Jump to content
Dominus

A-12 Avenger 2

Recommended Posts

è vero, incredibile

 

Dalla forma delle superfici di controllo e del muso credo si tratti un prototipo YF-22. L'equivalente per il Raptor dell'X-35 per il Lightning, quindi nulla di scandaloso a trovarlo all'AMARC.

Share this post


Link to post
Share on other sites
no... :blink:

è un raptor guardate la forma delle derive di coda e delle ali..è un f22 a tutti gli effetti :blink:

 

a mio parere si tratta di 2 mock-up, modelloni in scala 1:1 fatti di alluminio, plastica e legno per dare un'idea dell'aspetto finale del progetto. Non mi risulta che l'A-12 sia mai arrivato alla fase di prototipo volante e l'YF-22 è troppo avanzato tecnologicamente per essere abbandonato in quel modo, con tutta la tecnologia "sensibile" che contiene!

 

Visto in pianta l'A-12 assomiglia molto alle anticipazioni del B-2 comparse sulle riviste nella prima metà degli anni 80.. che ci sia stato un "travaso" di tecnologie tra Northrop e Grumman?

Share this post


Link to post
Share on other sites

northrop e gruman sono un unica società

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
northrop e gruman sono un unica società

 

 

Dal 1994. Prima erano due compagnie separate.

Share this post


Link to post
Share on other sites
a mio parere si tratta di 2 mock-up, modelloni in scala 1:1 fatti di alluminio, plastica e legno per dare un'idea dell'aspetto finale del progetto. Non mi risulta che l'A-12 sia mai arrivato alla fase di prototipo volante e l'YF-22 è troppo avanzato tecnologicamente per essere abbandonato in quel modo, con tutta la tecnologia "sensibile" che contiene!

 

Visto in pianta l'A-12 assomiglia molto alle anticipazioni del B-2 comparse sulle riviste nella prima metà degli anni 80.. che ci sia stato un "travaso" di tecnologie tra Northrop e Grumman?

Chiudo definitivamente l'OT

L'ipotesi Mock Up è la più veritiera (anche perchè entrambe gli YF-22 che parteciparono al bando ATF sono esposti in qualche museo aeronautico americano, uno di sicuro si trova assieme all'YF-23 al National USAF Museum presso la Wright-Patterson AFB).

 

E' plausibile che si tratti anche dei resti del primo F-22 prodotto che durante le fasi di test e sviluppo alla Nellis AFB subì un incidente subito dopo il decollo. Dico che è plausibile perchè l'aereo è visibile solo su alcune mappe satellitari, quindi se ne deduce che solo temporaneamente sia stato parcheggiato in quell'aerea riservata.

Edited by paperinik

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dopo il bombardiere Tupolev Tu-95 messo in vendita lo scorso anno, ora emerge su eBay anche il tettuccio di un aereo che non è mai esistito .... lo "A-12 Avenger II" ....

 

Vedere per credere ....

 

http://www.flightglobal.com/blogs/the-dewline/2011/12/how-an-a-12-avenger-ii-canopy.html

 

 

30bzrzs.jpg

 

 

Avrebbe dovuto essere il successore "stealth" dello "Intruder", ma venne cancellato nel 1991 causa ritardi ed aumenti dei costi.

Questo ha portato ad una contesa legale fra costruttori e Dipartimento della Difesa che dura ormai da due decenni e sulla quale non è stata ancora scritta l'ultima parola ....

 

http://en.wikipedia.org/wiki/McDonnell_Douglas_A-12_Avenger_II

 

Il tutto mi porta a pensare che qualcosa di analogo stia accadendo ai giorni nostri .... :hmm:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh dell' Avenger II non avevo mai sentito parlare...infatti l'avevo scambiato per il tettuccio di un Ho-229 <_<...da quanto ho letto comunque mi sembra non sarebbe stato molto utile un bombardiere imbarcato...all'epoca gli americani avevano un solo tipo di aereo stealth, l'F-117, che non era imbarcabile e aveva un autonomia relativamente breve, ma era un eccellente bombardiere tattico con un buon carico bellico quindi un altro bombardiere a corto raggio sarebbe stato spesso superfluo...e poi di li a qualche anno sarebbe entrato in servizio il B-2, che per quanto enormemente costoso rimane un ottimo bombardiere strategico...

Share this post


Link to post
Share on other sites

...da quanto ho letto comunque mi sembra non sarebbe stato molto utile un bombardiere imbarcato...all'epoca gli americani avevano un solo tipo di aereo stealth, l'F-117, che non era imbarcabile e aveva un autonomia relativamente breve, ma era un eccellente bombardiere tattico con un buon carico bellico quindi un altro bombardiere a corto raggio sarebbe stato spesso superfluo...e poi di li a qualche anno sarebbe entrato in servizio il B-2, che per quanto enormemente costoso rimane un ottimo bombardiere strategico...

Perchè .... lo "Intruder", o il "Buccaneer" della Royal Navy, si sono forse rivelati inutili nel corso della loro carriera?

Che c'entra lo F-117 dell'Air Force con la Marina USA che aveva le proprie specifiche necessità in campo tattico?

E che c'entra, inoltre, il B-2 che appartiene a tutt'altra categoria?

Qui si sta parlando di un aereo da attacco imbarcato destinato a sostituire un altro aereo da attacco imbarcato .... e quello, nei piani della US Navy, doveva essere lo A-12.

Cancellato quello, la Lockheed si fece avanti proponendo una versione navalizzata del suo F-117 denominata F-117N .... ma la cosa non ebbe seguito ....

 

f20ab5.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh appartengono a categorie diverse e ruoli differenti ma io parlavo di aerei stealth...e comunque perchè non proseguì il progetto dell'F117N?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Navigando, ho trovato per caso che fine abbia fatto il mock-up dello A-12, nelle immagini dell'articolo che segue si vedono nei pressi degli F-16 e un F-35, il che aiuta a capire meglio le proporzioni che avrebbe avuto l'A-12 appunto.

 

http://www.urbanghostsmedia.com/2010/08/virtual-globetrotting-reveals-secret-a-12-avenger-stealth-plane/

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una disputa senza fine .... che si sta avviando alla conclusione ....

 

Administration Seeks Authority For U.S. Navy To Receive A-12 Settlement ....

 

In a sign of movement in the epic legal battle over the A-12 Avenger II, the Obama administration is asking Congress to allow the Navy to accept a settlement in the case.

 

Fonte .... http://www.aviationweek.com/Article.aspx?id=/article-xml/awx_05_21_2013_p0-580920.xml

 

ajwis6.jpg

 

.... forse .... :unsure:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualche notizia sull'Avenger:

 

 

 

 

FORT WORTH — It has gone by names like “Dorito” and “UFO.” And for a long while, its future was in peril.

 

But thanks to some North Texas aircraft fanatics and aviation old-timers, the mockup of the A-12A Avenger Stealth Fighter — developed by General Dynamics in Fort Worth but never built — is expected to emerge with a fresh coat of paint at the B-36 Peacemaker Museum near Meacham Airport. “It’s really great that it didn’t get destroyed,’’ said Bob Adams, president/CEO of the B-36 Peacemaker Museum. “It’s a cool aircraft. When you see it, everybody is going to think it’s a spaceship. People just don’t realize how much has been built in the Dallas/Fort Worth area.”Early Friday, separate sections of the mockup — two 17-foot wing tips and a 40-foot main cabin — were transported from Lockheed to the museum on flat-bed trailer trucks. “It was quite a sight,” Adams said. “We stopped a lot of folks on Loop 820.” The Avenger made it safely to a back lot of the museum, Adams said late Friday afternoon. “She is parked, ready to be put back together,’’ he said.

The mockup of the two-engine fighter with no rudder is the only thing that’s left of the A-12A Avenger program, which was under development in Fort Worth until 1991. It was supposed to replace the Navy’s A-6 Intruder, the F-14 Tomcat and the Air Force’s F-111, Adams said. But in 1991, then-Secretary of Defense Dick Cheney terminated the Avenger program as a result of cost overruns and political divisiveness in Washington, D.C., said Buster Cleveland, a former quality control employee at General Dynamics, which was later acquired by Lockheed Martin.

The cancellation of the program caused thousands of layoffs at the westside plant, Cleveland said. “There was lot of ill feeling back then,’’ he said.

Cleveland didn’t lose his job, but was moved to conduct quality control for the F-16 jet fighter, he said. He recalls some of the high-tech components of the Avenger, such as its composite construction.

“It was all new to us,’’ he said. “It was a challenge to come up and build everything at one point.”

The Avenger’s mockup is “just like the real airplane,’’ he said. “Test pilots would come up every once in a while and utilize it for cockpit procedural training.” It was not made to fly but the Navy used it to write procedures for engine installation and removal, he said.

The Avenger mockup has been parked at various locations for more than two decades, Adams said. It started at the west-side plant and then was moved to Carswell Air Force Base for years. Years later, when Carswell became the Fort Worth Naval Air Station-Joint

Reserve, it was moved back to a field at Lockheed Martin, Adams said.

“It’s been sitting out in a field since 2005,” he said. “Finally, it’s been released to the Veterans Memorial Air Park.”

The A12-A Avenger was built as a two-seat, two engine, carrier-based medium fighter for air-to-air, air-to-ground, all-weather, or night attack. It was equipped with a pair of turbofan engines, each developing about 13,000 pounds of thrust, Cleveland said. The museum’s supporters are hoping to raise $6,000 to paint and renovate the aircraft. It will be parked at the back of the museum until it is ready for display.

“We’re going to put it on display so the world can see it,’’ Adams said. The Avenger will join the museum’s showcase aircraft, including an F-111 and an F/A-18 Blue Angel.“We’re very excited about this whole operation,” Adams said. “It is about the history of North Texas aviation.”

“We love it when we can show something to do with North Texas aviation,’’ he said. “That’s what our museum is all about.”


 

Edited by fabio-22raptor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarà finita davvero?

 

Government, Contractors Reach Deal In A-12 Dispute ....

 

Boeing and General Dynamics finally have reached an agreement in the longstanding dispute over the cancellation of the U.S. Navy’s A-12 Avenger stealth aircraft program.

The nearly $400 million agreement would bring the case to an end in exchange for in-kind payments from the companies to the Navy.

The three parties will ask the U.S. Court of Federal Claims to dismiss the case, according to the Justice Department.

 

Fonte .... http://www.aviationweek.com/Article.aspx?id=/article-xml/awx_01_23_2014_p0-657648.xml

 

o03psk.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Siccome nei rendering del B-21 ci si è ben guardati dal mostrare la configurazione degli scarichi motore (e chissà quando la mostreranno...), son voluto andare a rivedere cosa si fossero inventati quelli del team General Dynamics-McDonnell Douglas per il defunto Avenger II.

 

Come noto non ci sono molte immagini dell’A-12. Quel poco che è stato costruito è stato anche demolito, ma qualche immagine dei mokeup serve a farci capire la soluzione adottata per i propulsori.

I due F412-GE-400 erano posizionati al centro della pianta del velivolo e più in alto possibile nello spessore alare, con le prese d’aria poste sulla parte inferiore del bordo d’attacco alare mentre delle guide flusso ne mascheravano i condotti. Anche gli scarichi erano sulla parte inferiore ed avevano una forma ad S e una sezione terminale schiacciata ed appiattita, per meglio diluire i gas combusti con l'aria fredda esterna.

 

L’andamento del condotto era quindi giù-su-giù, esattamente il contrario di quello del B-2, dove prese d’aria e scarichi sono sopra l’ala.

 

 

A-12-FSM-Avenger-II-stern-close-up-of-sl

 

 

 

1363405130_125.jpg

 

Sotto il moke up del motore con il condotto ad S dello scarico.

 

F412-GE-400%20Fort%20Worth.JPG

 

GEF412-D5F2_002.jpg

 

 

GEF412-D5F2_003.jpg

 

 

In entrambi i casi l’andamento ad “S” dei condotti è indispensabile a nascondere bene i motori sia davanti che dietro, per una stealthness all-aspect, ma mi pare che si sia data una diversa priorità alle cose: in particolare sul B-2 si è puntato a mascherare bene i motori anche dal basso, specie nei confronti dei sensori IR, mentre sull’A-12 si è fatta maggiore attenzione a una configurazione aerodinamicamente meno disturbata possibile del dorso alare, quello che in gran parte contribuisce alla portanza e che consente quindi di massimizzare la pulizia aerodinamica, l'autonomia e le prestazioni a bassa velocità, cose prioritarie per un velivolo imbarcato che vuole essere più compatto possibile.

 

A-12-2.jpg

 

Poco noto che la controllabilità a bassa velocità, notoriamente critica in un velivolo privo di superfici di controllo di coda capaci di sviluppare un grande momento di beccheggio, era incrementata grazie a una superficie mobile al bordo d’uscita (n.6 nel disegno sotto) che era investita in pieno dal flusso di scarico dei motori e che ne costituiva un inedito sistema di vettoramento della spinta.

4618699.jpg

 

Interessante che, con buona pace dei critici dell’F-35C, anche qui e vent'anni prima, la distanza longitudinale fra il carrello principale e il gancio di appontaggio era ridotta ai minimi termini e questo aveva un inedito sistema di retrazione verso l’avanti in mezzo ai due vani motore, per liberare la zona posteriore dove c’erano gli scarichi

 

4599222.jpg

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa del flusso di scarico che andava ad investire la superficie mobile non la sapevo. In pratica i gas spingevano sul pannello mandandolo in picchiata. Mentre tirando a se la barra di controllo lo spoiler si sarebbe "alzato" e venendo investito dall'aria che scorreva sulla parte superiore del velivolo, avrebbe dovuto "schiacciare" sulla parte posteriore facendo alzare il muso. Corretto?

Edited by fabio-22raptor

Share this post


Link to post
Share on other sites

Già. Il getto dei gas di scarico veniva di fatto deviato, ma contemporaneamente veniva modificata la curvatura del profilo alare e veniva deviato anche il flusso freddo dell'aria esterna. In particolare i gas di scarico davano energia allo strato limite del flusso esterno allontanando il rischio di stallo anche a bassa velocita e con elevate deflessioni della superficie mobile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Interessantissimi questi dati. Sono sempre stato appassionato dell'A-12 ed è un peccato non averlo visto in azione. Prometteva, per i tempi, di essere realmente rivoluzionario. Una cosa che mi ha sempre colpito è che la prima generazione di aerei stealth doveva far affidamento su queste forme strane ed estreme, mentre gli attuali sono molto più convenzionali nel loro aspetto generale e ottengono comunque risultati di invisibilità di tutto rilievo e anzi superiori.

 

Immagino che non esistano ipotesi sul livello di stealthness di questo progetto, vero? Ad esempio in raffronto al più o meno coevo F-117....

Edited by Signs_of_Life

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×