Jump to content
Sign in to follow this  
Berkut

Nei combattimenti aerei...

Recommended Posts

Scusate, è una gran cazzata, lo sò ma oggi ci stavo pensando: nei combattimenti aerei con missili, è facile o difficile che il pilota nemico ci rimanga secco?

Edited by Berkut

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mah,credo dipenda solo dalla vicinanza dello scontro se rischi di essere bruciato o meno.

be forse se sei veloce a tirare la leva di espulsione ti salvi.... :rotfl:

secondo me contribuiscono tanti fattori quali la bravura del pilota avversario la capacità di manovra del caccia l'istinto del pilota a fare la manovra giusta...e la fortuna...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bè in teoria i missili tendono a distruggere la struttura del velivolo, rendendogli impossibile il volo... Se il pilota si salva tanto meglio!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho sentito di diversi missili che puntano a varie parti dell'aereo, mi pare lo Stinger nelle ultime versioni tende a colpire parti vitali quali motori, ali e anche l'abitacolo...

 

In teoria comunque, se vieni colpito da un missile difficilmente ti salvi, in genere l'eiezione avviene quando ormai non c'è più speranza di evitare il missile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

hai ragione ma vedila così: ogni pilota nemico che si salva è probabilmente un pilota nemico che rincontrerai... e magari non ti restituirà il favore.(quanto sono cinico)

 

però in lock on tutte le volte che son stato abbattuto(tante) e le volte ke ho abbattuto(poke) il missile ha sempre colpito motori o ali, mai abitacolo.. poi non so se lock on sia il riferimento su cosa dewbbano mirare i missili...

 

credo cmq che un missile a guida infrarossa è molto difficile che colpisca l'abitacolo ma si dirigerà sui motori che sono ben + caldi(a meno che l'aereo non abbia abitacolo equipaggiato di sauna.. :P )

Edited by Dagon

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, trovato.

 

Ho sbagliato e avevo ragione allo stesso tempo :P

 

Questo è uno spezzone di un post di Gianni.

 

Il missile ha però altri assi nella manica: il sistema di guida bi-banda (IR/UV), un sistema IFF integrato, e un sistema di guida intelligente, progettato per individuare il punto più debole del bersaglio.

 

Uno Stinger non cerca mai di infilarsi nel cono dei motori, ma cerca di colpire il tettuccio dell'abitacolo o i carichi alari (bombe e serbatoi) di un aereo.... facendone una minaccia particolarmente antipatica.

 

Se lo dice lui, io mi fido...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il pilota indossa speciali tutte ignifughe ma se gli arrivano dei frammenti è finita. Se il missile centra il retro di un'aereo si salva, ma se lo prende dal davanti è finita

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il pilota indossa speciali tutte ignifughe ma se gli arrivano dei frammenti è finita. Se il missile centra il retro di un'aereo si salva, ma se lo prende dal davanti è finita

Beh il mio discorso era basato sul fatto che se vieni colpito da un missile, anche sul retro del velivolo, ci sono alte probabilità che non ti possa trovare in assetto tale da eiettarti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sicuramente l'eiezione è l'ultima spiaggia per il pilota però leggendo quello scritto io trovo che se il missile colpisce i serbatoi è la fine...quasi sicura...

 

cioè penso io che se il missile prende una parte strutturale tipo l'ala hai almeno ancora la possibilità di salvarti...ma se il missile prende il serbatoi non salti immediatamente in aria prima di rendertene conto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molto probabile, però i cockpit se non sbaglio sono costruiti per resistere a certe sollecitazioni no? Intendo incendi, a meno che non divampi all'interno dell'abitacolo, non missili.

Share this post


Link to post
Share on other sites

se ti becchi un aim-120 il tempo per lanciarti c'è l'hai e come ;)

 

poi se sei cosi sfigato che ti entra nel cockpit e vabbè quella è sfortuna ed è poi da deficenti andare dritti dritti in bocca al nemico in un combattimento BVR dopo il lancio nemico,bisogna evadere subito virando di 180*e mettendosi con la prua opposta al missile,fare split s ma tenere cmq il missile nemico a ore 6,alla fine quando si è CERTI che il missile è ko si vira di 90* per mettersi il missile alle ore 9

 

 

Almeno cosi faccio in Falcon e mi pare ke ne evito molti

 

 

:D

 

cmq niente di visto nella realtà Ma preso da un sim

Share this post


Link to post
Share on other sites
cioè penso io che se il missile prende una parte strutturale tipo l'ala hai almeno ancora la possibilità di salvarti...ma se il missile prende il serbatoi non salti immediatamente in aria prima di rendertene conto?

Scusa ma quello che dici non ha molto senso. Infatti i serbatoi degli aerei stanno nelle ali.

 

Inoltre la maggior parte dei missili non impatta direttamente con l'aereo, ma esplode una decina di metri prima sfruttando frammenti e schegge per abbattatere li bersaglio. L'AIM-9 per esempio ha una certa quantità di sferette d'acciaio dedite a questo scopo.

Questo perchè aumentano le probabilità di colpire il bersaglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cioè penso io che se il missile prende una parte strutturale tipo l'ala hai almeno ancora la possibilità di salvarti...ma se il missile prende il serbatoi non salti immediatamente in aria prima di rendertene conto?

Scusa ma quello che dici non ha molto senso. Infatti i serbatoi degli aerei stanno nelle ali.

 

Inoltre la maggior parte dei missili non impatta direttamente con l'aereo, ma esplode una decina di metri prima sfruttando frammenti e schegge per abbattatere li bersaglio. L'AIM-9 per esempio ha una certa quantità di sferette d'acciaio dedite a questo scopo.

Questo perchè aumentano le probabilità di colpire il bersaglio.

dread siamo d'accordo che i serbatoi sono nelle ali...ci mancherebbe...però mettiamo il caso di un f 18 armato con 8mk 82 da 500 lb e due aim- 9 più un serbatoio ausiliare da 1250 litri stia svolgendo una missione da bombardamento quando viene intercettato...mettiamo che il nemico miri al serbatoi che succederebbe?

cmq grazie per i chiarimenti...

 

ovviamente le mie sono ipotesi può essere non accadrà mai nella realtà...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi dispiace ma continua a non avere molto senso, perchè la quantità di combustibile trasportata internamente è sempre maggiore di quella trasportata esternamente e se il carburante nei serbatoi ausilari viene utilizzato prima di quello nei serbatoi interni, cosa di cui non sono sicuro, ma a logica direi che è così. Ci ritroveremo sempre una quantità maggiore di combustibile nei serbatoi interni.

 

Inoltre non riesco a capire cosa intendi quando dici mirare ai serbatoi, con il cannone? Non credo che un pilota si prendi la briga di mirare ai serbatoi in un dogfight.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mi dispiace ma continua a non avere molto senso, perchè la quantità di combustibile trasportata internamente è sempre maggiore di quella trasportata esternamente e se il carburante nei serbatoi ausilari viene utilizzato prima di quello nei serbatoi interni, cosa di cui non sono sicuro, ma a logica direi che è così. Ci ritroveremo sempre una quantità maggiore di combustibile nei serbatoi interni.

 

Inoltre non riesco a capire cosa intendi quando dici mirare ai serbatoi, con il cannone? Non credo che un pilota si prendi la briga di mirare ai serbatoi in un dogfight.

eh allora no mi sa che pensavo una cosa che non potrebbe accadere mai :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non era tanto cazzata come credevo...

 

Comunque, se viene beccato da dietro, credo che si abbia il tempo per eiettarsi.

 

Il problema e quando ti beccano avanti! Io credo che il pilota si eietti subito, oppure, visto che è davanti, si può cercare di fare una manovra evasiva all'ultimo istante come cambiare direzione.

 

Quest'ultima è molto rischiosa secondo me, e non so se venga fatta.

Io parlo da semplice appassionato non so come siano i fatti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me anche se l'abitacolo prende fuoco la tuta speciale del pilota lo salva

Share this post


Link to post
Share on other sites
Secondo me anche se l'abitacolo prende fuoco la tuta speciale del pilota lo salva

se l'abitacolo prende fuoco quali sono le soluzioni che restano al pilota secondo voi? io penso che eiettarsi sarebbe umanamente istintivo...

pure secondo me lo salva dalle ustioni...

Share this post


Link to post
Share on other sites

X Dread: il carburante dei serbatoi ausiliari esterni è consumato per prima, vero.

X Leviathan: la tuta del pilota non ha alcuna caratteristica particolare, al massimo è moderatamente ignifuga, ma in ogni caso non è concepita per proteggere il pilota in simili evenienze.

 

====

 

I missili aria-aria e superficie-aria raramente colpiscono in pieno il velivolo, di solito la spoletta di prossimità comanda l'esplosione quando il missile è a una certa distanza dall'aereo che viene così investito dalle schegge e dall'onda d'urto dell'esplosione.

 

Il pilota a quel punto può aver o può non avere la possibilità di eiettarsi: dipende da tantissimi fattori e primo fra tutti l'entità dei danni subiti dall'aereo e la velocità con cui questi danni si estendono. Se un aereo si disintegra in un centesimo di secondo per il cedimento strutturale conseguente ai danni o per l'esplosione dei propri serbatoi, è chiaro che il pilota non sopravvive. Il pilota può poi restare privo di sensi a causa di un eccessivo carico di G subito in conseguenza dell'impatto o della frantumazione del canopy... insomma non c'è modo di prevedere ciò che può accadere.

 

Rarissimo anche il caso in cui il pilota si eietta perchè ormai è certo che il missile colpirà l'aereo: di solito sono i piloti poco addestrati e motivati a lanciarsi in anticipo. Gli altri tentano in ogni modo di evitare il missile, fino all'ultimo.

 

Vedere il missile o sapere da quale direzione e distanza è stato lanciato, avere idea del tipo di missile in arrivo, aiutano molto a effettuare la corretta manovra di scampo.

 

Contro un lancio avvenuto a pochi chilometri di distanza ha poco senso tentare di fuggire in direzione opposta da quella di arrivo: il missile è più veloce e ha ancora un'alta energia di manovra, per cui si diventa un bersaglio ideale.

 

Il trucco è sempre quello di costringere il missile a perdere energia.

Se arriva da lontano, metterlo a ore sei significa fargli perdere molta energia e quando sarà vicino basteranno un paio di virate per renderlo inoffensivo.

 

Negli altri casi, picchiare e contromanovrare sono ottime soluzioni. Se si riesce a "passare sotto" il missile (specialmente in caso di lancio di un missile terra-aria medio-pesante) ben difficilmente il missile riuscirà a riagganciarsi all'aereo.

 

Tutto dipende, come ho detto, da distanza, posizione e tipo di missile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora, credo che sia kuasi impossibile che la cabina prende fuoco, non siamo nel 1940: ipotiziamo che un me-109 sta inseguendo uno spit e lo colpisce al motore, un tubo dell'olio si rompe e per la pressione si apre un piccolo varco nella cabina, lìolio prede fuoco e se sei fortunato ti lanci dall'aereo, se no muori bruciato, adesso dubito che sul muso ci sono tubi che trasportano un liquido infiammabile, e poi l'abitacolo è più resistente, insomma non è molto fattibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...