Jump to content
Guest intruder

McDonnell Douglas/Boeing F-15 Eagle/Strike Eagle/Silent Eagle - discussione ufficiale

Recommended Posts

Guest intruder

Se continuamo a parlare di Giappone, Corea, Singapore eccetera, che senso ha fare ipotesi sull'USAF? Certo che a loro non serve, e sta scritto probabilmente dal secondo o terzo post di questo topic.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma perchè al giappone non interessa l'eurofighter? :helpsmile: :helpsmile:

 

 

Se leggi bene la discussione sul Typhoon, ti renderai conto del perchè il Giappone è abbagliato dal Raptor e non ne vuol sentir parlare di altri velivoli da destinare alla difesa del suo spazio aereo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cos'è una "legittima" ipotesi? E quando una ipotesi è legittima?

Una ipotesi, in questo contesto, è "legittima" quando non è stupida o irrealistica. Nedl nostro caso, direi che in linea di principio è sensata e plausibile.

 

Chiunque abbia esperienza di strategie di mercato sa che si fanno dei sondaggi prima di lanciare un prodotto. O ti è sfuggito anche quello?

So benissimo che il lancio di un nuovo prodotto è spesso preceduto da una indagine di mercato. E' una cosa normale anche per le industrie aerospaziali. Questo però non vuol dire che le indagini di mercato siano sempre esatte. Anche quelle più credibili a volte non trovano rispondenza nei risultati di vendita.

Nel caso del Silent Eagle cosa sappiamo? è una private venture di Boeing? è la risposta a una RFP ufficiale del DoD o di qualche altro soggetto istituzionale americano o di altra nazionalità? è il risultato di colloqui riservati fra la Boeing e il governo giapponese o chi altri?

Edited by windicator

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
1) Una ipotesi, in questo contesto, è "legittima" quando non è stupida o irrealistica. Nedl nostro caso, direi che in linea di principio è sensata e plausibile.

2) So benissimo che il lancio di un nuovo prodotto è spesso preceduto da una indagine di mercato. E' una cosa normale anche per le industrie aerospaziali.

3) Questo però non vuol dire che le indagini di mercato siano sempre esatte. Anche quelle più credibili a volte non trovano rispondenza nei risultati di vendita.

4) Nel caso del Silent Eagle cosa sappiamo? è una private venture di Boeing? è la risposta a una RFP ufficiale del DoD o di qualche altro soggetto istituzionale americano o di altra nazionalità? è il risultato di colloqui riservati fra la Boeing e il governo giapponese o chi altri?

 

 

1) Gobbledegoo

 

2) Vero?

 

3) Mavvà!

 

4) Leggiti tutto il topic magari dal principio e troverai risposta alle tue domande.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io direi di piantarla con queste divagazioni che non fanno altro che fuorviare l'interesse del topic, inoltre vediamo di non innescare polemiche inutili con centinaia di post fuori luogo.....

 

Gli interessati sanno già di cosa parlo!

Share this post


Link to post
Share on other sites
4) Leggiti tutto il topic magari dal principio e troverai risposta alle tue domande.

Poiché il topic l'avevo già letto, la mia domanda era retorica. Non si era capito?

 

Quindi, riassumendo: Boeing "spera" che i potenziali clienti, da essa stessa individuati e a cui questa sua iniziativa privata è destinata, valutino con interesse la proposta e di conseguenza bussino alla sua porta con ordinativi per il Silent Eagle oppure con richieste di upgrade delle loro flotte di F-15.

 

Boeing, a oggi, NON ha affatto dichiarato di aver contattato questi potenziali clienti, né in via ufficiale né in via ufficiosa.

 

NESSUNO dei suddetti potenziali clienti ha, a oggi, presentato a Boeing una richiesta per il Silent Eagle, né nuovo né come retrofit.

 

Questi, a oggi, sono i fatti.

 

Quando l'ufficio stampa di Boeing annuncerà ufficialmente la sigla di un contratto per l'acquisto del Silent Eagle o per l'upgrade a questa versione di macchine già esistenti, ne potremo prendere atto. Non prima. Prima del verificarsi di questo evento, si possono soltanto fare illazioni ed esprimere opinioni in merito.

 

Intruder, tu hai espresso l'opinione che Boeing potrebbe avere già sondato alcuni dei potenziali clienti per il Silent Eagle. Puoi suffragare codesta opinione con tutti i ragionamenti e le argomentazioni che ti pare, liberissimo di farlo, ma sempre opinioni restano, non fatti.

 

Ciò detto, per quanto mi riguarda ho già dato alla discussione il contributo che a oggi ritengo opportuno. Fra un paio d'anni, magari, ne riparliamo e contiamo quanti kit di aggiornamento (o aerei nuovi) Boeing avrà effettivamente piazzato sul mercato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
Poiché il topic l'avevo già letto, la mia domanda era retorica. Non si era capito?

 

Quindi, riassumendo: Boeing "spera" che i potenziali clienti, da essa stessa individuati e a cui questa sua iniziativa privata è destinata, valutino con interesse la proposta e di conseguenza bussino alla sua porta con ordinativi per il Silent Eagle oppure con richieste di upgrade delle loro flotte di F-15.

 

Boeing, a oggi, NON ha affatto dichiarato di aver contattato questi potenziali clienti, né in via ufficiale né in via ufficiosa.

 

NESSUNO dei suddetti potenziali clienti ha, a oggi, presentato a Boeing una richiesta per il Silent Eagle, né nuovo né come retrofit.

 

Questi, a oggi, sono i fatti.

 

Quando l'ufficio stampa di Boeing annuncerà ufficialmente la sigla di un contratto per l'acquisto del Silent Eagle o per l'upgrade a questa versione di macchine già esistenti, ne potremo prendere atto. Non prima. Prima del verificarsi di questo evento, si possono soltanto fare illazioni ed esprimere opinioni in merito.

 

Intruder, tu hai espresso l'opinione che Boeing potrebbe avere già sondato alcuni dei potenziali clienti per il Silent Eagle. Puoi suffragare codesta opinione con tutti i ragionamenti e le argomentazioni che ti pare, liberissimo di farlo, ma sempre opinioni restano, non fatti.

 

Ciò detto, per quanto mi riguarda ho già dato alla discussione il contributo che a oggi ritengo opportuno. Fra un paio d'anni, magari, ne riparliamo e contiamo quanti kit di aggiornamento (o aerei nuovi) Boeing avrà effettivamente piazzato sul mercato.

 

 

 

E con ciò credo si possa chiudere l'argomento senza nulla avere aggiunto alle svariate pagine del topic. Quando lo aprii, un paio di mesi fa, confesso, non credevo avrebbe ottenuto tanto "successo".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono d'accordo sul fatto che l'argomento può dirsi esaurito.

 

Sono sicuro che siamo tutti d'accordo.

Edited by -{-Legolas-}-

Share this post


Link to post
Share on other sites

così pare anche a me, almeno in rapporto al raptor... si tratta però di un prototipo, o magari era volutamente rallentata per motivi "coreografici"...

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusate ma leggendo questo post mi sono chiesto quante versioni dell' eagle esistono ( io conosco le versioni F-15A , F-15C ed F-15E ) ?

vi ringrazio in anticipo

Share this post


Link to post
Share on other sites
scusate ma leggendo questo post mi sono chiesto quante versioni dell' eagle esistono ( io conosco le versioni F-15A , F-15C ed F-15E ) ?

vi ringrazio in anticipo

 

Eccoti servito

 

http://www.aereimilitari.org/Aerei/F-15_versioni.htm

 

Buona lettura! ;)

 

P.S. Dai un'occhiata anche alle altre schede nella Home Page!

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie però io ho sentito anche dell' F-15S/MTD versione con ali canard (più comunemente note come "ali ad anatra") e ugelli di scarico direzionabili ( anche se solo su o giu )

è esatto o ho sentito una balla ?

 

scusate mi sono appena accorto che si tratta del NF-15B agile eagle (la nota "active la conoscevo gia) solo con nome diverso scusate per l' inutile domanda.

Edited by chiper

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder

Boeing Studies Stealth Eagle Options

 

Jun 11, 2009

 

 

 

By Graham Warwick

 

 

 

 

Boeing is studying the levels of radar cross-section (RCS) reduction possible with its F-15SE Silent Eagle in advance of licensing discussions with the U.S. government on possibly exporting the stealthy fighter.

 

“It’s not how low can you go, it’s how low are you allowed to go, and the U.S. government controls that,” says Brad Jones, Boeing program manager for F-15 future fighters. “We can get to different levels depending on the country.”

 

Trade studies under way, including RCS chamber tests, will provide data for discussions with the government on what level of frontal-aspect stealth is releasable to each country interested in the F-15SE.

 

The studies cover both new-build Silent Eagles and retrofit of existing F-15s with stealth features, which poses additional challenges, Jones says.

 

A major contributor to reducing RCS is the conformal weapons bays that replace the conformal fuel tanks now carried by F-15s. These allow a mix of air-to-air and air-to-ground weapons to be carried internally.

 

“We need to decide what to do in various areas across the aircraft to get to a specific level” of RCS, according to Jones. “There are many different techniques involved pending on the level of what we do and where we do it.”

 

Boeing is working to complete the RCS studies as soon as possible so it can start the licensing process, he says, adding that the first request for proposals from a potential customer is expected between mid-2010 and 2011 from South Korea.

 

The company is hoping the U.S. government will agree to release a frontal RCS level equivalent to that offered by the F-35 Joint Strike Fighter. “Internationally we are looking for a level playing field,” Jones says.

 

Meanwhile, trade studies are also under way for design of the F-15SE weapons bays, including whether electric, hydraulic or pneumatic power, or some combination, should be used to actuate the doors and deploy the weapons quickly.

 

These studies could involve potential international partners, and may take longer, Jones says. Some potential customers are interested in using the internal bays to house other payloads, including side-looking radar and broadband electronic-warfare jammers.

 

Since unveiling the F-15SE in March (Aerospace DAILY, March 18), based on customer interest, Boeing has done more work on a possible retrofit option, and the effect on the range of replacing the conformal fuel tanks.

 

A retrofitted F-15E, with the original straight tails, would lose 220-240 nautical-miles-radius of action depending on its mission. A new-build F-15SE would lose 180-200 miles because of the new canted tails and digital fly-by-wire and electronic warfare (EW) systems.

 

“We take 1,500 [u.S.] gallons off the aircraft [by removing the conformal tanks], but the digital EW shrinks three systems into one so we can put fuel back in,” Jones says. “In the end we take 950 gallons off the aircraft.”

 

Digital fly-by-wire allows removal of the mechanical flight controls and saves weight and volume, while the canted tails generate lift at the back of the aircraft and allow 400-500 pounds of ballast to be removed from the nose.

 

Jones says Boeing still plans to fly a Silent Eagle demonstrator in early to mid-2010 to show capability ahead of any international customer issuing a request for proposals. “International customers want low risk, and to see us test this before an RFP,” he says.

 

www.aviationweek.com

Edited by intruder

Share this post


Link to post
Share on other sites
...

The company is hoping the U.S. government will agree to release a frontal RCS level equivalent to that offered by the F-35 Joint Strike Fighter. “Internationally we are looking for a level playing field,” Jones says.

...

 

Ambiziosi... Ho capito male o la Boeing lascerebbe intendere che il problema della stealthness raggiungibile dal Silent Eagle è più di natura politica che tecnica?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ambiziosi... Ho capito male o la Boeing lascerebbe intendere che il problema della stealthness raggiungibile dal Silent Eagle è più di natura politica che tecnica?

 

Esatto.

Secondo quanto affermato da Boeing il problema per loro non è raggiungere bassi livelli di osservabilità frontale (pari addirittura a quelli dell'F-35), ma se e quando verranno autorizzati dal governo USA a utilizzare queste tecnologie per macchine destinate a clienti export.

 

Ho trovato interessante, al di là delle varie affermazioni di marketing, la dichiarazione finale: entro il 2010 Boeing conta di sviluppare un dimostratore volante del Silent Eagle. Sono proprio curioso di vederlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Esatto.

Secondo quanto affermato da Boeing il problema per loro non è raggiungere bassi livelli di osservabilità frontale (pari addirittura a quelli dell'F-35), ma se e quando verranno autorizzati dal governo USA a utilizzare queste tecnologie per macchine destinate a clienti export.

 

Ho trovato interessante, al di là delle varie affermazioni di marketing, la dichiarazione finale: entro il 2010 Boeing conta di sviluppare un dimostratore volante del Silent Eagle. Sono proprio curioso di vederlo.

 

Certo che affermazioni del genere lasciano basiti, ottenere un'osservabilità pari a quella dell'F-35 pur sfruttando un progetto e caratteristiche appartenenti a generazioni precedenti! :blink:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sinceramente ho diversi dubbi.

 

L'F35 non è invisibile solo perchè è rivestito di materiali ad assorbimento di onde radar...ma anche la sua forma è fatta apposta per non riflettere verso la fonte le onde..

L'F15 ha una traccia radar enorme.

 

Non penso che solo rivestirlo con vernici speciali lo renda competitivo rispetto l'F35

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sinceramente ho diversi dubbi.

 

L'F35 non è invisibile solo perchè è rivestito di materiali ad assorbimento di onde radar...ma anche la sua forma è fatta apposta per non riflettere verso la fonte le onde..

L'F15 ha una traccia radar enorme.

 

Non penso che solo rivestirlo con vernici speciali lo renda competitivo rispetto l'F35

 

 

Condivido in toto il tuo scetticismo, considerando poi che l'esperienza di Boeing nella realizzazione di velivoli stealth non è neanche lontanamente paragonabile a quella di Lockheed-Martin che lo stealth lo ha inventato (vedasi Have Blue --> F-117) e già realizzato in scala produttiva con F-117 e F-22 Raptor (certo anche Boeing è nel Raptor, ma la leadership è indiscutibilmente LM). Ora che mi si venga a dire che con un F-15 riveduto e corretto si ottengano risultati paragonabili ad un programma estremamente ambizioso e costoso come l'F35 mi fa sorridere. Vogliamo davvero pensare che in LM abbiano perso la testa o che il governo USA si diverta a buttare centinaia di miliardi di dollari quando potrebbe semplicemente produrre Silent Eagle? Non credo proprio. Va bene giusto per qualche stato vassallo privo di un'industria degna di questo nome, non abbastanza affidabile da vendergli il Lightining e troppo succube per optare per qualcosa di non-made in USA o per chi vuole aggiornare la proprio flotta di Strike Eagle già in servizio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
Condivido in toto il tuo scetticismo, considerando poi che l'esperienza di Boeing nella realizzazione di velivoli stealth non è neanche lontanamente paragonabile a quella di Lockheed-Martin che lo stealth lo ha inventato (vedasi Have Blue --> F-117) e già realizzato in scala produttiva con F-117 e F-22 Raptor (certo anche Boeing è nel Raptor, ma la leadership è indiscutibilmente LM). Ora che mi si venga a dire che con un F-15 riveduto e corretto si ottengano risultati paragonabili ad un programma estremamente ambizioso e costoso come l'F35 mi fa sorridere. Vogliamo davvero pensare che in LM abbiano perso la testa o che il governo USA si diverta a buttare centinaia di miliardi di dollari quando potrebbe semplicemente produrre Silent Eagle? Non credo proprio. Va bene giusto per qualche stato vassallo privo di un'industria degna di questo nome, non abbastanza affidabile da vendergli il Lightining e troppo succube per optare per qualcosa di non-made in USA o per chi vuole aggiornare la proprio flotta di Strike Eagle già in servizio.

 

 

Ma non avete letto tutto quello che c'è scritto sopra? Questo è pensato essenzialmente per quei Paesi che hanno problemi seri e non possono aspettare i probabili ritardi dell'F35 (state tranqulli cdhe l'Eagle, Silent o meno, non lo vendono di sicuro all'Iran) e che il Typhoon non lo vogliono nemmeno sebntir nominare: Singapore, Corea, Taiwan, Israele...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma non avete letto tutto quello che c'è scritto sopra? Questo è pensato essenzialmente per quei Paesi che hanno problemi seri e non possono aspettare i probabili ritardi dell'F35 (state tranqulli cdhe l'Eagle, Silent o meno, non lo vendono di sicuro all'Iran) e che il Typhoon non lo vogliono nemmeno sebntir nominare: Singapore, Corea, Taiwan, Israele...

 

Ho letto bene invece.

Con il mio intervento mettevo in discussione ciò che viene affermato da boeing ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
Ho letto bene invece.

Con il mio intervento mettevo in discussione ciò che viene affermato da boeing ;)

 

E io infatti non ho risposto a te, ma a qualcun altro che sembra aver preso il progetto Boeing come un oltraggio personale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...