Jump to content

Tu 160 Blackjack


vezz
 Share

Recommended Posts

Il Tu-160 è simile al B-1A. La sua traccia radar è stata stimata attorno ai 15 metri quadrati. A suo tempo, una stima grossolana indicava una RCS di 100 metri quadrati per il B-52, 10 per il B-1A e 1 solo metro quadrato per il B-1B. Così i 15 metri quadri del Tu-160 apparivano credibili. Il B-1A aveva ottenuto una bassa traccia radar grazie alle forme raccordate più che all’uso di materiali “esotici”, di cui si è invece fatto ampio uso sul successore B-1B.

 

Su “Aerei superfile” (gen-feb 2004), Nico Sgarlato ha trattato l’argomento “low observability” in Russia:

 

“…interventi erano stati compiuti sul bombardiere Tupolev Tu-160, sul missile…3M55 Yakhont, sul missile Raduga Kh101 e sul prototipo…Sukhoi S-37/Su-47 Berkut. Nel caso del bombardiere, la riduzione della traccia radar era stata di 6 volte, per arrivare a 10 per il Berkut ed addirittura a 14 volte per i missili.”

 

Ora possiamo trarre le nostre considerazioni. Supponiamo che 15 metri quadrati siano una stima corretta. Potremmo pensare che siano il risultato ottenuto dopo l’applicazione dei materiali RAM. Allora la RCS originale ammonterebbe a 15x6=90 metri quadrati … Troppo. 9 volte il B-1A ?

 

Oppure che dai 15 metri quadrati si sia arrivati a: 15/6= 2,5 metri quadrati. Troppo pochi. Non dimentichiamo, però, che interventi simili sono stati eseguiti sugli F-16 e sui Su-27 con risultati lusinghieri. Anche quando non è possibile “nascondere” i motori, si possono comunque ottenere importanti benefici con la sola applicazione, purchè estesa, di RAM.

Link to comment
Share on other sites

A proposito dei Tu-160 tuttora in servizio .... e della loro reale efficienza ....

 

We Just Hunted Down All of Russia’s Long-Range Bombers ....

The Russian warplanes’ poor condition was partially a result of their complex, non-uniform design.
Essentially hand-built one by one during the 1980s and early 1990s, the Tu-160s—300 tons fully loaded, 190 feet from wingtip to wingtip—are all slightly different, making standardized and efficient maintenance pretty much impossible.

 

Fonte .... https://medium.com/war-is-boring/f9bc593f6846

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
  • 2 months later...
  • 1 year later...

in mancanza di altro, non è che ci sia molta scelta.

ma hanno intenzione di sostituire i Bear con gli aerei di nuova produzione?

 

Non si direbbe ..... almeno per il momento ..... anche perché, a quanto sembra, i numeri relativi ai velivoli di nuova produzione appaiono ancora alquanto limitati ..... e, all'orizzonte degli anni '20, si profila il PAK-DA destinato alla sostituzione di entrambi i vecchi modelli da bombardamento strategico pesante .....

 

The Tu-160 is now Russia's only bomber in active production, and the restart of production is expected to bolster the air force’s capability until its future prospective aviation complex for long-range aviation (PAK-DA) bomber begins production after 2020.

PAK-DA is touted as a flying-wing design that will eventually replace the Tu-160 and Tu-95.

 

Fonte ..... "Russia to reestablish Tu-160 supersonic bomber production line" ..... http://www.flightglobal.com/news/articles/russia-to-reestablish-tu-160-supersonic-bomber-production-411778/

Ma la linea di produzione ce l hanno ancora?

 

Oserei pensare di si ..... :blink:

Link to comment
Share on other sites

Ma non conviene a sto punto produrre Bear ex novo?

Che fa il il Tu-160 che il Bear non sa fare, a parte bruciare più cherosene per far scena con il post bruciatore?

 

E' in grado di volare più veloce ..... con tutto quello che ne consegue ..... ;)

 

Per non parlare delle "economicissime" ali a geometria variabile ...

 

..... che un tempo, dovresti ricordarlo, erano in gran voga proprio per la loro peculiarità aerodinamica ..... tant'è vero che, allora, nessuna importante forza aerea decise di farne a meno ..... e vi fu, in particolar modo negli anni '60/'70 tutto un fiorire di progetti che portò alla realizzazione di una serie di velivoli che, in alcuni casi, sono tuttora in servizio .....

Link to comment
Share on other sites

 

Ma non conviene a sto punto produrre Bear ex novo? Che fa il il Tu-160 che il Bear non sa fare, a parte bruciare piu cherosene per far scena con il post bruciatore?

e non lo so... meglio riprendere a produrre i Buff o i Bone, tu che dici?

il Tu-160 è un progetto molto più nuovo ed avanzato del Bear, è ovvio che, dovendo riprenderne la produzione perchè non si ha di meglio, si scelga quest'ultimo, che ha anche prestazioni nettamente migliori.

Link to comment
Share on other sites

Dici? E allora perché gli americani non comprano altri B-52? Tutte le cose hanno limiti che non possono essere superati, non è una grande idea comprare un aereo di decenni fa per aggiornarlo, perché non c'è la capacità di sostenere troppi nuovi gingilli

Edited by Umberto
Link to comment
Share on other sites

lanciare un cruise da 500 km con un BJ o un Bear è la stessa cosa: quello che conta al giorno d'oggi è l'avionica

 

Seconda parte giusta, l'avionica conta moltissimo soprattutto ECM ed ECCM, ma la prima parte non mi sembra azzeccata:

Primo: a 500 Km dal nemico ci devi prima arrivare e arrivarci può comportare una lunga serie di forse. (I missili cruise in realtà hanno gittata molto superiore ai 500 Km proprio per stare fuori il più possibile dalle armi nemiche).

Secondo: il Bear è soprattutto un aereo pattugliatore marittimo a lunghissimo raggio, adatto soprattutto all'attacco antinave e antisommergibile contro le portaerei e i sottomarini lanciamissili nemici. Il Bear non rientra, che io sappia, nella strategia di ritorsione strategica nucleare russa di prima linea (almeno non dagli anni sessanta in poi). Infatti la differenza è la velocità supersonica, bisonica, mantenuta per lunghissimo tempo. Un Tu-160 può volare per ore a 2000 Km/h o poco di meno. In realtà questo neanche servirebbe perchè in caso di crisi i bombardieri sono già in volo nei punti più favorevoli dai quali iniziare un attacco atomico. I missili cruise hanno gittata tra i 3.000 e i 5.000 Km. Significa che anche con "solo" 3.000 Km di gittata potresti lanciare quasi da una riva dell'Atlantico, o entrare solo di poco sull'oceano e colpire l'altra riva. Il Bear non è supersonico, il Tu-160 si, quindi può fare tutto questo con brevissimo preavviso. Inoltre il Tu-160 non è la sola piattaforma nucleare strategica, ci sono prima i missili balistici.

Edited by Balzac
Link to comment
Share on other sites

 

lanciare un cruise da 500 km con un BJ o un Bear è la stessa cosa: quello che conta al giorno d'oggi è l'avionica

ma anche no.

se monto una JDAM su di un Cessna, non ne faccio uno Spirit, pur con tutta l'elettronica del mondo. il Tu-160 è un aereo molto più avanzato e performante del Tu-95 e ci mancherebbe il contario, sarebbe da stupidi riprendere a costruire il secondo e non il primo.

 

 

il Bear è soprattutto un aereo pattugliatore marittimo a lunghissimo raggio, adatto soprattutto all'attacco antinave e antisommergibile contro le portaerei e i sottomarini lanciamissili nemici. Il Bear non rientra, che io sappia, nella strategia di ritorsione strategica nucleare russa di prima linea (almeno non dagli anni sessanta in poi).

no, il Bear è il controaltare russo del B-52 e nasce come bombardiere intercontinentale. col tempo, poi, è stato adatto a ruoli per lui poco congeniali, come l'ASW. l'attacco antinave, infine, è un ruolo del tutto teorico: per tale compito, infatti, i russi usavano ed usano i Tu-22M.

Edited by vorthex
Link to comment
Share on other sites

Vorthex la differenza tra un Tu-95 e un Tu-160 a livello di cellula non sta certo nella stealthness (ovviamente è eccessiva nel bear a causa degli 8 ventilatori da palazzetto dello sport che lo portano in giro, ma anche il BJ ammesso e non concesso che ha una RCS di un centesimo di quella del Tu-95, ossia piu meno il rapporto RCS B-1B/B-52. è anch'essa fuori dalla grazia di Dio e causa della individuazione da parte di un AWACS a 400 km, ossia al limite della portata del radar).

Se hanno prodotto dopo l'introduzione del Black Jack il Tu-142 un motivo ci sarà.

Link to comment
Share on other sites

stai dicendo un sacco di fesserie, perdonami.

la differenza tra Bear e Blackjack non risiede solo nella stealthness del secondo, che comunque non ha se non in piccola misura, ma nel fatto di essere un aereo più nuovo di quasi 30anni con tutto quello che ne consegue in termini di prestazioni, prontezza operativa, economia di gestione, etc.
inoltre, il Tu-142 è un MPA, non un bombardiere strategico... quindi che l'abbiano fatto dopo, cosa comunque falsa, dato che è entrato in servizio quasi 10 anni prima del Tu-160, non c'entra davvero niente.

Edited by vorthex
Link to comment
Share on other sites

Intanto, in Aprile, un paio di 'Orsi' sono andati, dopo il risveglio dal letargo invernale, a fare una capatina in quel dell'Alaska .....

 

"Russia Conducts Nuclear Bomber Flight Near Alaska - Two Bear H bombers intrude into air defense zone" .....

http://freebeacon.com/national-security/russia-conducts-nuclear-bomber-flight-near-alaska/

Link to comment
Share on other sites

Vorthex l'ho detto che sono steathness per modo di dire, entrambi sono facilmente individuabili dagli AWACS ai limiti delle capacità dei radar dovute alla geometria della Terra. Dico solo che un Tu-160 non ha senso: a sto punto è meglio una revisione profonda (sulla falsa riga del passaggio da B-1A a B-1B), se no si ritrovano una ventina di bocche in piu da sfamare e che non servono a nulla (l'aviazione strategica è la pecora nera della triade atomica russa)

Link to comment
Share on other sites

Il Passaggio da B-1A al B-1B era giustificato dalla consapevolezza che comunque l’intera flotta di B-1 sarebbe stata prodotta nella variante B (con evidenti vantaggi logistici) e che una riduzione della traccia radar sarebbe stata più interessante delle prestazioni a cui si poteva rinunciare e comunque nell'ottica di creare un convincente gap filler in attesa di quello che sarebbe diventato il B-2.

Ecco, sebbene anche i russi siano in attesa di qualcosa di più efficace, dubito che vogliano raggiungere un simile grado di modifiche per pochi aerei.

Certo, credo che uno sforzo maggiore nel senso della riduzione della RCS lo possono fare (e lo faranno) proprio con i nuovi TU-160, come lo hanno fatto con le ultime varianti del SU-27 che hanno una traccia radar minore della betoniera sotto il sole che erano le prime.

In questo modo magari si potrà portare a uno standard similare tutti i velivoli, cosa non certo importante per gli americani, che il B-1A non l’hanno mai prodotto.

 

Siccome comunque il risultato nella RCS non potrà essere eclatante e non potrà nemmeno essere altrettanto efficace quanto lo è stato col B-1B (se non altro dopo decenni di progresso nei radar) allora è altrettanto indispensabile ambire a prestazioni ben superiori di quelle di un turboelica per ottenere un adeguato effetto deterrente e soprattutto un adeguato numero di velivoli considerando manutenzione e attrito di una flotta oggi decisamente troppo risicata. Un bombardiere strategico è un assetto estremamente costoso, ma anche estremamente efficace.

 

Un velivolo ad elevate prestazioni, bisonico, armato di missili cruise, è decisamente un bersaglio difficile da fermare, con o senza stealthness, soprattutto se la tua intenzione è quella di convincere il tuo nemico che lo puoi distruggere, senza velleità più o meno realistiche di distruggerlo per impedirgli di distruggere te.

La Russia sta puntando a un rinnovamento di tutta la sua triade strategica, ben conscia della perdita di efficienza (e numeri) in altri settori, squisitamente tattici.

Non ha nessuna intenzione di armarsi per vincere la terza guerra mondiale: sta solo facendo la voce grossa giocando in difesa.

Qualche TU-160 in più, fosse anche con qualche Bear in meno, serve a raggiungere l'obiettivo.

Edited by Flaggy
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...