Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
typhoon

Linea di produzione Eurofighter Alenia

Messaggi consigliati

fiiiiiiikoooooooo :drool::drool::wub:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
qaunto ci vuole a produrre un typhoon?

La domanda non ha una risposta univoca, perchè dipende tutto da quante risorse si dedicano alla produzione.

Nulla vieta di sfornare 10 Typhoon al giorno, se si dispone dei materiali, delle attrezzature e delle risorse umane necessarie.

 

Oggi un caccia non si produce più nel minor tempo possibile, ma nel tempo stabilito dai contratti di acquisto.

 

E attualmente, il rateo produttivo fissato è pari a 4 caccia al mese.

 

Certo siamo lontani dai 72 F-4 Phantom al mese del 1967.... ma ai tempi d'oggi è un ottimo risultato...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

va beh... poi rispetto ai F-4 il Typhoon è un pò più complesso da costriure no?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Certamente, sono entrambi due caccia multiruolo, però sono di concezione completamente diversa, di una generazione diversa, l'efa, in sostanza, è il caccia ( escludendo F-22, e F-35) più innovativo del mondo e quindi anche più complesso da costruire.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
va beh... poi rispetto ai F-4 il Typhoon è un pò più complesso da costriure no?

Non si può considerare la produzione del prodotto fuori dal suo contesto.

 

Costruire l'F-4, il caccia più sofisticato all'epoca, era difficile allora come oggi lo è il Typhoon.

 

Ma nel '67... c'era un'altra politica, c'era la guerra fredda, c'erano altre priorità.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'F4 era multiruolo, l'EFA forse lo sarà, ma non arriverà mai alla versatilità del Phantom.

Comunque questa cavolo di idea delle 4 linee di assemblaggio separate vorrei sapere a quale genio gli è venuta!

Preferivo avere EFA made in Germany, magari con l'utilizzo di personale Italiano nelle industrie, piuttosto che 4 linee di montaggio separate.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
L'F4 era multiruolo, l'EFA forse lo sarà, ma non arriverà mai alla versatilità del Phantom.

Comunque questa cavolo di idea delle 4 linee di assemblaggio separate vorrei sapere a quale genio gli è venuta!

Preferivo avere EFA made in Germany, magari con l'utilizzo di personale Italiano nelle industrie, piuttosto che 4 linee di montaggio separate.

perchè mai EFA made in germany??

sarebbero lievitati i costi, un minor ritmo di produzione, e quasi nessun ritorno per la nostra industria, anche i tornado furono costruiti allo stesso modo!

Non è che un EFA tedesco è migliore di uno italiano

Modificato da easy

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma tanto le varie parti sono costruite in stabilimenti in mezza europa!

E poi per noi non ci sarebbe stato alcun ritorno, non è una caso che UK e Italia si stanno scannando per avere una linea di produzione di F35

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Belle foto!!!!!

 

Su Volare di Gennaio c’è un interessantissimo resoconto di uno Scramble eseguito con i primi Typhoon italiani assegnati al 4° stormo di Grosseto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si, ma io proponevo di costruire una linea alenia in Germania o Inghilterra in modo da usare personale e ditte Italiane ma non delocalizzare troppo le linee.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Si, ma io proponevo di costruire una linea alenia in Germania o Inghilterra in modo da usare personale e ditte Italiane ma non delocalizzare troppo le linee.

chi paga le trasferte? chi paga le maggiorazioni per l'estero ai dipendenti? chi paga la costruzione di uno stabilimento alenia in un altro paese?

Non è che stai delocalizzando un aziendina in cina...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'Italia deve acquisire Know how nel settore aerospaziale, le line di assemblaggio in Italia ci vogliono anche se costano di più, il mio sogno è vedere una linea di "regional jet" marchiati Alenia ... se lo fà il Brasile :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il Brasile ha un costo del lavoro diverso, e una maggiore attenzione agli investimenti sulle proprie aziende.

 

In Italia le aziende devono fare i conti con gli scioperi e quelle operanti (direttamente o indirettamente) nel settore difesa sono spesso anche politicamente ostacolate.

 

La Piaggio aveva tutte le carte in regola per continuare nella produzione di executive sia a getto che a turboelica, ma non è andata così.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

dominus... proporreila discussione in piani più semplici del contsto aziendale....

tu vedi la produzione separata come il concetto di quello che pittura e l'altro k regge la scala...

però è un po'diverso

ogni nazione partecipante progetta una parte diversa in casa propria e poi le parti ralizzate vengono spedite in un luogo comune x l'assemblaggio e i test... così si risparmia tempo, denaro,e si ottiene un prodotto finito derivato dall'insieme del lavoro comune di molti esperti. dagli schemi dell efa alenia ricaverà delle nuove conoscenze come anche tutte le industrie partecipanti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×