Jump to content
Sign in to follow this  
Lorenz

Aereografi, aereografia e compressori

Recommended Posts

Guarda che anche da un ferramenta ben fornito puoi trovare tutti i raccordi che vuoi, io l'ho trovato lì, visto che in Calabria i negozi di modellismo non abbondano, anzi..... :furioso::furioso::furioso:

 

Giuseppe

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi servirebbero un pò di... pressioni :D Vorrei sapere cioè le pressioni più efficaci (ovviamente non il valore numerico preciso, ma gli "intervalli" in termini di bar) alle quali lavorare per:

 

1) Post-shading e Pre-shading (Colore molto diluito)

2) Verniciatura normale (colore a diluizione normale)

3) Colore poco diluito

4) Verniciare molto vicino al soggetto

5) Verniciare molto lontano dal soggetto

 

Grazie! :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

oggi, il mio aereografo ha magicamente smesso di cacciare il colore: dopo una profonda puliza, l'ho lasciato a mollo in una soluzione di acqua distillata, alcool, diluente tamiya, dilunete lifecolor e pulivetro.

dopo alcune ore ho pulito il tutto con acqua ed è ho fatto una prova: il colore usciva a singhiozzi, ma era relativamente gestibile.

alla nuova pulitura, ho trovato un residuo saponoso, intriso anche di colore. eliminato il mostro, l'aereografo ha ripreso a funzionare benissimo.

è possibile che sia stata opera del pulivetro (ajax vetri crystal clena, formula con ammoniaca) che avevo usato durante la pulizia antecedente al bloccaggio? è l'unica cosa che mi viene in mente, visto che è l'unico che "fa la schiuma".

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ oberst: la pressione e la diluizione sono sempre fattori un po' soggettivi, comunque provo a dirti quelli che uso io (basati su consigli ed esperienza personale), tenendo conto che utilizzo prevalentemente acrilici tamiya e gunze. Per i metallici tipo alclad il discorso è diverso (anche perchè non necessitano di essere diluiti, essendo già pronti per essere spruzzati).

 

preshading: diluizione 70-80 %, pressione tra 0,5 e 0,8 bar, aerografo vicino al soggetto da realizzare; per far venire le linee belle dritte non bisogna muovere il polso ma accompagnare muovendo solo il gomito, facendo piccoli pezzi per volta e girando il modello più volte.

 

postshading: stessa cosa per diluizione e pressione, le schiariture non devono essere troppo regolari, ma seguire un andamento naturale nei punti in cui si ipotizza che gli agenti atmosferici agiscano maggiormente.

 

diluizione&pressione quando si colora: questa è la parte più legata alle abitudini personali del modellista; io solitamente tendo a diluire molto il colore (anche qui un 70-75 %) e a tenere la pressione a 1-1,5 bar al massimo, in modo da dare passate molte leggere per non coprire il lavoro di preshading; l'importante è non avere fretta, ad aggiungere una mano leggera si fa sempre in tempo, a rimediare ad un grosso danno un po' meno.

 

Colore poco diluito MAI (almeno 50-60 %, altrimenti rischi un bruttissimo effetto a buccia d'arancia sulla superficie).

 

Per spruzzare da lontano 1.5 bar vanno abbastanza bene, alla fine si fa così solo per coprire larghe campiture.

 

@vorthex: può essere, ma non saprei dirti con sicurezza, anche perchè il pulivetro lo uso solo per diluire i vallejo da dare a pennello (ma credo che vada bene anche per i lifecolor, dovrebbero essere tutti a base vinilica).

 

Io solitamente per pulire (quando uso gli acrilici) faccio così:

 

1- spruzzo ad alta pressione (4 bar almeno) 2-3 serbatoi di alcool per una pulizia primaria e per togliere i primi residui di colore.

 

2- smonto l'aerografo e con cotton fioc e attrezzi appositi (vanno bene anche le spazzoline per uso dentistico) effettuo una pulizia più approfondita, togliendo incrostazioni varie dal serbatoio, duse, camera ecc. ecc.; con un panno imbevuto di alcool pulisco poi l'ago.

 

3-rimonto tutto e spruzzo 2 serbatoi di chante-claire sgrassatore (il killer degli acrilici, migliore anche dell'alcool se devi sverniciare); vorrei provare il pulitore tamiya, ma 7 euro per una boccia da 250 ml mi fa propendere verso lo chante-claire.

 

4-ogni tanto pulizia profonda mettendo tutto a mollo nell'alcool (o diluente nitro se hai usato smalti e le guarnizioni dell'aerografo sono in teflon, altrimenti un po' di diluente humbrol per smalti perchè quelle normali si sciolgono).

 

Il top sarebbe avere la lavatrice a ultrasuoni apposita per la pulizia profonda a bagno dei componenti, però non ho idea di quanto costi (ma credo almeno sui 100 euro).

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

....

Io solitamente per pulire (quando uso gli acrilici) faccio così:

....

 

 

Per pulire gli acrilici funziona molto bene anche il LIVAX D 20 che noramalmente deve essere diluito con con acqua un rapporto 1:10.

Usato puro è micidiale: mi sono dimenticato di aver lasciato la mia vecchai aeropenna Badger a bagno nel Livax puro e, dopo un paio d'ore, quando sono tornato a casa, ho scoperto che aveva sverniciato anche il fusto dell'aeropenna stessa che, normalmente, è verniciato a fuoco.

Fortunatamente sia le parti cromate che le gurnizioni in gomma non hano subito danni.

Questo mi fa pensare, anche se non ho mai provato, che possa pulire efficacemente anche gli smalti.

Alberto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille Sidewinder!!! :okok: Non ci speravo più in una risposta...

In pratica le pressioni si mantengono tra un minimo di 0.5 bar e un massimo di 1.5, a seconda della diluizione B-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

BUONASERA a tutti.

mi sono iscritto a questo forum perche sto cercando di imparare l'arte del modellismo, voglio capacitarmi su modelli di auto 1:43

so che il forum parla di aerei ma ho visto che sapete molto, mi servono nozioni su:

come Sverniciare modelli in resina, metallo

come diluire i colori,

dove possibile trovare prodotti come la vernice cromata, e come si applica

che tipi di colla usare per modelli in resina e metallo

 

spero possiate aiutarmi

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

come detto molte volte la diluizione dipende da aerografo ad aerografo (se lo usi)e da vernice a vernice, comunque, si può dire che si tiene un minimo di 50% fino a 80% circa per diversi effetti che si vogliono dare, puoi diluire con diluenti specifici, alcool, acqua distillata e tanti prodotti che trovi dappertutto(la diluizione è una cosa che ogni modellista usa in modo diverso e si capisce il giusto rapporto tra diluente e vernice solo con l'esperienza). per sverniciare se usi acrilici va bene l'alcool penso oppure l'acquaragia, se usi smalti non si devono usare prodotti troppo aggressivi nè troppo poco, altrimenti non svernicia (eccetto per modelli di metallo)...

 

P.S. io non faccio modelli in metallo quindi non ne so molto(se non niente), per le vernici cromate non ti posso essere di aiuto: non le uso. :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

BUONASERA a tutti.

mi sono iscritto a questo forum perche sto cercando di imparare l'arte del modellismo, voglio capacitarmi su modelli di auto 1:43

so che il forum parla di aerei ma ho visto che sapete molto, mi servono nozioni su:

come Sverniciare modelli in resina, metallo

come diluire i colori,

dove possibile trovare prodotti come la vernice cromata, e come si applica

che tipi di colla usare per modelli in resina e metallo

 

spero possiate aiutarmi

grazie

 

Ciao,

non ho esperienza con i modelli di auto in metallo, però ho avuto la necessità di sverniciare figurini in metallo (lega di piombo) e per questo ho usato i normali sverniciatori che si trovano in colorificio. Attenzione però che sono tossici ed ustionano la pelle se ne vengono in contatto. Inoltre possono aggredire alcuni materiali plastici, quindi i modellini dovresti smontarli completamente.

Per sverniciare parti in plastica, anche trasparente ti consiglio il LIVAX D20 (DECERANTE). Per maggiori informazioni puoi vedere QUI

Come dice l'articolo, se utilizzata pura funziona bene anche sugli smalti. Io, involontariamente, l'ho sperimentata: ho dimenticato il fusto dell'aerografo a bagno nella Livax pura e quando dopo qualche ora me ne sono ricordato, ho visto che il decerante aveva asportato perfettamente la vernicaitura a fuoco del pezzo.

 

Per realizzare parti cromate, il miglior prodotto che conosco è l'Alclad II che si da' solo ad aerografo. Per maggior informazione vai a vedere il sito

Alclad

troverai tutte le informazioni sui colori e su come utilizzarli.

Spero di esserti stato d'aiuto

Alberto

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie per le risposte,

per quanto rigurda le vernici sapreste dirmi i rapposti di diluizione per l'aerografo? e poi che ago e meglio avere per l'aerografo?

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie per le risposte,

per quanto rigurda le vernici sapreste dirmi i rapposti di diluizione per l'aerografo? e poi che ago e meglio avere per l'aerografo?

Grazie

 

Ciao, per quanto riguarda la diluizione, ti rimando a quanto detto più sopra da stratofortress.

La dimensione dell'ago dipende dal lavoro che devi fare.

Se devi semplicemente riverniciare in tinta unita una carrozzeria, ti può andar bene un ago piuttosto grosso mentre, se vuoi eseguire decorazioni a mano libera (complimenti vivissimi se le sai fare!) ti serve senz'altro un ago molto fine.

Se questo è il caso, sono certo che qualcun altro, abituato a lavorare in 1:72, potrà essere più preciso.

Alberto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve sono nuovo :adorazione: , e mi sono appena avvicinato a questo bellissimo mondo, sono entrato in possesso di un Crescendo 175 con punta fine e media, ma purtroppo sputa colore, uso un compressore fatto in casa con un motore di frigor, bombola da 4litri e manometro alla fine di questo "capolavoro" fatto da un mio vicino di casa.

Domanda, a quale pressione deve essere regolato il manometro per un buon funzionamento dell'areografo.

Avete qualche link che mi possa spiegare come diluire il colore e in che modo regolare la pressione di funzionamento?

Altra domanda, ho visto in alcune foto che usate una specie di tappetino millimetrato, cosa sarebbe?

e poi mi consigliate di continuare ad usare il compressore frigo....o di acquistarne un'altro?però dove? visto che qui negozi di modellismo non ce ne sono?

Grazie per le vostre risposte e scusate le tante domande che ho fatto, resto in attesa.

Un principiante :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Vorthex da quello che ho letto devo regolarlo a 1atm, ma così non soffia niente!!!!Dici che è meglio prendere un compressore nuovo?Hai un modello silenzioso come quelli a frigor?

Ciao,

io personalmente mi sono orientato su questo compressore:

GREX

le ragioni principali sono state: è molto silenzioso e pochissimo ingombrante.

A mio giudizio funziona benissimo anche se non ha il serbatoio.

Se fai una ricerca sul web trovi i ditributori italiani ed i relativi prezzi.

Alberto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao! La pressione è sempre relativa alla densità del colore e dell'ugello! Se usi colori Tamiya che hanno un pigmento molto grande diluiti al 50% ti conviene usare 1,80 bar Con un ugello da 0,23. Ovviamente sono dati indicativi! Poi ti puoi sbizzarrire provando su una carcassa di un vecchio modello! Un ottimo diluente per i colori acrilici si è rivelato l'alcol per liquori! Ciao buon lavoro!

 

P.s. Ovviamente l'ago deve essere fuori tutto! :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve sono nuovo :adorazione: , e mi sono appena avvicinato a questo bellissimo mondo, sono entrato in possesso di un Crescendo 175 con punta fine e media, ma purtroppo sputa colore, uso un compressore fatto in casa con un motore di frigor, bombola da 4litri e manometro alla fine di questo "capolavoro" fatto da un mio vicino di casa.

Domanda, a quale pressione deve essere regolato il manometro per un buon funzionamento dell'areografo.

Avete qualche link che mi possa spiegare come diluire il colore e in che modo regolare la pressione di funzionamento?

Altra domanda, ho visto in alcune foto che usate una specie di tappetino millimetrato, cosa sarebbe?

e poi mi consigliate di continuare ad usare il compressore frigo....o di acquistarne un'altro?però dove? visto che qui negozi di modellismo non ce ne sono?

Grazie per le vostre risposte e scusate le tante domande che ho fatto, resto in attesa.

Un principiante :P

 

Ciao ragazzi.....in risposta a Patriot.....io personalmente uso un compressore ricavato dal motore di un frigorifero.....recuperato a sua volta da un mio conoscente con particolari doti di assemblaggio e saldatura....ebbene, sono più di vent' anni che lo uso......e ben che va!!!!!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Be' talvolta la scelta può dipendere anche da questioni "logistiche": quando ho finito di usarlo il mio compressore lo ripongo sul ripiano di un armadio e non credo si possa fare altrettanto con quelli autocostruiti ...

Alberto

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao a tutti!

ho un problema con l'aerografo e magari voi potete aiutarmi!

Stavo verniciando un modello e una volta completata la prima mano, ho appoggiato l'aerografo in attesa che il colore si asciugasse per partire con la seconda mano. Nel serbatoio dell'aerografo c'era ancora del colore, ma l'ho lasciato visto che quello spruzzato sul modello, generalmente, asciuga nel giro di pochissimo tempo.

Riprendo a verniciare e subito l'aerografo spruzzava quasi a grumi di colore, come se questo non fosse diluito.. ho pensato che avendolo lasciato fermo, se ne fosse asciugato un po' nella duse e avesse fatto il tappo. Ho alzato la pressione per sperare di espellere il presunto tappo e non perdere il colore. Ho portato la pressione a 4 bar, ma mi è sembrato che l'aerografo non soffiasse come fa di solito a 4 bar!

Ho deciso di gettare il colore e smontare l'aerografo per pulirlo a fondo. Fatto ciò, l'ho rimontato, ma ha fatto lo stesso scherzo.

Ho pensato fosse il compressore, e l'ho provato ad attaccare a un vecchissimo aerografo, e quello soffiava con la solita forza a 4 bar.

Ho ripreso l'aerografo danneggiato e l'ho rismontato e ho controllato le valvola dell'aria e il condotto che porta l'aria alla punta.. l'unica anomalia che ho riscontrato è che sotto il pulsante per l'erogazione di aria/colore ho trovato una goccia di vetril (che uso per pulire l'aerografo) o diluente. Tolta quella e pulito tutto, ho provato a soffiare senza colore ma ancora non soffia come prima. Per dare un'idea, con il compressore che segna 4 bar, mi sembra abbia la forza di 1,5..

In pratica sembra che qualcosa soffochi l'aria, come se qualcosa ostruisse il passaggio.

Questo è tutto quello che ho fatto.. Consigli?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Risolto!

era il copri-duse che aveva il foro super incrostato e si era ristretto impedendo all'aria di uscire correttamente.

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciao a tutti!

ho un problema con l'aerografo e magari voi potete aiutarmi!

Stavo verniciando un modello e una volta completata la prima mano, ho appoggiato l'aerografo in attesa che il colore si asciugasse per partire con la seconda mano. Nel serbatoio dell'aerografo c'era ancora del colore, ma l'ho lasciato visto che quello spruzzato sul modello, generalmente, asciuga nel giro di pochissimo tempo.

Riprendo a verniciare e subito l'aerografo spruzzava quasi a grumi di colore, come se questo non fosse diluito.. ho pensato che avendolo lasciato fermo, se ne fosse asciugato un po' nella duse e avesse fatto il tappo. Ho alzato la pressione per sperare di espellere il presunto tappo e non perdere il colore. Ho portato la pressione a 4 bar, ma mi è sembrato che l'aerografo non soffiasse come fa di solito a 4 bar!

Ho deciso di gettare il colore e smontare l'aerografo per pulirlo a fondo. Fatto ciò, l'ho rimontato, ma ha fatto lo stesso scherzo.

Ho pensato fosse il compressore, e l'ho provato ad attaccare a un vecchissimo aerografo, e quello soffiava con la solita forza a 4 bar.

Ho ripreso l'aerografo danneggiato e l'ho rismontato e ho controllato le valvola dell'aria e il condotto che porta l'aria alla punta.. l'unica anomalia che ho riscontrato è che sotto il pulsante per l'erogazione di aria/colore ho trovato una goccia di vetril (che uso per pulire l'aerografo) o diluente. Tolta quella e pulito tutto, ho provato a soffiare senza colore ma ancora non soffia come prima. Per dare un'idea, con il compressore che segna 4 bar, mi sembra abbia la forza di 1,5..

In pratica sembra che qualcosa soffochi l'aria, come se qualcosa ostruisse il passaggio.

Questo è tutto quello che ho fatto.. Consigli?

 

E capitato anche a me, solo che il problema era che un piede della sedia calpestava il tubo dell'aria! :asd: :asd:. Comunque, quando ti accorgi che ci sono delle ostruzioni in determinate parti dell'aerografo la prima cosa da fare dovrebbe essere quella che hai fatto per seconda, cioà scaricare il colore ed eseguire un attento lavaggio con il diluente: credo che aumentare la pressione sia una soluzione un po' troppo "violenta", che comporta dei rischi maggiori sia per l'aerografo che per il compressore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

salve vorrei sapere se qualcuno di voi a mai provato ad aerografare con aerografo collegato a bombole di aria compressa invece che di compressori...........perche avevo pensato si utilizzare una bombola di gas (vuota) da 1,5kg che si usano per il campeggio e farla riempire dal gommista di aria poi aggiungendoci un manometro con relativa valvola cosa ne pensate??????

Edited by super hornet

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...