Jump to content
Sign in to follow this  
typhoon

L'Aermacchi M-346 a Mach 0.96

Recommended Posts

L'Aermacchi M-346 a Mach 0.96

 

L’addestratore avanzato M-346 ha sfiorato la velocità del suono arrivando a Mach 0.96. Il precedente record della macchina aveva fatto registrare Mach 0.85. Alla base di tale significativo risultato, spiega Aermacchi, è la nuova versione del software dei comandi di volo, che pure ha permesso con l’armonizzazione degli stessi e la limitazione automatica dei fattori di carico un pilotaggio più piacevole, semplice e sicuro. L’ottimizzazione della deflessione del bordo d’attacco ha pure migliorato le prestazioni ad alta incidenza e le capacità acrobatiche e di manovra del velivolo. Non è azzardato presumere, osserva Dedalonews, che il sostanziale risparmio di peso ottenuto sulla prima macchina di preserie attualmente in costruzione, pari a circa 800 kg, porterà ad un ulteriore miglioramento delle prestazioni in ambito transonico. La velocità è stata raggiunta dal comandante Olinto Cecconello (primo a sinistra nella foto assieme al direttore generale di Aermacchi ingegner Massimo Lucchesini), chief test pilot della ditta nel corso di una serie di prove dal 22 al 29 dicembre scorsi.

 

Fonte

Gianni, secondo te l'esemplare di preserie a Mach 1 ci arriva con gli 800 Kg in meno dichiarati? Penso cmq che queste velocità vengano raggiunte in picchiata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Wow... bella notizia! Tutti quei chili in meno poi, sono una bella cosa, adesso sarei ancora più contento di vederli nella PAN.

Share this post


Link to post
Share on other sites

l' m 346 è equipaggiato con i turbofan della Honeywell,giusto?da quanti kg di spinta?ecco...e quant'è il rapporto peso potenza?

Share this post


Link to post
Share on other sites

il miglior addestratore del mondo allora...ma volendo nelle emergenze può essere armato con qualcosa di leggero?

 

nella pan starà benissimo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
il miglior addestratore del mondo allora...ma volendo nelle emergenze può essere armato con qualcosa di leggero?

 

nella pan starà benissimo...

da quanto so hanno deciso di sviluppare la versione K, l'M-346K che sarà armato tipo l'AMX... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

SCHEDA TECNICA

Tipo velivolo: Caccia addestratore

Origine: Italia e Russia

Fabbricazione: Aermacchi-Finmeccanica; Yakolev Design Bureau e Sokol MP

Equipaggio: 2

Primo volo: 2004

Tipo ali: alte e allungate in fusoliera

Coda: singola e piani dritti

Motore: Honeywell/ITEC F124-GA-100 turbofan spinta 2.850 kg x 2

Lunghezza: 11,49 m

Apertura alare: 9,72 m

Altezza: 4,98 m

Superficie alare: 23,52 mq

Peso a vuoto: 4.610 kg

Peso al decollo: 6.700 kg addestratore

Peso max al decollo: 9.000 kg operativo armato

Corsa di decollo: 280 m

Corsa di atterraggio: 580 m

Carburante interno: 1.750 kg

Serbatoi supplementari: 300 litri del tipo standard sotto la fusoliera

Rifornimento in volo:

Carico tipico armi: 3.000 kg

Autonomia: 2.590 km

Raggio di combattimento:

Velocità max a quota 1.500 m: 1.085 km/h(pensate a 13000metri!!!potrebbe anche superare il mach 1)

Velocità sul livello del mare: nd

Velocità di salita: 127m/sec

Max forza G: +8G e -3G

Max forza G sostenuta: 5.8G

Altitudine di volo utile: 13.700 m

Radar e sistemi: MIL-STD-1553B a doppia ridondanza e digitale - transceiver VHF/UHF - transponder IFF - sistema navigazione inerziale gyro laser - sistema di navigazione fly-by-wire - ricevitore GPS - sistema TACAN e radio omni-direzionale VHF (VOR/IIS/MB) - controlli HOTAS e HMD.

Armi: MK82 500 lb, MK83 1000 lb a caduta libera o ritardate; tubi di lancio per razzi; missili aria-aria a corto raggio AIM-9 Sidewinder; missili aria-terra Raytheon AGM-65 Maverick; missili antinave MBDA (Ex Alenia) Marte MK-2A; cannone da 23 o 30 mm su stazione

Velivoli similari: Yak-130

Paesi utilizzatori: Italia e Russia

Produzione prevista: Italia 700 unità - Russia 200 unità

Costo unitario: 15 milioni di $ (modello italiano)

in effetii un modello armato come l'amx non sarebbe male...mmmh...

Share this post


Link to post
Share on other sites

in effetti...forse l'a.m. potrebbe anche comprarne 700...ma poi non avrebbe + soldi x il carburante,organico,revisione,ecc...almeno credo..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma chè se ne fà l'AMI di 700 addestratori!!!! :rotfl::rotfl::rotfl: ... sono più del triplo degli aerei di prima linea :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla voce produzione prevista è scritto 700 unità...però non c'è scritto che sono tutte e 700 per l'a.m....almeno così l'interpreto io...può esse che in quelle 700 ci sono ordinazioni di altri paesi anche,potrebbe essere...anche perchè 700 sono troppi per l'a.m...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse possono sperare, anche se nelle più rosee delle previsioni l'M346 avrà un bacino d'ordini di 300-400 aerei a mio parere, comunque fattostà che non ha ancora nessun ordine

Share this post


Link to post
Share on other sites

L' M-346 ha una velocità limite strutturale fissata a Mach 1.2

 

Ma non credo che il velivolo avrà mai un'effettiva capacità supersonica, anche riducendo il peso.

 

Se i progettisti hanno adottato profili aerodinamici che non prevedono il volo supersonico, non è il risparmio del peso a consentire di superare questi limiti.

 

800 kg si risparmiano anche riempendo solo parzialmente i serbatoi, ad esempio.

 

Ad ogni modo il 346 nasce con una concreta capacità di aereo d'attacco leggero, ruolo nel quale la velocità supersonica non serve (e del resto, nessun aereo d'attacco è realmente supersonico, nel momento in cui lo si carica con piloni, armi e serbatoi esterni).

 

Questo aereo ha un grossissimo potenziale, spero solo che venga sfruttato !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma l'M346, a parte l'AMI (spero :D ), che altro target avra'? Avevo letto di un suo potenziale concorrente proposto dai soliti francesi per un addestratore avanzato per l'EFA. E altre nazioni che sarebbero interessate a una sua versione puramente per l'attacco ci sono?

grazie, ciao

Ale

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'M-346 nasce con il chiaro intento di sostituire il 339 e di proporsi come addestratore avanzato per i paesi europei, nell'ambito del programma Eurotrainer, che però sembra ormai più morto che vivo.

 

Versioni da attacco puro di aerei di questa classe non sono destinate ad avere successo: AMX docet.

 

Questo aereo va benissimo per quelle aviazioni sempre un po' "impegnate" , che vedrebbero di buon occhio la possibilità di comprare qualche decina di trainer (senza sollevare alzati di scudo) da poter usare anche in operazioni contro-guerriglia e per l'appoggio tattico leggero.

 

Interessa poco, invece, a quelle aviazioni che possono permettersi una linea di trainer puri, avendo già altri aerei per l'attacco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Su Aeronautica & Difesa c'è scritto che i Francesi verranno a valutarlo in Febbraio, il compromesso potrebbe essere "Centro di addestramento in Francia e aereo Italiano" ;)

Edited by typhoon

Share this post


Link to post
Share on other sites

Centro di addestramento piloti, poi qualificati sul 346 ognuno andrà per la propria strada.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo aereo ce lo vedo molto bene nei vari paesi africani e alcuni medioorientali tipici di operazioni controguerriglia, pensatte alla vicenda somala...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non capisco il nesso tra Francia e Eurofigther

 

La Francia rientrava nel progetto Eurofighter, poi però si è ritirata per non ricordo quali motivi.

 

E si è prodotta il Rafale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non capisco il nesso tra Francia e Eurofigther

 

La Francia rientrava nel progetto Eurofighter, poi però si è ritirata per non ricordo quali motivi.

 

E si è prodotta il Rafale.

La Francia si è ritirata dal progetto EFA, perchè voleva comandare sulle altre nazioni partner che invece volevano un consorzio paritetico. I Francesi volevano imporre il loro design, la loro avionica, i loro motori, i loro materiali costruttivi, tutto loro in pratica.

 

Il trainer che doveva concorrere al M346 era il Mako, programma franco/tedesco che è rimasto sulla carta.

 

E per l'amor di Dio speriamo che i geni che ci troviamo al governo non decidano di acquistare l'M346-K. Ci mancherebbe anche di non vedere gli EFA e trovarsi in operazione di guerra con quelle "baracche" volanti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×