Jump to content

skyfighter

Membri
  • Content Count

    199
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by skyfighter

  1. Un SU-30MKI della Indian Air Force è precipitato nello stato del Rajasthan il 30 aprile scorso. I due piloti sono riusciti ad espellersi a 70km da Jaisalmer alle 10:30 circa ora locale durante un volo di addestramento.Purtroppo uno dei due piloti è deceduto per le gravi lesioni riportate. Il modello indiano del SU-30 MK è un caccia multiruolo derivato dal SU-27 viene attualmente prodotto su licenza dalla Hindustan Aeronautics Limited (HAL) società aereospaziale indiana di proprietà pubblica, controllata dal ministero della difesa, e con sede a Bangalore.
  2. E' proprio il caso di dire che il vecchio "BUFF" non muore mai! Tant'è che la scorsa settimana, presso la Barksdale Air Force Base, si è svolto, per la prima volta, un volo di dimostrazione, mediante l'impiego, su un B-52H, della LJDAM, la quale in aggiunta al gps, che è il sistema di guida, ha il puntamento laser, che fornisce una estrema precisione , in terra come in mare, e sia per oggetti stazionari che in movimento. Un altro volo di dimostrazione è previsto entro la fine di quest'anno. Per chi volesse approfondire la LJDAM, esiste una ottima descrizione di gianni al seguente link: http://www.aereimilitari.org/forum/index.php?showtopic=3842
  3. Nuova pietra miliare per i Thypoon: superate le 50.000 ore di volo Eurofighter Typhoon Flight Milestone: 50,000 Hours and Climbing 11/09/2008 Hallbergmoos – 11 September 2008. The combined efforts of the five customer Air Forces and the industrial Flight Test programme have seen the Eurofighter Typhoon multi-/swing-role combat aircraft surpass the 50,000 flight hours milestone. By the end of August, the Air Forces of Germany, Italy, Spain, United Kingdom and Austria had amassed some 44,500 in-service flying hours which, when coupled with the 5,900 logged by the test fleet, easily surpasses the 50,000 mark. Commenting on the achievement, Aloysius Rauen, Eurofighter CEO, stated: “This latest milestone is a recognition of the dedication of the flight crews and engineers across the Air Forces and the industrial test and evaluation teams. It is also testament to the reliability and availability of the Eurofighter Typhoon weapon system. These two elements, professionalism and technological achievement, are what define Eurofighter Typhoon as the world-beating aircraft that is in operational service today.” Currently, ten units across five Air Forces operate Eurofighter Typhoon. As of this Summer, all nations have assigned the aircraft Quick Reaction Alert (QRA) and Air Surveillance responsibilities. The Austrian Armed Forces carried out high profile airspace protection sorties with fully-armed Eurofighter Typhoons over the host stadiums during the Euro2008 football championships. Detachments to foreign bases and multi-nation Eurofighter Typhoon exercises have become a regular occurrence throughout 2008, highlighted by the first four-nation “Typhoon Meet” at Morón Air Base, Spain, and the aircraft’s participation in Exercise Spring Flag in Sardinia. The UK Royal Air Force, through their strong involvement in the US-led Exercise Green Flag West, declared Eurofighter Typhoon as multi-role capable in a ceremony at RAF Coningsby in July, following the highly successful deployment to Nevada, USA, to demonstrate the jet’s air-to-ground capability. 148 aircraft have been delivered to five Air Forces, completing the Tranche 1 order. First deliveries of Tranche 2 aircraft are imminent, while the proposals for the 236 Eurofighter Typhoons that make up Tranche 3 have been submitted to NETMA. The consortium is awaiting the response with all efforts geared towards a contract signature by the end of 2008 or early 2009. Eurofighter Typhoon is the world's most advanced new generation multi-role/swing-role combat aircraft available on the market and has been ordered by six nations (Germany, Italy, Spain, United Kingdom, Austria and the Kingdom of Saudi Arabia). With 707 aircraft under contract, it is Europe’s largest military collaborative programme and delivers leading-edge technology, strengthening Europe’s aerospace industry in the global competition. More than 100,000 jobs in 400 companies are secured by the programme. Eurofighter Jagdflugzeug GmbH manages the programme on behalf of the Eurofighter Partner Companies Alenia Finmeccanica, BAE Systems, EADS CASA and EADS Deutschland, Europe’s foremost aerospace companies with a total turnover of €60.7 billion (2006). High Resolution images of the Eurofighter Typhoon can be downloaded from our web site. Hard Copy images are available on request. www.eurofighter.com/medialibrary
  4. varato il Type Acceptance per i sistemi d’arma dell’Eurofighter Typhoon Blocco 8 (Tranche 2) tra Eurofighter GmbH e la NATO Eurofighter and Tornado Management Agency (NETMA). Attualmente ci sono circa 60 velivoli Blocco 8 già nella fase finale di assemblaggio. E per alcuni di essi è già cominciata la fase Block 8 Production Flight Acceptance Tests (PFATs) La differenza pricipale tra Tranche 1 e Tranche 2 consiste nei computer più veloci e con maggiore capacità di memoria. Tutti i sistemi d'arma della Tranche 2, verranno adeguati al programma stabilito nel marzo del 2007 e che, tra le altre cose comprende un nuovo software, una nuova interfaccia uomo-macchina, e nuovi armamenti (Paveway IV; EGBU-16 ) News Type Acceptance for Tranche 2 Eurofighter Typhoon 12/09/2008 Hallbergmoos – 12 September 2008. Following the successful flight tests and the full delivery of the associated documentation, Type Acceptance for Block 8 (Tranche 2) Eurofighter Typhoon weapon systems has been agreed between Eurofighter GmbH and the NATO Eurofighter and Tornado Management Agency (NETMA). Commenting on the achievement, Aloysius Rauen, Eurofighter CEO stated: “2008 is proving to be a decisive year for the programme. Block 8 Type Acceptance represents a further major landmark, achieved through strong industry/customer co-operation, and one that will maintain the delivery continuity of Eurofighter Typhoon to the Air Forces.” With customer agreement in place, the deliveries to the Air Forces can now proceed. There are some 60 Block 8 aircraft already in final assembly across the partner companies, the first Block 8 Production Flight Acceptance Tests (PFATs) for some of these already began in summer. The main difference between Tranche 1 and Tranche 2 Eurofighter Typhoon aircraft is the new suite of computers. More processing power (speed and memory capacity) will be the enabler for future capability insertion. All Tranche 2 weapon systems will eventually go through the Phase One Enhancements programme, agreed in March 2007, which covers: * New software * Enhanced multi-role Man-Machine Interface (MMI) * “Full” Laser Designator Pod (LDP) integration * Enhancements to MIDS, GPS, DASS, Communications * Additional weapons: Paveway IV; EGBU-16 Eurofighter Typhoon is the world's most advanced new generation multi-role/swing-role combat aircraft available on the market and has been ordered by six nations (Germany, Italy, Spain, United Kingdom, Austria and the Kingdom of Saudi Arabia). With 707 aircraft under contract, it is Europe’s largest military collaborative programme and delivers leading-edge technology, strengthening Europe’s aerospace industry in the global competition. More than 100,000 jobs in 400 companies are secured by the programme. Eurofighter Jagdflugzeug GmbH manages the programme on behalf of the Eurofighter Partner Companies Alenia Finmeccanica, BAE Systems, EADS CASA and EADS Deutschland, Europe’s foremost aerospace companies with a total turnover of €60.7 billion (2006). High Resolution images of the Eurofighter Typhoon can be downloaded from our web site. Hard Copy images are available on request. www.eurofighter.com/medialibrary
  5. Venezuela, sale la tensione con gli Usa: Chavez espelle l'ambasciatore 12 settembre 2008 Si inaspriscono le tensioni diplomatiche in America Latina tra gli Stati Uniti da una parte, e la Bolivia e il Venezuela dall'altra, a pochi mesi dalla fine del secondo mandato presidenziale di George W. Bush. Come il suo collega boliviano Evo Morales, anche il presidente venezuelano Hugo Chavez ha infatti espulso l'ambasciatore americano a Caracas, Patrick Duddy, dandogli 72 ore di tempo per lasciare il Paese. Chavez ha anche richiamato immediatamente in patria l'ambasciatore venezuelano negli Stati Uniti, Bernardo Alvarez, "prima che lo facciano" da Washington, come riporta il quotidiano El Pais. Chavez ha tenuto un comizio infuocato ieri sera nello stato di Carabobo: «Cominciamo da questo momento a valutare le relazioni diplomatiche con il governo degli Stati Uniti», ha detto il presidente venezuelano, avvertendo che «se il Venezuela sarà aggredito, non ci sarà più petrolio» per gli americani. Solo quando George W. Bush uscirà dalla Casa Bianca (il prossimo gennaio) sarà inviato un nuovo ambasciatore a Washington, ha affermato ancora Chavez, che ha poi rinnovato gli insulti contro l'amministrazione Bush: «Andate al diavolo, qui c'è un popolo degno». La crisi diplomatica tra Stati Uniti e i due Paesi latinoamericani è scoppiata l'altro ieri, quando il presidente boliviano Evo Morales ha dichiarato persona non grata l'ambasciatore americano a La Paz, Philip Goldberg, accusato di sostenere i governatori delle regioni autonomiste, oppositori del governo centrale. Negli ultimi giorni si sono moltiplicati gli scontri in Bolivia tra i sostenitori del governo di La Paz e gli autonomisti di Santa Cruz e delle altre province limitrofe (Beni, Pando, Tarija e Chuquisaca), in cui sono morte almeno otto persone. Morales, il primo presidente indigeno della storia del suo Paese, alleato di Chavez e di Castro, ha in particolare accusato l'ambasciatore Goldberg di fornire aiuti finanziari alle forze dell'opposizione attraverso l'Usaid, l'agenzia americana per lo sviluppo. La reazione degli Stati Uniti non si è fatta attendere, e ieri, un'ora prima del discorso di Hugo Chavez, è stata annunciata l'espulsione dell'ambasciatore boliviano a Washington, Mario Gustavo Guzman: «Si tratta di una risposta che adottiamo in accordo con quanto stabilito dalla Convenzione di Vienna», ha spiegato il portavoce del Dipartimento di Stato, Sean McCormack. «Abbiamo informato ufficialmente il governo boliviano che abbiamo dichiarato persona 'non grata' il suo ambasciatore a Washington, in risposta all'azione ingiustificata» del governo di La Paz. http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4...ulesView=Libero
  6. hai ragione sarebbe stato più corretto dire Russia, ma volutamente ho messo Unione Sovietica... ma per me è cambiato ben poco da quando c'era l'URSS
  7. di pochi minuti fa su skytg24, forse innervosito dalle affermazioni battagliere del governatore dell'Alaska, nonchè aspirante vicepresidente Sarah Palin, Medvedev afferma che ".... l'ingresso della Georgia nella Nato, non gli eviterebbe un'attacco dell'Unione Sovietica" Tanto per buttare un pò di benzina sul fuoco
  8. nuovo aggiornamento B-1B. fonte: AFPN Un B-1B , equipaggiato con lo Sniper ATP ( Advanced Targeting Pod) è stato impiegato con successo in combattimento il 4 agosto, in supporto dell'Operazione Enduring Freedom. Lo Sniper ATP, è un sistema di puntamento a lungo raggio, che fornisce all'equipaggio una migliore identificazione dell'obiettivo, permettendogli di rilevare ed analizzare gli obiettivi a terra attraverso immagini in tempo reale. Secondo Lockheed Martin, fornitore del pod, l'avanzata procedura di elaborazione delle immagini, unita con le tecniche di stabilizzazione, fanno dello Sniper uno dei migliori sistemi in servizio oggi. I B-1B sono stati modificati recentement onde poter trasportare il pod, il quale,è stato integrato, fin dal 2001, su vari velivoli, compreso l'F-15E, l' F-16 Block 30/40/50 e l' A-10. Nel luglio 2006, la U.S. Air Forces Central ha archivato una richiesta urgente di un pod avanzato per il bombardiere B-1B A seguito della richiesta da parte dell' Air Force's Combat Forces Requirements Division, il congresso ha stanziato 24.7 milioni di dollari per il progetto, aprente una fase durata 15 mesi, di acquisizione dei pod, modifica dei velivoli e test finali. Dopo alcuni problemi iniziali, dovuti al fatto che il B-1B fù a suo tempo inserito nel trattato START, (Trattato di riduzione di armi strategiche fra gli Stati Uniti e l'URSS) finalmente sono arrivate le autorizzazioni ad utilizzare l'esterno dei velivoli per montare il Pod. Il B-1B in origine era stato progettato per elevate altitudini,e per il volo ad alta velocità contro gli obiettivi internazionali. Nell'impiego odierno, il B-1B è spesso impiegato come supporto aereo alle medie altitudini, ed in tale utilizzo, il B-1B equipaggiato con il pod sniper, ottiene un'aumento esponenziale della capacità di combattimento “La maggiore differenza rispetto al radar tradizionale - secondo un comandante del 34th EBS - è che con esso sono vibili solo le grandi costruzioni ed i veicoli, ma non le persone. Il pod Sniper fornisce un video ad alta definizione in tempo reale , che aumenta le nostre capacità di colpire l'obiettivo." “Lo Sniper ATP inoltre facilita la comunicazione con il personale a terra, permettendo all'equipaggio di colpire l'obiettivo in modo rapido e preciso.” “Inoltre - dice un'altro membro dell'equipaggio - Il pod ci fornisce la valutazione immediata dei danni della bomba, mentre prima, tutta la valutazione doveva essere effettuata da qualcuno a terra." Il 34th EBS (Expeditionary Bomb Squadron) schierato presso Ellsworth Air Force Base, S.D, solo recentemente è stato aggregato aggregato al 379th Air Expeditionary Wing. Prima del loro schieramento, i piloti, gli ufficiali dei sistemi d' arma ed il personale addetto alla manutenzione, hanno ricevuto l'addestramento richiesto sul pod che è stato installato sul B-1B in aprile. " " Per l'equipaggio dell'aereo, l'addestramento è durato circa 10 - 12 ore di studio, tre voli per il WSO e due voli per i piloti. ." Le 440 libbre (poco meno di 200 kg) del pod, sono state una sfida per il personale addetto alla manutenzione. Ed è stato aggangiato all' esterno del B-1B tramite un pilone del peso di 884 libbre .
  9. piccolo aggiornamento FORT WORTH, Texas: un F-35 Lightning II in prova strutturale, due in test di volo, sei in assemblaggio finale altri 14 in varie fasi di produzione, sabato è stato ultimato il montaggio del quarto F-35B (STOVL) . Procede a ritmo serrato la produzione dell' F-35 e secondo quanto comunicato dal vice presidente esecutivo della Lockheed Martin nonchè direttore generale del programma F-35, Dan Crowley, " Appena avremo in consegna la fusoliera, primo elemento portante dell' F-35C in pochi giorni avremo tutte e tre le varianti del Lightning II in assemblaggio finale" . Una volta assemblato.il nuovo velivolo verrà spostato immediatamente alla linea di volo, dove subirà una estesa serie di test al suolo prima del relativo primo volo, che si prevede all'inizio di 2009. Il primo F-35B ha effettuato il suo volo inaugurale l'11 giugno ed ha completato nove missioni. Il primo F-35A, a decollo ed atterraggio convenzionale (CTOL), ha volato 45 volte. U.S. Marine Corps si aspetta di poter operare con circa 340 F-35B. fonte Lockheed Martin | Aug 19, 2008
  10. guerra d'informazione (o disinformazione) due notizie a confronto: GEORGIA: FONTI USA, RUSSI HANNO SPOSTATO MISSILI BALISTICI IN SUD OSSEZIA Washington, 18 ago. - (Adnkronos) - Mosca ha spostato i lanciatori per missili balistici a corto raggio nell'Ossezia del Sud. Lo scrive oggi il New York Times citando fonti dell'amministrazione americana e sottolineando come la mossa mostra la volonta' di rafforzare il controllo della regione secessionista. I russi, spiega il giornale newyorkese, hanno dispiegato diversi lanciatori di missili SS-21 venerdi' scorso, cioe' un giorno prima che il presidente Dmitry Medvedev firmasse il cessate il fuoco che impone a Mosca di ritirare le forze da Mosca. Un ritiro che il presidente russo ha promesso iniziera' oggi. Secondo le informazioni di intelligence degli americani, dalle nuove posizioni di lancio a nord di Tskhinvali, la capitale della regione secessionista, i missili russi potrebbero raggiungere gran parte della Georgia, compresa la capitale Tblisi. Mosca smentisce dispiego missili SS-21 18.8.2008 15:19 Mosca ha smentito oggi, definendola "disinformazione", la notizia riportata dal New York Times secondo cui la Russia avrebbe dispiegato diverse rampe di lancio di missili tattici SS-21 in Ossezia del Sud, a portata di tiro della capitale georgiana Tbilisi. Lo riferisce l'agenzia Itar-Tass citando il generale Anatoli Nogovitsin, vice capo di Stato maggiore russo. "Il Toschka-U è un lancia missili balistici tattico (conosciuto come SS-21 in Occidente). Ha un raggio di 105 km. Non è un sistema nuovo, e la sua missione è attaccare obiettivi importanti", ha spiegato l'alto ufficiale.
  11. ciao a tutti questa foto mostra un dettaglio interessante del su-47 berkut, nella quale vengono evidenziati ben sei alloggiamenti per le armi interne. Ho guardato un po in giro e non ho trovato riscontri in merito. Non so se i sei alloggi possano avere qualche effetto sull'rcs. e sopratutto non mi è chiaro se tale soluzione possa limitare il tipo e le dimensione delle armi trasportabili
  12. Qualche aggiornamento sullo Spirit TINKER AFB, Okla -- Northrop Grumman Corporation e Rockwell Collins hanno effettuato, con successo, una dimostrazione che un prototipo del nuovo digital cockpit display per il bombardiere steath B-2, può replicare esattamente le funzioni dell'attuale display analogico. Conosciuto come " brassboard, il "Multipurpose Display Unit Replacement (MDU-R) è un primo passo critico nello sviluppo del nuovo display ad alta risoluzione, necessario per i futuri ammodernamente del B-2. Il nuovo display digitale MDU-R contribuirà a gettare la base per il futuro cockpit interamente digitale del B-2 , e faciliterà in modo significativo il lavoro dei piloti del B-2, aumentando l'efficacia generale delle loro missioni Durante la prossima fase di sviluppo, chiamata Option 1, Rockwell Collins produrrà un prototipo a grandezza reale sia in misura che nelle funzioni, migliorandone il design L' Option 1, iniziata il 1 agosto durerà un anno. Lo sviluppo dell' MDU-R è solo l'ultimo di una serie di ammodernamenti del B-2 decisi da Northrop Grumman ed i relativi subappaltatori, per aiutare l'aeronautica ad assicurare che il velivolo rimanga completamente operativo anche nel futuro. Il B-2 Spirit è rimane l'unico bombardiere a lungo raggio, che può trasportare un ragguardevole carico utile, capace di penetrare profondamente nello spazio aereo protetto. Il B-2 contribuisce a garantire un efficace risposta degli USA alle minacce in tutto il mondo. Può volare più di 6.000 miglia marine senza rifornimento e più di 10.000 di miglia marine con appena un rifornimento di carburante aereo, fornendo all'aereo la capacità di raggiungere qualsiasi punto sul globo in poche ore.
  13. ragazzi per essere precisi questa stupenda auto si ispira al F-22 raptor
  14. Quando sento qualcune che dice di essere vecchio a 25 anni mi viene da ridere... anzi mi sconpiscio dalle risate... io sono il nonno del forum: 1962, un'anno importante la crisi di cuba, la prima sonda per marte.. giovanni XXIII scounica fidel. Pensate che ho una figlia che è piu grande della media. Dentro sono ancora un ragazzino che continua ad emozionarsi quando un typhoon gli passa sopra la testa.. cosa che dalle mie parti capita spesso
  15. Anche il raptor ha la sua donna... La signorina nella foto è il Cap. Jammie Jamieson, ed è la prima donna pilota ad essere abilitata al combattimento sul più avanzato aereo da guerra mai concepito. Si è laureata nel 2000, ed ha ottenuto un master in sicurezza nazionale e politica economica presso la John F. Kennedy School of Government presso la Harvard University. Nel 2002 ha completato il corso base con l'F-15/c alla base aerea di Tyndall . Successivamente ha volate per tre anni sempre sull'F-15/C in Alaska. In aprile ha completato, presso la base aerea di Tyndall il corso con L'F-22 che la qualifica come "combat-ready pilot". Insomma, proprio una ragazza da sposare...tra l'altro, (mi scusino le signorine) è anche una bella gnocca Attualmente si trova presso la Elmendorf Air Force Base, Alaska, presso 525th Fighter Squadron.
  16. x il nomignolo avevo sentito " sparviero" come l'SM79 della II GM
  17. Anche la Republic of Singapore Air Force è interessata all'acquisto del nostro addestratore M-346. Dopo l'esclusione di Bae, come successo anche negli Emirati, il nostro campione è entrato nella short list della RSAF per l'acquisto di 15/20 macchine, in concorrenza con KAI T50. Se vi interessa, prossimamente verrà lanciato un concorso per dare un nome all'M-346
  18. Come già detto sono stati recuperati i corpi di 2 membri dell'equipaggio ... circa 30 miglia a nord-ovest di Guam Proseguono le operazioni di ricerca per i quattro membri mancanti mediante l'impiego di diverse unità della marina, tre elicotteri, due f-15, ma per il momento non si hanno notizie sul ritrovamento di altri corpi
  19. ALENIA: CONSEGNATO ALL’AERONAUTICA MILITARE ITALIANA IL SIMULATORE DELL’EFA Nel corso di una cerimonia svoltasi oggi a Torino, Alenia Aeronautica, una società Finmeccanica, ha consegnato all’Aeronautica Militare il simulatore dell’Eurofighter, E-ACPT3 (Enhanced Aircrew Cockpit Procedure Trainer 3), primo di due sistemi gemelli destinati rispettivamente alle basi di Grosseto e Gioia del Colle, sedi operative dei caccia Typhoon italiani. Il simulatore, interamente realizzato presso il Centro di Simulazione Alenia Aeronautica del capoluogo piemontese, sarà fisicamente consegnato alla base di Grosseto, montato e reso operativo entro la fine dell’anno. I simulatori E-ACPT sono ausili addestrativi avanzati progettati come sistemi “chiavi in mano” di cui sono stati già realizzati il prototipo ACPT1 e l’addestratore procedurale ACPT2, quest’ultimo consegnato alla base di Grosseto nell’ottobre 2006. Questi simulatori sono studiati per addestrare i piloti alle procedure del Typhoon ed allo stesso tempo, grazie alla possibilità di essere interconnessi fra di loro e con simulatori di altri tipi di velivolo, anche per favorire l’addestramento alle tattiche operative più complesse e realistiche. Le caratteristiche del nuovo simulatore sono state dimostrate nel corso di una esercitazione di simulazione “distribuita” eseguita da piloti militari delle basi di Grosseto, Gioia del Colle e Pisa, in cui l’E-ACPT3 ed altri due simulatori di Alenia Aeronautica collegati in rete – un altro di Eurofighter e uno di C-27J Spartan - hanno portato a termine con successo una missione operativa in un ambiente virtuale dove erano presenti anche altri sistemi tra i quali i velivoli non pilotati Sky-X e Sky-Y di Alenia Aeronautica. La disponibilità di questi simulatori presso le basi operative dell’Aeronautica Militare risponde a nuove filosofie addestrative e a specifici requisiti della forza aerea e apre nuove forme di collaborazione con l’industria, in cui il ruolo di Alenia Aeronautica non è solo quello di fornitore di servizi ma anche di partner a supporto dei reparti presso le basi operative. In particolare, negli ultimi quattro anni Alenia Aeronautica ha svolto sui propri sistemi addestrativi di Eurofighter un totale di 2500 ore di simulazione a favore dei piloti italiani, mentre è attualmente in corso l’addestramento dei piloti di diverse forze aeree sul simulatore di C-27J operativo presso il Centro di Simulazione Alenia Aeronautica. L’iter di addestramento “virtuale” dell’Aeronautica Militare prevede, oltre ai sistemi Alenia ACPT/E-ACPT – sistemi con ottime prestazioni e basso life-cycle cost destinati al completamento dell’aircrew training system per i piloti di Typhoon - anche l’adozione di sistemi più complessi come i sofisticati simulatori ASTA (Aircrew Synthetic Training Aids), sviluppati da Alenia Aeronautica e Galileo Avionica insieme alle altre aziende delle quattro nazioni del consorzio Eurofighter. (Comunicato FINMECCANICA)
  20. Chavez: «E' stata una vittoria di merda....» Il presidente venezuelano minimizza a modo suo la sconfitta nel referendum sulla riforma costituzionale Il presidente venezuelano, Hugo Chavez, durante la conferenza stampa CARACAS (Venezuela) - La notte in cui ha perso il referendum sulla riforma della Costituzione, Hugo Chavez ha tessuto le lodi del «trionfo della democrazia». Il presidente del Venezuela ha resistito tre giorni. Poi ha ripreso toni a lui più consoni, qualificando come «vittoria di merda» quella dell’opposizione, ottenuta con poco più del 50% dei voti . VITTORIA E SCONFITTA - «La sappiano amministrare la loro vittoria, perché già la stanno riempiendo di merda. E’ una vittoria di merda mentre la nostra, la chiamino pure sconfitta, ma è fatta di coraggio», ha tuonato Chavez in conferenza stampa dal palazzo Miraflores. Il riferimento contingente pare essere agli articoli pubblicati sulla stampa venezuelana, secondo cui il presidente domenica sera avrebbe avuto intenzione di tentare un colpo di mano quando ha visto che i risultati gli andavano contro; ma sarebbero stati i vertici dell’esercito a convincerlo che doveva accettare la sconfitta. Tutte menzogne, secondo Chavez. E anche secondo il ministro della Difesa, generale Rangel Briceno, che ha detto ieri - non si sa se per errore o per un colpo di spirito - «Non si può fare pressione sul presidente, perché lui è im-pressionabile». IL REFERENDUM - Il referendum avrebbe dovuto dare un’impostazione più socialista alla economia venezuelana e soprattutto, garantire al capo dello Stato la possibilità di rielezione perpetua. Chavez però, sia pure sconfitto dall’opposizione, non intende rinunciare. Come scrive lo spagnolo El Mundo, è tornato alla carica promettendo una nuova offensiva entro la fine del suo mandato, nel 2013. «DI NUOVO ALL'ATTACCO» - «Ripartiamo all’attacco» ha promesso. «Lo rifaremo. Abbiamo lanciato la prima offensiva per la grande riforma costituzionale ma non credete che sia finita qui. Preparatevi, perché vedrete una seconda offensiva verso la riforma costituzionale». E il presidente populista, che sembra essere stato abbandonato da parte del suo elettorato, ha aggiunto: «Se si raccoglieranno le firme, questa riforma si può di nuovo sottoporre a referendum. In altre condizioni, in altro momento, ma in questo stesso luogo che si chiama Venezuela». Non vi preoccupate, molto prima del 2012 ci sarànno i militari per le strade, per sedare,come direbbe leviathan, democraticamente le teste calde
  21. quindi oscurare le televisioni dell'opposizione e sparare sugli studenti che leggittimamente proitestano tu lo chiami poter operare alla luce del giorno? sul nazi-fascismo sono pienamente daccordo. Tuttavia il governo cubano di Fidel ha provocato in africa sommosse e rivoluzioni sanguinose con il loro appoggio e l'utilizzo di campi di addestramento cubani. Visto la totale inutilità dell'idea marxista al governo civile di un qualsiasi popolo, ha in seguito favorito inserimento del fondamentalismo islamico e quindi di gruppi eversivi. In un certo senzo possiamo ringraziare fidel se in africa bin laden ha fatto proseliti
  22. si gli hanno fatto visitare l'unico ospedale funzionante ...ma non farmi ridere.. ma xchè non volete arrendervi all'evidente inutilità del marxismo e di elementi come fidel?
  23. veramente lui si definisce.. oddio non riesco neppure a scriverla quella parola MARXISTA no io critico l'idiozia della teoria marxista leninista, che è stata alla base di numerose guerre nel mondo per... per un bel nulla. quando mi presenterai un paese comunista dove vige la democrazia , dove la gente è libera e felice, allora ne riparleremo. Per il momento.. omuncoli con un ego smisurato. ecocompatibile??? queste informazioni dove le prendi su topolino?? infatti i cubani sono talmente contenti del loro sistema sanitario, che pur di non farsi "curare" da fidel attraversano il mare a nuoto I servizi essenziali??? Ma tu sei mai stato a cuba?? La maggior parte della gente vive sotto la soglia della povertà, disoccupazione, prostituzione...evviva la rivoluzione di Castro
  24. certo che è (non parlare al passato) una dittatura! Daltro canto come si può definire , se non dittatore, un ometto che azzera in tutti i modi l'opposizione, che fa sparare "democraticamente" agli studenti, che dispone di bande della morte che fanno sparire gli oppositori politici, e che democraticamente chiude giornali e televisioni che non gli stanno a genio? Chavez è solo l'ennesima dimostrazione del fallimento di tutta una ideologia, fatta da ometti con un enorme ego, ma nessuna capacità, e non avendo ne capacità ne preparazione in nessun campo, non possono che piegare con le armi e la dittatura tutti gli oppositori. Questo è il comunismo: il più grande fallimento storico fatto da pochi (pochissimi) illusi. Ma perchè Fidel Casto cosa è se non un povero vecchio fallito, che ha portato solo fame e disperazione , con le sue idee pseudocomuniste?
  25. non mi pare ci sia nulla di strano. semmai rilevo la totale macanza di rispetto per la religione più diffusa sulla terra. hanno fatto benissimo. mi pare anche eccessivo il titolo. Il fondamentalismo sta da un'altra parte. Non è che hai sbagliato religione?
×
×
  • Create New...