Jump to content
Sign in to follow this  
Graziani

Politica - Topic Ufficiale

Recommended Posts

Berlusconi non ha mai avuto il 70% dei voti: forse ha raggiunto il 38%. Lo sanno tutti e lo sa molto bene Berlusconi per primo.

 

 

e allora perche' lo dice in continuazione? E allora perche' sempre questo 'il 70 (63, 69, 62....) per cento degli italiani sta con me?

 

Perche' non governare, con i numeri elevatissimi che ha, e poi finiti i 5 anni dire IO HO FATTO QUESTO. Giudicatemi su quanto fatto?

 

Inspiegabile.

 

Rutelli.... personaggio divertente, parte radicale, poi e' di sinistra (sinistra, mica centro-sinistra) adesso di centro.... finirà la carriera con Berlusconi, se solo gli offrono un posto.

 

ragazzi come siamo messi male....

Share this post


Link to post
Share on other sites

madmike perdi il tuo tempo

 

Se rutelli se ne va il PD può solo che migliorare

 

EDIT

più che altro che succede a Giulietto bisogna vedere...

Edited by Leviathan

Share this post


Link to post
Share on other sites
Berlusconi non ha mai avuto il 70% dei voti: forse ha raggiunto il 38%. Lo sanno tutti e lo sa molto bene Berlusconi per primo.

 

E allora perche' sempre questo 'il 70 (63, 69, 62....) per cento degli italiani sta con me?

 

Perchè chiunque, riferendosi a sondaggi non ufficiali, può proclamare ciò che vuole! ... è ancora permesso?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che vuoi che ti dica Dindon: se per te e' normale che un primo ministro spari numeri a casaccio, contento tu...

 

Io da cittadino PRETENDEREI una certa serietà dai miei governanti, si vede che a te piace il Circo.

 

I processi a B in bolle di sapone? Beh, mica sempre....

 

 

NON DOVERSI PROCEDERE PER INTERVENUTA PRESCRIZIONE

Lodo Mondadori-corruzione semplice

All iberian 1-finanziamento illecito ai partiti

Processo Lentini-falso in bilancio

 

NON DOVERSI PROCEDERE PER INTERVENUTA AMNISTIA

Falsa testimonianza -Acquisto dei terreni di Macherio

falso in bilancio (primo capo di imputazione)

 

ASSOLUZIONE

All Iberian 2

falso in bilancio, assolto perché il fatto non è più previsto dalla legge come reato in seguito alle riforme del Governo Berlusconi II

 

Processo SME-corruzione giudiziaria

Tangenti alla Guardia di Finanza-assolto per insussistenza del fatto

Medusa cinematografica-falso in bilancio, assolto in quanto per la sua ricchezza potrebbe non essere stato al corrente dei fatti contestati

Sme-Ariosto 1-corruzione giudiziaria nei confronti di Renato Squillante, assolto per insussistenza del fatto

Sme-Ariosto 2-falso in bilancio, assolto perché il fatto non è più previsto dalla legge come reato in seguito alle riforme del Governo Berlusconi II

Acquisto dei terreni di Macherio-imputazione per appropriazione indebita, frode fiscale, falso in bilancio (secondo capo di imputazione)

Telecinco-frode fiscale, assolto per insussistenza del fatto

 

PROCEDIMENTI ARCHIVIATI

 

Spartizione pubblicitaria Rai-Fininvest

Traffico di droga

Tangenti fiscali Pay-tv

Stragi del 1992-1993

concorso in strage

Concorso esterno in associazione mafiosa

imputato assieme a Marcello Dell'Utri per riciclaggio di denaro sporco

Caso Saccà

indagato per corruzione e istigazione alla corruzione

Abuso d'ufficio

 

PROCEDIMENTI IN CORSO

 

Diffamazione aggravata dall'uso del mezzo televisivo

Corruzione dell'avvocato David Mills-mentre Mills è stato condannato in primo grado, Berlusconi è ancora in attesa della sentenza, ormai non più vincolata al Lodo Alfano dopo la bocciatura dello stesso da parte della Corte costituzionale

Compravendita di diritti televisivi

 

ne abbiamo almeno 5 dove era probabilmente colpevole, ma o sono arrivati 'fuori tempo massimo', o e' stata opportunamente cambiata la legge... Craxi e' stato condannato (e aggiungo PER FORTUNA) per molto meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Berlusconi ha detto che il 70% degli italiani è con lui, e non è bello.

 

http://club.quotidianonet.ilsole24ore.com/...i_del_cavaliere

Mi sembra di capire che, quando ci sarebbero 1000 e 1000 motivi per scandalizzarsi, c'è qualcuno che contesta al PdC di aver detto che, a suo avviso ovvero in base a sondaggi tutti da verificare e assolutamente non ufficiali, godrebbe la fiducia del 70% degli italiani.

Beh, chi potrebbe contestarlo? come si potrebbe appurare il contrario? facciamo le elezioni domani? .... io non ci credo, ma lasciamoglielo pur dire: non sarà la prima volta che un uomo politico sparla a suo favore. E' noto però che, almeno ogni 5 anni, si fa il conteggio dei voti e lì le chiacchiere contano poco.

 

Non ero del tutto al corrente di quanto elencato da Madmike (che ringrazio): ora che so tutto, confermo l'alta probabilità che anche gli altri procedimenti pendenti a carico di B finiranno in bolle di sapone!

Edited by dindon

Share this post


Link to post
Share on other sites

da quando la margherita era di sinistra? Io la sapevo piu di centro, c'è da dire che rutelli fu eletto a sindaco di roma grazie ai radicali e ai verdi. Mah l'analisi che ha fatto ieri (link dal sito del messaggero) del panorama politico italiano del momento è quello. Ora se non si vuol stare col Pd che sta andando ancora piu a sinistrta, se non si vuol stare nel Pdl che va piu a destra seguendole idee della lega o si sta con casini o si resta da soli oppure si chiede a montezemolo di scendere in politica e andare con lui. Altre alternative io non le vedo.

 

p.s. Ora giusto o non giusto quello che fa rutelli se non sbaglio l'italiano riesce a fare solo quello, scappare sempre con un altro vincitore e scordarsi del alleato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
p.s. Ora giusto o non giusto quello che fa rutelli se non sbaglio l'italiano riesce a fare solo quello, scappare sempre con un altro vincitore e scordarsi del alleato.

Forse Rutelli ha colto al volo l'occasione che gli si è presentata per abbandonare un barcone allo sbando: neppure Bersani potrà, con un colpo di bacchetta magica, trasformare un disarticolato PD senza punti di riferimento in un partito concreto, aderente alla realtà e pronto a rispondere alle nuove esigenze degli italiani.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Only in Italy?

 

aaaascudo.jpg

 

Il Pd: "È il governo del conflitto d'interessi"

Lo sosteneva anche un articolo di Bianca Di Giovanni pubblicato su L'Unità. E lo confermava Stefano Fassina, responsabile finanze del Pd: "Il governo dei conflitti d'interesse non ha limiti. Va ricordato che la clientela interessata, grazie all'anonimato e alla sospensione dell'obbligo di segnalare i casi sospetti di riciclaggio, unico caso al mondo, può comprendere chiunque, anche i capi della criminalità organizzata".

 

----

 

Confermato, abbiamo un premier corruttore, e adesso?

Edited by typhoon

Share this post


Link to post
Share on other sites

Only in Italy?

 

aaaascudo.jpg

 

Il Pd: "È il governo del conflitto d'interessi"

Lo sosteneva anche un articolo di Bianca Di Giovanni pubblicato su L'Unità. E lo confermava Stefano Fassina, responsabile finanze del Pd: "Il governo dei conflitti d'interesse non ha limiti. Va ricordato che la clientela interessata, grazie all'anonimato e alla sospensione dell'obbligo di segnalare i casi sospetti di riciclaggio, unico caso al mondo, può comprendere chiunque, anche i capi della criminalità organizzata".

 

----

 

Confermato, abbiamo un premier corruttore, e adesso?

Cioé tu dici che lo scudo fiscale è fatto per la banca Mediolanum?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Confermato, abbiamo un premier corruttore, e adesso?

 

Potrà anche essere, però non è dignitoso anticipare le sentenze: evidentemente c'è chi freme di impazienza!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un signore versa contanti ed assegni per far tacitare 4 farabutti che sono comunque carabinieri, qualificatisi come tali, tenuti [/b]a fare rapporto ai loro superiori.

Denuncia poi lo smarrimento degli assegni.

Se lo avesse fatto un qualunque cittadino, non dico che sarebbe stato condannato, il che sarebbe molto probabile, ma almeno indagato per i vari reati che tali comportamenti sottendono: come minimo, falsa denuncia.

Invece il sig. Marrazzo, cui esprimo solidarietà solo per alcuni aspetti della vicenda, non è neppure indagato! dunque, per il magistrato, era tutto regolare!

 

Mi astengo da commenti ma non posso non ricordare il caso, non identico, ma simile, del giovane di cui all'articolo: http://www.repubblica.it/online/cronaca/pe...o/suicidio.html

"Era stato sorpreso da una pattuglia di carabinieri mentre riaccompagnava al lavoro una prostituta con la quale si era appartato. E secondo la nuova linea di lotta alla prostituzione i carabinieri lo hanno denunciato per favoreggiamento e gli hanno sequestrato la macchina. Troppo per un giovane geometra di Colfosco, A. P., 25 anni, che dopo un paio di ore si è impiccato ad un ciliegio a 500 metri dalla sua abitazione."

Edited by dindon

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Pd ora ha il volto di Bersani, il corpo dei Ds e poche altre novità

Inserisci uno o più indirizzi separati da virgole. di Stefano Fossi26 Ottobre 2009

E’ un risultato in fotocopia rispetto a quello del congresso. Un’investitura scontata che consegna il Partito Democratico a Pierluigi Bersani con oltre il 50% dei consensi e chiude definitivamente l’estenuante processo di selezione del nuovo segretario.

 

La partita delle Primarie si chiude in maniera rapida. Dario Franceschini comunica appena due ore dopo la chiusura dei seggi il risultato – nonostante i ritardi nello spoglio al Sud - e dà il suo contributo alla riuscita di quella grande operazione di marketing politico che sono le Primarie.

 

Il messaggio che tutti i candidati si affrettano a intonare è quello della grande festa democratica coronata dal successo di un’ampia partecipazione popolare – circa due milioni e mezzo i votanti dichiarati - e dalla prova di sportività e compostezza fornita da Franceschini e Marino che ammettono subito la vittoria del loro rivale e dimostrano una sufficiente dose di fair-play. Un copione scontato, necessario a riscattare un confronto aspro che troppe volte, nelle ultime settimane aveva tracimato dal solco di una normale dialettica pre-voto facendo addirittura paventare, nei più pessimisti, lo spettro di possibili scissioni e ricomposizioni dei partiti di origine.

 

Al di là dell’inevitabile retorica autocelebrativa resta un dato, anzi due su cui riflettere. Il principale partito di opposizione ora ha un leader che può contare su una investitura chiara. E questo potrebbe significare – il condizionale è d’obbligo – che “la guerra dei capi” potrebbe fermarsi e tradursi in una tregua capace di reggere almeno per qualche mese, fino al primo test delle Regionali. Il secondo dato è che ora il Pd non ha più l’alibi della transizione post-veltroniana e, se vuole acquisire credibilità, deve diventare oltre che un partito di opposizione anche un partito di alternativa. Il primo passo di questo processo non può che essere uno: fare chiarezza.

 

Pochi hanno capito davvero – al di là del diverso appeal dei vari candidati – su quali piattaforme programmatiche Bersani, Franceschini e Marino si confrontassero. Antiberlusconismo a piene mani, certo. Richiami alla Costituzione. Generiche promesse di attenzione verso la scuola e il mondo del lavoro. Laicità declinata in diverse fogge. Ma in queste settimane, tra i colpi di sciabola e il tintinnio dei fioretti, tracce reali di un programma alternativo, di un’idea di Paese, di una concreta proposta di governo se ne sono viste davvero poche.

 

E così, in questo scenario costellato da tante ombre, si è consumato un curioso paradosso: la trasformazione delle Primarie da mezzo a fine in un gioco di specchi in cui la capacità democratica è stata tramutata in un succedaneo della capacità di governo. Ora però la stagione dei gazebo, delle alchimie, delle tessere di partito e dei certificati elettorali è finita. E il Pd non deve più legittimare un segretario ma legittimare se stesso di fronte agli italiani, cercando di smetterla di comunicare soltanto con lo zoccolo duro dei propri elettori attraverso l’eterno codice dell’antiberlusconismo.

 

Bersani, insomma, è chiamato a una sfida durissima: portare il partito fuori dalla palude degli strilli di tromba, abbandonare la politica degli allarmi democratici e delle iperboli resistenziali e ricostruire una visione e un approccio maturo rispetto alle necessità del Paese. I primi segnali, in questo senso, non sono confortanti. L’intenzione, più volte annunciata, di aprirsi a tutte le forze di opposizione e di favorire il ritorno del centro-sinistra, magari con l’aggiunta dell’Udc, non sembra il viatico migliore per costruire alleanze serie e compatibili con le sfide della modernità.

 

Il rischio di un ritorno allo schema-Prodi, insomma, c’è tutto. E questo non sarebbe un bene né per la sinistra italiana, né per il Paese.

Bersani comincia bene...ritorno in auge dell'accrocco del simil-governo Prodi, no ad un serio e ragionato piano di sviluppo energetico eliminando il nucleare e puntando TUTTO ed esclusivamente sulle rinnovabili (mi domando se il motivo è perchè il nucleare dato che è stato introdotto dal governo attuale è brutto e cattivo?!? perchè dato che le rinnovabili sono alquanto inutili non vedo altro motivo), l'idea malsana dell'aumento volontario dell'età pensionabile, solo per citarne alcune...Se i presupposti sono questi stiamo freschi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo che dire che le fonti rinnovabili sono inutili denota una massiccia ignoranza sull'argomento.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Certo che dire che le fonti rinnovabili sono inutili denota una massiccia ignoranza sull'argomento.

Non mi sono dilungato nella spiegazione...errore mio. Intendevo che sono inutili DA SOLE per raggiungere un mix energetico che ci permetta di non dipendere troppo dalle forniture estere di gas.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse dovremmo rilassarci un pò tutti, fare e prendere le affermazioni senza malizia, che ne dite di tornare ad un clima sereno di discussione in questo topic in particolare?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Forse dovremmo rilassarci un pò tutti, fare e prendere le affermazioni senza malizia, che ne dite di tornare ad un clima sereno di discussione in questo topic in particolare?

La malizia va messa da parte, ma le affermazioni errate o imprecise meritano di eesere corrette.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un signore versa contanti ed assegni per far tacitare 4 farabutti che sono comunque carabinieri, qualificatisi come tali, tenuti [/b]a fare rapporto ai loro superiori.

Denuncia poi lo smarrimento degli assegni.

Se lo avesse fatto un qualunque cittadino, non dico che sarebbe stato condannato, il che sarebbe molto probabile, ma almeno indagato per i vari reati che tali comportamenti sottendono: come minimo, falsa denuncia.

Invece il sig. Marrazzo, cui esprimo solidarietà solo per alcuni aspetti della vicenda, non è neppure indagato! dunque, per il magistrato, era tutto regolare!

 

Mi astengo da commenti ma non posso non ricordare il caso, non identico, ma simile, del giovane di cui all'articolo: http://www.repubblica.it/online/cronaca/pe...o/suicidio.html

"Era stato sorpreso da una pattuglia di carabinieri mentre riaccompagnava al lavoro una prostituta con la quale si era appartato. E secondo la nuova linea di lotta alla prostituzione i carabinieri lo hanno denunciato per favoreggiamento e gli hanno sequestrato la macchina. Troppo per un giovane geometra di Colfosco, A. P., 25 anni, che dopo un paio di ore si è impiccato ad un ciliegio a 500 metri dalla sua abitazione."

 

scusa, dove risulta che gli assegni fossero 'smarritii' (cosa che fra l'altro non blocca affatto il pagamanto del titolo di credito presentato all'incasso, se regolare.)

 

e il caso del poveraccio che si e' impiccato, che c'entra?

 

i Carabinieri ricattatori, erano 'tenuti a far rapporto ai loro superiori'? per dire cosa 'siamo ricattatori, ma lui ci paga'?

 

boh.

 

Facciamo che era un cialtrone e per fortuna si e' dimesso. Poi magari se qualcuno ne ha voglia parliamo dell'altro che gli telefona (ma non era quello all'oscuro di quanto fanno nelle sue redazioni?) per dirgli 'ho roba compromettente, vedi tu se denunciare o pagare'. Ma da Primo Ministro, non potrebbe chiamare LUI i carabinieri?

 

ariboh.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il gip Sante Spinaci ricostruisce i momenti salienti della vicenda giudiziaria: Marrazzo aveva dato incarico al suo segretario di presentare per suo conto una denuncia di smarrimento degli assegni .....

http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/c...inanza-gip.html

 

Pagare un ricattatore qualunque è una cosa, ma è ben diverso pagare un carabiniere perchè taccia.

 

.... ma forse sono io che sbaglio!

Edited by dindon

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il gip Sante Spinaci ricostruisce i momenti salienti della vicenda giudiziaria: Marrazzo aveva dato incarico al suo segretario di presentare per suo conto una denuncia di smarrimento degli assegni .....

http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/c...inanza-gip.html

 

Pagare un ricattatore qualunque è una cosa, ma è ben diverso pagare un carabiniere perchè taccia.

 

C'è chi non vede la differenza? .... ma forse sono io che sbaglio!

 

Sfido chiunque a difendere un uomo in una carica pubblica, che paga e mente sotto ricatto per coprire una sua zozzeria e tenersi la poltrona.

 

Marrazzo avrebbe fatto bene a sparire, ed infatti l'ha fatto.

 

Lui ha capito e s'è ritirato. Adesso spero ben che facciano tutte le indagini del caso, senza depenalizzazioni, o indecenti decorrenze dei termini.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pagare un ricattatore qualunque è una cosa, ma è ben diverso pagare un carabiniere perchè taccia.

 

C'è chi non vede la differenza? .... ma forse sono io che sbaglio!

 

non capisco: qui il ricattatore e' ANCHE carabiniere. E' una aggravante (per il carabiniere) che c'entra Marrazzo?

 

Fossi stato tu a ricattarlo sarebbe stata una cosa più normale?

 

Il gip Sante Spinaci ricostruisce i momenti salienti della vicenda giudiziaria: Marrazzo aveva dato incarico al suo segretario di presentare per suo conto una denuncia di smarrimento degli assegni .....

 

allora: a parte che TU hai parlato di denuncia di smarrimento, qua invece si parla che ha dato ordine al segretario, ma non si sa se sta denuncia esista (pero' hai gia fatto passare un sospetto come una verità.... mi sa che ti vedro' presto in TV al posto di Ghedini), resta il discorso di cui sopra: allo stato della nostra legislazione, fare una denuncia per smarrimento di assegni NON blocca il pagamento. Se i mariuoli carabinieri si fossero rpesentati in Banca, l'assegno sarebbe stato pagato o protestato.

 

Nessun altra possibilità. Quindi la cosa sarebbe esplosa comunque.

 

Sai cosa e' successo (ipotesi mia): che i CC volevano i soldi contanti, e si son fatti dare assegni a garanzia. Quando il Marrazzo ha capito che la situazione sfuggiva di mano (in realtà in mano non l'aveva mai avuta, dal momento che l'hanno beccato con le mani nella marmellata) le ha provate tutte per sfuggire. Ma era una vittima di ricatto. coglio*e, e politicamente inadatto a quell'incarico (unfit... dove l'ho gia' letto? :rotfl: ) ma sempre vittima. E l'articolo che hai postato lo spiega benissimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli Italiani votano questa gente, non stupisce quindi che votino anche ben di peggio ...

 

Condanna per Gentilini: niente comizi per 3 anni

Era lo sceriffo di Treviso. Non potra più parlare a comizi politici. Giancarlo Gentilini, prosindaco di Treviso, leghista della prima ora, è stato condannato dal tribunale di Venezia per aver usato parole troppo forti contro gli immigrati e contro la possibilità di aprire moschee in Italia. Gentilini aveva detto la sua dal palco del raduno della Lega di Venezia nel 2008. Parole forti, come è nel costume dello sceriffo, già noto alle cronache per le sue esternazioni colorite. Ne era seguita una denuncia con l’accusa di istigazione al razzismo. Il tribunale di Venezia, in rito abbreviato, ha accolto la tesi dell’accusa condannando Gentilini a 4mila euro di multa e sospensione per tre anni dai pubblici comizi.

 

Le richieste L’accusatore era il procuratore Vittorio Borraccetti che aveva chiesto 6mila euro di multa pari a un anno e 5 mesi di reclusione. Il difensore di Gentilini, avvocato Luca Ravagnan, ha già annunciato ricorso in appello sostenendo che "Non c’era alcuna maliziosità contro le razze, ma il sostegno ad idee ben note nel mio assistito finalizzate all’integrazione tra etnie diverse". Gentilini sostiene di essere sempre pronto ad esporsi in prima persona "mentre c’è sempre qualcuno pronto a spararmi alle spalle". Il prosindaco di Treviso quest’anno ha partecipato, acclamatissimo, al raduno veneziano di settembre, ma non ha parlato dal palco.

 

Un saggio sulla pacatezza di quest'uomo:

 

Però Treviso è pulita (cit.) ...

Edited by typhoon

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah sinceramente non condivido questo tipo di condanne, o una persona la mandi in carcere o gli dai una pena pecuniaria ma non puoi impedirgli di esternare le sue opinioni, di qualsiasi tipo esse siano.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×