Jump to content

Attacco al suolo


Berkut
 Share

Tra questi aerei attacco al suolo quale pensate sia il migliore?  

199 members have voted

  1. 1. Tra questi aerei attacco al suolo quale pensate sia il migliore?

    • A-10 Thunderbolt
      83
    • Su-25 Frogfoot
      8
    • Sepecat Jaguar
      2
    • AMX Ghibli
      5
    • AV-8 Harrier
      11
    • Tornado IDS
      73
    • Q-5 Fantan
      0
    • A-6 Intruder
      8
    • A-7 Corsair II
      2


Recommended Posts

  • Replies 240
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Io dico che l'A-10 è un aero da attacco al suolo si, ma specializzato in compiti anticarro.

 

Tra quelli che hai messo sul sondaggio voto il Tornado IDS, perchè è un vero aereo da attacco al suolo e basta. Almeno tra quelli che hai messo nel sondaggio, credo sia il migliore. Sopratutto la versione 4 del Tornado.

 

Però, sempre a mio giudizio, credo che il miglior aereo da attacco al suolo attualmente esistente sia l'F-15 E.

Link to comment
Share on other sites

io ho scelto l'A-10, ma anche il tornado non è male

Link to comment
Share on other sites

quale sarebbe la differenza?

C'è una bella differenza tra l'attacco al suolo e le missioni CAS.

 

L'attacco al suolo è un termine un po generico, si intende essenzialmente il bombardamento: ponti, fabbriche, basi militari ecc.

 

Il CAS invece è il SUPPORTO AEREO RAVVICINATO (CAS - CLOSE AIR SUPPORT), sicuramente uno dei ruoli più importanti degli aerei d'attacco.

Si tratta di missioni di attacco a forze di terra nemiche in prossimità di convogli e truppe di fanteria alleati e a protezione di questi. Gli attacchi possono essere prestabiliti nel briefing, in questo caso si parla di supporto aereo pianificato (PRE-PLAN CAS), oppure, durante il sorvolo dell'area, il velivolo CAS riceve istruzioni da un aereo FAC (FORWARD AIR CONTROL - CONTROLLO AEREO AVANZATO) in relazione agli obbiettivi da attaccare. Le missioni CAS sono svolte in stretto contatto con le forze di terra, le quali attraverso particolari sistemi di comunicazione trasmettono ai velivoli d'attacco i dati relativi a tipologia e posizione dei bersagli da distruggere.

 

Velivoli particolarmente adatti alle missioni CAS, per esempio, tra quelli citati nel sondaggio, sono il Frogfoot, l'A-10, L'AMX e ci metterei anche l'Harrier.

Link to comment
Share on other sites

Voto l'A-10 perchè da quello che ho visto nei video e da quello che ho letto, lo reputo la definizione per il vocabolario italiano di "Attacco al suolo" :P

 

C'è 2 motori da 4,1 tonnellate di spinta ciascuno, iper corazzato e armato fino ai denti con missili anticarro ( la sua specialità) lanciarazzi, e mitragliatrice ( che chiamerei cannone) da 30mm a 7 canne rotanti....

 

Una fortezza volante!

Link to comment
Share on other sites

si si, conoscevo le missioni close air support, solo che non avevo collegato al sigla, anceh perchè nella home c'è questo

 

CAS Control augmentation system.

 

però nei profili di missione c'è questo

 

CAS (Close Air Support)

 

e io avevo guardato il primo

 

a proposito cos'è il FEBA di cui si parla proprio nella definizione di CAS?

Edited by dread
Link to comment
Share on other sites

FEBA (Forward Edge of the Battle Area) è il perimetro dell'area interessata, ovvero il margine più avanzato del campo di battaglia dove si scontrano le forze terrestri.

Edited by Giovanni86
Link to comment
Share on other sites

( la sua specialità)

 

 

La specialità del Whartog è quello strumento fallico a 7 canne rotanti che gli esce dal muso.... :lol:

Infatti tutta la specifica dell'aereo era costruita intorno al cannone, che infatti era presente in entrambi i concorrenti.

E' proprio un bel carrarmato volante, non c'è che dire, ed è il terrore dei carristi, nella prima guerra del golfo distrusse l'80% dei carri Iracheni distrutti dalla coalizione in tutta la guerra, mi sembra un gran bel risultato.

Poi nessuno è riuscito a far una copia per lo meno paragonabile di quest'aereo, infatti il Su25 non gli si avvicina proprio.

Io lo amo proprio;)

Link to comment
Share on other sites

( la sua specialità)

 

 

La specialità del Whartog è quello strumento fallico a 7 canne rotanti che gli esce dal muso.... :lol:

Infatti tutta la specifica dell'aereo era costruita intorno al cannone, che infatti era presente in entrambi i concorrenti.

E' proprio un bel carrarmato volante, non c'è che dire, ed è il terrore dei carristi, nella prima guerra del golfo distrusse l'80% dei carri Iracheni distrutti dalla coalizione in tutta la guerra, mi sembra un gran bel risultato.

Poi nessuno è riuscito a far una copia per lo meno paragonabile di quest'aereo, infatti il Su25 non gli si avvicina proprio.

Io lo amo proprio;)

si, l"a sua specialità" non era inteso ai missili anticarro, ma all' ANTICARRO :P:P

Link to comment
Share on other sites

Mah il corsair non è mai stato veramente decisivo, vista l'alta disponibilità di aerei che avevano oltreoceano, invece alle Falkland gli Inglesi se non avevano l'Harrier si impiccavano (anche se è stato usato principalmente come caccia, c'è da dirlo).

Poi nella guerra del golfo gli Harrier dei marines si sono proprio fatti onore!

Link to comment
Share on other sites

L'A-10 non ha potuto davvero fare ciò per cui è nato: strage di mezzi corazzati sovietici.

 

Anche nei conflitti irakeni, tutto sommato ha affrontato un avversario ben diverso da quello per cui è stato progettato (contro i sovietici avrebbe dovuto affrontare un muro di artiglieria e missili antiaerei, e lì sì che si sarebbero viste le sue doti, con i Maverick utilizzati per distruggere i semoventi antiaerei e il cannone per distruggere i carri rimasti senza copertura antiaerea).

 

Il Tornado (che non è un aereo da attacco al suolo in senso stretto, nè tanto meno un CAS, ma è un aereo da interdizione o da penetrazione) invece in Irak ha svolto inizalmente proprio le missioni per le quali è stato progettato (distruzione delle piste aeree nemiche) ed ha pagato un prezzo elevato.

 

Il Corsair II è stato un buon aereo, un vero aereo da attacco al suolo, tant'è che è stato adottato sia dalla Navy che dall'USAF, ma era un aereo senza infamia e senza lode. Una buona bestia da soma, robusto e affidabile.

Non risolutivo, perchè in fin dei conti non faceva nulla di più di quello che altri aerei della sua epoca (Phantom compreso) erano in grado di fare, ed è stato sostituito - senza troppi rimpianti - dagli Hornet.

 

L'Harrier è stato un aereo risolutivo alle Falkland: è opinione comune e condivisibile che senza gli Harrier (e in particolare i Sea Harrier) gli inglesi avrebbero perso quella battaglia, o avrebbero pagato un prezzo inaccettabile.

 

L'Harrier è anche stato un velivolo estremamente importante per gli USA, e in particolare per l'USMC. La possibilità di utilizzarlo anche dalle portaelicotteri da assalto, ha consentito all'USMC di avere sempre una componente aerea a supporto delle sue forze da sbarco, anche quando non era disponibile una portaerei.

 

Pur non essendo un aereo eccezionale (il carico bellico è limitato, e anche l'autonomia non è proprio esaltante) ha costituito l'unico velivolo disponibile in tutte quelle situazioni in cui non c'era una portaerei convenzionale o una pista attrezzata.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...
Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share


×
×
  • Create New...