Jump to content

Recommended Posts

I PAK-FA gia' stanno testando. Il primo volo previsto per questo anno. Quindi la tua battuta puo' diventare realta'. wink.gif

ma come???? non era pronto nel 2007? :asd:

 

ah Siberia... parlando sempre del Delta IV e del suo avanzatissimo reattore... è lo stesso dello Yankee... :asd:

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites
I PAK-FA gia' stanno testando. Il primo volo previsto per questo anno. Quindi la tua battuta puo' diventare realta'.

 

Già, e l'anno scorso era previsto per il 2008, e due anni fa era previsto per il 2007.

Dei diversi sorgenti come Jane's, globalsecurity, fas intendevo sopra tutto qualita' di analisi e non informazioni tecniche, anche se quelli che riguardano la Russia sono spesso inesatte o inferiori rispetto alle reali. Fa parte della guerra fredda (ancora viva e vegeta) nelle loro teste. Mi ricordano i vecchi comunisti del URSS e loro propaganda. Sempre dei documentari russi. Sono meno generalizzati e spesso molto tecnici.

 

Pensala come vuoi, ma se il mondo li considera come le fonti più affidabili per quanto c'è di militare un motivo ci sarà, se poi vogliamo fidarci di non meglio identificati documentari russi o sulle sparate dei militari, gli stessi le cui dichiarazioni darebbero il suddetto PAK-FA volante, facciamo pure...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Siberia... l'idrodinamica è un concetto universale, non imperialista, ebbene... i Delta IV hanno un idrodinamica pessima, sono pieni di rivetti, fenditure, buchi, per non parlare dell'oscena vela contenente parte dei silos... che si prolunga anche sotto!!!

tutte cose che gli Ohio non hanno... e questo per limitarmi a quello che si vede "da fuori".

L'idrodinamica e l'acustica in Russia conoscono non peggio di America. E se una vela contenente parte dei silos ti sembra orribile e non smussata, non vuol dire che rumoreggia come un Jet. E, comunque, ripeto che nonostante le legende di tantissimo rumore dei sub russi, la differenza e poca.

 

non voglio manco citarti la questione propulsione... con 2 reattori nucleari per 2 assi... roba da medioevo, che lo sentirei anche io con un bicchiere appoggiato alla superfice marina.

gli Ohio hanno un solo reattore, potente il doppio, con una sola elica e sono più veloci, nonostante siano più pesanti. inoltre, hanno reattori a convenzione naturale, senza pompe... un rumore in meno.

 

o tu mi vuoi paragonare un reattore a convenzione naturale con un reattore al piombo fuso??????? :asd:

:rotfl::pianto:

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'idrodinamica e l'acustica in Russia conoscono non peggio di America. E se una vela contenente parte dei silos ti sembra orribile e non smussata, non vuol dire che rumoreggia come un Jet. E, comunque, ripeto che nonostante le legende di tantissimo rumore dei sub russi, la differenza e poca.

Siberia spero tu stia scherzando... veramente...

 

:scalata: :scalata: :scalata:

 

dimenticavo, ecco la lista dei sottomarini persi e/o soggetti ad incidenti degli americani:

 

USS Thresher (SSN-593)Template:WP Ships USS instances (sank, 129 killed)

USS Scorpion (SSN-589)Template:WP Ships USS instances (sank, 99 killed)

 

ecco quella dei russi:

 

Komsomolets K-278 (sank, 42 killed)

Kursk K-141 (sank recently, 118 killed)

K-8 (loss of coolant) (sank, 42 killed)

K-11 (refueling criticality)

K-19 (loss of coolant)

K-27 (scuttled)

K-116 (reactor accident)

K-122 (reactor accident)

K-123 (loss of coolant)

K-140 (power excursion)

K-159 (radioactive discharge)

K-192 (loss of coolant)

K-219 (sank after collision, 4 killed)

K-222 (uncontrolled startup)

K-314 (refueling criticality, 10 killed)

K-320 (uncontrolled startup)

K-429 (sank twice, 16 killed)

K-431 (reactor accident)

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pensala come vuoi, ma se il mondo li considera come le fonti più affidabili per quanto c'è di militare un motivo ci sarà, se poi vogliamo fidarci di non meglio identificati documentari russi o sulle sparate dei militari, gli stessi le cui dichiarazioni darebbero il suddetto PAK-FA volante, facciamo pure...

Come al solito "il mondo" sono stessi 30 paesi occidentali dei 200 nel mondo. Mi piace la vostra "modestia" e "timidezza". ;)

Ci sono 3 PAK-FA. Uno stanno "rompendo" con i pesi e sforzi in TSAGI, l'altro testano da punto di vista "funzionale" ed il terzo stanno ultimando in fabbrica per i test del volo. Sono dati pubblici. Credo che riusciranno a farlo volare in 2009.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Come al solito "il mondo" sono stessi 30 paesi occidentali dei 200 nel mondo. Mi piace la vostra "modestia" e "timidezza". wink.gif

meglio 30 paesi democratici dove vige libertà di informazione di uno solo, dove la libertò di informazione è dubbia... sai com'è...

 

Ci sono 3 PAK-FA. Uno stanno "rompendo" con i pesi e sforzi in TSAGI, l'altro testano da punto di vista "funzionale" ed il terzo stanno ultimando in fabbrica per i test del volo. Sono dati pubblici. Credo che riusciranno a farlo volare in 2009.

talmente pubblici che nessuno ha visto il PAK-FA... però certo, noi tutti speriamo che voli veramente nel 2009, così come lo speravamo 2anni fa. ;)

http://www.aereimilitari.org/forum/index.p...2991&st=135

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites
Siberia spero tu stia scherzando... veramente...

 

:scalata: :scalata: :scalata:

Beh. Anche Hitler pensava che la Russia e' un colosso con i piedi d'argilla che non sa produr niente e combattere le guerre. Ha sbagliato di brutto (Oops. Scusa. Ho dimenticato che in realta' Hitler e' stato battuto dagli americani).

Mai sottovalutare l'avversario.

 

dimenticavo, ecco la lista dei sottomarini persi e/o soggetti ad incidenti degli americani:

 

USS Thresher (SSN-593)Template:WP Ships USS instances (sank, 129 killed)

USS Scorpion (SSN-589)Template:WP Ships USS instances (sank, 99 killed)

 

ecco quella dei russi:

 

Komsomolets K-278 (sank, 42 killed)

Kursk K-141 (sank recently, 118 killed)

K-8 (loss of coolant) (sank, 42 killed)

K-11 (refueling criticality)

K-19 (loss of coolant)

K-27 (scuttled)

K-116 (reactor accident)

K-122 (reactor accident)

K-123 (loss of coolant)

K-140 (power excursion)

K-159 (radioactive discharge)

K-192 (loss of coolant)

K-219 (sank after collision, 4 killed)

K-222 (uncontrolled startup)

K-314 (refueling criticality, 10 killed)

K-320 (uncontrolled startup)

K-429 (sank twice, 16 killed)

K-431 (reactor accident)

E allora? Perche' non controlli meglio le statistiche degli incidenti con i sottomarini americani? Dove hai preso i dati? Dal sito di FoxNews? Degli incidenti russi mancano i casi di influenza, diarrea, graffi fatti con il mazzo di chiavi, ecc.

Edited by Siberia

Share this post


Link to post
Share on other sites
Beh. Anche Hitler pensava che la Russia e' un colosso con i piedi d'argilla che non sa produr niente e combattere le guerre. Ha sbagliato di brutto (Oops. Scusa. Ho dimenticato che in realta' Hitler e' stato battuto dagli americani).

Mai sottovalutare l'avversario.

Siberia basta! non cambiare discorso e finiscila di arrampicarti sugli specchi. ho ampiamente dimostrato, dati alla mano, che i DeltaIV sono dei ferri vecchi. onestamente, di riscriverti le cose mi scoccio.

 

E allora? Perche' non controlli meglio le statistiche degli incidenti con i sottomarini americani? Dove hai preso i dati? Dal sito di FoxNews? Degli incidenti russi mancano i casi di influenza, diarrea, graffi fatti con il mazzo di chiavi, ecc.

si trovano su qualsiasi sito, anzi, se non ci credi prova digitare i nomi dei sottomarini in questione e vedi cosa ti esce. gli incendenti russi sono di molti ordini di grandezza più grandi. gli americani ne hanno avuti solo 2. 4 considerando la fuoriusita di materiale radioattivo.

e allora? e allora non esiste dato più eclatante di questa per dimostrare l'incapacità russa nel settore sottomarino... benchè non abbiamo ancora parlato di quell'aborto dell'Alfa :asd:

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites
Siberia basta! non cambiare discorso e finiscila di arrampicarti sugli specchi. ho ampiamente dimostrato, dati alla mano, che i DeltaIV sono dei ferri vecchi. onestamente, di riscriverti le cose mi scoccio.

Gli unici "dati alla mano" tuoi erano incidenti con i sottomarini. Il resto era: "orribile vela", "fenditure", "buchi" e altri termini "scientifici". Visto che i militari americani pensano che erano alla pari con URSS e non si trattava solo della quantita' dei sottomarini russi inclusi i Delta IV, mi fido piu' a loro che a te. Continua a guardarmi di arrampicarsi agli specchi. Tanto per ora basta quello che ci e' rimasto (piu' quelli sub che sono in costruzione) per tenerli a bada dalla nostra terra. E loro lo sanno bene.

 

e allora? e allora non esiste dato più eclatante di questa per dimostrare l'incapacità russa nel settore sottomarino... benchè non abbiamo ancora parlato di quell'aborto dell'Alfa :asd:

Beh. Basso livello di polemica. :(

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gli unici "dati alla mano" tuoi erano incidenti con i sottomarini. Il resto era: "orribile vela", "fenditure", "buchi" e altri termini "scientifici".

non è mica colpa mia se i Delta IV, come tutti i sottomarini russi, sono fatti coi piedi. non penso che ci sia bisogno di una dichiarazione del MIT per giudicare l'approssimazione della loro costruzione. inoltre, ancora una volta, evadi il discorso e rigiri la frittata, sei tu che non hai saputo produrre alcuna tesi secondo la quale i DeltaIV sono quasi pari agli Ohio, non io che ti ho fornito più di una spiegazione tecnica. spiegazioni alle quali tu non hai saputo rispondere se non negando l'evidenza dei fatti (cioè che i reattori nucleari russi sono antidiluviani e quindi rumorosi) e fenomeni come l'idrodinamica, che, evidentemente, non conosci.

 

Visto che i militari americani pensano che erano alla pari con URSS e non si trattava solo della quantita' dei sottomarini russi inclusi i Delta IV, mi fido piu' a loro che a te. Continua a guardarmi di arrampicarsi agli specchi. Tanto per ora basta quello che ci e' rimasto (piu' quelli sub che sono in costruzione) per tenerli a bada dalla nostra terra. E loro lo sanno bene.

ma lo pensa chi? è noto a tutti il mondo militare che l'unica forza russa era quella dei numeri. già abbiamo parlato della bontà degli ICBM russi, ma per il resto... non a caso, in tutte le guerre nelle quali aramenti russi ed armanenti americani si sono scontrati, gli arnamenti russi hanno perso in maniera indecorsa.

 

Beh. Basso livello di polemica. sad.gif

ma che basso livello di polemica!!! sei tu che neghi l'evidenza da ora, accampando ciarle inutili e scuse ridicole, mi sono semplicemente adeguato all'interlocutore.

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Attenzione Siberia perchè qui hai cominciato tu dal post #32 a fare del sarcasmo evadendo la discussione tecnica, non ti lamentare se gli altri ti danno corda.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
I PAK-FA gia' stanno testando. Il primo volo previsto per questo anno. Quindi la tua battuta puo' diventare realta'. ;)

 

 

I Pak prevedevano il primo volo entro l'anno dal 2004 o giù di lì. Quanto al fatto che i militari americani ritenessero gli armamenti sovietici pari ai loro, non ti viene il dubbio che fosse un trucco per ottenere maggiori finanziamenti? Al Pentagono sono convinti che più, è meglio: più aerei, più navi, più panzer... e per ottenerlo devono per forza di cose dichiarare a ogni pie sospinto la parità degli armamenti nemici.

 

Se passi da Israele, vai a farti una passeggiata fra le pietraie del Golan, c'è un parco a tema molto interessante, pieno di rottami di T62 siriani fatti a pezzi non solo, non tanto, dagli M60 israeliani, ma perfino dai 48 e dai Centurions, che, per quanto rimotorizzati e riarmati, erano pur sempre carri della Seconda Guerra Mondiale.

 

N.B.: attenzione, non accetto il commento razzista che gli arabi (che in Russia chiamate culi neri, se non sbaglio) non erano addestrati e combattivi come i Nuovi Uomini Sovietici. In fondo al Canale di Suez arrugginiscono i rottami di parecchi MIG21 portati da piloti sovietici e abbattuti perfino dai Mystère IV e dai Mirage israeliani (Mirage III, non Kfir) durante la guerra di attrito del 1969-71. Per contro, i piloti sauditi dotati di armamento occidentale, hanno combattuto bene durante Desert Storm. E un Mirage iracheno ha quasi mandato in fondo al Golfo Persico una fregata americana.

Edited by intruder

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intruder, di Typhoon ne è rimasto solo uno in servizio. I Borei sostituiranno innanzitutto i Delta III (ormai alla frutta) e poi i Delta IV (gli ultimi modelli dei quli sono contemporanei con gli Ohio).

I russi infatti non vogliono scendere sotto i 14 SSBN attivi (in modo da averne sempre 3 - 4 in mare).

 

Sui Virginia, quello che intendevo dire è la capacità dei Delta IV di sopravvivere (non facendosi scoprire) con un SSN americano in zona. Lo svantaggio acustico è troppo elevato, da qui una nuova classe di SSBN, i Borei appunto. Non intendevo uno scontro 1:1, ma la mera sopravvivenza

Edited by Rick86

Share this post


Link to post
Share on other sites
Delta IV (gli ultimi modelli dei quli sono contemporanei con gli Ohio).

prima che si riaccenda la questione, specifichiamo che dire "contemporanei" significa dello stesso periodo, non di carettristiche simili ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

E soprattutto contemporanei come potrebbero essere un Mig-29 upgrade e un F-22

Edited by Dominus

Share this post


Link to post
Share on other sites
prima che si riaccenda la questione, specifichiamo che dire "contemporanei" significa dello stesso periodo, non di carettristiche simili

 

Si esatto Vorthex, questo io intendevo. Era per rispondere ad Intruder su cosa sostituiranno i Borei. Ora in ordine di anzianità, i primi ad essere ritirati saranno i Delta III e qualche altro residuato che hanno ancora operativo, poi sarà il turno dei Delta IV. In ogni caso faranno attenzione di non scendere mai sotto le 12 - 14 unità. Il Severstal è probabile resti in servizio a lungo come unità sperimentale, ma con scarsa o nulla valenza operativa (un po come la vecchia unità per esperienze tecnologiche Carabiniere).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Ministro della Difesa russo precisa che gli ... Stati Uniti, non sono responsabili del fallimento dei test sperimentali di lancio dei "Bulava" (l'ipotesi era stata avanzata da alcuni media)!!!

 

Eccovi il link all'articolo relativo in francese:

 

http://fr.rian.ru/defense/20090506/121468469.html

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh... penso che di questi tempi dire che uno e' in ritardo coi programmi relativi agli armamenti vuol dire guardare con un occhio solo :thumbdown:

 

perche' tutti (dico tutti almeno al 90%) i grandi programmi sono molto in ritardo e vanno nella direzione di un aumento netto dei costi :thumbdown:

 

cio' vale per la Russia e vale anche per gli Usa

i nuovi prodotti sono troppo complicati!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

spero che non siano veri i dati sulla gittata, perchè disponendo di più di 10 mila km di distanza potenziale dal suo bersaglio sarebbe i comandanti avrebbero a disposizione una enorme porzione di oceano per poter lanciare verso i prevedibili bersagli, anche da zone forse "praticamente incontrollabili" - per la vastità stessa dei tratti di mare aperto- come il settore Sud Pacifico. Come si fa a coprire con un sistema di sensori una vastità simile? Un ulteriore segnale che le intenzioni putiniane sono molto serie, per ora comunque c'è ancora un anno di tempo per decidere il da farsi

Edited by Simone

Share this post


Link to post
Share on other sites
spero che non siano veri i dati sulla gittata, perchè disponendo di più di 10 mila km di distanza potenziale dal suo bersaglio sarebbe i comandanti avrebbero a disposizione una enorme porzione di oceano per poter lanciare verso i prevedibili bersagli, anche da zone forse "praticamente incontrollabili" - per la vastità stessa dei tratti di mare aperto- come il settore Sud Pacifico. Come si fa a coprire con un sistema di sensori una vastità simile? Un ulteriore segnale che le intenzioni putiniane sono molto serie, per ora comunque c'è ancora un anno di tempo per decidere il da farsi

 

 

Vabbè non è la gittata a preoccupare, visto che anche gli attuali missili imbarcati russi viaggiano su quelle distanze e di certo nessuna delle potenze nucleari più importanti oggi ha problemi a produrre un missile intercontinentale con una portata simile.

Le vere cose sono importanti, come la disponibilità operativa, la manutenzione, la precisione ecc, da sempre tallone d'achille dei SLBM russi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

I russi sospettano un sabotaggio, per l'ennesimo fallimento del lancio di un "Bulava"!!! :rotfl::rotfl::rotfl:

 

 

Eccovi il link a due articoli in francese:

 

http://fr.rian.ru/defense/20090717/122374367.html

 

http://www.corlobe.tk/article15210.html

 

 

ed il link ad un articolo in inglese:

 

http://en.rian.ru/mlitary_news/20090717/155547975.html

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×