Jump to content
Sign in to follow this  
Gianni065

Venezuela - TOPIC UFFICIALE

Recommended Posts

Un articolo su Libero di oggi, riporta che la Bolivia ha deciso di portare la produzione nazionale di coca da 12.000 a 20.000 ettari.

 

Attualmente in Bolivia la produzione ufficiale è di 12.000 ettari, e altri 8.000 sono coltivati clandestinamente.

 

Adesso quindi arriviamo a quota 28.000.

 

Di questi, solo 8.000 sono giustificati da fini leciti (le foglie di coca sono legali in molti paesi del sudamerica, dove vengono masticate o utilizzate per infusi, e hanno un significativo potere allucinogeno; sono poi richieste a livello mondiale dall'industria farmaceutica e - private del principio attivo - da quella alimentare e cosmetica).

 

C'è quindi una differenza di ben 20.000 ettari che finisce diritta nei laboratori che la trasformano in cocaina alimentando il traffico internazionale di droga.

 

Per realizzare il nuovo incremento, la Bolivia ha ricevuto il supporto tecnico di Cuba ed i finanziamenti del Venezuela. E proprio il Venezuela si è offerto di acquistare tutta "l'eccedenza" produttiva boliviana.

 

Per inciso, il Venezuela ha "messo alla porta" tutti i servizi antidroga americani e di altre nazioni, che operavano nel paese in collaborazione con la polizia locale.

 

=======

 

Con una legge passata nel silenzio assoluto (la Ley Habilitante) il presidente Chavez si è assicurato il diritto di governare per decreto nei prossimi 18 mesi, saltando del tutto il controllo parlamentare.

 

=======

 

Persino la Spagna inizia a rendersi conto dell'insostenibilità delle posizioni venezuelane, e la stampa spagnola sta assumento un atteggiamento sempre più critico.

Il Governo Spagnolo sinora ha dato il massimo a appoggio a Chavez sotto tutti i profili (politico, commerciale, militare).

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma cosa andate a dire è sempre colpa della CIA, tutta quella droga serve per le scie chimiche degli aerei e condizionare la nostra mente...

Share this post


Link to post
Share on other sites

poi ci domandiamo perchè a Torino, nel pò, al depuratore risultino dalle analisi effettuate sull' acqua una forte presenza di cocaina....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Più che altro la legge che permette di lavorare per decreto a Chavez è stata fatta per nazionalizzare tutta la produzione petrolifera lungo l'Orinoco, cosa che porterà il venezuela alla fame che neanche il Cile sotto Allende...

Inoltre giungono notizie di esecuzioni extragiudiziarie da parte di squadroni della morte dell'esercito.

Nel frattempo Chavez dichiara che il suo "potere assoluto" servirà per raggiungere il socialismo reale e per il compimento della rivoluzione bolivariana....insomma gli spagnoli hanno i loro buoni motivi per vederla nera, anche perchè devono arrendersi nel loro tentativo di ampliare la loro influenza nei paesi latini, non ne hanno le possibilità specialmente in un momento in cui sono considerati meno che zero a livello internazionale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh... qualche settimana fa tutto il mondo ha visto le immagini della polizia venezuelana che sparava ad altezza uomo sugli studenti che manifestavano nelle università. Evidentemente attentavano alla democrazia. Questo però nell'imperialistissima ed antidemocratica america non sarebbe mai accaduto (stesso dicasi per il paese in cui abitano quei loro lacchè che bevono te dalla mattina alla sera - come direbbe Vorthex).

 

Poi mi è sembrato un degno esempio di dialogo e democrazia l'invitare Ahmadinejad e stringergli la mano pubblicamente (al contrario di quanto fatto da tutti gli altri capi di stato del Mondo), congratulandosi per la sua democraticissima campagna anti-imperialista ed anti-sionista.

 

Altro esempio di democrazia e tolleranza: espulsione di tutti gli stranieri che criticano il presidente ed il governo (pensa se l'avessimo fatto noi al G8 che casino...).

 

Per non parlare della chiusura di una TV (l'unica di opposizione) evidentemente imperialista, golpista ed assolutamente non democratica. Il mantenerla aperta avrebbe senza dubbio distrutto il democratico pluralismo dell'informazione.

 

Certo che, se avesse vinto, grazie a questo referendum Chavez avrebbe approfittato di due norme molto democratiche che gli avrebbero permesso di candidarsi in eterno (non solo per due mandati, come nei cattivissimi Stati Uniti che, evidentemente, di democrazia, pluralismo ed alternanza non capiscono una mazza!) oppure di censurare i media in caso di Stato di Emergenza (dichiarato dal presidente, ovviamente). Addirittura più democratico degli imperialistissimi Stati Uniti, dove il presidente non si sognerebbe mai, mai e poi mai di usare la parola "censura"!

 

Che scandalo. Evidentemente la democrazia mondiale ha subito un duro colpo... non ci resta che sperare in Fidel, in Ahmadinejad ed in una bella vittoria dei Talebani in Afghanistan...

 

Comunque non temete, amici della democrazia popolare anti-imperialista, nemici del capitalismo borghese e del sionismo fascista, da qui al 2012 (fine del suo attuale mandato) di tempo ce n'è, ed il nostro Ughetto potrebbe sempre inventarsi qualche ascamotage (democratico, ovviamente) per continuare a rimanere, democraticamente, al governo. Che so... abolire le elezioni, per esempio. A che servono?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bon, Marvin ha detto tutto, quoto e sottoscrivo se mi permette, e chi replica è un buzzicone cieco, bieco e senza una critica degna di riguardo, ma soprattutto senza autocritica...

<_<

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chavez povero dilettante....

Non si chiudono le TV di opposizione, fai come si è fatto in italia, impossesatene

 

In ogni caso non è andata a finire come tutti si aspettavano questa elezione

Share this post


Link to post
Share on other sites
Chavez povero dilettante....

Non si chiudono le TV di opposizione, fai come si è fatto in italia, impossesatene

 

:rotfl::rotfl::rotfl: MITICO LEVIATHAN!!!

 

 

Effettivamente il risultato del referendum è stato una vera sorpresa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Beh... qualche settimana fa tutto il mondo ha visto le immagini della polizia venezuelana che sparava ad altezza uomo sugli studenti che manifestavano nelle università. Evidentemente attentavano alla democrazia. Questo però nell'imperialistissima ed antidemocratica america non sarebbe mai accaduto (stesso dicasi per il paese in cui abitano quei loro lacchè che bevono te dalla mattina alla sera - come direbbe Vorthex).

Circa un anno fa c'è chi ha bombardato in mezzo alla popolazione civile, ma nessuno si è azzardato a dire che quel paese è una dittatura

 

Poi mi è sembrato un degno esempio di dialogo e democrazia l'invitare Ahmadinejad e stringergli la mano pubblicamente (al contrario di quanto fatto da tutti gli altri capi di stato del Mondo), congratulandosi per la sua democraticissima campagna anti-imperialista ed anti-sionista.

Parliamo di Pinochet è di chi lo ha sempre appoggiato?, o forse Pinochet non era un dittatore perchè non ha osato "opporsi al sistema"?

Edited by typhoon

Share this post


Link to post
Share on other sites
Circa un anno fa c'è chi ha bombardato in mezzo alla popolazione civile, ma nessuno si è azzardato a dire che quel paese è una dittatura

Parliamo di Pinochet è di chi lo ha sempre appoggiato?, o forse Pinochet non era un dittatore perchè non ha osato "opporsi al sistema"?

 

Pinochet era un dittatore, come Castro, come Batista, come Gualtieri, questo non cambia il fatto che Chavez cerchi di esserlo a sua volta, per il "bene" del popolo (come ogni buon dittatore). Hitler, il Duce, Stalin, Mao, cambia il colore ma non cambia il fatto che fossero dittatori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Circa un anno fa c'è chi ha bombardato in mezzo alla popolazione civile, ma nessuno si è azzardato a dire che quel paese è una dittatura

 

E' curioso il fatto che quelli che accusano sempre quel paese (facendo finta di non vedere anche le innumerevoli cose buone che fa) non si scompongono minimanete di fronte a cio che fa Chavez (facendo finta di non vedere le innumerevoli cose sbagliate che fa).

 

E ad ogni modo QUEL PAESE NON E' UNA DITTATURA, anche perchè non manda la polizia a sparare sugli studenti, ad espellere gli stranieri che manifestano contro di lui di fronte al Parlamento e non chiude televisioni o censura la stampa per eliminare ogni qualsiasi forma di opposizione al suo Governo.

 

NOTA: Ometto la stretta di mano ad Ahmadinejad anche perchè... non mi sembra il caso. :ph34r:

 

Penso proprio che qui, caro Typhoon, tu abbia preso lucciole per lanterne, anche perchè in QUEL PAESE sono in corso processi ed inchieste parlamentari sugli errori compiuti in una guerra avviata per contrastare dei democraticissimi simpaticoni che gli avevano rapito due soldati e che gli tiravano addosso decine di razzi al giorno (strano che non si parla mai di quelli che cadono sulle case e sulle scuole dei Kibbuz...). Una guerra che, è bene ricordarlo, era legittima dal punto di vista del diritto internazionale, visti i presupposti per cui è stata fatta.

 

Ora Typhoon ti faccio qualche domanda: se quello che Chavez ha fatto (e cercato di fare) in Venezuela lo avesse fatto Bush, come chiameresti ora il Governo USA? E se lo avesse fatto Prodi, come definiresti l'Italia? E se l'avesse fatto Sarkozy? Beh... probabilmente, se quest'ultimo l'avesse fatto, i francesi avrebbero gia rimesso in funzione la ghigliottina, ma questa è un'altra faccenda.

Share this post


Link to post
Share on other sites

certo che è (non parlare al passato) una dittatura! Daltro canto come si può definire , se non dittatore, un ometto che azzera in tutti i modi l'opposizione, che fa sparare "democraticamente" agli studenti, che dispone di bande della morte che fanno sparire gli oppositori politici, e che democraticamente chiude giornali e televisioni che non gli stanno a genio? Chavez è solo l'ennesima dimostrazione del fallimento di tutta una ideologia, fatta da ometti con un enorme ego, ma nessuna capacità, e non avendo ne capacità ne preparazione in nessun campo, non possono che piegare con le armi e la dittatura tutti gli oppositori. Questo è il comunismo: il più grande fallimento storico fatto da pochi (pochissimi) illusi. Ma perchè Fidel Casto cosa è se non un povero vecchio fallito, che ha portato solo fame e disperazione , con le sue idee pseudocomuniste?

Share this post


Link to post
Share on other sites

in una dittatura i referendum vanno sempre e solo come vuole il governo. In venezuela no.

 

Facile odiare un leader straniero di un paese sconosciuto solo perchè non è filo americano.

Quanto a giornali e TV siamo gli ultimi a poter parlare visto che siamo 78° come paese mondiale con libertà di informazione (tra il ruandi e il Butwana). Tra RAISET, le minaccie all'ex direttore del "corriere della sera "affinchè assumesse una posizione filo-governativa in epoca berlusconiana (poi dimesso)...

Allora anche l'italia era una dittatura? cosa di differenzia tra loro?

Se chavez perdesse le prossime elezioni nulla direi.

 

Facile parlare degli altri guardiamoci per noi

 

Apparte che Chavez è socialista per criticare il comunismo skyfighter non perde occasione.

Fidel (che invece è una dittatura per davvero) comunista, ha il miglior sistema sanitario sud americano, oltre a essere il paese più ecocompatibile (effetto embargo) come dicono gli ambientalisti.

Quindi solo fame e disperazione nonc redo poprio.

I cubani sono poverissimo ma i servizi esensiali li hanno (eccetto al democrazia).

 

Ometti con enorme ego?

Tmi ricorda qualcuno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fortunatamente l'italia, a scanso di classifiche fatte neanche si sa da chi, è una democrazia compiuta da molti anni.

Quanto al sud america...cuba ecocompatibile? Ti credo non ha economia! I suoi cittadini non possono avere automobili ecc, a questo punto anche l'uomo all'età della pietra era ecocompatibile, ma non mi sembra un modello da adottare!

Quanto a Chavez controlla l'informazione, i beni essenziali del paese e ha il controllo completo delle forze dell'ordine, oltre che delle bande della morte paramilitari che svolgono simpaticissime esecuzioni extragiudiziarie (perchè purtroppo il venezuela ha adottato la debolezza tipicamente decadente ed europea di abolire la pena di morte, a differenza dei cubani) torture varie verso i dissidenti politici.

Inoltre sponsorizza gruppi come le FARC che mettono a ferro e fuoco uno dei veri paesi democratici del sud america, la colombia, solo per proteggere gli interessi dei trafficant.

Però questa è una democrazia secondo voi, meglio dell'italia e meglio delle nostre belle istituzioni occidentali che ci permettono lo stile di vita più alto e libero di tutta la storia umana?

Mi sembra un pò che stiate sputando nel piatto nel quale mangiate in nome di un ideologia prettamente antioccidentale.

Edited by Dominus

Share this post


Link to post
Share on other sites

lo si critica solo perchè è anti occidentale.

Wikipedia italia ha un'altra opinione dominus e la nostra democrazia fragile è al 78 posto per libertà di informazioni di una classifica del New York Times non proprio un giornale di provincia...

 

 

 

se non è una democrazia come spieghi il referendum perso?

 

Tra l'altro noi eravamo considerati una dittatura nel quinquennio dagli stranieri...

Francesi in primis

Edited by Leviathan

Share this post


Link to post
Share on other sites
I cubani sono poverissimo ma i servizi esensiali li hanno (eccetto al democrazia).

 

 

 

La democrazia non è proprio un optional.

Se Chavez perderà le prossime elezioni, vorrà dire che sarà tornata la democrazia anche in Venezuela. Fino ad ora, fatto salvo per il risultato dell'ultimo referendum, i segnali sono ben poco incoraggianti, pur non essendo ancora stato raggiunto il livello di Cuba.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vabbè i Francesi non perdono occasione per criticarci, comunque dimmi tu pensi di vivere i democrazia?

Io penso che, con tutti i suoi problemi l'Italia lo sia, ho il libero diritto di eleggere i miei rappresentanti e di poter esprimere la mia opinione, di aderire ad un partito e di essere eletto. La stessa cosa accadeva con il precedente esecutivo, che peraltro non sostenevo nè approvavo, nonostante i vari Travaglio& Guzzanti parlassero di regime.

In venezuela questi diritti sono gravemente minati, quindi non la considero una democrazia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Apparte che Chavez è socialista

veramente lui si definisce.. oddio non riesco neppure a scriverla quella parola MARXISTA

 

per criticare il comunismo skyfighter non perde occasione.

no io critico l'idiozia della teoria marxista leninista, che è stata alla base di numerose guerre nel mondo per... per un bel nulla. quando mi presenterai un paese comunista dove vige la democrazia , dove la gente è libera e felice, allora ne riparleremo. Per il momento.. omuncoli con un ego smisurato.

Fidel (che invece è una dittatura per davvero) comunista, ha il miglior sistema sanitario sud americano, oltre a essere il paese più ecocompatibile (effetto embargo) come dicono gli ambientalisti.

Quindi solo fame e disperazione nonc redo poprio.

I cubani sono poverissimo ma i servizi esensiali li hanno (eccetto al democrazia).

ecocompatibile??? queste informazioni dove le prendi su topolino??

infatti i cubani sono talmente contenti del loro sistema sanitario, che pur di non farsi "curare" da fidel attraversano il mare a nuoto

I servizi essenziali??? Ma tu sei mai stato a cuba?? La maggior parte della gente vive sotto la soglia della povertà, disoccupazione, prostituzione...evviva la rivoluzione di Castro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×