Jump to content

alberto49

Membri
  • Content Count

    1,024
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    6

alberto49 last won the day on January 4 2014

alberto49 had the most liked content!

Community Reputation

36 Normale

About alberto49

  • Rank
    Generale di divisione aerea

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Milano
  • Interessi
    Modellismo in genere. Attualmente orientato verso aerei statici ma contemporaneamente (quando sono al mare) sto finendo un galeone in legno. Ho iniziato con lo statico (aerei) poi, per molti anni, mi sono dedicato ai figurini in piombo/resina.
  1. Grazie a tutti per i complimenti. Presto presenterò altri due modelli in fase realizzativa. A presto Alberto
  2. Dopo quasi un anno sono riuscito finalmente a terminare questo modello, ecco le foto: Per la colorazione ho usato l'RLM 68 (Revell Aqua Color 36362) schiarito con pigmenti Tamiya nelle parti più esposte al sole del Medio Oriente. Le insegne sono state relaizzate principalmente mediante maschere autocostruite ed aeropenna, mentre le decals vengono dal foglio Sky's Decal. Commenti e/o suggerimenti per il futuro sono ovviamente benvenuti. Alberto
  3. Salve a tutti, grazie al contributo ricevuto da amici di diversi forum sono arrivato alla fine di questo modello che, se non erro, non ho mai presentato qui e mi scuso per la dimenticanza. L'idea di partenza é stata quella di realizzare una riproduzione di uno dei pochi D.520 operativi con la Regia Aeronautica, questo: Come vedrete dalle foto che seguono, ho trovato decisamente condivisibile la teoria di Riccardo Trotta sul colore della parte inferiore del cofano e l'ho realizzata in giallo. Per il resto della mimetica, dopo un bel po' di ricerche e l'aiuto di altri modellisti, ho ac
  4. A questo punto, l'unico consiglio che potrei darti io é quello di comprare un tettuccio nuovo. Naturalmente dipende dal modello dell'F15 e dalla scala, però in commercio si trovano tettucci in vacuform che hanno anche il pregio di essere più sottili. Per la ricerca ti suggerisco ad esempio questo sito http://www.hannants.co.uk/search/index.php?adv=1&product_category_id=&product_division_id=&manufacturer_id=&product_type_id=2568&code=&scale_id=&keyword_search=f-15&setPerPage=25&sort=0&search_direction=0&restore_search=&save_search_active=yes&
  5. Stai parlando del kit Pacific Coast Model in 1/32? In tal caso potrei risponderti, se si tratta dell'Italeri, io non lo conosco. Alberto
  6. Ciao papo90, innanzitutto grazie per i complimenti, fanno sempre piacere. Per quanto riguarda l'acquisto, io l'avevo comperato in Cina, mediante e-bay, pagandolo meno di quanto costasse altrove e senza costi aggiuntivi di trasporto. Se ti interessa, ieri su e-bay é apparsa on'offerta molto interessante: con 128 Euro (tutto compreso) puoi portare a casa oltre al P-38 Trumpeter anche un Dauntless Trumpeter ed un BF 110C-7 della Dragon, tutti in 1/32 e corredati di set di miglioramento. Questo é il link: http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=291061294872&ssPageName=ADME:B
  7. Io personalmente propengo per il ritocco fotografico della croce sabauda e del numero di squadriglia. Degno di nota che nella croce sabauda, come pure sulla fusoliera, manca lo stemma dei Savoia, il che potrebbe confermare l'ipotesi del ritocco ma é prerlomeno strano, perchè appena dopo la caduta de fascismo e prima dell'8 settembre, scomparvero i fasci ma rimasero le insegne dinastiche. Trattandosi di un aereo del 150 GCT, proverò a fre un indagine in quel contesto. Alberto Cito me stesso, perchè ho trovato una spiegazione proprio sul sito del 150GCT e, vista l'autorevolezza degli aut
  8. In effetti é strano, ma bisogna dire che PCM offre un'ampia gamma di modelli dedicati agli aeei italiani ed é comprensibile che abbia spuntato un contratto di esclusiva con Alitaliane. Provate a vedere qui, se volete. http://pacmodelscatalog.com/mm5/merchant.mvc Ai tempi, non mi ero posto il problema dell'esclusiva, avevo comperato da loro perchè erano gli unici ad avere il kit disponibile. Alberto
  9. Ciao, temo che l'opinione che sto per darti sia troppo basata sulla mia esperienza, quindi senti anche altri pareri che possono essere molto diversi del mio, però quello che posso dirti é questo. Nella mia prima stagione modellistica (anni 80) ho usato un Badger con alimentazione dal basso, più che sufficiente perchè tutte (o quasi) le mie mimetiche erano fatte con mascheratura, quindi a bordi netti. All'inizio della mia seconda stagione, ovvero quando sono andato in pensione a fine 2007, ho proseguito ancora con un Badger 150, sembre alimentato inferiormente ma ho cominvìciato a rend
  10. Ciao, in effetti sono stato un po' latitante su questo forum e me ne scuso con tutti. In quanto alla tua seconda domanda l'aereo riprodotto apparteneva al 392FS del 367 FG ed era pilotato dal Tenente Colonnello Edwin S. Chickering comandante del Gruppo dal novembre 1944 al settembre 1945. Il 367th FG operò sul fronte occidentale europeo da marzo/aprile 1944 fino a luglio 1945 quando fu deciso il suo trasferimento sul fronte del Pacifico, dove però non arrivò mai a seguito dell'impiego della bomba atomica ed la conseguente cessazione delle ostilità. Per maggiori informazioni puoi vedere qui
  11. Ciao vorthex, grazie del commento. In effetti la canna della mitragliatrice più lunga nelle foto sembra storta, però sono andato a vedere e fortunatamente é diritta, forse é un effetto della prospettiva. Alberto
  12. Finalmente finito!!! Ecco alcune foto: qualche dettaglio Buon anno a tutti!!! Alberto
  13. Ciao, l'unico riferimento che conosco é un po' fuori mano, ovvero il sito della Pacific Coast Models. Quando ho fatto il Macchi C 200 sono dovuto ricorrere a loro per acquistare il set di miglioramento in resina. Nello specifica la qualità era buona e ne é valsa la pena. Buon anno Alberto
  14. Ottimo lavoro in particolare con il cruscotto, attendo le prossime foto. Alberto
  15. Be' sicuramente l'aereo, come la maggioranza degli aerei USA del periodo, era completamente in metallo naturale e sto pensando di usare i colori Alclad II. Quello che sto cercando di scoprire é se ci sono altre aree colorate a parte i pannelli antiriflesso e la punta del muso. Nel frattempo ho anche fatto qualche passo avanti, ecco le foto. Cominciamo proprio dal muso. Avendo deciso di esporre la gun-bay separata, sono venute meno le esigenze di fedeltà storica, quindi ho realizzato una paratia in plasticard destinata a sostenere le canne delle armi Questo insieme, verrà poi v
×
×
  • Create New...