Jump to content

F-16 trasformazione in QF-16


matteo16
 Share

Recommended Posts

Leggevo che l'USAF ha stipulato un contratto con la Boieng per trasformare in drone 126 F-16 esemplari presi da Davis Mountain (il cimitero degli elefanti) con consegne dal 2014.... sarà questa la fine negli Stati Uniti di uno dei miei caccia preferiti? spero ancora che avrà vita lunga ancora per un bel pò per le sue capacità !!!! ;)

Link to comment
Share on other sites

bha, considerando la quantità di antichaglie presenti a Davis, potevano usare qualcos altro. tuttavia, non è da escludere che si abbisogni di un bersaglio molto manovriero e veloce ed in tal caso i vecchi Falcon (i migliori a livello di prestazioni pure) sono i più indicati.

Link to comment
Share on other sites

bha, considerando la quantità di antichaglie presenti a Davis, potevano usare qualcos altro. tuttavia, non è da escludere che si abbisogni di un bersaglio molto manovriero e veloce ed in tal caso i vecchi Falcon (i migliori a livello di prestazioni pure) sono i più indicati.

Si hai ragione ne hanno a valangate a Davis non utilizzati e è un peccato almeno li usano per una causa valida.

Sicuramente un bersaglio come l'F-16 è TOSTO con la sua manovrabilità, velocità ,rateo di virata.....e poi senza pilota

può incassare g a non finire!!!!

 

Un'altra causa sarà anche che ormai di QF-4 siano pochi e vetusti e hanno bisogno di velivoli all'altezza dei tempi

Link to comment
Share on other sites

Sicuramente un bersaglio come l'F-16 è TOSTO con la sua manovrabilità, velocità ,rateo di virata.....e poi senza pilota

può incassare g a non finire!!!!

 

veramente gianni spiegava che il fatto di essere teleguidati inibiva le capacità di manovra nel aria aria il pilota è ancora meglio di qualsiasi data link o A.I

 

più malignamente credo che vogliano far sparire un ''concorrente '' ,sia pure di due generazioni più vecchio ,per i nuovi caccia in arrivo : F/A-18E ed F35

un pò come la rottamazione per pompare il mercato dell'auto

Link to comment
Share on other sites

veramente gianni spiegava che il fatto di essere teleguidati inibiva le capacità di manovra nel aria aria il pilota è ancora meglio di qualsiasi data link o A.I

 

più malignamente credo che vogliano far sparire un ''concorrente '' ,sia pure di due generazioni più vecchio ,per i nuovi caccia in arrivo : F/A-18E ed F35

un pò come la rottamazione per pompare il mercato dell'auto

 

Discorso senza senso, gli F-16 dell'amarc non sono concorrenti per nessuno, solo in caso di estremo bisogno sarebbero stati utilizzati.

Calcola che si parla di F-16A con radar scarso e armamento integrato limitato a cannone, sidewinder e iron bombs.

Link to comment
Share on other sites

beh noi utilizzando F-16 amarc ci siamo risparmiati almeno degli f.16 blok 40 come gap filler sono concorrenti solo indirettamente nel senso che si deve comprare subito un aereo nuovo .

poi lo so da me che un aereo di due gen più vecchio , come ho già detto , non è un concorrente di un F-35

Link to comment
Share on other sites

Mi sembra un'ottima utilizzazione, invece di fargli prender ruggine, beati loro che possono permettersi di investire tanti soldi per abbattere 126 F 16...

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...
  • 4 weeks later...

Una domanda:

Tenendo conto che ormai sono pezzi da museo

Notevole RCS

Nessuna ECM

Ridotta manobrabilità (per il fatto di essere teleguidati)

 

Qual'è il vantaggio di darli in pasto ai moderni missili?

O ai Radar moderni?

 

Non conviene usare un drone che costa meno?

Link to comment
Share on other sites

come?

hanno scritto che la manovrabilità diminuisce se è teleguidato

bha, mi pare assai strano, soprattutto nelle manovre di "potenza" dove non ci vuole il manico di un pilota.

 

L'f-16 originale ha una bassa RCS?

l'F-16 dovrebbe avere un RCS di 5mq... non è stealth ma è comunque piccola.

 

Ma comunque non conviene un drone?

a quanto pare l'USAF non la pensa così e, evidentemente, montare un data-link costa meno di un drone nuovo di zecca, senza dimenticare che questi dorne devono essere anche pilotabili.

 

in ogni caso, questo link spiega perchè si è scelto l'F-16: http://www.pddnet.com/news-ap-boeing-receives-phase-1-of-contract-for-us-air-for-030910/

Edited by vorthex
Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

Di preciso non lo sò, ma dovrebbe essere una lettera data dal ministero della difesa senza un significato logico.

Ci sono molti programmi denominati con lettere che non hanno nessuna pertinenza con quello che rappresentano.

Mi spiego meglio.

Il ministero della difesa americano assegna ai vari progetti dei nominativi in codice alfanumerico, e in molti casi vengono assegnati solamente in ordine di assegnazione o cronologico.

La lettera q, in questo caso ,non sembra avere un legame con la funzione del progetto, ma non ne sono sicuro.

Attendo qualcuno più informato di me.

Link to comment
Share on other sites

Ragazzi ma la Q per cosa sta?

Ecco l'elenco dei suffissi che viene dato ai velivoli ...q sta per drone

 

A per Attack, attacco;

B per Bombardment, bombardamento;

C per Cargo, trasporto;

D per Direction (drone control), direzione (controllo velivolo senza pilota);

E per Electronic, guerra elettronica;

F per Fighter, caccia;

H per searcH and rescue, ricerca e soccorso:

K per tanKer, aerocisterna;

L per coLd weather, climi freddi;

M per Missile carrier, trasporto missili;

O per Observation, osservazione;

Q per drone, velivolo senza pilota;

R per Reconnaissance, ricognizione;

S per antiSubmarine, antisom;

T per Trainer, addestratore;

U per Utility, utilità, uso generale;

V per VIP, personalità;

W per Weather reconnaissance, ricognizione meteorologica.

Link to comment
Share on other sites

Ecco l'elenco dei suffissi che viene dato ai velivoli ...q sta per drone

 

A per Attack, attacco;

B per Bombardment, bombardamento;

C per Cargo, trasporto;

D per Direction (drone control), direzione (controllo velivolo senza pilota);

E per Electronic, guerra elettronica;

F per Fighter, caccia;

H per searcH and rescue, ricerca e soccorso:

K per tanKer, aerocisterna;

L per coLd weather, climi freddi;

M per Missile carrier, trasporto missili;

O per Observation, osservazione;

Q per drone, velivolo senza pilota;

R per Reconnaissance, ricognizione;

S per antiSubmarine, antisom;

T per Trainer, addestratore;

U per Utility, utilità, uso generale;

V per VIP, personalità;

W per Weather reconnaissance, ricognizione meteorologica.

 

Quella è la lista dei prefissi che si antepongono alla sigla base per indicare aerei adattati a svolgere missioni diverse da quelle per cui la cellula è progettata (anche se non ho capito da dove hai fatto uscire la M di missile carrier, la M sta per multimission , in genere velivoli per le forze speciali MH-60 MH47 MC-130 ma anche i vari MQ-1 MQ9 ecc) , per intenderci questi prefissi sono la A di AC-130

Poi c'è la sigla base , la lista è simile con alcune lettere omesse e la presenza aggiuntiva della X (per gli aerei progettati esclusivamente per la ricerca, X-15 esempio) , X da non confondersi con il prefisso di status X dato agli aerei in fase di sviluppo XB-70 per esempio, dei prefissi di status fa parte anche la Y che sta a indicare i prototipi.

 

Infine per designare velivoli diverso dagli "aerei convenzionali" si aggiunge in coda alla lettera base un'ulteriore carattere stante a indicare il tipo di velivolo H per gli elicotteri V per gli stol Q per i drone ecc.

 

Quindi in base al posizionamento nella sigla la lettera sta a indicare significati diversi, un QF-16 è un caccia convertito alla missione di drone , un MQ-1 è un velivolo multimissione progettato gia come drone, un velivolo con sigla HC (cargo con missione search and rescue) è bene diverso da un CH (elicottero da trasporto)

Link to comment
Share on other sites

Quella è la lista dei prefissi che si antepongono alla sigla base per indicare aerei adattati a svolgere missioni diverse da quelle per cui la cellula è progettata (anche se non ho capito da dove hai fatto uscire la M di missile carrier, la M sta per multimission , in genere velivoli per le forze speciali MH-60 MH47 MC-130 ma anche i vari MQ-1 MQ9 ecc) , per intenderci questi prefissi sono la A di AC-130

Poi c'è la sigla base , la lista è simile con alcune lettere omesse e la presenza aggiuntiva della X (per gli aerei progettati esclusivamente per la ricerca, X-15 esempio) , X da non confondersi con il prefisso di status X dato agli aerei in fase di sviluppo XB-70 per esempio, dei prefissi di status fa parte anche la Y che sta a indicare i prototipi.

 

Infine per designare velivoli diverso dagli "aerei convenzionali" si aggiunge in coda alla lettera base un'ulteriore carattere stante a indicare il tipo di velivolo H per gli elicotteri V per gli stol Q per i drone ecc.

 

Quindi in base al posizionamento nella sigla la lettera sta a indicare significati diversi, un QF-16 è un caccia convertito alla missione di drone , un MQ-1 è un velivolo multimissione progettato gia come drone, un velivolo con sigla HC (cargo con missione search and rescue) è bene diverso da un CH (elicottero da trasporto)

Hai fatto un bel giro di parole questa che ho postato era una lista base e semplice per fare capire, con la prima lettera della sigla e non di combinazioni, nel mondo aeronautico è pieno di eccezioni, ce ne sono moltissime!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...