Jump to content
Sign in to follow this  
Gianni065

Pardo's Push

Recommended Posts

Non troverai nulla in italiano, mi spiace.

 

Dovrai accontentarti del mio racconto.

Almeno è in italiano.

 

Il capitano Robert Pardo (oggi tenente colonnello in pensione, che continua a volare per diletto) ha fatto 132 missioni operative in Vietnam.

 

Il 10 marzo del 1967 era in volo assieme all'operatore di sistemi tenente Steve Wayne, sul suo F-4C Phantom II serial no. 64-0839 con codice radio "Cheetah Two", nell'ambito di una sezione di quattro aerei del 433th TFS denominata "Cheetah Flight".

 

La sezione era inserita in un pacchetto di strike contro una fabbrica di armi situata a Thai Nguyen, una località situata a poco più di 50 km a Nord di Hanoi e pesantemente difesa dall'antiaerea perchè quella era la più grossa fabbrica di armi vietnamita.

 

Il pacchetto di strike era composto da una quarantina fra F-4C ed F-105.

 

Il Cheetah Flight aveva il compito di assicurare la scorta del pacchetto contro eventuali MIG nemici e nel caso i MIG non si fossero alzati in volo, essi avrebbero dovuto a loro volta bombardare il bersaglio prima di rientrare.

 

Si trattava sicuramente del compito più rischioso, perchè i quattro Phantom-II sarebbero stati gli ultimi ad attaccare e avrebbero dovuto affrontare un'antiaerea agguerrita senza alcun effetto sorpresa.

 

Per questa missione, i loro F-4C erano stati armati con 6 bombe da 750 libbre e quattro missili aria-aria.

 

Nel corso del secondo passaggio di attacco, l'F-4C no. 63-7653 del Capitano Earl D. Aman (addetto ai sistemi capitano Robert W. Houghton) call sign Cheetah Four, già danneggiato dal fuoco nemico, fu colpito ripetutamente dall'antiaerea.

 

Anche l' F-4 di Pardo fu colpito ripetutamente, e proprio mentre si stava allontanando dal bersaglio in rotta di scampo, incassò un colpo da 37 mm che mandò il tilt il sistema elettrico.

Incredibilmente, però, il Phantom continuava a volare e restava governabile.

 

Invece l' F-4 di Aman perdeva troppo carburante, ed uno dei motori era fuori uso, e fu subito chiaro che non ce l'avrebbe mai fatta nè a tornare alla base, nè a raggiungere un tanker.

 

I due caccia danneggiati salirono velocemente a una quota di sicurezza di 30000 piedi, anche per risparmiare carburante, e si fecero un check a vicenda.

 

Pardo dovette comunicare ad Aman che il suo aereo perdeva carburante, Aman rispose che se n'era accorto, perchè gli erano rimasti 2000 libbre di carburante contro le 7000 occorrenti per rientrare. Aman avvertì Pardo che stava per comandare l'eiezione.

 

A quel punto Pardo urlò: "Aspetta, non eiettarti! Voglio tentare una dannata cosa per aiutarvi a venir fuori di qui!"

 

Pardo: "Estrai il gancio di arresto, ti dò una spinta per uscire da qui"

 

Pardo si avvicinò con il muso al gancio di arresto e tentò di spingere l'aereo di Aman, ma le sue prese d'aria inghiottirono la turbolenza del Phantom di Aman ed i motori stavano per spegnersi.

Pardo dovette allontanarsi subito.

 

Nel frattempo anche il secondo motore di Aman andò in Flame Out e il caccia, privo di propulsione, iniziò a perdere quota a 3000 piedi al minuto e mantenendo una velocità di soli 250 nodi.

 

A quel punto Pardo ci riprovò, ma questa volta toccò il gancio di arresto con il tettuccio e iniziò a spingerlo.

 

La cosa funzionò, anche se il contatto poteva essere mantenuto per non più di 15-30 secondi a causa delle turbolenze.

 

Il gancio di arresto si trovava proprio di fronte alla faccia di Pardo: se il parabrezza si fosse rotto, Pardo avrebbe fatto una brutta fine.

 

Dopo un po' di queste spinte, il parabrezza di Pardo iniziò a essere attraversato da una serie di preoccupanti crepe!

Allora Pardo decise di puntare il gancio con il montante del parabrezza, e continuò a spingere l'amico.

 

I due aerei continuavano a perdere quota, ma il rateo di discesa era diminuito a soli 1000 piedi al minuto.

 

Nel frattempo il motore di sinistra di Pardo iniziò a surriscaldarsi: la temperatura passò da 600 a 1000 gradi Celsius e si accese la spia di incendio.

Pardo fu costretto a spegnerlo.

 

I due aerei procedetterò così con un solo motore per entrambi!

 

I due aerei puntavano verso il Laos , mentre dalla Thailandia si erano già alzati in volo due elicotteri del servizio Combat SAR scortati da una sezione di A-1E Skyraider.

 

Pardo sperava di poter raggiungere una coppia di tanker che era stata fatta decollare apposta per loro, ma la perdita di un motore rendevano ormai impossibile questo tentativo.

 

Appena raggiunto il confine con il Laos, dopo oltre 10 minuti di questa "spinta", Aman e Houghton si eiettarono.

 

Pochissimi minuti dopo, anche il motore di destra di Pardo diede forfait e si spense.

Pardo e Wayne si eiettarono.

 

Purtroppo, nonostante il fatto che fossero tutti e quattro "atterrati" in Laos, le truppe nord-vietnamite li avevano visti scendere e si precipitarono per catturarli.

 

Houghton aveva riportato una lesione ad una vertebra, e non ce la faceva più a correre, quindi si lasciò cadere a terra, avvisò via radio la squadra di soccorso, impugnò il suo revolver calibro .38, e attese l'arrivo del nemico, deciso a morire combattendo pur di non cadere prigioniero.

 

Proprio come nei film, quando i guerriglieri si stavano avvicinando, arrivarono gli Skyraider che fecero un primo passaggio a quota radente per localizzare il pilota e la posizione del nemico, e mentre i velivoli si preparavano al secondo passaggio per colpire il nemico, questi ultimi si volatilizzarono fuggendo nella foresta per evitare l'attacco.

 

A quel punto giunse uno dei due elicotteri SAR che mise in salvo Houghton.

 

Gli elicotteri recuperarono anche Wayne e Aman senza problemi.

 

Al contrario, Pardo, con due vertebre fratturate, fu raggiunto dai nord-vietnamiti che stavano per catturarlo.

 

Per ben 45 minuti gli Skyraider mitragliarono e bombardarono le truppe nemiche tenendole lontano dal pilota ferito, finchè un elicottero lo trasse in salvo.

 

Quello che Pardo non sapeva, era che durante la guerra di Corea di era verificato un episodio simile: nel 1952 l'asso Robbie Risner aveva spinto con il suo F-86 un altro F-86 danneggiato, consentendogli di evitare l'eiezione in territorio nord-coreano.

All'epoca l'USAF aveva emanato una direttiva in cui proibiva ai piloti di tentare di nuovo una cosa del genere, perchè giudicata eccessivamente rischiosa.

 

Così Pardo fu giudicato colpevole di aver violato una direttiva USAF e di aver causato la perdita del proprio Phantom, ed ebbe una nota di demerito !!!

 

Solo nel 1989 l'USAF riconobbe l'eroismo del pilota: tutti e quattro i piloti furono insigniti della Silver Star: Pardo e Wayne per l'eroismo dimostrato nel salvare i due amici, Aman e Houghton per l'eroismo dimostrato nel voler effettuare il secondo passaggio di bombardamento pur essendo già stati colpiti e danneggiati dall'antiaerea.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ero a conoscenza degli episodi...

Veramente eroici! Non deve essere per niente facile, tamto più con l'aeereo danneggiato...

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche nella serie JAG avevano fatto una cosa simile ma con 2 Tomcat

 

 

che condanna ha avuto Pardo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Gianni065 per il tuo racconto sul Pardo's Push! Ti dispiace se inserisco il tuo racconto nel mio sito? Grazie ancora ! Fede 1979

ù

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie Gianni065 per il tuo racconto sul Pardo's Push! Ti dispiace se inserisco il tuo racconto nel mio sito? Grazie ancora ! Fede 1979

ù

Fai pure Fede.

 

Questa è una foto di Pardo (a sinistra) e Wayne.

 

Quanto alla condanna, Pardo ebbe solo una nota riservata di richiamo.

 

Infatti l'intenzione era di sottoporlo alla Corte Marziale, ma tutti i piloti del suo reparto si ribellarono, e intervenne anche un Senatore in sua difesa.

 

Inoltre un paio di mesi dopo l'episodio del Push, Pardo diede nuovamente prova del suo eroismo: mentre volava una CAP di scorta ad un gruppo di F-105, la sua sezione intercettò 14 MIG-17 che stavano per attaccare gli F-105.

 

Pardo abbattè il primo MIG-17 con un missile Sidewinder, e la sua sezione ne buttò giù altri tre.

 

A quel punto Pardo iniziò ad ingaggiare gli altri MIG-17, ma ben cinque missili andarono a vuoto senza colpire il bersaglio.

 

Ciò nonostante, la sua tenacia tenne impegnati i MIG che alla fine preferirono darsela alla gambe, e gli F-105 poterono continuare indisturbati la propria missione di bombardamento.

 

Per cui l'USAF preferì non calcare la mano, ed emise una nuova direttiva in cui ordinava perentoriamente ai piloti di non tentare più manovre di "Push".

 

Pardo si è ritirato dall'USAF dopo vent'anni di attività di volo e ben 4500 ore volate sui caccia, comprese 100 missioni operative sul Vietnam del Nord.

Al suo attivo ebbe quattro caccia nemici abbattuti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
anche nella serie JAG avevano fatto una cosa simile ma con 2 Tomcat

Non ho mai visto la serie JAG.

 

Però l'episodio cui ti riferisci è "True Callings", ambientato in Serbia.

 

Gli autori della serie hanno ammesso di essersi ispirati al "Pardo's Push" e hanno anche espresso questo riconoscimento:

 

Captain Robert Pardo used his

F-4 Fantom to push a fellow

American's badly damaged jet from

North Vietnam into friendly territory.

We salute Captain Pardo for his

inspirational courage and ingenuity.>>

 

Ecco la foto che dicevo prima:

 

id98img3.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
anche nella serie JAG avevano fatto una cosa simile ma con 2 Tomcat

Non ho mai visto la serie JAG.

 

Però l'episodio cui ti riferisci è "True Callings", ambientato in Serbia.

 

Gli autori della serie hanno ammesso di essersi ispirati al "Pardo's Push" e hanno anche espresso questo riconoscimento:

 

Captain Robert Pardo used his

F-4 Fantom to push a fellow

American's badly damaged jet from

North Vietnam into friendly territory.

We salute Captain Pardo for his

inspirational courage and ingenuity.>>

 

Ecco la foto che dicevo prima:

 

id98img3.jpg

riguardo al titolol sinceramente non me lo ricordo più

io guardo quella serie oltre perchè è carina ma anche perchè diventare come il protagonista mi piacerebbe un casino (avvocato e pilota )

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gianni hai una foto che mi fa vedere cosa è il gancio di arresto in un aereo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

e quello ke usano x arrestarsi kuando atterrano..kredo ke se vai alla home del sito...nelle foto dell' F-18 li kredo ci sia una kon 2 uomini ke non so kosa fanno sul gancio d'arresto...

 

 

Ekko i link:

 

 

http://www.aerei2.altervista.org/Immagini/...t/F-18E_10b.jpg

 

 

 

http://www.aerei2.altervista.org/Immagini/...t/F-18E_01b.jpg

Edited by Carlo

Share this post


Link to post
Share on other sites

..e questo è il modo in cui è stato usato nella vicenda

 

f4c93.gif

Edited by phoenix

Share this post


Link to post
Share on other sites

semplicemente si stanno trainando l'aereo...nulla di particolare carlo! :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

???ma ke dici??non avevi kiesto dellle foto del gancio d'arresto??...bho...

 

:P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bè, Mav, niente di particolare ;);) lo vedo tutti i giorni sai... :D:D;)<_<

Bè, Gianni, grazie di averci portato al corrente di questa magnifica ed eroica vicenda!!! solo una cosa WOW!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
anche nella serie JAG avevano fatto una cosa simile ma con 2 Tomcat

 

 

che condanna ha avuto Pardo?

infatti l'episodio era dedicato alla coraggiosa azione di pardo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
semplicemente si stanno trainando l'aereo...nulla di particolare carlo! :P

 

No maverick... non è quello davanti ke traina quello dietro... è quello dietro ke spinge quello davanti!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

carlo io ti ho risposto a questa tua affermazione:

 

kredo ci sia una kon 2 uomini ke non so kosa fanno sul gancio d'arresto...

 

scrivendo questo: semplicemente si stanno trainando l'aereo...nulla di particolare carlo

Share this post


Link to post
Share on other sites

io intendevo nelle foto ke ti ho linkato ke ci sono 2 uomini ke non so ke fanno kn il gancio....non parlavo di pardo :P

 

 

lool basta plizz perché la mia testa sta fondendo ora m'hai konfusooo!! :lol :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti, mi sono appena iscritto, inanzitutto voglio fare i complimenti per il sito e il forum; ho letto la discussione sull'impresa del pilota, impresa che ho conosciuto da telefilm Jag.

 

Visto che siamo in ambito di grandi imprese vorrei segnalarne un altra, su cui magari qualcuno ne saprà qualcosa di più: ossia l'appontaggio sulla portaerei Forrestal con un Hercules C-130 avvenuto il 30 ottobre del 1963, ad opera del tenente di Marina James H. Flatley e del suo secondo, il Capitano di Corvetta W.W. "Smokey".

Ammetto anche in questo caso, ne sono venuto a conoscenza sempre dal telefilm jag; addirittura alla fine dell'episodio veniva mostrata la sequenza dell'appontaggio...

 

Non ho ritenuto di aprire un altro post, questo mi sembrava adeguato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Salve a tutti, mi sono appena iscritto, inanzitutto voglio fare i complimenti per il sito e il forum; ho letto la discussione sull'impresa del pilota, impresa che ho conosciuto da telefilm Jag.

 

Visto che siamo in ambito di grandi imprese vorrei segnalarne un altra, su cui magari qualcuno ne saprà qualcosa di più: ossia l'appontaggio sulla portaerei Forrestal con un Hercules C-130 avvenuto il 30 ottobre del 1963, ad opera del tenente di Marina James H. Flatley e del suo secondo, il Capitano di Corvetta W.W. "Smokey".

Ammetto anche in questo caso, ne sono venuto a conoscenza sempre dal telefilm jag; addirittura alla fine dell'episodio veniva mostrata la sequenza dell'appontaggio...

 

Non ho ritenuto di aprire un altro post, questo mi sembrava adeguato.

se ne è gia parlato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×