Jump to content
Sign in to follow this  
Mirgal

Su30 Indiani Vs F15 Vs Mirage 2000

Recommended Posts

Recentemente ho letto delle esercitazioni congiunte USA-India dove sono state eseguiti dei test di combattimento che hanno visto l'aereo russo massacrare gli F15E statunitensi. Si parla di kill ratio di 9:1, una netta sconfitta.

 

Quello che non sono riuscito a trovare è se gli aerei USA avessero per caso delle limitazioni pesanti al loro inviluppo di volo, oppure se questi risultati siano da attribuirsi ad una effettiva schiacciante superiorità del SU30.

 

Nelle scorse settimane poi, so che una squadriglia indiana è stata rischierata in Francia per analoghe esercitazioni contro aerei francesi. Qualcuno sa per caso come sia andata?

 

Grazie mille :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sulle esercitazioni in Francia ritorno dopo, se ho dati utili.

 

Sull'esercitazione Cope India, abbiamo già parlato più volte nel forum.

 

I SU-30 sono armati di missili (gli AA-10/ER) che hanno una portata di circa 140 km.

 

Gli F-15 sono armati di AMRAAM con portata massima di 50 km.

 

Nelle esercitazioni, se inquadri un bersaglio a 140 km, hai un missile che può arrivare a 140 km, e premi il pulsante di lancio, quel bersaglio si dà per abbattuto.

 

In queste condizioni, è chiaro che gli F-15 perdono contro i SU-30, tanto più che i SU-30 erano in soprannumero, e accompagnati anche da nugoli di MIG-21 armati con missili aria-aria AA-11 Archer (che non scherzano).

 

Il punto è che in una situazione operativa reale, gli F-15 non combatterebbero mai da soli (come invece è successo alla Cope India).

 

Un aereo AWACS sarebbe sempre in volo e fornirebbe ai piloti degli F-15 posizione, velocità, numero e quota dei velivoli nemici, prima ancora che questi ultimi vedano gli F-15.

I quali avrebbero quindi la possibilità di portarsi in una posizione di vantaggio, attaccando il nemico sfruttando il fattore sorpresa.

 

Inoltre, in condizioni operative reali, gli F-15 utilizzerebbero i propri sistemi di jamming (ECM) per ingannare i radar e i missili del nemico, lancerebbero chaff e flares, manovrerebbero per uscire dall'inviluppo di volo del missile.

Aerei di guerra elettronica come gli EC-130, gli EC-135, gli stessi AWACS, gli EA-6, creerebbero una cortina elettronica che accecherebbe i radar del nemico.

 

Chiaramente queste cose non vengono mai messe in campo in esercitazioni del genere: nessuno vuole far capire al nemico quale sia la reale potenzialità dei sistemi elettronici.

 

Poi, sia chiaro: ben può essere che i sistemi ECM , ESM e ECCM dei Flanker indiani siano superiori a quelli americani, per cui alla fine sono gli AWACS e gli F-15 ad essere accecati, e ad andare giù come tacchini.

Ma negli ultimi 60 anni non è mai successo...

 

Invece, due cose occorre sottolineare:

 

che queste esercitazioni servono agli americani proprio per cogliere tutte le caratteristiche di lavoro dei sistemi avionici sovietici (potenza, frequenza, caratteristiche di impulso, ecc...) e a mettere a punto apparati ECM sempre più sofisticati.

 

che in giro si dice che l'USAF abbia fatto di tutto per perdere queste esercitazioni, allo scopo di convincere il Congresso a stanziare più fondi per gli F-22...

 

In ogni caso, come è scritto anche nella scheda del Flanker sulla Home Page, le ultime versioni del SU-27 (come le varie versioni SU-30 vendute a India e Cina) sono velivoli estremamente potenti, proprio grazie al raggio d'azione del radar e dei missili di bordo, nonchè all'accoppiata con il sistema IRST.

Si tratta quindi, di bersagli da prendere con le pinze, anche se si è a bordo di un F-22.

Se la battaglia aerea viene correttamente pianificata e gestita, è indubbio che l'USAF la spunta.

Ma se gruppetti di SU-30 riescono a infilarsi tra le maglie degli AWACS e ad avvicinarsi abbastanza, possono creare un bel po' di problemi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sull'esercitazione Cope India, abbiamo già parlato più volte nel forum.

 

I SU-30 sono armati di missili (gli AA-10/ER) che hanno una portata di circa 140 km.

 

Gli F-15 sono armati di AMRAAM con portata massima di 50 km.

 

Ritorno sul thread che avevo iniziato mesi fa perchè ho alcune nuove notizie sulla Cope India.

 

Ho letto che le RoE prevedevano di limitare gli ingaggi BVR a 20 miglia per gli attaccanti e 18 per i difensori.

 

Hai saputo niente dei risultati delle esercitazioni in Francia, invece?

 

Le attività che si sono svolte sono state queste:

 

"The first 1 Vs 2 within visual range (WVR) air combats were soon succeeded by missions like "CAP2 Vs SWEEP2", which pitted two Sukhoi-30s against two Mirage 2000s in Beyond Visual Range (BVR) Mode. By the fourth day, missions like "CAP4 Vs SWEEP4" were being flown, which consisted of two Sukhoi-30s accompanying two Mirage 2000s of Red Force fighting against a similarly composed Blue Force.

 

The first Air to Air Refuelling missions on the Il-78 were flown the same day in the "CAP2 Vs SWEEP2 + STRIKE2" exercise. This exercise had Mirage 2000s of the Orange flying against the Mirage 2000Ns of the 3/4 "The Limousin", escorted by two Indian Sukhoi-30s.

 

Each day, even half-day, saw an additional difficulties along the way. Thus, the last missions included the participation of Mirage 2000-5 of Dijon in complex scenarios of type "CAP4 Vs SWEEP6" - two Mirage 2000-5 and two Sukhoi-30 forming CAP4 and flying against four 2000RDI and two Sukhoi-30s as SWEEP 6. And the whole complex exericse was under the control of an E-3F! "

Edited by Mirgal

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gianni, in quanti sono in possesso dei sistemi AWACS?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Velivoli AEW sono attualmente in forza alle seguenti nazioni:

 

USA (E-2 ed E-3)

UK (E-3)

Francia (E-2 ed E-3)

Giappone (E-2)

Cina (Il-76 Phalcon, programma fermato)

Taiwan (E-2)

Israele (B-707 Phalcon)

Singapore (E-2)

Egitto (E-2)

Messico (E-2 ed EMB-145 AEW)

Brasile (EMB-145 AEW)

Grecia (EMB-145 AEW)

Australia (B-737 AEW)

India (A-50 Phalcon)

Russia (A-50)

 

Il Phalcon è un sistema radar di produzione israeliana, montabile su qualsiasi aereo da trasporto di grandi dimensioni (B-707, A-50, IL-76 ecc...)

 

L'A-50 è il velivolo AEW standard russo, considerato poco efficace (infatti la versione indiana monta il sistema Phalcon).

 

L'EMB-145 monta un radar svedese Erieye, ed ha capacità abbastanza modeste.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Approfitto per correggere la lista sopra: avevo dimenticato l'Arabia Saudita, che ha in servizio gli E-3 AWACS.

 

-------

 

In media l'Italia partecipa con 4 componenti alle missioni di ogni singolo E-3 AWACS NATO.

Ma questa partecipazione può variare secondo le caratteristiche della missione e la zona operativa.

 

Ma oltre a questo, l'Italia è anche una base di spiegamento avanzato degli AWACS, e pertanto contribuisce a tenere in piedi la relativa struttura logistica.

 

Sugli AWACS schierati in Italia, la componente di volo italiana è solitamente molto maggiore di 4.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vorrei tornare un secondo sul discprso F-15 perfavore.

 

Non è stato fatto un upgrade dell'avionica, che consiste in un sistema di link criptato tra gli aerei che ne siano dotati, in grado di scambiarsi dati rilevati dai radar di ciascun aereo, in modo da creare una sorta di "LAN", in cui le informazioni dei bersagli sono condivise, facendole comparire sui propri schermi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli F-15 sono sottoposti al programma MSIP che è un programma di aggiornamento che non ha mai fine (si chiama infatti Multi Stage) per cui gli esemplari in servizio con l'USA vengono equipaggiati sempre con l'avionica e le soluzioni più avanzate man mano che si rendono disponibili.

 

Nell'ambito di tale programma, tutti gli F-15C/D/E sono oggi dotati di terminali e canali di data link JTIDS che mettono in rete i velivoli non solo tra loro, ma con tutti gli altri velivoli e mezzi militari che dispongono dello stesso sistema: aerei AWACS, unità navali, mezzi corazzati, centri di comando ecc...

 

Grazie a questo sistema è possibile che il comandante di un mezzo da ricognizione Bradley possa fornire direttamente sullo schermo di un F-15E l'immagine dell'obiettivo da colpire, o che un F-15 veda esattamente quello che vede un altro F-15, o un F-16 dotato dello stesso sistema, o un AWACS, o un F-22, ecc... e viceversa.

 

Il programma JTIDS collega un po' tutti i mezzi operativi delle forze armate americane e si avvale dello standard di collegamento chiamato Link.16.

 

Tenete conto che la copertura del sistema è ormai completa per tutti gli F-15, tutti i velivoli "speciali" (come AWACS e simili), tutte le unità navali e sottomarini americani, e si sta estendendo anche agli altri aerei da combattimento, sia dell'aviazione che imbarcati, nonchè agli elicotteri da combattimento e ai mezzi terrestri.

E' previsto che anche la singola squadra di fanteria (e un domani non troppo lontano persino il singolo fante) abbia un terminale JTIDS incorporato nella radio in dotazione.

 

Il sistema JTIDS è poi "aperto" anche ai paesi NATO (e infatti viene integrato in unità navali e aeree) e ad altri paesi di particolare "vicinanza" (ad esempio l'Australia).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Da Cope India a Red Flag...

Anche gli ugelli orientabili è meglio saperli usare...

 

http://www.flightglobal.com/articles/2008/...rty-tricks.html

 

Articolo molto interessante anche se basato sulle dichiarazioni di un non identificato pilota USAF (probabilmente della Fighter Weapons School a Nellis).

 

Credo che i punti salienti siano tre:

 

il primo è l'impatto che ha avuto l'introduzione del Raptor nell'arte del air warfare. I piloti di F-15 sono riusciti a trovare un punto debole nel dogfight ravvicinato con i ben più manovrieri SU-30MKI indiani grazie all'addestramento simulato compiuto in passato contro l'F-22. Tale addestramento ha permesso di capire che determinate manovre compiute con l'aiuto degli ugelli vettoriabili alla fine comportano una rapida perdita di quota del velivolo, che permette all'aversario di mettersi in coda ed eliminare facilmente il suo bersaglio con l'uso del cannoncino.

 

Il secondo punto molto interessante è la longevità del Mig-21 indiano. Questi esemplari, rinominati Bison, grazie alla nuova suite radar israeliana, ai missili a guida radar e ai disturbatori ECM erano praticamente invisibili agli F-15 ed F-16 che montavano ancora i vecchi radar meccanici (che però rapidamente stanno venendo sostituiti dai nuovi sistemi AESA). Così i Bison sono riusciti ad accecare i loro nemici, penetrare la difesa e mettere a segno qualche centro (non viene riferito il numero).

 

Il terzo dato è quello relativo ai francesi e all'attività dei loro Rafale. Si mette in luce un aspetto oscuro ma molto importante delle esercitazioni congiunte, ovvero capire come funzionano i propri sistemi rispetto agli avversari. I Rafale non hanno ingaggiato nessuno, ma erano in volo durante gli scontri simulati fra americani e indiani. In questo contesto hanno potuto raccogliere un enorme mole di dati su come funzionano i propri sistemi e quanto sensibili essi siano....

Share this post


Link to post
Share on other sites

In effetti pap avevo notato gli stessi passaggi: tutti e tre i punti evidenziati, comunque, fanno capire quanto fondamentali siano le esercitazioni congiunte... Speriamo passino anche a noi italiani qualche dato sui Flanker ora che il colonnello vuole dotarsene!

 

Riguardo al secondo punto dovrebbe far riflettere noi europei sulla necessità di integrare il CAESAR sul Tifone, che pur disponendo dell'eccellente Captor è ormai obsoleto.

 

Riguardo i francesi... Beh, spero che picpus sia contento! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra starno che un aereo eccellente come l' f 15 abbia preso una bastonata simile pur se con un avversario validissimo..

Sarebbe un pò da egoisti aver perso volutamente questo test in favore dell' f 22! Povero f 15!!!!!! :P

Edited by S939

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mi sembra starno che un aereo eccellente come l' f 15 abbia preso una bastonata simile pur se con un avversario validissimo..

Sarebbe un pò da egoisti aver perso volutamente questo test in favore dell' f 22! Povero f 15!!!!!! :P

No dai, non credo l'abbiano fatto per elemosinare altri soldi dal Congresso... A 'sti livelli no dai...

 

Comunque è plausibilissimo, invece. Il MiG-21, aerodinamicamente parlando, è una macchina eccellente. Mettici su un po' di avionica decente ed un pilota cazzuto e qualcosa di buono te lo riesce a fare. Poi, ovvio, si parla di "dare filo da torcere" all'Eagle, non di bastonarlo! :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa se ho esagerato! :censura:

Sul mig 21 sono daccordo con te anche se è un caccia che non mi piace molto!

Share this post


Link to post
Share on other sites

a mio parere i caccia russi non hanno niente di straordinario, il su-30 ha elevate prestazioni ma non così superiori all'f-15e, certo questa variante dell'f-15 è più pesante e non e stata pensata appositamente per la superiorità aerea totale.

a mio parere conta anche l'abilità dei piloti non solo l'aereo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...