Jump to content
Sign in to follow this  
Blue Sky

Tiratore scelto

Recommended Posts

"Il termine cecchino"

Durante il primo conflitto mondiale, nella lingua italiana si diffuse l'uso del termine cecchino, nato come termine per indicare i tiratori scelti austro-ungarici. Il termine cecchino deriva con tutta probabilità da Cecco Beppe, soprannome con cui era noto, fin dal periodo del Regno Lombardo-Veneto, l'imperatore Francesco Giuseppe I d'Asburgo. Il termine si diffuse per indicare i tiratori scelti appostati con evidente intento dispregiativo; la connotazione dispregiativa è poi andata persa con il tempo.

 

Sia Il Tiratore scelto che lo Sniper , stanno acquisendo, importanza sempre maggiore nei conflitti odierni, e gli stessi fucili non sono più usati solo contro bersagli umani, ma vengono anche utilizzati in chiave antimateriale, infatti le stesse attrezzature (Fucili-OtticheSensori ecc.) vengono perfezionate man mano che avanza la tecnologia; per risalire dai primi fucili d'ordinanza adattati con ottiche rudimentali fino a giungere agli splendidi Barrett M-82A1 o ai PSG 1

 

psg1gsg9.jpg

Edited by Blue Sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

colgo l'occasione della discussione per far conoscere a chi non lo conosce (scusate il gioco di parole)...Carlos Hathcock il tiratore scelto più grande della storia (parere personale)...

ecco il link di wikipedia:

Wikipedia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo Sniper è un assetto prevalentemente tattico.

La sua importanza su un campo di battaglio è inversamente proporzionale all'ampiezza dello scontro.

 

E' chiaro che nelle tipologie di conflitto che si stanno affermando oggi, caratterizzate dall'asimmetria, dagli scontri urbani, dalla soppressione della guerriglia ecc... ossia da scontri in cui non sono impegnate grandi formazioni di manovra, questi assetti hanno acquisito grande importanza.

 

Lo Sniper, i tiratori scelti e di converso il loro contrasto sono elementi sempre più importanti e valorizzati.

 

;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lo Sniper è un assetto prevalentemente tattico.

La sua importanza su un campo di battaglio è inversamente proporzionale all'ampiezza dello scontro.

 

E' chiaro che nelle tipologie di conflitto che si stanno affermando oggi, caratterizzate dall'asimmetria, dagli scontri urbani, dalla soppressione della guerriglia ecc... ossia da scontri in cui non sono impegnate grandi formazioni di manovra, questi assetti hanno acquisito grande importanza.

 

Lo Sniper, i tiratori scelti e di converso il loro contrasto sono elementi sempre più importanti e valorizzati.

 

;-)

Perfettamente D'accordo :okok:

 

800px-Army_sniper_team_Afghanistan.jpg:o

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo sniper ha una missione complessa che prevede infiltrazione e mimetismo per eliminare bersagli selezionati, il tiratore scelto invece è uno con capacità superiori alla media che si trova ad agire con la" truppa normale" per affrontare situazioni delicate durante normali combattimenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque il PSG1 non è utilizzato in ambito militare, ma si presta di più ad impieghi di polizia, però c'è la sua versione militarizzata MSG90 utilizzata in molti reparti, anche quì in Italia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In dotazione al Col Moschin, "Sako TRG-42 cal.3 38 Lapua Magnum", informazioni dalla casa produttrice Sako ;)

fucilprec.jpg:okok:

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il più granda tiratore scelto della storia è il russo Vassilij Zaitsev con oltre 400 uccisioni confermate, di cui poco più di 200 solo a Stalingrado.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh non è un segreto che i cecchini prediligano il bolt action (mentre in molti casi per i tiratori scelti è meglio il semiauto, specie negli attuali combattimenti urbani).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti, Dominus, il semiauto ti permette ti concentrarti sul bersaglio senza avere esitazioni; ma il fascino del Bolt Action è intramontabile :okok:

 

image003.jpg

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

In relazione a quanto detto fin'ora voglio mostrarvi questo bellissimo video, che ci mostra l'elevata preparazione dei Navy Seal Snipers, le loro tecniche di mimetizzazione e le loro eccellenti capacità balistiche US Navy Seal Snipers:shutup:

 

snipers1.JPG

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se lo sapevo non pagavo 60 euro per comprarlo.

Grazie

 

L'hai comprato il libro ed era un grazie sarcastico? oppure ti sei inbrogliato a scrivere e hai messo il non al posto sbagliato? :)

 

 

Per tutti gli appassionati del tiro di precisione : http://www.shooterready.com/lrsdemohi.html (è un simulatore quindi non vi lamentate se non vi divertite :rotfl: )

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un paio di video di fuciloni:

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

per cadere nel profano: SHOOTER, un bel film con protagonista uno sniper usa. e naturalmente il libro da cui è tratto Point Of Impact.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Shooter è bellissimo!!

 

 

e la trilogia da cui è tratto è nella mia lista di libri da comprare ehehe

Share this post


Link to post
Share on other sites

a proposito del cecchino russo di Stalingrad c'è un film molto bello che ne racconta l'epopea, non ne ricordo titolo ma se n'è parlato sul 3D dedicato ai film di guerra.

 

Un'informazione...mi spiegate il ruolo del 2° della pattuglia ( quello col binocolo) è lui ad individuare l'obiettivo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
a proposito del cecchino russo di Stalingrad c'è un film molto bello che ne racconta l'epopea, non ne ricordo titolo ma se n'è parlato sul 3D dedicato ai film di guerra.

 

Dovrebbe essere questo se non ;) sbaglio!!!

nemico.jpg

 

 

Un'informazione...mi spiegate il ruolo del 2° della pattuglia ( quello col binocolo) è lui ad individuare l'obiettivo?

 

La pattuglia sniper è composta generalmente da due elementi, un osservatore(che supporta l'operazione, nell'acquisizione del bersaglio, nell'osservazione del campo in cui si opera ed anche nella copertura del cecchino, il quale a sua volta può concentrarsi sul bersaglio) e un cecchino anche se in alcuni casi i cecchini sono mandati in missione anche da soli. Questo significa che una pattuglia sniper deve essere in grado, una volta infiltrata, di raggiungere il luogo dell’appostamento, attendere li il bersaglio, e una volta eliminatolo, tornare al luogo di recupero. Per questo motivo non è solamente l’abilità nel tiro a contraddistinguerli ma anche la loro resistenza fisica e psicologica all’ ambiente dove si trovano ad operare. I cecchini sono molto abili anche nel mimetismo e conoscono alla perfezione le regole fondamentali che sono: forma, colore, riflesso, ombra. ;)

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites
mi spiegate il ruolo del 2° della pattuglia ( quello col binocolo) è lui ad individuare l'obiettivo?

 

Si, individua l'obbiettivo e/o gli obbiettivi, ne da conferma riguardo l'identificazione, indica le correzioni da apportare al tiro, osserva la zona circostante, e ha il compito di proteggere la coppia, infatti solitamente è dotato di fucile d'assalto/carabina.

 

EDIT

Solitamente come già scritto lo standard è la coppia (tiratore / osservatore), nello US Army però c'è il trio, o il trittico :D, formato da un osservatore e due tiratori, uno con l'M110 SASS, e il secondo con M82, da impiegare in base all'esigenze.

Edited by Little_Bird

Share this post


Link to post
Share on other sites
Un'informazione...mi spiegate il ruolo del 2° della pattuglia ( quello col binocolo) è lui ad individuare l'obiettivo?

 

I due membri del team prendono il nome di cecchino e osservatore. o anche sniper e spotter

Nell'US Army lo sniper è normalmene armato con un bolt action (m-24) mentre lo spotter con un'arma in grado di sviluppare un elevato volume di fuoco(es M-203) utile in diverse occasioni come per disinpegnarsi nel caso le cose si mettano male.

Inoltre nel corso della missione l'osservare mediante l'ottica del fucile è molto affaticante percio spesso sniper e spotter si scambiano i ruoli,conpito dello spotter è cercare il bersaglio, passarne la posizione allo sniper calcolare l'influenza di tutte le variabili come temperatura ,vento angolo di sito etc.. rilevare l'esito del colpo sparato.

questo e grossomodo cio che ricordo comunque se sei interessato ad approfondire l'argomento questo http://www.biggerhammer.net/manuals/23-10/toc.htm e il manuale d'addestramento per sniper dell'esercito USA.

Edited by Einherjar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...