Jump to content
Sign in to follow this  
Reggiane

Aviazione Sovietica WWII

Recommended Posts

bene, dopo il successo della discussione sui giappo, ne apro un altra sull'aviazione sovietica nella seconda guerra mondiale.....

signori avanti pure:

scrivete tutto quello che sapete! :D

Edited by Reggiane

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per L'aeronautica sovietica, ci sarebbe da scrivere un Libro!

 

Comunque cominciamo: ( Lo Sturmovick, per rispetto lo lascio a Pablo, anche per l'affinità che lo lega a questo aereo ;) )

 

I miei preferiti, il Lavochkin La-5 e la sua evoluzione il La-7

Ivan_the_Terrible.jpg

 

Altri dati relativi alla Famiglia Lavochkin e alla sua evoluzione ^_^

Lavochkin Lagg-3

lag3.jpg

Lavochkin La- 5

la5.jpg

Lavochkin La-5F

la-5fn.jpg

Lavochkin La-5FN

la5fn2.jpg

Lavochkin La-5UTI

la5_100.jpg

Lavochkin La-7

la-7.jpg

Lavochkin La-9

la-9.jpg

Lavochkin La-11

la11.jpg

 

Per Finire, contributi Video

e
:okok: Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie BlueSky per la cortesia! :okok:

 

 

Stasera non ho molto tempo ma domani ti prometto di scrivere qualcosa di utile!

Senza dimenticare che fra i bombardieri sfornarono alcune macchine straordinarie come Il-4, il Pe-2, il Tu-2!

Domani Faccio una scheda su tutti questi ottimi aerei!

Edited by pablo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse è un pò Off topic, però un forum sulla caccia russa mi ha fatto venire in mente la straordinaria ed, a volte, poco conosciuta storia del gruppo da caccia Normandie-niemen, costituito da piloti francesi che, volando su aerei russi, combatterono la seconda guerra mondiale al fianco dei sovietici.

 

Gruppo da caccia Normandie-Niemen

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie BlueSky per la cortesia! thumbsupsmileyanim.gif

 

 

Stasera non ho molto tempo ma domani ti prometto di scrivere qualcosa di utile!

Senza dimenticare che fra i bombardieri sfornarono alcune macchine straordinarie come Il-4, il Pe-2, il Tu-2!

Domani Faccio una scheda su tutti questi ottimi aerei!

 

Figurati, so quanto ci tieni agli aerei Russi! ;)

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

mig3_fs_11.jpg

 

MIG 3

 

 

Quando rientro a casa, vi posterò la sua storia…..in inglese però...

 

Ciao

Edited by Dave97

Share this post


Link to post
Share on other sites
Figurati, so quanto ci tieni agli aerei Russi! ;)

 

Non so ma mi piace pensare che sotto l'aspetto puramente progettuale sono stati più geniali e pratici di noi occidentali!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non so ma mi piace pensare che sotto l'aspetto puramente progettuale sono stati più geniali e pratici di noi occidentali!!

 

Effettivamente, sotto questo punto di vista bisogna ammettere che (Tranne che per alcuni casi) hanno sempre adottato soluzioni tecniche di tutto rispetto! ;)

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest iscandar

per adesso una chicca donne nell'aviazione russa Marina Raskova questo parla anche delle streghe volanti che tra parentesi andavano a bombardare con questo po-2.gif, figurati che i tedeschi aveva stabilito una croce di guerra per chi ne abbatteva uno, dato che era molto maneggevole e lento ed un 109 non aveva il tempo di mirare, per la grande differenza di velocità...

Edited by iscandar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ilyushin Il-2 Sturmovik

 

ussr-IL-2-Sturmovik.jpg

 

Stalin riferendosi a questo aereo disse: "è essenziale per l'Armata Rossa come l'aria e il pane".

Si tratta sicuramente del miglior aereo da attacco al suolo prodotto durante la WWII, prova ne sono i più di 35000 esemplari costruiti in varie serie e la sua lunga vita operativa giunta sino alla guerra di Corea.

Fu denominato anche "carro armato volante" grazie alla pesante blindatura (dai 4 ai 13 mm di acciaio e con il blindo vetro spesso 65 mm) che lo resero un obbiettivo ostico per la caccia Tedesca e gli permisero di affrontare le pericolose missioni di attacco al suolo a lui destinate.

La consacrazione dello Sturmovik fu la battaglia di Kursk (estate '42) dove si rivelò micidiale contro le massicce formazioni di corazzati tedeschi e vero e proprio padre dei moderni aerei CAS come il Thunderbolt e il Froogfoot.

Sei sono i modelli maggiormente prodotti:

 

Il-2 monoposto armato di 2 cannoni da 20 mm, 2 mitraagliatrici da 7,62 mm e 600 Kg di bombe o razzi

Il-2 M biposto armato di 2 cannoni da 23mm, 2 mitragliatrici da 7,62 mm, una brandeggiabile da 12,7 mm e 600 kg di bombe o razzi

Il-2 M3 caratterizzato dall'adozione di un motore più performante (AM-38 F da 1770 CV), fu quella prodotta in maggior numero di esemplari con armamento uguale alla serie M e in grado di arrivare a 404 Km/h (come si vede non era proprio un missile :rotfl: )

Il-2 3M armato di 2 cannoni da 37mm destinato al ruolo di caccia carri

Il-2 T versione silurante per la marina russa armato di un siluro da 533mm

Il-2 U per l'addestramento

 

 

 

La sua evoluzione finale portò al progetto del Il-10 che fu il "riassunto" dei vari perfezionamenti apportati al suo illustre progenitore.

Montava un AM.42 da 2000 CV in grado di spingerlo sino a 500 Km/h ed era armato di 3 cannoni da 20 mm, 1 mitragliatrice brandeggiabile da 12,7 mm e 600 Kg di bombe.

 

jhme012d.jpg

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Ilyushin Il-4

il-4.jpg

 

Fu il più diffuso bombardiere Sovietico e fu costruito in più di 5000 macchine dal 1939 al 1944.

Le sue migliori doti furono sempre l'affidabilità, la robustezza e la maneggievolezza che lo resero particolarmente amato dai suoi piloti.

Nelle prime versioni era potenziato di due motori M.87 A da 950 CV ed era interamente metallico.

Al momento dell'offensiva tedesca la produzione dell'aereo subì un brusco arresto e riprese a pieno ritmo dopo una radicale riprogettazione utilizzando dove possibile materiale non strategico come il legno e dopo l'adozione dei nuovi radiali M.88 B da 1100 CV divenuti standard per tutto il resto del conflitto.

Le sue ottime doti di volo e la sua versatilità lo fecero adottare anche dalla Marina Sovietica nel ruolo di silurante.Era in grado di trasportare un siluro da 950 Kg sotto la fusoliera e in questo ruolo rimase operativo sino al dopoguerra.

L'armamento difensivo era composto da 3 mitragliatrici da 7,62mm (12,7mm solo in alcune versioni) e quello offensivo di 2500 Kg di bombe.

Nella versione munita degli M.88 poteva arrivare a 410 Km/h con una autonomia di circa 4200 Km.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Petlyakov Pe-2

 

yak.jpg

 

Caccia pesante, bombardiere, tuffatore, ricognizione e caccia notturno, questo è il biglietto da visita del Pe-2, probabilmente l'aereo più versatile messo in campo dall'Unione Sovietica.

In tutti questi ruoli dette prova di grande efficacia ed affidabilità e costituì la spina dorsale, assieme allo Sturmovik, del bombardamento tattico della VVS.

Fu progettato come caccia pesante ad alta quota, ma dopo l'uscita di una nuove specifica per un bombardiere ad alta quota si deviò il lavoro in questa direzione; l'inadeguatezza dei sistemi di puntamento disponibili all'epoca resero vano il lavoro dell'ufficio tecnico per cui si decise di trasformarlo in bombardiere in picchiata.

Proprio questa variante fu la prima ad entrare in linea.

La propulsione era affidata a due Klimov M.105R da 1100 Cv in grado di spingerlo sino a 540 Km/h con una autonomia di 1500 Km.

L'armamento era composto 5 mitragliatrici da 12,7mm e un carico utile di 1000 Kg di bombe.

A questa versione fece seguito la variante da caccia pesante con secondari ruoli di ricognizione e attacco al suolo.

A partire dal 1942 si resero indispensabili modifiche per rendere l'aereo in grado di contrastare la supremazia acquisita dai cacciatori tedeschi, quindi si decise di migliorare la macchina montando degli M.105 PF da 1210 CV e modificandone l'aerodinamica(già di per se ottima) e la struttura.

Le ultime versioni apparse furono da ricognizione a lungo raggio, da caccia ad alta quota e da addestramento.

Totalizzò più di 11500 macchine prodotte!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Stalin riferendosi a questo aereo disse: "è essenziale per l'Armata Rossa come l'aria e il pane".

 

Ormai pablo, questa frase è diventata il tuo biglietto da visita!!! :rotfl::lollollol:

 

Comunque Bel post, molto esplicativo! ;)

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ormai pablo, questa frase è diventata il tuo biglietto da visita!!! :rotfl::lollollol:

 

Comunque Bel post, molto esplicativo! ;)

 

Rende l'idea! :rotfl::rotfl::rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caccia bombardieri seconda parte

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Tupolev Tu-2

mon94js_tu2.jpg

Con circa 2250 esemplari si colloca al secondo posto della graduatoria dei bombardieri prodotti in URSS nellaWWII, iniziata nel '42 e terminata solo nel 1948.

Velocità, buon armamento sia difensivo che offensivo e autonomia erano le migliori doti di questa macchina che prolungò la sua carriera operativa sino agli anni '50 passando anche per la Guerra di Corea.

Era propulso da due radiali M.82 da1850 CV che gli garantivano una velocità di 550 Km/h e una autonomia di 2500 Km.

l'armamento era composto di 2 cannoni da 20 mm alla radice alare, 3 mitragliatrici da 7,62mm (in alcune sottoversioni 12.7mm)nelle 3 postazioni difensive e un carico di caduta pari a 3000Kg di bombe.

Questa macchina si dimostrò più avanzata rispetto al Pe-2 e al Il-4 ma non riuscì a soppiantarli del tutto nei rispettivi ruoli se non a guerra finita.

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Tupolev SB-2 "Katiuscia" (si scrive così?)

 

sb2.JPG

 

Nasce da una specifica del 1933 per un bombardiere veloce in grado di avere prestazioni superiori ai caccia e ai bombardieri dell'epoca.

Proprio per questo si ebbe grande cura dell'aerodinamica e alle soluzioni tecniche scelte per rispondere alle difficili richieste ministeriali.

Diede prova delle sue enormi doti durante la Guerra di Spagna (dove gli fu assegnato il soprannome), dove si dimostrò inprendibile per tutti i caccia rischierati da ambo le parti.

Allo scoppio della guerra furono utilizzati intensamente sul fronte Finlandese ma durante l'offensiva Tedesca iniziarono a mostrare i primi "acciacchi" di fronte alle ben più prestanti macchine germaniche.

Proprio per questo furono riadattati al bombardamento notturno e poi con il proseguo della guerra a compiti secondari come il collegamento o l'addestramento.

Messo in produzione dal 1934 al 1941 con un totale di oltre 6600 macchine in tre versioni principali:

 

SB-2 Bombardiere veloce dotato di 2 M.100A da 830CV (1934)

SB-2 bis dotato di 2 M.103 da 960CV (1938)

SB-RK variate da bombardamento in picchiata (1940)

 

Nella prima versione prodotta era in grado di arrivare a 420 Km/h con una autonomia di 1200 Km.

L'armamento era composto di 4 mitragliatrici da 7,62mm e un carico di 600 KG di bombe.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Petlyakov Pe-8

 

pe8.jpg

 

Fu l'unico bombardiere pesante prodotto dall' Unione Sovietica durante la guerra e non raggiunse mai una piena operatività.

La specifica chiedeva un bombardiere a lungo raggio che raggiungesse la sua velocità massima a 8000m di quota.

All'epoca non esistevano motori che garantissero queste prestazioni quindi l'ufficio tecnico trovò la soluzione installando in fusoliera un M.100 che fungesse da compressore per 4 m.105 da 110CV di spinta.La soluzione si dimostrò valida ma al momento dell'entrata in produzione(1939) si resero disponibili i AM.35A da 1350CV i quali non avevano bisogno del complicato sistema di sovralimentazione.

Per migliorare l'autonomia si tentò di installare anche motori Diesel M.30B e successivamente radiali M.82 dopo l'uscita di produzione AM.35A.

In tutte queste versioni entrò in produzione nel 1940 sino al 1944 ma ne furono prodotti solamente un'ottantina, assegnati a due stormi da bombadamento a lungo raggio.

Vari raid furono svolti sopra il cielo tedesco e in particolare di Berlino e parteciparono alla battaglia di Kursk.

Nella versione dotata degli AM.35A era in grado di volare a 440 Km/h con una autonomia di 5500Km.

L'armamento difensivo comprendeva 2 cannoni da 20mm, 2 mitragliatrici da 7,62 mm e 2 mitragliatrici da 12,7mm, mentre quello offensivo era di 4000Kg di bombe.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Edited by pablo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Altra versione della famiglia Lavochkin era il La-7R (Si trattò di un aereo sperimentale), un velivolo equipaggiato con un motore a razzo supplementare RD-1(Oltre al tradizionale motore a pistoni), con serbatoi di acido nitrico e cherosene (170 e 90 litri rispettivamente), ed altre modifiche. Raggiunse velocità stimate fra i 750 e i 785 km/h ed un'altitudine di 13.000 metri, ma la cellula era in legno e rischiava di corrodersi a causa gli acidi usati dal motore, sistemato in coda. Altre informazioni in inglese Qui!

la-7r-sh2p224.jpg:ph34r:

Ulteriore evoluzione del La-7 fu il LA120R, con un motore a pistoni migliorato ed un'ala a flusso laminare, motore a razzo RD-1KhZ, riduzione da 296 a 215 litri del carburante a bordo e 100 kg complessivi di aumento di peso complessivo. Raggiunse gli 805 km/h (725 km/h con il solo motore a pistoni)! (Problemi di affidabilità ed incidenti vari, minarono il progetto che fu via via accantonato, anche per il dilagare delle nuove tecnologie legate ai motori a reazione)

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

grandi ragazzi....come per i nipponici anche qua state rendendo questa discussione interessantissima...continuate così ;)

tra un po' inserirò qualcosa anch'io!

Edited by Reggiane

Share this post


Link to post
Share on other sites

C...o ragazzi ancora nessuno che citato la serie degli Yakovlev!

 

Yak-1

 

Yak-3

 

Yak-7

 

Yak-9

 

.........Tutti aerei eccellenti e temibili!

 

 

@GreenPhoenix

 

Dal I-16 "Rata" fu sviluppato l'elegantissimo I-17, a mio avviso una delle più belle realizzazioni di casa Polikarpov!

 

I17bisr.jpg:drool:

 

......il primo caccia realmente moderno prodotto in URSS, non ebbe particolare successo negli anni di guerra ma esteticamente non ha nulla da invidiare nessun caccia occidentale!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest iscandar
:drool:

 

......il primo caccia realmente moderno prodotto in URSS, non ebbe particolare successo negli anni di guerra ma esteticamente non ha nulla da invidiare nessun caccia occidentale!

 

assomiglia un po' allo spit

Share this post


Link to post
Share on other sites
assomiglia un po' allo spit

 

Sì ma mentre lo Spit vede il suo primo volo nel 1936, questo gioiello volava già nel 1934 e destò scalpore per le sue forme e le soluzioni tecniche adottate!

Motorizzato con un Klimov M.100 da 860CV era capace di 490 Km/h con una autonomia di c.ca 800Km.

L'armamento comprendeva 1 cannone da 20mm e 4 mitragliatrici da 7,62mm (dal secondo prototipo).

 

Per l'epoca sia le prestazioni che l'armamento erano decisamente avanzate.

Durante i primi 2 anni di guerra chiaramente risultò superato ma nulla toglie al valore assoluto della macchina.

 

poli_i17ii.gifi17barbarossasr.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
ecco qua lo Yak 15! ..io lo trovo affascinante.....
:okok:

 

Qualche altra informazione relativa allo Yak 15 ;)

In 1945, while the second World War was in its final year, the Allies were coming across examples of advanced German jets. Some allied jets, such as the Meteor and P-59 had flown. The P-80 was still a short time away. The Russians, however, had no jet program in place at that stage of advancement.

Several copies of German jets and engines were sent back to the Soviet Union. In the interest of expediency, the Yakovlev bureau decided not to start from scratch, but to integrate the engine with a proven design, the Yak-3u (an all metal variant of the successful Yak-3 fighter.) The tail-dragging design led first to the replacement of the rubber tailwheel with an all steel unit (due to the hot exhaust gasses,) and then to the tricycle gear Yak-17.

While not a stellar performer, the Yak-15 gave Soviet fighter pilots and industry a known airframe with a new powerplant, easing the learning curve for this new propulsion system.

 

1336174.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tre idrovolanti che si rivelarono preziosissimi per la ricognizione!

 

Beriev MBR-2

mbr-2-m34.jpg

 

Chetverikov ARK-3

 

ussr_chetverikov-ark3_1936.jpg

 

Chetvericov MDR-6

 

800px-Tschetwerikow_MDR-6.JPG

...purtroppo non ho trovato immagini in rete che rendano merito all'eleganza di questa macchina!

Share this post


Link to post
Share on other sites

sapete se i motori russi erano prodotti su licenza o erano originali?

 

e se erano originali erano esportati in altri paesi?

Edited by Reggiane

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...