Vai al contenuto

Messaggi consigliati

ciao ragazzi io ho molto rispetto e ammirazione per quei poveri piloti di A10 . velivoli cosi lenti ,facili da colpire armati di un potente cannone difficile da usare.nelle prove e' tutto facile ma quando ti trovi sul campo doversi allineare mirare e far fuoco ... :thumbdown: Fa prima un serviente a tirarti contro un missile antiaereo.Va be' che l A10 puo essere dotato di missili controcarro ..ma diciamocelo e' una schiappa..hanno fatto un figurone nella desert storm ma poi non sono stati usati in afganistan o in bosnia prima..ormai sono obsoleti .Ma nonostante tutto li hanno ammodernizzati per le bombo a guida sat.. alla fine puo andar bene anche un aliante a motore..Che dite raga.ciao :adorazione:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'A10 è una macchina unica progettata per "resistere al campo di battaglia", il Pilota è seduto in una vasca di titanio che può resistere fino ai colpi da 23m, può volare senza un motore e senza metà di un ala, e tutti i comandi idraulici sono a doppia rindondanza, nel suo ruolo è unico e sicuramente i nuovi caccia non riusciranno a sostituirlo, infatti proprio in questi giorni l'USAF ha bandito una gara per l'acquisto di 200 nuove ali e si prevede di tenerlo in servizio fino al 2025.

 

Kim_campbell_damage_a10.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Beh, anche se a me piacciono gli aerei avanzati come l'F-35 (che definirei geniale), dico che sei "eccessivamente" severo con l'A-10...Inizialmente l'A-10 non è stato particolarmente amato dall'USAF, probabilmente perchè la missione per la quale era stato concepito, in piena guerra fredda, era di distruttore di carri (sovietici...) e mezzi terrestri di ogni genere (e molti nell'USAF ritenevano che questo fosse un compito per lo US ARMY). Il suo aspetto poco ortodosso e le sue prestazioni non certo eclatanti hanno fatto il resto...In realtà la prima Guerra del Golfo ha dimostrato che non sempre la qualità è più importante della quantità...L'A-10 è un mulo, trasporta un considerevole carico d'armi ed è capace di portare a casa un pilota anche dopo aver subito danni spaventosi. Può perdere una deriva, un'estremità alare o un motore e continuare a volare...E si, "è"...o meglio "ha" una vasca da bagno: è quella fatta di titanio e che avvolge l'abitacolo del pilota per proteggerlo dai colpi dei cannoncini antiaerei da 23mm (di concezione sovietica). Quanto al cannone da 30mm a 7 canne rotanti, non è nè poco preciso, nè poco efficace...può sparare con una cadenza di 4200 colpi al minuto ed semplicemente devastante contro qualsiasi cosa si muova...Ti assicuro poi che l'aereo è stato utilizzato in azione anche in tempi molto recenti (Irak incluso), e anche sulla ex Yugoslavia (e non a caso il suo cannone ha sparpagliato qualche quintale di uranio impoverito che ha fatto incavolare più di qualcuno...).Quanto al fatto che sia così facile tirarlo giù...Beh, gli americani lo hanno fatto sempre operare in condizioni di superiorità aerea acquisita e a quel punto mi sembra che la contraerea abbia fatto più vittime fra aerei più blasonati ma meno resistenti. Sono d'accordo, è brutto, goffo e tecnologicamente limitato, ma...al momento ci sono missioni per le quali è semplicemente insostituibile...Ti faccio un esempio: per distruggere una colonna di carri, è meglio sparare qualche centinaio di colpi da 30mm con un A-10 o è meglio usare uno o più costosissimi stealth armati con costosissime armi "intelligenti"?Questa domanda se la sono fatta anche all'USAF, dopo aver visto lievitare i costi dei vari B-2, F-22 e F-35...La risposta la conosciamo visto l'A-10 e ancora al suo posto...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
ciao ragazzi io ho molto rispetto e ammirazione per quei poveri piloti di A10 . velivoli cosi lenti ,facili da colpire armati di un potente cannone difficile da usare.nelle prove e' tutto facile ma quando ti trovi sul campo doversi allineare mirare e far fuoco ... :thumbdown: Fa prima un serviente a tirarti contro un missile antiaereo.Va be' che l A10 puo essere dotato di missili controcarro ..ma diciamocelo e' una schiappa..hanno fatto un figurone nella desert storm ma poi non sono stati usati in afganistan o in bosnia prima..ormai sono obsoleti .Ma nonostante tutto li hanno ammodernizzati per le bombo a guida sat.. alla fine puo andar bene anche un aliante a motore..Che dite raga.ciao :adorazione:

Sono costretto a ripetermi, perché c'è già un altro 3D su l'A 10...

L' A 10 è un aereo unico nel suo genere, assolutamente non comparabile con nessun altro. E' una aereo mono funzione, un caccia carri. Costruito attorno

ad un mostruoso cannoncino da 30 mm con sette canne rotanti, in grado di sfasciare in pochi secondi un'intera colonna corazzata. E' corazzatissimo

per resistere ai colpi di una contraerea con mitragliere ZU da 23 mm, Gli stessi reattori, posti nella parte posteriore della fusoliera sono stati pensati per costituire un ulteriore riparo al pilota, ma tale disegno inconsueto ha fatto dire a dei puristi che storcevano il naso, che assomigliava ad un'anatra seduta. nel suo ruolo è unico e sicuramente i nuovi caccia non riusciranno a sostituirlo, infatti proprio in questi giorni, come dice Tiphoon:"... l'USAF ha bandito una gara per l'acquisto di 200 nuove ali e si prevede di tenerlo in servizio fino al 2025."

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

comunque non è l'unico. Rientra nella categoria l'opposto russo che mi sfugge il nome e il Bronco.

Molti sostengono sia quest'ultimo il migliore

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'OV 10 è un mito.

 

La controparte russa dell'A-10 è l'Su25 Frogfoot, armato anch'esso di un cannone da 30mm e 10 punti d'attacco per armi AG varie.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il bronco non e russo!! =P

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quoto che il Bronco sia un mito, ma di una categoria moolto diversa.

 

In comune i due aerei (A10 e OV10) hanno avuto la missione FAC.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

FAC cioe?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Forward Air Control

 

Soprattutto acquisizione di obiettivi.

 

EDIT: per maggiori dettagli: FAC Wikipedia

 

:)

 

RI-EDIT: stavolta sono diventato capitano, troppo togo!!! :okok::rotfl:

Modificato da Captor

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'A-10 è stato estensivamente utilizato in Kosovo, Afghanistan ed in Iraq.

 

http://www.airforce-technology.com/projects/a-10/

 

Inoltre riporto, una testimonianza di un pilota che in Iraq è stato centrato da una salva da 57mm, che è stato portato a casa dal suo A-10 (non uso il passivo senza ragione).

 

Tra l'altro, uno dei colpi esplosi di fronte all'aereo, ha lasciato dei bei segni nella vasca in titanio e anche una bella botta sul parabrezza corazzato.

 

L'ala destra un colabrodo, ha subito un colpo diretto.

 

Più di 300 fori nell'aereo, una quantità di sistemi andati, calo di potenza nel motore Dx, la gomma del carrello sx sgonfia, frenata con l'impianto di emergenza, foripista... 4 toppe e a casa...

 

Ma chi lo fa... ma chi dico io.... A-10 rulez ;)

 

Full Story: http://www.cradleofaviation.org/history/aircraft/a-10.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
comunque non è l'unico. Rientra nella categoria l'opposto russo che mi sfugge il nome e il Bronco.

Molti sostengono sia quest'ultimo il migliore

Il Bronco era ai tempi del Vietnam un ottimo velivolo lggero per appoggio tattico per le pattuglie usa attaccate dai Vietcong, poteva rma non è nemmeno lontanamente paragonabile all' A 10 che tornno a ripeterlo è un velivolo concepito per far fuori le colonne corazzate nemiche (vedasi miei posti precedenti...)

Tra l'altro aveva dei turboelica, non dei reattori...

Il North American OV-10 Bronco era un aereo per compiti COIN (Counter Insurgence, controguerriglia) risalente ai tempi della guerra del Vietnam ed in servizio ancora oggi. Può essere paragonato solo con l'FMA IA-58 Pucará, anche se era nettamente superiore ad esso. L'OV-10, aveva come caratteristica la struttura assai ben indovinata con buone doti incassatrici, un' ottima autonomia che gli consentiva di rimanere per gran tempo nel cielo del combattimento ed una eccellente visibilità. La velocità massima però era relativamente bassa, 463 km/h.

Modificato da SM79

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il North American OV-10 Bronco era un aereo per compiti COIN (Counter Insurgence, controguerriglia) risalente ai tempi della guerra del Vietnam ed in servizio ancora oggi. Può essere paragonato solo con l'FMA IA-58 Pucará, anche se era nettamente superiore ad esso. L'OV-10, aveva come caratteristica la struttura assai ben indovinata con buone doti incassatrici, un' ottima autonomia che gli consentiva di rimanere per gran tempo nel cielo del combattimento ed una eccellente visibilità. La velocità massima però era relativamente bassa, 463 km/h.

 

Il velivolo ideale per la situazione attuale in Iraq e Afghanistan.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

mi viene in mente il russo IL2 sturmikovic mi pare che si chiamasse, operò come CAS nella seconda guerra mondiale e bastava qualche martellata per ripararlo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si esatto, il Su-25 è nato come controparte dell'A-10, prendendo "spunto" dall' A-9, l'aereo che concorrette alla specifica per l'aereo controcarro per l'USAF, non vinse la gara d'appalto.

 

Approposito di appalti, la Boeing si è aggiudicata la commessa per 200 nuove ali per l'A-10 che prolungherà da 4.000 a 16.000 le ore di vita del Warthogh.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

stavo guardando delle foto del FMA IA-58 Pucará. almeno questo ha una linea accettabile. certo, non è l'estetica la cosa più importante in questo tipo di aerei.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Oggigiorno gli aerei sono sempre piu' costosi e i tempi per metterli a punto biblici. Quando i soldi sono relativamente pochi e i costi alti, puoi costruire meno tipi di aerei, meno aerei di ogni tipo, metterci piu' anni per costruirli...e il risultato saranno aerei ancora più costosi...con un micidiale circolo vizioso che può portare a far passar la voglia di comprare anche 1 solo aereo. Ci sono 100 motivi per cui si è arrivati a questo, ma comunque è finita l'epoca dei velivoli a "basso costo" e anche quella dei velivoli iperspecializzati. Gli aerei che hanno piu' mercato sono quelli che possono fare piu' cose (molte forze aeree hanno una prima linea monotipo). Ci sono comunque aerei che in un limitato numero di missioni sono dannatamente efficaci. Uno di questi è l'A-10...Non c'è molto dentro quel blindato volante, a parte un cannone, 2 motori e un pilota. Se è quello che vuoi e non ci sono molte diavolerie elettroniche che possono diventare obsolete, se ti basta un paio d'ali nuove per continuare ad avere ciò che serve, beh, allora si può fare lo sforzo. Ma è meglio non sia la regola...In effetti non sono uno di quelli che si affeziona a un aereo al punto da strapparsi i capelli quando vien mandato in pensione. Non rimpiango aerei fantastici come l'F-104 o l'F-14, perchè 30-40anni per un caccia di prima linea sono davvero troppi (in verità sarebbero 50 per l'F-104!) e sinceramente anche scartare il "nostrano" US101 in favore dell'ennesimo lifting del CH-47 (che sarà anche riprogettato, ma ha più di 40 anni sul groppone) è una cosa che fà accapponare la pelle (e meno male che la specifica parlava di elicottero medio per il ruolo Combat-SAR...).Che dire dunque: ci si può anche tenere l'A-10 "per far numero se serve", ma si potrebbe anche evitare di farsi del male spendendo miliardi per costruire 21 aerei (B-2), 2 prototipi (RAH-66 Comanche) o 1 abitacolo (vi ricortate l'A-12 Avenger II?). Della serie:"scusate tanto, ci siamo sbagliati e comunque pensavamo di spender meno...". Sarebbe meglio indirizzare le risorse per comprare un numero maggiore di mezzi con un migliore rapporto costo/efficacia, che non vuol dire mettere assieme 4 lamiere, ma al contrario mettere tecnologia e soldi dove serve, evitando soluzioni con un enorme impatto sul costo, ma minori ritorni in termini di efficacia bellica. Chissà, se si facesse sempre così (almeno con l'F-35 ci stanno provando...), forse non si arriverebbe nemmeno all'estremo di "risuolare" le scarpe, pardon le ali, agli A-10...

Modificato da Flaggy

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il ch-47,nonostante sia un progetto vecchio,risponde pienamente ai requisiti dell u.s.a.f. anche se è un pò grosso .inoltre è un progetto interamente americano e permette un elevata standardizzazione con le macchine u.s. army.quindi è stata la scelta più ovvia....ricordiamoci infatti che lo us101 è in servizio solo come elicottero presidenziale....e mi sembra una scemità pazzesca,in termini logistici,era meglio usare il balck hawk secondo me!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Capisco il tuo ragionamento e se è per quello l'US-101 non è nemmeno in servizio come elicottero presidenziale..non ancora. In ogni caso, viste tutte le modifiche che i due concorrenti avrebbero subito per adattarli a quel ruolo particolare, qualunque fosse stata la scelta, avrebbe avuto poco a che fare con la logistica...Il fatto che sia stato preferito al derivato dell'S-92 (pure questo inedito anche se figlio del Black Hawk), nonostante le conseguenze logistiche e soprattutto politiche, la dice lunga sulla bontà del progetto, che mirava e mira ad ottenere altri contratti in America (anche se la vedo dura...come dimostra il concorso vinto dall'MH-47). Quanto al combat-SAR la scelta e stata in gran parte politica...Indiscutibili le qualità del MH-47, compreso il fatto che già da subito risponde a quanto si richiedeva solo in un secondo tempo, ma il ruolo è importante, il progetto è concettualmente datato e le dimensioni sono eccessive...senza contare che Air Force non ha mai avuto in servizio il CH-47 che comunque per questa forza armata è una new entry...C'è da chiedersi invece come mai l'industria elicotteristica americana, ultimamente non abbia proposto molte valide e reali novità (convertiplani a parte - ma questa è tutta un'altra storia...e qui siamo fuori tema).

Modificato da Flaggy

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E' vero, ma i difetti ci sono, gli elicotteri europei sono più attuali e il successo mondiale di Agusta-Westland e Eurocopter è di fronte a tutti. Oggi si vendono EC-145, NH-90, EH-101, A-109 Power, AW-139 e in futuro AW-149...e c'è parecchia altra carne al fuoco. Niente è eterno (nemmeno l'A-10 che io ho difeso) e tutto si puo migliorare...Nessuno ha mai tirato giù un F-15 in combattimento aereo, non per questo si è rinunciato all'F-22. Non dico che l'MH-47 faccia schifo, dico che si puo' far meglio per un ruolo così importante, soprattutto dopo 40 (!!) anni. Tutto qui!

Modificato da Flaggy

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

certo che si può fare di meglio,basta vedere il ch-53e che è il miglior elicottero pesante occidentale,ma spesso i mezzi che si hanno vanno più che bene per gli scenari e se oggi volano ancora aerei come il b-52 o il c-130,un motivo ci sarà,no?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

×