Jump to content
Sign in to follow this  
skettles

puntatori laser sulle armi

Recommended Posts

ragazzi nei film si vede ke i militari delle FS ke fanno una qualsiasi incursione usano sempre dei puntatori laser.

Ora nella realtà,Dove si usano??In che situazione si usano??(tipo in campo aperto ecc)

 

 

grazie a tutti coloro ke risponderanno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono efficaci nel combattimento alle corte distanze, specificamente al chiuso.

Per le medie distanze si tende a preferire le ottiche tradizionali o i red dot

Share this post


Link to post
Share on other sites

Servono per la precisione. Pensa: tu centrerai quello che stai mirando e nessuno mira il bersaglio che miri te.

Poi dovete vedere che effetto fa quella "ragnaletta" di mirini laser che si intrecciano tra essi.

Poi un bersaglio illuminato con quei mirini laser è estremamente evidente a chi usa i mirini laser.

Share this post


Link to post
Share on other sites

inoltre quando ti vedi un pallino rosso sul corpo e non vedi chi te lo punta incominci pure a tremare....

 

Serve per non sprecare proiettoli perchè permette un colpo più "Sicuro"

Share this post


Link to post
Share on other sites

direi che vengono usate solo dalle SF, o dai gruppi d'intervento speciale tipo GIS dove bisogna essere certi di cosa si colpisce, in guerra non mi sembramo molto utili

Share this post


Link to post
Share on other sites

thank all

grazias todos

grazie a tutti

spazhibha

:okok::adorazione::adorazione:

Share this post


Link to post
Share on other sites

In guaeera i puntatori laser invece sono utli, ma si indicano bersagli da colpire.

Puoi segnalare un bunker o un carro armato corazzato.

Quei semplice pallino rosso è estremamente evidente con il visore notturno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si parlava di mirini laser sulle armi leggere, non di quelle che designano i bersagli per le bombe

Share this post


Link to post
Share on other sites

bhe pero' ha anche i suoi difetti; se mi trovo un puntino rosso in mezzo agli occhi,ovviamente me ne accorgo e mi riparo...pero' e' meglio averceli di sicuro :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites

guarda che se hai un puntino rosso in mezzo agli occhi non lo vedi se qualcun'altro non ti dice che c'è

Share this post


Link to post
Share on other sites

Confermo quanto detto da dread per esperienza personale nel softair, se punti una persona prima che se ne accorge ha già tre colpi piantati (naturalmente non sparerei mai in faccia)

Share this post


Link to post
Share on other sites

teoricamente a quei livelli con l addestramento che hanno, potrebbereo farne a meno, no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti il puntamento laser non è molto utilizzato dalle forze speciali, e ancor meno nel tiro mirato.

 

Trova la sua applicazione nel tiro istintivo.

 

Rammento (e chi spara sa cosa intendo) che ci vuole poco a imparare a mirare correttamente, e ovviamente il puntatore laser rende tutto ancora più semplice.

 

Ma piazzare il colpo con precisione lì dove stai mirando è cosa del tutta diversa.

 

Lì bisogna imparare a lavorare con il ditino indice... se no rischi di non beccare nemmeno un elefante a 25 metri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ho capito bene, perchè bisogna lavorare con l'indice...il suo scopo non è solo quello di premere il grilletto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

esistono anche i puntatori a laser IR per i fucili, ovvero il raggio si può vedere solo con i visori notturni, cosi il nemico non è allertato, si può usare anche per sengalare bersagli agli elicotteri ad esempio, il tipico esponente di questi sistemi è l' AN/PEQ 2

 

peq2.jpg

 

Infrared_laser_illuminator_designator_aimer.gif

Edited by easy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma io sapevo che specialmente le forze speciali usassero questo sistema.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il puntatore laser visibile è usato dalle forze di polizia per l'antiterrorismo, essendo particolarmente utile negli ambienti chiusi dove le distanze d'ingaggio sono valutabili in pochi metri, ma non certo nel campo d'azione delle forze speciali dove si preferiscono altri sistemi di puntamento.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma piazzare il colpo con precisione lì dove stai mirando è cosa del tutta diversa.

 

Lì bisogna imparare a lavorare con il ditino indice... se no rischi di non beccare nemmeno un elefante a 25 metri.

puoi spiegare cosa intendi con questa affermazione?

Share this post


Link to post
Share on other sites

penso che si riferisca al fatto che quando si spara l'azione del dito indice sul grilletto tende a muovere verso il basso l'arma. inoltre lo scatto vero e proprio a mette delle masse in moto (cane e percussore) e anche questo influisce sulla stabilità dell'arma. ce se ne può accorgere anche provando lo scatto a vuoto, senza che sia incamerato un proiettile (conviene mettere però un bossolo vuoto però, altrimenti l'arma si rovina): tenendo lo sguardo sulle tacche ci si accorge che nel momento in cui il cane si abbassa la mira si sposta

Edited by airborne

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'effetto è particolare e differente per ogni tipo di arma, aggiungo, quindi occorre sempre un buon addestramento specifico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bravo Airborne.

 

Infatti il rinculo non agisce mai sulla precisione: l'arma inizia a rinculare solo DOPO che il proiettile lascia la canna.

 

Se uno mira correttamente (e se l'arma non ha problemi) l'unica cosa che fa sbagliare il colpo è data dalla pressione del dito del tiratore sul grilletto.

 

E' il classico "strappo", che porta a sparare più in basso (in genere, ma può succedere anche che si spari a destra o a sinistra o combinazioni tra sinistra/destra e basso) rispetto al bersaglio.

 

Il tiratore inesperto, che non conosce questa cosa, non solo sbaglierà il tiro, ma potrebbe addirittura mancare un grosso bersaglio a pochi metri di distanza.

E non se ne renderà conto, perchè attribuirà la colpa al rinculo, o alla mira...

 

Persino il tremolio della mano è considerato relativamente ininfluente, rispetto allo strappo.

 

Si strappa perchè l'impugnatura non è corretta, si strappa perchè non si esercita la pressione nel modo giusto (progressività e direzione della pressione).

 

Chiaramente esistono altri errori nel tiro (errato utilizzo dei traguardi di mira, errata tecnica di mira e di messa a fuoco) ma mentre questi si correggono in 10 minuti, nel momento in cui impari come devi allineare bersaglio, organi di mira e occhio, e quale di essi devi mettere a fuoco (uno pensa: il bersaglio, no? No), la tecnica dello sparo inteso proprio come pressione del grilletto, è molto lunga e difficile da imparare.

 

Pensate che nell'addestramento in bianco, con la pistola, proprio per acquisire bene questa tecnica, si usa mettere una monetina in bilico sul mirino o sulla tacca di mira.

Il tiratore deve riuscire a mirare e a premere il grilletto facendo battere il cane, senza che la monetina cada.

Sia nel tiro a una mano che in quello (apparentemente più facile) a due mani.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×