Jump to content

Portaerei Cavour - discussione ufficiale


Recommended Posts

  • Replies 1.8k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

signori, non ripetiamoci però... l'argomento è già stato trattato abbondantemente su questa discussione e su quella inerente ad un ipotetico EFA navale. se avete nuove riflessioni sull'argomento, ben

Il grosso è fatto. https://www.portaledifesa.it/index~phppag,3_id,3573.html Tra le modifiche di cui non credo si sia parlato c'è l'aumento della capacità di combustibile a disposizione della

La storia è un po' diversa. La configurazione a delta del dimostratore X-32B era in realtà quella prevista fin dall'inizio. Il passaggio alla velatura con ala a fraccia e piani di coda tradizionali

Qui dicono che parte solo il Cavour

 

La portaerei Cavour salpa per Haiti

 

E' umanitaria la prima missione della nostra ammiraglia

La portaerei della Marina Militare Cavour salperà domani 19 gennaio 2010, dal molo Fincantieri di Muggiano, a La Spezia, per raggiungere la Repubblica di Haiti.

Ne dà notizia lo Stato maggiore della Difesa in una nota in cui si specifica che è stato predisposto l`impiego di un contingente militare interforze da inviare in loco per concorrere alle attività di ricostruzione e di soccorso intraprese dalla comunità internazionale delle popolazioni delle zone colpite dal sisma.

La Cavour giungerà nell`area di operazioni dopo una sosta tecnico-operativa in Brasile dove imbarcherà personale medico delle Forze Armate brasiliane. Si tratta di un`operazione congiunta tra le Forze Armate italiane e quelle brasiliane per fornire assistenza alle comunità colpite dal terremoto. Il dispositivo nazionale interforze, che svolgerà l`operazione denominata White Crane, composta da quasi ottocento militari, sarà così strutturato:

Esercito Italiano. Disporrà di una Task Force genio di livello compagnia, che comprende anche un plotone di Force Protection , un plotone trasmissione, 15 mezzi ruotati e cingolati per il movimento terra, 20 autoribaltabili, 5 autogru e personale sanitario.

Marina Militare. Portaerei Cavour che, oltre all`equipaggio della nave (circa 550 persone), imbarcherà personale destinato alla Force Protection, 6 elicotteri medi con capacità di trasporto di uomini, un direttore e personale sanitario.

Aeronautica Militare. Un assetto di Force Protection, un Team Base Ops per il coordinamento delle attività aeree e personale sanitario. Carabinieri. Un nucleo di polizia militare e personale sanitario. Il personale sanitario sarà impiegato nell`ospedale Role 2 Light Manoeuvre imbarcato sul Cavour.

Link to post
Share on other sites
scusa hai una fonte? non trovo alcun che in giro,e poi ma il doria non era un Caccia-torpedine?! :blink:

ehehehehe... e vero chiedo perdono :adorazione: la fretta nello scrivere... cmq avete ragione tutti nel dire che hanno bisogno di un aiuto per carità.. ma non vi sembra che inviare le 3 santi piu il Cavour sia un po troppo?

Link to post
Share on other sites
Qui dicono che parte solo il Cavour

 

La portaerei Cavour salpa per Haiti

 

E' umanitaria la prima missione della nostra ammiraglia

La portaerei della Marina Militare Cavour salperà domani 19 gennaio 2010, dal molo Fincantieri di Muggiano, a La Spezia, per raggiungere la Repubblica di Haiti.

Ne dà notizia lo Stato maggiore della Difesa in una nota in cui si specifica che è stato predisposto l`impiego di un contingente militare interforze da inviare in loco per concorrere alle attività di ricostruzione e di soccorso intraprese dalla comunità internazionale delle popolazioni delle zone colpite dal sisma.

La Cavour giungerà nell`area di operazioni dopo una sosta tecnico-operativa in Brasile dove imbarcherà personale medico delle Forze Armate brasiliane. Si tratta di un`operazione congiunta tra le Forze Armate italiane e quelle brasiliane per fornire assistenza alle comunità colpite dal terremoto. Il dispositivo nazionale interforze, che svolgerà l`operazione denominata White Crane, composta da quasi ottocento militari, sarà così strutturato:

Esercito Italiano. Disporrà di una Task Force genio di livello compagnia, che comprende anche un plotone di Force Protection , un plotone trasmissione, 15 mezzi ruotati e cingolati per il movimento terra, 20 autoribaltabili, 5 autogru e personale sanitario.

Marina Militare. Portaerei Cavour che, oltre all`equipaggio della nave (circa 550 persone), imbarcherà personale destinato alla Force Protection, 6 elicotteri medi con capacità di trasporto di uomini, un direttore e personale sanitario.

Aeronautica Militare. Un assetto di Force Protection, un Team Base Ops per il coordinamento delle attività aeree e personale sanitario. Carabinieri. Un nucleo di polizia militare e personale sanitario. Il personale sanitario sarà impiegato nell`ospedale Role 2 Light Manoeuvre imbarcato sul Cavour.

 

infatti per questo mi chiedevo dove l'avesse letto... inoltre dubito che il san giusto c'e la farebbe a fare un attraversata del genere o cmq arrivare in tempo :rolleyes:

Link to post
Share on other sites

Dal Messaggero:

 

LA SPEZIA (18 gennaio) - Come aveva preannunciato il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, salperà martedì dal molo Fincantieri di Muggiano, in provincia di La Spezia, la portaerei della Marina militare "Cavour", l'unità scelta per prestare soccorso ad Haiti. La Cavour, informa lo Stato maggiore della Difesa, giungerà nell'area di operazioni dopo una sosta tecnico-operativa in Brasile, dove imbarcherà personale medico delle Forze armate brasiliane. Si tratta infatti di un'operazione congiunta tra le Forze armate italiane e quelle brasiliane per fornire assistenza alle comunità colpite dal terremoto.

 

Il dispositivo nazionale interforze, che svolgerà l'operazione denominata "White Crane", composto da quasi ottocento militari, sarà strutturato con diverse componenti. L'Esercito italiano fornirà una task force genio di livello compagnia, che comprende anche un plotone di Force Protection, un plotone trasmissione, 15 mezzi ruotati e cingolati per il movimento terra, 20 autoribaltabili, 5 autogru e personale sanitario.

 

La Marina militare partecipa con la portaerei che, oltre all'equipaggio della nave (circa 550 persone), imbarcherà personale destinato alla Force Protection, 6 elicotteri medi con capacità di trasporto di uomini, un direttore e personale sanitario. L'Aeronautica militare partecipa con un assetto di Force Protection, un Team Base Ops per il coordinamento delle attività aeree e personale sanitario. Infine i Carabinieri, con un nucleo di polizia militare e personale sanitario. Il personale sanitario sarà impiegato nell'ospedale Role 2 "Light Manoeuvre" imbarcato sulla Cavour.

 

Riassumendo:

 

Marina

- portaerei Cavour

- 6 elicotteri EH-101

- aliquote del San Marco per fornire force protection alle unità di terra

 

Esercito

- 1 compagnia del genio (15 mezzi ruotati e cingolati per il movimento terra, 20 autoribaltabili, 5 autogru)

- 1 plotone trasmissioni

- 1 plotone force protection

 

Aeronautica

- Force protection (i fucilieri dell'aria, ma tant'è anche l'AMI doveva partecipare :asd: )

- 1 team presumibilmente dislocato all'aeroporto per coordinare l'arrivo degli aerei dall'Italia

 

Carabinieri

- Nucleo polizia militare

 

Tutte e 4 le FFAA forniranno inoltre personale e mezzi sanitari; in più ci saranno i brasiliani

 

-------------

 

A proposito, se il porto risulterà inagevole per la Cavour (che piccola non è), i mezzi pesanti verranno sbarcati dalla rampa Ro-Ro negli LCU di USN. Niente male davvero per una portaerei!!! E' già stato previsto in sede di pianificazione.

Edited by Rick86
Link to post
Share on other sites

Daltronde non so se c'è la facciano come carburante altre navi, poi siamo in tempo di pace e almeno 2 harrier dovrebbero averli.

Comunque chi è il pazzo che andrebbe ad attaccare il cavour?

Ti ricordo che siamo nella nato e quindi si metterebbe contro la nato.

Link to post
Share on other sites

Verosimilmente Vi sarà un rendez vous con Doria e Borsini in Brasile, poi forse queste scorteranno il Camillo ad Haiti e poi torneranno indietro.

 

Circa gli harrier credo proprio non ci siano, visto che l'hangar è a tappo con più utili mezzi e materiali, quanto alla necessità di scortare una nave militare in acque amiche in tempo di pace... Mi sembra semplicemente folle!

Edited by Sangria
Link to post
Share on other sites

Il Cavour non va a dare primo soccorso, non potrebbe e c'è già gente che si trovava in zona di operazioni. Il cavour serve per portare aiuto al di là della mera emergenza, come del resto avvenen anche in Abruzzo... Gli aiuti più consistenti sono arrivati circa un mese dopo la tragedia.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Haiti: la Cavour arrivera' domani

La Russa, diventera' un ospedale avanzatissimo

 

Haiti: la Cavour arrivera' domani (ANSA) - MILANO, 30 GEN - La portaerei Cavour con aiuti umanitari ad Haiti arrivera' a destinazione domani, lo annuncia il ministro della Difesa Ignazio La Russa. La nave, unita' di punta della Marian Militare 'non attracchera' perche' non ci sono infrastrutture adatte per accoglierla e manca qualsiasi tipo di banchina. La Cavour potra' usare gli elicotteri per trasportare i feriti e il materiale a terra piu' facilmente rispetto all'uso di piccole imbarcazioni'. La portaerei diventera' un ospedale avanzatissimo'

 

Come farà a scaricare tutti i mezzi che ha a bordo? elicotteri? ... mezzi da sbarco?

Link to post
Share on other sites

Secondo me userà molto di più i mezzi da sbarco perchè un elicottero è molto costoso e se per ogni 3 feriti fanno partire un elicottero mi domando se poi con il carburante rimanente riesca a tornare in brasile.

Questi sono gli svantaggi di avere una portaerei che brucia petrolio.

Non sarebbe stato più conveniente acquistare dagli americani un impianto a combustibile nucleare?

Era troppo costoso e quindi per una portaerei v stol come la nostra era meglio il petrolio?

Link to post
Share on other sites

Non sapevo che gli elicotteri andassero a gasolio....

 

 

Non sapevo nemmeno che il cavour avesse mezzi da sbarco... Probabilmente parli delle lance... Possibile, ma èpiù probabile che faranno cos': con gli elicotteri sbarcheranno il genio dell'esercito, faranno una banchina d'emergenza, il cavour attraccherà lì e faranno partire le operazioni di sbarco vere e prorpie

Link to post
Share on other sites

Sangria, se l'attracco in banchina sarà impossibile, i mezzi pesanti verranno fatti sbarcare dalla rampa.... ai mezzi da sbarco, alle LCU gentilmente forniteci dalle navi anfibie americane in zona.

Gli inglesi lo hanno già testato sull'Ocean, e la cosa è fattibile con mare calmo.

 

hms_ocean2.jpg

 

Nell'altro foro un ufficiale di marina adesso negli states aveva detto che la cosa era stata prevista e concordata in anticipo con gli ami.

 

Del resto, che senso ha portare decine di utilissimi mezzi pesanti per poi non sbarcarli?

Link to post
Share on other sites

Gli elicotteri vanno a JP5 che è stivato in serbatoi separati e distinti da quelli della nave, che va a gasolio.

Per la cronaca i serbatoi di JP5 sono pari a circa 1.500.000 litri, quelli di gasolio 2.500.000 litri

 

Quanto alle operazioni di sbarco con le LCU, dovrebbe essere fattibile con qualche difficoltà, ma solo per i primi mezzi poi, fatta la testa di ponte, si dovrà procedere ad allestire una banchina, altrimenti ci vorrà una settimana per completare le operazioni di sbarco... M sembra più logico, ma non sono esperto di operazioni, far sbarcare un po' di personale del genio e sistemare la banchina, a meno di un fondale da dragare, nel qual caso non ci sarebbero alternative allo sbarco di materiali con LCU e con ponte aereo combinati.Il traspotrto feriti avverrà gioco forza con mezzi aerei non necessariamente della sola portaerei nostra.

Edited by Sangria
Link to post
Share on other sites

Ma in marina non si brucia qualsiasi cosa, si usa gasolio perché rende abbastanza, costa poco e sopratutto è molto più sicuro del JP5 che genera vapori. Infatti spesso e volentieri si fa ricircolare il JP5 nei serbatoi per evitare che si creino pericolosi vapori esplosivi.

 

E' peraltro assurdo pensare che i costoso e volatile JP% possa alimentare una nave, se non altro perché costa.

 

Se poi si deve scendere nel dettaglio, i combustibili autorizzati per uso militare sono definiti da una STANAG (NATO-STANAG 1135) che limita l'impiego dei combustibili F44 (JP5) ai soli velivoli imbarcati e MAI e poi MAI è consentito l'impiego di JP5 per usi diversi.

 

Le turbine navali militari usano il cosiddetto F75 conosciuto anche, in termini NATO, come fuel, naval distillate ed è molto simile al diesel usato per l'autotrazione

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...