Jump to content
Sam

Eurofighter Typhoon - discussione ufficiale

Recommended Posts

Bhè, quel baffo di fuligine visibile è una nota stonata sulla bella linea del tifone.

L' Apu, serve solamente per avviare i motori ed è collegata tramite una specie di trasmissione agli ej 200.

Per la generazione di enrgia elettrica, c' è un apposito generatore collegato all' albero dei motori, ma non ricordo la posizione precisa di questo dispositivo sull' Efa.

L' accensione di un motore mediante l' utilizzo dell' altro, è possibile ma non su tutti i velivoli............

Questa procedura che può utilizzare sia la trasmissione dell' Apu che l' impianto idraulico e può essere effettuata in tutta sicurezza quando l' aereo è a terra, mentre quando è in aria è sconsigliato farlo per ovvi motivi di sicurezza, perchè potrebbe comportare lo spegnimento anche del motore acceso in determinate condizioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bhè, quel baffo di fuligine visibile è una nota stonata sulla bella linea del tifone.

L' Apu, serve solamente per avviare i motori ed è collegata tramite una specie di trasmissione agli ej 200.

Per la generazione di enrgia elettrica, c' è un apposito generatore collegato all' albero dei motori, ma non ricordo la posizione precisa di questo dispositivo sull' Efa.

L' accensione di un motore mediante l' utilizzo dell' altro, è possibile ma non su tutti i velivoli............

Questa procedura che può utilizzare sia la trasmissione dell' Apu che l' impianto idraulico e può essere effettuata in tutta sicurezza quando l' aereo è a terra, mentre quando è in aria è sconsigliato farlo per ovvi motivi di sicurezza, perchè potrebbe comportare lo spegnimento anche del motore acceso in determinate condizioni.

 

Quindi bisogna accettare di restare con un solo motore. Beh, si torna a casa lo stesso. Del resto ci sono caccia moderni con un solo motore, anche lo stesso F35, e immagino che in quel caso ci sia ben poco da fare. Un motore in più sono soldi spesi bene ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il fatto del doppio o singolo motore è un dilemma basilare dell' aviazione militare moderna............

Di solito i doppi motori vengono utilizzati nei velivoli più pesanti e impiegati in uno scenario bellico molto rischioso........

Questa soluzione comporta ovviamente una sicurezza maggiore dato che se si spegne un motore c' è ancora l' altro, ma comporta pesi maggiori e sistemi più complessi per la gestione.

Ultimamente però si sono visti progetti di velivoli abbastanza pesanti e destinati all' attacco al suolo dotati di un motore solo, come l' F 35.

In questo caso la questione sicurezza è diversa.......

Ormai con tutti i sistemi di puntamento e gli armamenti a distanza, non serve avere due motori , dato che il velivolo per attaccare non deve neccessariamente volare vicino alle minacce...........

Poi ci sono soluzione tecniche raffinate che tengono al minimo i rischi di spegnimento del motori in determinati casi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ad invidiarcelo non è solo l' Usaf.................. :rolleyes:

Il motivo di questa " invidia " da parte di molte forze aeree, non sta nel fatto che l' Efa sia una velivolo eccezzionale, tecnologicamente avanzato etc......ma piuttosto nella sinergia tra gli stati costruttori e la qualità che riesce ad esprimere frutto solamente del now - how europeo, senza l' aiuto degli americani o russi.

Cosa non da poco, dato le difficoltà che si riscontrano in progetti così complicati...................

Non tutte le nazioni insomma riescono a fare una cosa del genere..........!

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'USAF non invidia proprio niente e soprattutto non sarebbe mai e poi mai invidiosa di un aereo nato 20anni dopo e che non viene manco aggiornato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parlando con chi è veramente a contatto con l' Efa e lo conosce bene, dicono che gli americani ovviamente ben contenti del loro Eagle ammirano molto l' Efa, che concettualmente è più avanzato dell' F 15.

Non lo dico io ma i piloti e i tecnici che trovandosi nelle esercitazioni all' estero, ricevono plausi e commenti positivi sul velivolo e l' organizzazione che c' è intorno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'EFA non è concettualmente più avanzato dell'Eagle, sono macchine della stessa scuola di pensiero. semplicemente l'EFA è migliore in certi aspetti, almeno in via teoria, perchè è più nuovo, ma non rappresenta nessuna rivoluzione concettuale, al contrario di F-22 ed F-35.

anzi, volendo essere pignoli, ad oggi, un Eagle è anche più aggiornato avendo radar AESA e sistemi di puntamento sul casco... cose che l'EFA non ha o ha appena ricevuto.

quindi, onestamente, non capisco con chi tu abbia parlato e sinceramente, dover ripetere sempre le stesse cose, appesantendo la discussione, mi sembra altamente inutile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non voglio appesantire la discussione e quindi mi soffermo più che altro sulle "persone con cui ha parlato". ;)

 

Premettendo che ogni pilota è entusiasta della macchina al quale viene assegnato non è raro che, nelle esercitazioni internazionali, statunitensi che montino F-16 ed F-15 rimangano impressionati dalla capacità (e soprattutto dalla disponibilità) operativa del caccia europeo. Anche quelli con cui ho parlato io, americani e non, hanno sempre elogiato il Tifone. Gli unici a non farlo, paradossalmente, sono stati alcuni piloti dei vecchi F-16 di Cervia qualche anno fa, ma per evidenti ragioni di rivalità col 4° di Grosseto. I primi a rimanere impressionati sono sempre gli specialisti, il Tifone sembra studiato per loro più che per i piloti.

 

Ormai si pretende di equiparare aerei vecchi di 30 anni ad aerei moderni facendogli un lifting avionico, ma ci sono alcuni aspetti propri di ogni aereo che nessun MFD, HMD, IRST, AESA o quant'altro riuscirà a modificare. L'EFA è figlio della stessa scuola di pensiero ma è nato con l'obbiettivo primario, oltre quello di essere il caccia di prima linea delle aviazioni europee, di surclassare Fulcrum e Flanker e correggere i maggiori difetti dei caccia americani. I militari europei avevano avuto parecchie occasioni di confrontarsi con le ultime macchine americane e, seppur ammirandone i pregi, avevano saputo individuarne anche i difetti, riportandoli alle aeronautiche ed alle industrie europee (qui faccio riferimento ad una chiacchierata con uno di quelli che hanno curato il programma EFA per conto dell'AMI), in particolare dal punto di vista logistico.

 

Un F-16 od un F-15 aggiornati, sinceramente, mi fanno pensare sempre all'F-104 ASA-M. Con tutto rispetto per il Falcon e l'Eagle...

Share this post


Link to post
Share on other sites

il problema è che l'ASA-M era un bidone e nessuno se lo filava, F-15 e 16, debitamente aggioranti, vendono a iosa, l'EFA non vende e non viene manco aggiornato dalle aereonautiche europee. stiamo sempre là, per questo è inutile dirci sempre le stesse cose ;)

 

tuttavia, sarebbe interessante sapere quali sono sti difetti riscontrati dai piloti europei... visto che quando in europa non c'era l'EFA, il meglio disponibile era un Falcon dei primi block.

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non voglio fare nomi, ma le persone con cui ho parlato fanno perte dell' Rmv di Cameri, del reparto sperimentale di volo di Pratica, oltre che al 4° di Grosseto e al 36° di Gioia. ( tutti ufficiali e piloti )

Li ho sentiti in una bella chiacchierata avuta alcuni mesi fà proprio a Pratica di Mare dove stavo facendo una bella visita.

Penso che loro conoscano bene l' Efa e possono dire qualcosa di più rispetto a noi, dato che sono a conoscenza anche di dati che noi assolutamente non possiamo sapere e soprattutto nel caso dei piloti che quotidinamente volano con l' Ef 2000.

Loro erano consapevoli delle difficoltà economiche che un velivolo del genere può comportare nell' Ami, costi degli aggiornamenti e delle integrazioni, logistica etc. ma erano assolutamente certi che l' Efa per se stesso è un velivolo eccezzionale, e che a mio avviso, ma anche a quello degli ingegneri che ci hanno lavorato, è un velivolo nato dalle nostre mani e che per la prima volta dopo anni e anni possiamo dire di aver eguagliato gli Americani....................

Adesso non spariamo le solite questioni, L' Efa è un cesso perchè non ha il radar aesa etc. mattiamoci un pò di orgoglio in questo, cosa che gli italiani poche volte sanno fare.

Parlando ancora con i piloti, ho eviscerato il problema Aesa..........

Mi dissero quasi ridendo che attualmente l' Efa non ha bisogno di un radar a scansione elettronica perchè il Captor di cui è dotato svolge benissimo il compito a lui assegnato.............

Questa è la mia stessa idea, dato che noi con i semplici dati teorici presi un pò qua e la non possiamo dire che l' Efa senza Aesa sia un cesso, lo deve dire chi ci vola con questo velivolo e vede realmente la situazione come stà e pare che non sia un problema.

Sedendomi nel comodissimo cockpit dell' Efa, e ammirando l' infinità di pulsanti, manette, levette a l' ampio Hud mi sono reso conto della estrema complessità dei sistemi di bordo di cui è dotato facendomi ancora una volta rivalutare la figura di questo velivolo ripsetto ai concorrenti americani. ( Lassù si ha un vero e proprio senso di potenza.......!)

Tutto questo lo sto dicendo non perchè l' Efa sia il migliore o il peggiore, ma perchè è un velivolo modernissimo e adatto a tutti i compiti richiesti dalla nostra arma azzurra.

Rendiamoci conto che per le possibilità che abbiamo l' Efa è anche troppo; ci credo che ritardano gli aggiornamenti e le integrazioni, non abbiamo i soldi dell' Usaf, e nonostante tutto non siamo secondi a nessuno.........senza calcolare i numeri che ovviamente ci condannano.

Ps.

L' Efa ha il suo casco visore e le consegne sono cominciate dal mese scorso a tutti i reparti europei che lo adottano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa è la mia stessa idea, dato che noi con i semplici dati teorici presi un pò qua e la non possiamo dire che l' Efa senza Aesa sia un cesso

 

 

"The United States government defines 4.5th generation as aircraft that have AESA radar, high capacity data-link, enhanced avionics and the ability to deploy reasonably forseeable future weapons."

 

whistling.gif

 

è un velivolo nato dalle nostre mani e che per la prima volta dopo anni e anni possiamo dire di aver eguagliato gli Americani....................

Per dire di aver eguagliato qualcuno devi riuscire a fare la stessa cosa che fa lui quando la fa lui , Gli F-22 volano da prima degli efa.

 

Mi dissero quasi ridendo che attualmente l' Efa non ha bisogno di un radar a scansione elettronica perchè il Captor di cui è dotato svolge benissimo il compito a lui assegnato.

 

Certo con la politica delle forze armata da parata sono piu che sicuro che a l'efa sia sufficente il radar a scansione meccanica

 

Rendiamoci conto che per le possibilità che abbiamo l' Efa è anche troppo; ci credo che ritardano gli aggiornamenti e le integrazioni, non abbiamo i soldi dell' Usaf, e nonostante tutto non siamo secondi a nessuno

 

Ma il problema dell'efa non è quello di aggiornare e integrare, il fatto è che è un'aereo ancora da finire. Senza aesa e co è praticamente un F-16C con gli steroidi , un po piu veloce un po piu agile e un bel po piu costoso.

 

 

Edited by Einherjar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora facciano il punto..............

Non sto dicendo che l' Efa è il migliore, ma che per essere un nostro prodotto risulta essere un velivolo eccellente, in grado di tener testa agli F 15 e mig................il che non è poco.

Certo, fatichiamo con le nostre risorse a mantenere un livello di aggiornamenti e integrazioni costanti, ma per quello che già ha il Typhoon, risulta essere un velivolo di grandi qualità e tecnologia.

Non continuiamo ad errare nel paragonare il nostro tifone al raptor americano............

Il Raptor ,dietro, ha una condizione politica ed economica fruttuosa che ha consentito l' esborso di un enorme quantità di denaro, cosa che in europa non si potrebbe mai avere.

E poi con questo fantomatico Raptor, va bene che sia il migliore caccia del globo, ma non penso che stia svolgendo un ruolo attivo nella difesa aerea................dove la maggioranza dei velivoli destinati a questo scopo sono i vecchi F 16 e f15, nati molto prima dell' Efa.

Il Raptor è un arma di nicchia, che avrà un ruolo determinate solo in caso di una guerra reale dove realmente i velivoli si scontrano, e non come nelle esercitazioni dove i risultati vengono emanati con una fantasia dogmatica.

L' Efa non è una velivolo da finire...............

A me pare che tutte le missioni a lui proposte le abbia svolte in modo egregio, dall' attacco a terra all' intercettazzione, tutte missioni che senza i sistemi giusti non si potrebbero fare.

A questo punto, se proprio dovevamo annullare il programma, ci prendevamo i soliti F 16 che hanno cani e porci, spendevamo qualche milione di euro in meno e rimanevamo nella solita standardizzazione tecnica che accumuna molte forze armate.

Ricordiamoci che quel denaro speso in più è rimasto qui da noi, a finaziare la ricerca tecnica e i posti di lavoro e che in tutta europa sono più di 300,000 e non l' abbiamo dato agli americani o ai russi in modo tale da aumentare ancora il loro distacco tecnologico verso di noi.

L' Efa ci ha dato la possibilità di contare qualcosa sul piano tecnologico strategico mondiale............

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il nostro Tifone non si può paragonare a caccia di 5 generazione perchè non è stealth non ha le integrazioni e accorgimenti avioniche e armamenti che hanno gli altri caccia di 5 generazione

e non ha integrazioni addirittura a confronto a caccia di 4 generazione come ad esempio l'F-16 nelle ultime versioni/aggiornamenti...e diciamo dai il Rafale entro il 2012 sarà aggiornato abbondantemente e viene aggiornato costantemente dalla Francia i nostri no....e il nostro è un programma europeo ...la Francia si arrangia invece...

C'è da dire che tutti poi tirano acqua al loro mulino possono elogiare velivoli altrui ma alla fine cantano i pregi del proprio

L'F-16 che hanno tutti però almeno vendono ci sono 86 velivoli in ordine e nel futuro ce ne saranno altri ... l'EFA a chi ha venduto fuori dal consorzio? Austria(che hanno sistemi all'osso) e Arabia Saudita che adesso si appresta ad acquisire il Silent Eagle e aggiornare tot a questo standard..

Siamo italiani dobbiamo difendere un mezzo che possediamo per forza?come era il 104 a suo tempo che era esausto.... cerchiamo di essere realisti a giudicare l'EF-2000 e io dico non è al 100% di sicuro e la sua maturazione richiede ancora tempo!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora facciano il punto..............

Non sto dicendo che l' Efa è il migliore, ma che per essere un nostro prodotto risulta essere un velivolo eccellente, in grado di tener testa agli F 15 e mig................il che non è poco.

Certo, fatichiamo con le nostre risorse a mantenere un livello di aggiornamenti e integrazioni costanti, ma per quello che già ha il Typhoon, risulta essere un velivolo di grandi qualità e tecnologia.

Non continuiamo ad errare nel paragonare il nostro tifone al raptor americano............

Il Raptor ,dietro, ha una condizione politica ed economica fruttuosa che ha consentito l' esborso di un enorme quantità di denaro, cosa che in europa non si potrebbe mai avere.

E poi con questo fantomatico Raptor, va bene che sia il migliore caccia del globo, ma non penso che stia svolgendo un ruolo attivo nella difesa aerea................dove la maggioranza dei velivoli destinati a questo scopo sono i vecchi F 16 e f15, nati molto prima dell' Efa.

Il Raptor è un arma di nicchia, che avrà un ruolo determinate solo in caso di una guerra reale dove realmente i velivoli si scontrano, e non come nelle esercitazioni dove i risultati vengono emanati con una fantasia dogmatica.

L' Efa non è una velivolo da finire...............

A me pare che tutte le missioni a lui proposte le abbia svolte in modo egregio, dall' attacco a terra all' intercettazzione, tutte missioni che senza i sistemi giusti non si potrebbero fare.

A questo punto, se proprio dovevamo annullare il programma, ci prendevamo i soliti F 16 che hanno cani e porci, spendevamo qualche milione di euro in meno e rimanevamo nella solita standardizzazione tecnica che accumuna molte forze armate.

Ricordiamoci che quel denaro speso in più è rimasto qui da noi, a finaziare la ricerca tecnica e i posti di lavoro e che in tutta europa sono più di 300,000 e non l' abbiamo dato agli americani o ai russi in modo tale da aumentare ancora il loro distacco tecnologico verso di noi.

L' Efa ci ha dato la possibilità di contare qualcosa sul piano tecnologico strategico mondiale............

 

Si che è poco tenendo presente che siamo nel 2010 e che la specifica di contrastare i su27/mig29 è dei primi anni 80.

F-22 e EFA sono coevi pensati per fronteggiare lo stesso tipo di minaccia ed è giusto che i confronti vengano fatti tra loro; e non certo considerare l'uguagliare/superare F15/16 con 20 anni di ritardo come un traguardo visto che sarebbe un trionfalismo del tipo G-91 meglio del mustang e grazie.

 

Il fatto e che gli USA per rispondere ai 4a generazione sovietici hanno innovato, contrastando la supermanovrabilita degli aerei russi con stealthness supercruise elettronica avanzata, effettivamente cambiando le regole dei gioco e modificando le modalita della guerra aerea (ponendo maggior enfasi sul BVR per dirne una)

Intando in europa si rispondeva alla supemanovrabilita dei russi con un'aereo che esasperava ancora di piu il concetto ma che non aggiungeva niente di nuovo.

(quindi a ben vedere l'aereo che puo contare solo sulle fantasie da schedine tecniche come risorsa è proprio l'EFA con i suoi IRS e STR da capogiro, il rapporto potenza peso stellare e la velocita ascenzionale da missile antibalistico)

 

Detta male: gli europei hanno risposto al bastone russo con un bastone piu grosso gli americani hanno inventato il fucile.

 

ah magari non sarebbe poi stata un'idea cosi cattiva prendere gli F-16 (senza arrivare al 2000 con F-104 F-4 e bombardieri riciclati come intercttori in giro per l'europa) e concentrarsi nel progettare qualcosa che davvero fosse in grado di portare avanti lo sviluppo tecnologico e non semplicemente arrancare dietro gli altri progettando qualcosa che nasce vecchio e permette al massimo non "aumentare troppo il distacco tecnologico"

E se non si è fatto non è per questione di gap tecnologico o soldi , ma per la mentalita di lasciare l'inziativa agli altri cosa che poi ti costringe a inseguirli con anni di ritardo.

Edited by Einherjar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Consideriamo che i paesi europei non hanno le necessità belliche statunitensi.

 

Detta male: a noi non serve il fucile per essere la prima aviazione del mondo, ci basta avere un bastone spezzi tutti gli altri fuscelli che potrebbero romperci le scatole, e ci siamo riusciti con le nostre forze.

 

Questo non vuol dire accontentarsi o elogiare un aereo che abbiamo voluto per forza, e anzi il Tifone è nato dai requisiti specifici dei militari dei quattro paesi del consorzio che si sono seduti intorno ad un tavolo intenzionati a ripetere il successo del Tornado, un altro aereo apprezzatissimo dai piloti poichè nasce da nostri requisiti ed è fatto "come piace a noi".

 

Non è solo orgoglio quello di chi con l'EF-2000 ci lavora, passando dal 104 al Tifone i piloti hanno avuto la netta sensazione di passare dall'arrancare per non morire al dominare lo scenario, in particolare durante le esercitazioni con le aeronautiche NATO, dove l'EF-2000 è temuto e rispettato. Non a caso, molto più di Eagle e Falcon.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tuccio ma se non hai queste grandi necessità perchè spendere miliardi per un aereo incompleto arrivato in ritardo quando potresti avere f-16 da 30 anni che, debitamente aggioranti, sarebbero stati operativamente più efficenti dell'EFA?

L'EFA non è nato da requisti specifici, ma da requisiti vecchi, tipici della mentalità europea. Il tornado è un' altra stora essendo un aereo d'attacco, poi apprezzatissimo fino ad un certo punto visto che anche lì di vendite non ce ne sono state molte oltre ai paesi panavia obbligati a comprarlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non tiriamo fuori l' argomento vendite............................

L' Europa non può competere con il peso politico degli Usa, che grazie a questo riescono a vendere migliaia di velivoli se pur validi.

Se l' Efa è incompleto, mi spiegate perchè in tutte le esercitazioni di cui è stato partecipe ha portatoa casa risultati eccellenti, maggiori dei grandi F americani?

Share this post


Link to post
Share on other sites
L' Europa non può competere con il peso politico degli Usa, che grazie a questo riescono a vendere migliaia di velivoli se pur validi.

ma questo non è vero. i prodotti europei vincenti e competitivi vengono venduti normalmente, senza chissà quali difficoltà.

 

Se l' Efa è incompleto, mi spiegate perchè in tutte le esercitazioni di cui è stato partecipe ha portatoa casa risultati eccellenti, maggiori dei grandi F americani?

quali esercitazioni e quali scenari? a lanciare un missile elettronico anche un Mig-21 è bravo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bhè non proprio...........

Finchè parliamo di Elicotteri, turboelica regionali e aerei di linea, va bene, ma quando entriamo nei meandri segreti del mercato militare strategico la cosa cambia.

Le esercitazioni di cui parlo sono quelle fatte dagli spagnoli nelle Azzorre, dagli Arabi nel deserto, dalla Germania nel mar del nord e dall' italia a Decimomannu.

Tutte esercitazioni estremamente complesse, a cui hanno partecipato numerose forze aeree con svariati tipi di velivoli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non concordo affatto:

1. i prodotti europei hanno anche vinto negli Stati Uniti (che poi le gare siano state messe in discussioni poco conta), nel momento in cui hanno proposto il meglio sul mercato e non solo in campo aereonautico, pensiamo alla Beretta 92FS...

2. sono le solite esercitazioni addomesticate per gli alleati, ne parlammo già... altro che scenari complessi: abbattere gli F-4 tedeschi o fare il tiro al piccione su di una formazione che attacca senza alcuna copertura ECM o controllo AEW... altro che realistiche.

 

d'altro canto qua non si tratta di vedere se l'EFA sia o non sia un buon caccia, perchè sicuramente lo è. il problema è che non da alcun vantaggio sostanziale, senza dimenticare la grosse lacune in fatto di aggiornamenti, rispetto ai suoi potenziali avversari (come lo davano i caccia delle serie teen sui mig-21/23/25), è un "bastone più grosso" e non un "fucile", come ottimamente sintetizzato da Einherjar.

per questo non lo si riesce a vendere ed è anche per questo che anche le nazioni proprietarie non si impegnano più di tanto, potendo disporre, a breve dell'F-35.

a tal proposito basta vedere la gara in Romania contro dei vecchi F-16... la buttano sul prezzo vantaggioso, mica sulle prestazioni. un motivo ci sarà no? ;)

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non tiriamo fuori l' argomento vendite............................

L' Europa non può competere con il peso politico degli Usa, che grazie a questo riescono a vendere migliaia di velivoli se pur validi.

Se l' Efa è incompleto, mi spiegate perchè in tutte le esercitazioni di cui è stato partecipe ha portatoa casa risultati eccellenti, maggiori dei grandi F americani?

L' europa ha vinto molti concorsi internazionali con armi validissime

Il tifone è come dire è una Ferrari Fiorano ma usata come una Mustang base senza togliere niente alla Mustang(grandissima auto) per rendere l'idea

e le esercitazioni a cui ha partecipato l'EF-2000 sono simulazioni reali ma non con armamento reale....

Share this post


Link to post
Share on other sites

non concordo affatto:

1. i prodotti europei hanno anche vinto negli Stati Uniti (che poi le gare siano state messe in discussioni poco conta), nel momento in cui hanno proposto il meglio sul mercato e non solo in campo aereonautico, pensiamo alla Beretta 92FS...

2. sono le solite esercitazioni addomesticate per gli alleati, ne parlammo già... altro che scenari complessi: abbattere gli F-4 tedeschi o fare il tiro al piccione su di una formazione che attacca senza alcuna copertura ECM o controllo AEW... altro che realistiche.

 

d'altro canto qua non si tratta di vedere se l'EFA sia o non sia un buon caccia, perchè sicuramente lo è. il problema è che non da alcun vantaggio sostanziale, senza dimenticare la grosse lacune in fatto di aggiornamenti, rispetto ai suoi potenziali avversari (come lo davano i caccia delle serie teen sui mig-21/23/25), è un "bastone più grosso" e non un "fucile", come ottimamente sintetizzato da Einherjar.

per questo non lo si riesce a vendere ed è anche per questo che anche le nazioni proprietarie non si impegnano più di tanto, potendo disporre, a breve dell'F-35.

a tal proposito basta vedere la gara in Romania contro dei vecchi F-16... la buttano sul prezzo vantaggioso, mica sulle prestazioni. un motivo ci sarà no? ;)

 

Delle pistole da ordinaza non sono paragonabili a livello di importanza strategica a degli aerei da caccia................

In questo campo gli intrighi politici e economici sono a livelli che noi neanche immaginiamo, ti ricorda qualcosa lo scandalo Loocked degli anni 70? ( giusto per fare un piccolo esempio )

Le esercitazioni fatte dagli inglesi durante le partecipazioni alle varie Red flag e simili venivano svolte con l' ausilio di un enorme copertura Ecm.

Questa veniva fornita da velivoli come gli Ea 6 che facevano la parte di sistemi sovietici; in questo caso gli efa hanno dimostrato un ottimo risultato.

Se trovo l' articolo ti dirò maggiori informazioni.

Queste esercitazioni, specialmente le Flag americane, sono studiate per essere più reali possibile, specialmente nel caso delle contromisure elettroniche che vengono compiute sia da velivoli in volo che da sistemi a terra.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Delle pistole da ordinaza non sono paragonabili a livello di importanza strategica a degli aerei da caccia................

e invece no!

la scelta americana di usare la Beretta, come arma da fianco di TUTTE le forze armate fu una vittoria epocale, in un paese con una grandissima tradizione in pistole e che è sempre stato poco o affatto incline a comprare qualcosa che non fosse made in usa, senza dimenticare tutte le implicazioni che legano la pistola al soldato, molto più profonde di quelle che legano un pilota all'aereo e che sfiorano quasi la scaramanzia. proprio queste enormi difficoltà danno lustro all'esempio (ossia, che se un prodotto europeo è buono, vince anche in un mercato apparentemente inavvicinabile), altrimenti nominavo il Super Rapido della OTO... che ha avuto un successo anche maggiore in campo mondiale, ma che si poneva quasi come unico candidato nel suo segmento.

ma si potrebbe parlare anche del VH-71 o della gare per i nuovi Tanker USAF...

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...