Jump to content

Signs_of_Life

Membri
  • Content Count

    136
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Signs_of_Life last won the day on September 2 2017

Signs_of_Life had the most liked content!

Community Reputation

15 Normale

About Signs_of_Life

  • Rank
    Tenente

Recent Profile Visitors

317 profile views
  1. Sì, è interessante anche se penso che i dati su Mig 29 e Su 27 siano un po' esagerati, ma credo che all'epoca fossero solo delle stime e delle ipotesi. C'è un dato che non sono sicuro di aver capito, che è quello in tabella numero 12 e 13 (supersonic flyout). Non mi capacitavo del fatto che l'F-15A avesse il valore peggiore di tutti; la mia interpretazione del dato è che si tratta del raggio d'azione alla massima velocità raggiungibile. L'F-15 ha la più alta velocità di punta (indicata in circa Mach 1.7 con 8 missili AA), ma a quella velocità evidentemente è anche quello col consumo maggiore e quindi col raggio d'azione minore (indicato in circa 100 miglia nautiche). Ma forse non ci ho capito niente...
  2. Buonasera, spero che la sezione sia giusta. Per chi mastica l'inglese segnalo questo memorandum tecnico del Langley Research Center della NASA, datato gennaio 1985, che raffronta diversi caccia americani, da quelli serie 100 fino ad arrivare ad F-16 e F-18, secondo una varietà di parametri. Anche se datato, lo giudico comunque interessante perché non mi capita spesso di vedere messi in comparazione diretta questi velivoli. Vogliate magari commentare... grazie! https://ntrs.nasa.gov/archive/nasa/casi.ntrs.nasa.gov/19850010645.pdf
  3. Certo non mi sfugge il B-2, il quale ovviamente non ha alcuna pretesa di manovrabilità simile a quella che si richiede a un caccia monoposto.
  4. È possibile ipotizzare velivoli completamente privi di piani di coda orizzontali e verticali e con motori utilizzanti ugelli completamente orientabili (non solo sul piano verticale) in modo da rimpiazzare completamente la funzione di tali superfici aerodinamiche?
  5. Chiedo scusa ma mi sembra che nelle varie discussioni l'accento fosse più sull'aspetto politico e industriale della cosa... ciò che davvero si richiede alla prossima generazione di caccia da un punto di vista meramente tecnico non sono riuscito a capirlo. Se i moderatori ritengono, chiudano pure ci mancherebbe.
  6. Perché si parla di "motivi ideologici" dietro il rifiuto dell'F-35 in favore del Super Hornet? Dopotutto, sono entrambe macchine americane...
  7. Salve a tutti di nuovo. Incuriosito dai vari progetti che si stanno abbozzando in USA, in Europa e anche in Russia per velivoli da combattimento del futuro, mi sono chiesto in quale direzione effettivamente si vorrà spingere la progettazione degli aviogetti di sesta generazione e in che settore vi sarà il maggiore "salto" evolutivo rispetto a quelli di quinta. Non sono certo il primo a farmi questa domanda e sicuramente nel forum ne avete già dibattuto. Il principale elemento che mi sembra di riuscire a cogliere è l'estrema necessità, manifestata un po' dappertutto, di autonomia e raggio d'azione, che non sembrano mai abbastanza. Da qui il fiorire di tutta una serie di serbatoi conformal nei vecchi velivoli di quarta generazione, tradizione inaugurata con l'F-15, poi seguita dall'F-16 e infine dall'F-18. I velivoli di quinta in effetti hanno subito puntato per una dotazione di propellente di gran lunga superiore ai precedenti. Mi sembra quindi di comprendere che l'enfasi sarà su quello, forse unitamente a una maggiore spinta sulle caratteristiche di supercruise. Altro? Cercando su Wikipedia ho trovato questo primo elenco di massima di requisiti: Deemphasis of the stealth characteristics of fifth-generation fighters in favor of increased speed and range. More modular design going beyond wing hardpoints with primary aircraft components able to be swapped out within hours to optimize for the mission requirements and easing the introduction of future upgrades. Single-seat-only cockpits with training occurring mostly in simulators. Optionally manned with the same airframe capable of conducting remote controlled or AI-controlled missions. Controlling a swarm of drones acting in both a defensive and reconnaissance role for the controlling fighter. Battlefield data fusion with the aircraft acting as a network node capable of receiving and relaying data to multiple other platforms such as other aircraft, ground vehicles or satellites and processing that data onboard to dynamically generate new target lists or update mission parameters on the fly. Increased-range stand off weapons with the drones conducting reconnaissance within enemy airspace and supplying targeting data to the fighter which remains safely outside enemy airspace. Greater electrical power generation to enable equipping directed-energy weapons such as a laser CIWS. Virtual cockpit helmet-mounted display allowing the pilot 360-degree vision and doing away with cockpit displays. Inutile dire che il punto che più mi ha sorpreso è il primo, sempre che abbia compreso correttamente: davvero la tendenza per il futuro è di dare MENO enfasi alle caratteristiche stealth? Non mi sembrava un trend destinato a invertirsi. Commenti?
  8. L'F-117, opportunamente aggiornato sia dal punto di vista software, sia hardware, avrebbe ancora senso in uno scenario moderno? Sarebbe cost/effective? Ipoteticamente.
  9. Grazie ancora Flaggy per l'esaustiva disamina. Certo che se quelli al lato dell'abitacolo sono degli IRST, non vedo come possano tornare di grande utilità perché sembrano davvero microscopici se li paragoniamo a quelli in uso sulla famiglia Flanker o al Pirate dell'Eurofighter. I Fast Packs saranno, come sull'F-15E, in configurazionee fissa e inamovibile, a differenza degli F-15C/D che invece volano preferibilmente senza... giusto? Comunque, se prescindiamo dall'anzianità concettuale di fondo e dalla scarsa utilità nel distrarre fondi a velivoli più moderni, sembra ancora un bel "ferro"... ...Due domande. Primo: quanto è fattibile, secondo te, l'utilizzo futuro dell'F-35 come caccia da difesa e superiorità aerea da affiancare all'F-22, magari in una versione ottimizzata? Te lo chiedo qui perché è, di fatto, l'unica soluzione alternativa a ulteriori Eagle. Ne avevamo già parlato, ma magari nel frattempo ci sono state novità e rumors... Secondo: quando parli della traccia radar dell'Eagle non posso fare a meno di pensare al programma Have Glass che, sull'F-16, consentì di abbattere la RCS tramite espedienti come vernici RAM e trattamento del canopy con materiali conduttivi. Mi chiedevo se non si fosse mai ipotizzato qualcosa del genere anche sull'F-15, in quanto caccia di punta dell'USAF, o se si fosse scartato a priori vista la configurazione del velivolo completamente incompatibile con qualsiasi tentativo di riduzione della traccia radar (l'F-16, oltre a essere assai più piccolo, è molto più arrotondato e raccordato nelle sue forme). Ti ringrazio come sempre in anticipo.
  10. Sarebbe interessante a questo punto un'analisi tecnica e tattica, oltre che politica ed economica, di questo "nuovo" velivolo. Opererà come caccia da difesa aerea in sostituzione dei più vecchi Charlie, vero? Avrà la cellula biposto ma sarà portato in volo preferibilmente da un solo aviatore. E le missioni in configurazione biposto quali si presume che siano? Caratteristiche tecniche? Derivato dall'ultima versione dell'E da export, ma con quali varianti? Il numero massimo di missili trasportabili sarà di quanti? 16? 20? Comandi fly-by-wire e cellula rinforzata, quindi come saranno le prestazioni rispetto al C? Insomma sarebbe bello disquisire un po' degli argomenti che più ci stanno a cuore da appassionati di tecnica. Fermo restando che, da fan dell'Eagle che è da sempre il mio caccia preferito, trovo l'acquisizione di questa nuova versione un errore e avrei optato per più F-35... se vogliamo in una ipotetica versione "ADF" ottimizzata per l'intercettazione e la superiorità aerea.
  11. Ah, ecco! Mi sembrava di ricordare che ci fosse qualche collegamento con l'EFA, ma non ne ero sicuro! Ora che me lo fai rammentare, in effetti, il Super Hornet 2000 (insieme alle altre varianti) compariva proprio in un articolo in cui si vagliavano le possibili alternative al caccia europeo. Certo che una modifica così radicale non va molto distante dal progetto di un aereo completamente nuovo. Le stime di costo della MDD mi sembrano ottimistiche. Grazie Flaggy, enciclopedico!
  12. Buongiorno a tutti. Gironzolando qua e la, mi sono imbattuto in questo schizzo di una versione canard dell'F-18. Mi è tornato in mente di averne sentito parlare tantissimi anni fa, un un articolo su RID (se ben ricordo). E poi mai più. Hornet 2000 era il nome di questo concept, se la memoria mi sostiene. Chiedo a Flaggy o ad altri esperti cosa ricordano di questo concetto e quali altre informazioni possono fornirmi. Grazie! https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn%3AANd9GcSwTN37weawh_REpXcpWk3qiCu9ll2LrUcr4ePSK7Vt2DcJbaHE
  13. Buonasera a tutti. in un breve racconto che sto scrivendo vi è una "scena" ambientata in una corte marziale. Dove posso trovare una trascrizione fedele di una sentenza di una corte marziale / tribinale militare? Tra l'altro non so neppure se siano effettivamente disponibili da qualche parte. Non importa l'argomento, volevo solo copiare un po' il linguaggio che viene utilizzato per assicurarmi di scrivere qualcosa di fedele e realistico. Grazie anticipatamente!
  14. Bellissima foto. Questa soluzione per le prese d'aria mi ha sempre affascinato ed è uno dei tratti distintivi di questo progetto. Una volta vidi un'immagine in cui le due prese avevano una inclinazione diversa tra loro. Mi sono sempre chiesto se è previsto che si possano muovere anche in modo differenziale (non ho guardato per questione di tempo i video postati nella loro interezza: magari ne trarrei da solo la mia risposta). Per quanto concerne i petali degli ugelli, se non erro l'F-15 Streak Eagle da record li ripristina in quanto la loro presenza riduce di qualche punto percentuale la resistenza aerodinamica. Sbaglio o anche in alcune versioni export i petali sono presenti?
×
×
  • Create New...