Jump to content

av90

Membri
  • Content Count

    54
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

5 Normale

About av90

  • Rank
    Sottotenente

Contact Methods

  • Sito Web
    http://hackandbash.it

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Trentino
  • Interessi
    Aviazione, Informatica, Muay Thai
  1. Se vuoi posso fare l'elenco di dove ho chiesto una cosa e mi hai risposto un'altra, ma mi sembra solo dannoso per la discussione e forse è meglio chiuderla qui. Chiaro, grazie. Gli avieri sì, ma i piloti non mi pare fossero najoni o sbaglio?
  2. Ah ok, quindi dovevamo solo difentere il territorio nazionale e non era previsto di fornire supporto nemmeno con l'aviazione (di attacco magari)? L'esercito lasciamo stare essendo di leva.
  3. Caro vortex mi sa che non ci capiamo, come diceva Cama gli apache non hanno praticamente nessun ruolo, può anche essere che si vengano nomitati però appunto viene dato loro un ruolo irrilevante. è come dire che ci sono gli Akula perchè si inventa la divertente scenetta degli squali tra i due piloti. Stessa cosa per i Flanker, la domanda era diversa e non c'entra con la data di introduzione. Inserisce l'F-19, che è simile per certi versi al 117, ma è diversissimo per altri incluso il tipo di missione che ha auvto poi realmente: quindi non ha sicuramente informazioni dettagliate però ce lo ins
  4. Ho fatto qualche ricerca sulle unità che vengono citate, la più recente è il Chicago che viene inaugurato con la visita del sindaco. Il Chicago viene commissionato il 27 settembre 1986 [fonte], considerati i due mesi di addestramento più un certo tempo per organizzare tutto penso che i combattimenti si possano collocare a inizio 1987 mese più mese meno. Tra l'altro la stagione torna perchè alcuni giacimenti russi lavorano a regime ridotto per via del freddo che danneggia i macchianari. Il B-1 entra in servizio il 1 ottobre 1986 [Boeing] e in piena produzione il mese successivo e per inizi
  5. I sierra non compaiono mai (viene dato il nome Sierra ai contatti ma non sono classe sierra), l'oscar è vero c'è ma compare una volta sola alla fine del libro, quando probabilmente avrebbe potuto dare grossi grattacapi ai convogli anche se non erano molti. A mia discolpa ricordavo bene l'episodio per il fatto che non affonda ma in quel pezzo c'è tutto l'alfabeto fonetico NATO e l'ultima parte del libro l'ho letta su treni pieni di studenti urlanti quindi avevo rimosso che fosse un oscar Forse vengono trattati poco perchè se ne sapeva poco ed era difficile crearci azioni dettagliate come
  6. Ma mezzi tipo il B-1, che drovrebbe essere entrato in servizio proprio durante la stesura del libro, sono stati esclusi secondo questa logica? Tra l'altro mancano diversi mezzi russi come i Su-27, Oscar, Sierra (vabbè che erano pochi) entrati in servizio proprio in quel periodo e che forse avrebbero dato qualche noia, soprattutto i Flanker.
  7. Mi hai fatto venire i dubbi e sono andato a controllare: la Grecia se ne tira fuori dichiarando che è una questione russo-tedesca, la turchia si dice (sia da parte americana che urss) che da sola non sia in grado di attaccare lasciando quindi un fronte sud sicuro. I giapponesi invece negano "soltanto" l'utilizzo delle loro basi per attaccare la russia, avevo dato per scontato che ci fosse un qualche dispositivo equivalente alla nato. Parlando dell'Italia: eravamo militarmente così irrilevanti? Clancy non si inventa nemmeno una scusa per non farci intervenire (chessò coprire il fronte jugos
  8. Ho finito qualche giorno fa di leggere questo bellissimo libro e avrei qualche curiosità: Possibile che l'Italia non intervenga per nulla in tutto il conflitto? Viene citata solamente una perchè ha aiutato a costruire una fabbrica di batterie in russia. Sicuramente il nostro esercito di leva non era adatto a combattere l'URSS, men che meno all'estero dove non sarebbe stato nemmeno motivato, però i gina e i tornado non erano male considerato che anche i tedeschi finisco con l'usare F-104G e alphajet e non mi pare sia tra i paesi che si tirano fuori dalla questione (grecia, turchia e giappone
  9. Allora stiamo dicendo la stessa cosa allora Le tecniche possono essere leggermente diverse e sempre più raffinate e l'implementazione reale probabilmente ne userà più di una e non solo nel campo dei segnali. Però appunto non c'entrano col Foxhound
  10. Sì è vero, il frequency hoping è nato per questo ed è ancora utilizzato in alcuni protocolli (bluetooth ad esempio, almeno nel primo standard), mentre in altri vengono usate tecniche più sofisticate come gli 802.11 eccetto forse i più vecchi. Se usi solo il frequency hoping, come giustamente dici, basta monitorare una banda più ampia e triangolare normalmente, il mio punto però era che la trasmissione deve essere confondibile nel rumore bianco: una delle tecniche che ricordo era trasmettere diversi segnali simultanei a bassa potenza, il ricevitore sa che all'istante t1 dovrà monitorare le f
  11. Non è esattamente crittografia ma c'è tutta una branca delle telecomunicazioni che studia il problema, la tecnica di base è trasmettere confondendosi nel rumore di fondo ad esempio saltando continuamente su varie frequenze in maniera apparentemente casuale, magari trasmettendo in parallelo a bassa potenza su più frequenze. Inoltre si può sempre fare beamforming indirizzando la maggior parte delle emissioni attive in una certa direzione e non in un'altra, quindi anche triangolarlo diventa problematico perchè non puoi più assumere che un segnale che riceve una stazione abbia la stessa intesità
  12. Corriere.it Possibile un errore così grossolano? Si conoscono i mezzi coinvolti? Dalle immagini intraviste al TG mi sembrava il Garibaldi, ma probabile che fossero immagini di archivio, mentre ai libici cosa resta in grado di volare? Qualche Mig-23 e forse qualche Mirage F-1?
  13. Chiedevo appunto questo, mi sembrava strano che i partner di primo livello non avessero nemmeno il minimo accesso al software necessario per integrare le proprie armi nonostante abbiano sviluppato elmetto e motori alternativi. Ovviamente farlo qui o in america fa poca differenza.
  14. Non mi riferivo alla posizione dell'Italia in sè ma ad una critica sentita tempo fa durante un'intervista, ad un generale mi sembra. Diceva che l'errore non era stato entrare nel programma F-35 ma farlo come singole nazioni invece di porsi come entità europea, in modo da avere maggior peso. Poi avremmo avuto le solite beghe interne, quindi forse non è stato neanche troppo male, ma è il solito problema dell'Europa che non esiste. Mi stupisce invece che l'integrazioni delle armi europee non possa essere affidata agli inglesi
×
×
  • Create New...