Jump to content
Sign in to follow this  
Reggiane

Aviazione Sovietica WWII

Recommended Posts

Grazie ci vado con piacere....ehehe mi viene in mente la frase di un film che grosso modo recita: gli inglesi hanno progettato quel satellite con i loro scienziati tedeschi, i russi hanno rubato il progetto e hanno costruito il satellite con i loro scienziati tedeschi mentre gli americani hanno rubato il prototipo e lo hanno fatto volare con i loro scienziati tedeschi...di sicuro mi sono sbagliato in qualche cosa ma perdonami è un film vecchissimo che ho visto svariati anni fa :)

si io ho fatto l'esempio del Mig 15 giuso per indicare un velivolo, ma mi riferivo a tutta quella produzione bellica che c'è stata di apparecchi a reazione venuti fuori nel giro di pochissimo tempo dalla fine delle ostilità.

 

Guarda, fino al MiG-15, Lavochkin La-15 e, soprattutto, La-176 (primo velivolo Sovietico a superare Mach 1), gli aviogetti prodotti dai vari OKB (e non erano pochi) non erano per niente competitivi in termini di prestazioni, con i contemporanei velivoli Occidentali.

Se ti interessa l'argomento, ti consiglio "Early Soviet Jet Fighters" di Yefim Gordon.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest iscandar
....erano state installate nelle gondole dei due motori centrali, come vedrete dalle foto o sicuramente già sapete è un quadrimotore, due postazioni difensive sparanti all'indietro...

 

è una soluzione che avevamo adottato sul P. 108, ma sulle gondole esterne

 

piaggio_p-108.gif

 

la torretta

a161cn.jpg

Edited by iscandar

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder

Il Pe2 volò prima della nostra "debolezza volante", anche se non so se la soluzione delle torrette sparanti all'indietro sia stata copiata dalla macchina russa o sia nata autonomamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Onestamente non so chi abbia inventato prima la disposizione delle torrette difensive installate nelle gondole dei motori. Quel che posso dire è che la soluzione russa prevedeva che due membri dell'equipaggio fossero alloggiati nelle apposite sezioni per poter usare le postazioni difensive di cui stiamo parlando; Il Piaggio, invece, applicava torrette comandate a distanza, che saranno poi installate nel B-29, in grado di sparare a 360 gradi. Per quanto riguarda il P-108 non sarei così severo nei suoi confronti: non dimentichiamoci che il progettista del mezzo aveva lavorato allo sviluppo del B-17 alla Boeing per vari anni prima di tornare in Italia, ed anche grazie a questa esperienza siamo riusciti a mettere in piedi un valido quadrimotore da bombardamento, pur se afflitto da motori come al solito inefficaci ed incapaci di fornire adeguate potenze (Bruno Mussolini morì proprio collaudando il P-108 a causa di un improvviso calo di potenza ad uno dei motori). Poi bisogna tener presente che in ogni caso il bombardiere Piaggio fu costruito in pochi esemplari, prendendo parte ad azioni marginali e spesso sporadiche, e quindi non si può dire con certezza se era o meno un buon aereo da bombardamento. Infine se pensiamo che stiamo parlando di un apparecchio costruito attorno a dei motori di serie C; e pensiamo che è stato di fatto il primo quadrimotore concepito in Italia espressamente per il bombradamento strategico, si deve essere anche un pò comprensivi: in fondo anche i primi prototipi del B-17 erano scadenti e caddero vittime di numerosi incidenti (in merito rimando ad un articolo pubblicato su aerei nella storia del 2003 dove appunto si trattava degli incidenti capitati alle prime fortezze volanti).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricordo di aver letto su una delle monografie riguardanti il 108 che, per le torrette telecomandate, la Piaggio aveva depositato un regolare brevetto, che non le venne mai riconosciuto dal punto di vista economico (per ovvie ragioni) da parte di alcuno degli utilizzatori (e sono molti) del sistema.

Edited by Pete57

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ricordo di aver letto su una delle monografie riguardanti il 108 che, per le torrette telecomandate, la Piaggio aveva depositato un regolare brevetto, che non le venne mai riconosciuto dal punto di vista economico (per ovvie ragioni) da parte di alcuno degli utilizzatori (e sono molti) del sistema.

 

Ma domanda tecnica, dovuta dalla mia ignoranza in materia...come si faceva a puntare contro il bersaglio usando la torretta telecomandata? Cioè...ecco il mirino dove stava??

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma domanda tecnica, dovuta dalla mia ignoranza in materia...come si faceva a puntare contro il bersaglio usando la torretta telecomandata? Cioè...ecco il mirino dove stava??

 

La seguente foto di deluciderà ogni dubbio! ;)

Ball turret inside B-17

 

Ball_turret_inside_B-17.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
Ma domanda tecnica, dovuta dalla mia ignoranza in materia...come si faceva a puntare contro il bersaglio usando la torretta telecomandata? Cioè...ecco il mirino dove stava??

 

 

Se sai l'inglese, qui trovi qualcosa sul sistema di puntamento delle torrette del Boeing B-29

Share this post


Link to post
Share on other sites
La seguente foto di deluciderà ogni dubbio! ;)

Ball turret inside B-17

 

Ball_turret_inside_B-17.jpg

 

 

Se sai l'inglese, qui trovi qualcosa sul sistema di puntamento delle torrette del Boeing B-29

 

Grazie ad entrambi ora es todo claro! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate se persevero nell'OT...

 

Allora, per quanto riguarda il P.108 le centraline di tiro erano poste nei due piccoli duomi trasparenti che si trovano a metà fusoliera, e visti dall'interno apparivano così (sono quelle in alto nella foto):

 

piaggio%20108.jpg

 

 

Ecco ancora il particolare delle due centraline sempre visto dall'interno, si vedono anche i collimatori:

 

piaggio%20108%20duomi.jpg

 

 

Presumibilmente i mitraglieri stavano (in piedi? non credo, probabilmente seduti) ciascuno sotto la sua centralina, tenendo la testa infilata nel cupolino, e mediante quella specie di manubrio manovravano il congegno.

 

 

Ed ecco il complesso di una centralina con il cupolino trasparente:

 

piaggio%20108%20duomo.jpg

 

Ciao

 

P.S.: secondo voi, non basta guardare la prima foto in alto per rendersi conto che la produzione di massa di una macchina così complessa e moderna era al di là delle scarse possibilità della nostra industria aeronautica dell'epoca? <_<

Edited by Grifo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Volevo solo aggiungere una annotazione riguardo il giudizio dei piloti sovietici sui caccia occidentali arrivati in Urss con la legge "affitti e prestiti"...

L'Hurricane giudicato assolutamente superato ed insufficiente, il p 40 apprezzato per la robustezza e "rusticità", al contrario dello spitfire giudicato troppo delicato, mentre il p 39 , dopo le perplessità iniziali si è conquistato una buona reputazione ed è stato apprezzato dai piloti.

Tutti i piloti erano però stupiti dalla qualità della trasparenza dei cristalli dei canopy dei caccia occidentali, trasparenza che l'industria sovietica non riusciva a garantire e dalla completezza della strumentazione....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con rispetto parlando, ipiloti sovietici non penso fossero in cuor loro super- contenti dei loro velivoli indigeni, con soluzioni spesso "sense-less" come piazzareun serbatoio dietro la schiena delpilota,senza protezioni anti-fiamma, circuiti dell'olio non sempreperfetti, ed altre amenità.

Forse le lamentele verso i prodotti anglo-americani erano ispirate da "pressioni politiche"

Share this post


Link to post
Share on other sites
Con rispetto parlando, ipiloti sovietici non penso fossero in cuor loro super- contenti dei loro velivoli indigeni, con soluzioni spesso "sense-less" come piazzareun serbatoio dietro la schiena delpilota,senza protezioni anti-fiamma, circuiti dell'olio non sempreperfetti, ed altre amenità.

Forse le lamentele verso i prodotti anglo-americani erano ispirate da "pressioni politiche"

...ma forse anche no...visto che comunque arrivavano aerei già scartati dagli alleati (vedi i P39 rifiutati dagli inglesi e rifilati ai russi) ....ed i commenti dei piloti russi su queste macchine mi sembrano essere in linea con quelli dei loro colleghi anglo.americani sugli stessi aerei.....(insomma erano ben consapevoli che gli arrivavano gli scarti).......... ma questo non vuol dire che non gli abbiano utilizzati in gran numero e con discreto successo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bisogna però tenere presente che i russi dovevano scegliere: utilizzare i caccia importati da USA e GB oppure andare a combattere con i vetusti Polikarpov e i non proprio esaltanti LaGG... Inoltre nei primi mesi di guerra la VVS perse un numero esorbitante di aerei: come si dice dalle mie parti: Piuttost che nient...le meji un toast! :rotfl::rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se avessi dovuto scegliere un caccia fra il P-39 e lo yak-1 mille volte lo yak-1! ma per quanto riguarda lo Spitfire i russi non avevano proprio gusto. ma avevano i moderni mk 5 o altri vecchie versioni?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se avessi dovuto scegliere un caccia fra il P-39 e lo yak-1 mille volte lo yak-1! ma per quanto riguarda lo Spitfire i russi non avevano proprio gusto. ma avevano i moderni mk 5 o altri vecchie versioni?

...a metà del 1942 vengono consegnati i primi 150 spitfire mkV, che però reggono il confronto solo con i 109 della serie F, poi con l'arrivo dei G cominciano i guai seri!!!..Inoltre la sagoma degli spitfire non era famigliare ai piloti ed alla contraerea russa e quindi ci furono molti casi di fuoco amico...un altro problema fu il delicato carrello dello spitfire che obbligava i gruppi ad operare da aeroporti e piste "attrezzate" che non erano certo disponibili visti i tempi (i caccia russi seguivano ed appoggiavano l'esercito quindi operavano spesso da basi che erano poco più che campi). Un anno dopo a metà del 43 i mk V vengono sostituiti dai P63 Q....

A febbraio del 44 arrivano i primi mv IX ed alla fine della guerra ne saranno in servizio poco più di 600...che verranno progressivamente ritirati dal servizio ma nel 1948 qualche gruppo ne era ancora fornito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
...a metà del 1942 vengono consegnati i primi 150 spitfire mkV, che però reggono il confronto solo con i 109 della serie F, poi con l'arrivo dei G cominciano i guai seri!!!..Inoltre la sagoma degli spitfire non era famigliare ai piloti ed alla contraerea russa e quindi ci furono molti casi di fuoco amico...un altro problema fu il delicato carrello dello spitfire che obbligava i gruppi ad operare da aeroporti e piste "attrezzate" che non erano certo disponibili visti i tempi (i caccia russi seguivano ed appoggiavano l'esercito quindi operavano spesso da basi che erano poco più che campi). Un anno dopo a metà del 43 i mk V vengono sostituiti dai P63 Q....

A febbraio del 44 arrivano i primi mv IX ed alla fine della guerra ne saranno in servizio poco più di 600...che verranno progressivamente ritirati dal servizio ma nel 1948 qualche gruppo ne era ancora fornito.

 

quindi gli aiuti arrivarono solo nel '42. be', in effetti lo spitfire non era rustico come piaceva a loro e gli aerei Bell (vari cobra) lo erano, ma comunqe facevano schifo e solo loro potevano apprezzarli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
quindi gli aiuti arrivarono solo nel '42. be', in effetti lo spitfire non era rustico come piaceva a loro e gli aerei Bell (vari cobra) lo erano, ma comunqe facevano schifo e solo loro potevano apprezzarli.

...beh anche loro subito erano perplessi e capivano che gli erano arrivati solo degli scarti...poi visto che ci dovevano volare qualcosa di positivo gli dovevano pur trovare!!!!...del P39 erano entusiasti dell'armamento (ideale nell'appoggio tattico quel gran cannone !!) e poi...come si dice...far buon viso a cattivo gioco....del resto pure a noi italiani sono stati rifilati nel 1944 ed il fatto che dovessimo usarli non vuol dire che ci piacessero..anzi!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono interessato al vostro forum, ma credo che le vostre opinioni sul aerei russi piuttosto superficiale ... poiché non vi è alcune vetture interessanti - come I-185 o Rat Super - non è andato nella serie per un semplice motivo - perché era una guerra estenuante e ha lavorato nelle fabbriche per lo più donne e dei giovani (a proposito provate tutte per meccanizzare - Come i carri armati sono stati effettuati sulle saldatrici automatiche)

E per motivi tecnologici, l'aereo è andato in una serie di La-5 - come ha già prodotto LAGG-3 - il modo in cui un esperto del motore Shvetsov M-71 2000 hp - Modifica delle quali in seguito ha iniziato a lavorare su una rocca russo battente Tu-4 è stato testato su questa macchina, ma alla fine ha deciso di installare un accendino 14-cilindri M-82

Il velivolo ha superato cQuesto aereo può essere chiamato un discendente diretto del Rata - che ha battuto il modo in 1941 - 1943 Messerschmidt è lo stesso, grazie alla sua manovrabilità (i fatti che ho in gran numero - molti piloti di spicco combattuto per loro e all'inizio della guerra, alcuni di nuovo trapiantato al LAGG sulla I-16) - anche sollevato la questione della sua ripresaon successo tutti i test, compresi quelli militari - costringendo i tedeschi a mattoni merda, perché non lasciare alcuna possibilità Bf-109

main.png

i_185_2.gif

image.jpg

libro Se qualcuno è interessato, e scusa per il mio italiano - traduttore di Google curva, tutto bottino :thumbdown:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tu per curva intendi essere umano di sesso femminile che fa sesso per denaro? Ci credo che traduttore di Google non tradurre questo he he he he he he he he Te lo traduco io.....

 

Se tu ti riferisci al La-5 e La-7 io so che erano ottimi aerei. Il La-5 era anche in legno e il motore era ottimo.

 

Ma tu sei russo?

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto il loro modo di conoscere l'assalto IL-2 - ma non realmente sentito parlare del Su-6

fornire dati sulle braccia corte, mentre era ancora meglio del blindato IL-2

due cannoni da 37 mm NS-37 (come opzione previsto due cannoni di 23 millimetri con 90 colpi VYa la pistola)

due 7,62 mm macchina ShKAS Gun (1400 giri)

uno da 12,7 mm mitragliatrice con 196 colpi UBT

bomba di carico - fino a 400 kg di bombe

Velocità massima, km / h

terra 480

ad un'altitudine di 514

su6-8.jpg

su6-9.jpg

su6-10.jpg

su6-11.jpg

su6-3.gif

 

Tu per curva intendi essere umano di sesso femminile che fa sesso per denaro? Ci credo che traduttore di Google non tradurre questo he he he he he he he he Te lo traduco io.....

 

Se tu ti riferisci al La-5 e La-7 io so che erano ottimi aerei. Il La-5 era anche in legno e il motore era ottimo.

 

Ma tu sei russo?

Sì, io sono un russo e un italiano, purtroppo ho solo sapere a ciao e arrivederci

Share this post


Link to post
Share on other sites

No in effetti questo Su-6 non l'avevo mai sentito. Hai niente sul Petlyakov Pe-2?

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

No in effetti questo Su-6 non l'avevo mai sentito. Hai niente sul Petlyakov Pe-2?

Nella nostra letteratura è principalmente descritto come fondamentalmente un aereo buona, ma i problemi di qualità ha portato ad una diminuzione della velocità massima, in aggiunta, molti ricercatori ritengono che sia meglio produrre di più, SB o Ar- 2 - perché aveva ancora molto spazio per l'aggiornamento alla comparsa di TU-2 è riuscito a risolvere un problema (ben noto "esperti" sono forti senno di poi) - piuttosto, sarebbe utile come un combattente pesante e ricognizione - a causa del carico utile piccoli ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

:incazz:Tra l'altro sul forum ha detto che il MiG-13 erroneamente identificato come il MiG-5

questo aereo è stato il motocompressore, e dopo la guerra, si è laureato breve serie per l'Aviazione Navale

mig13-6.jpg

mig13-7.jpg

mig13-8.jpg

mig13-2.gif

MiG-13 L'articolo è lungo, ma se si traduce che Google è in linea di principio possibile :incazz:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riguardo al Polikarpov Po-2? A me piacciono i biplani. (Anche l'Antonov An-2 è molto bello).

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...