Jump to content
Sign in to follow this  
Thunderalex

Aves, tutto pronto a Viterbo per la consegna del primo NH 90

Recommended Posts

Il giorno 6 marzo presso l’aeroporto Fabbri di Viterbo (area operativa Esercito Via Toscanese 71/R) si svolgerà la cerimonia per la consegna ufficiale dei nuovi elicotteri NH90 all’Aviazione dell’Esercito. In questa occasione si evidenzieranno le alte capacità operative di questo elicottero attraverso alcuni atti tattici come il trasporto di squadre di fanteria, il lancio di paracadutisti ed il trasporto al gancio di mortai.

L’intento sarà quello di dimostrare le differenze tecnico operative tra, questi nuovi vettori e quelli già in linea nell’Aves, si pensi solamente che per trasportare due squadre equipaggiate di fanteria è sufficiente un NH 90 anziché 2 elicotteri multiruolo del tipo AB 205 o AB 412.

 

nh90-01.jpg

 

La cerimonia è aperta al pubblico che avrà così l’occasione di assistere, oltre che ad un evento dove parteciperanno le più alte cariche civili e militari, ad una mostra statica nella quale verranno esposti gli aeromobili che hanno partecipato alle missioni di pace all'estero come supporto ai contingenti terrestri Italiani.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nh90-01.jpg
:drool:

 

Così finalmente, con Gli NH 90 l'Aves non avrà nulla da invidiare alle altre componenti elicotteristiche NATO, con un particolare in più, la professionalità degli stessi piloti, tra i migliori in circolazione, continuando ad accrescere la loro già pregevole preparazione in chiave diversa ora che anche la componente tecnica è all'altezza della situazione!!! (Certo che qualche ora di volo in più sarebbe ideale per mantenere questo Status Quo) :okok:

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites
Le macchine dell'Esercito dovrebbero essere denominate UH-90, secondo lo Standar NATO.

 

Ed effettivamente UH-90 sarà la sigla con la quale sarà contrassegnato il nuovo elicottero nell’Aviazione dell’Esercito... :adorazione:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Così finalmente, con Gli NH 90 l'Aves non avrà nulla da invidiare alle altre componenti elicotteristiche NATO

L'AVES non ha mai avuto nulla da invidiare a nessuno. A parte i grandi (USA, UK, Francia) possiamo considerare l'ala rotante italiana anche la migliore, secondo me. Non dimentichiamo che l'AgustaWestland è italiana anche lei, ed avere l'industria nazionale così forte di certo non è uo svantaggio...

 

Comunque l'UH-90 è davvero spettacolare, ho avuto l'occasione di vederne il cockpit all'RMV dell'AVES di Bologna. Ha un abitacolo spaziosissimo, ed esteticamente è bellissimo a mio parere. I meccanici, però, hanno già le mani tra i capelli, ve lo assicuro, passare da una macchina semplice come il battipanni a questo gioiellino non è così facile... Gli unici dubbi che hanno riguardano l'affidabilità: non che il 90 non sia affidabile, ma son convinti che non riuscirà ad eguagliare in robustezza il mitico Huey.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ehi tra Mangusta, NH-90 e Chinook è addirittura sovradimensionata l'AVES; a quando il secondo reggimento alla Friuli?

Share this post


Link to post
Share on other sites
A parte i grandi (USA, UK, Francia) possiamo considerare l'ala rotante italiana anche la migliore,

 

Certo che ora si guadagna qualche punto anche nei confronti di (USA, UK, Francia), o per lo meno si può guardarli più da vicino ;)

Inoltre, con l'ossatura formata dai vari Agusta/Bell 212 e 412, non eravamo messi proprio benissimo, per quanto riguarda il valore umano, sono stato il primo a confermare che i piloti Aves sono tra i migliori al mondo, non si può certo negare che con l'introduzione dell'NH 90 si sono fatti dei passi avanti notevoli, andando a creare una forza elicotteristica notevole anche nei confronti dei suddetti (Usa Uk Francia).

 

P.S. Avere l'AgustaWestland come azienda in Italia sicuramente porta vantaggi, ma il discorso può essere relativo in quanto quando se non si ha il Budget per acquistare gli elicotteri e permettere il minimo delle ore di volo ai piloti, conta ben poco!!! ;)

Edited by Blue sky

Share this post


Link to post
Share on other sites
Inoltre, con l'ossatura formata dai vari Agusta/Bell 212 e 412, non eravamo messi proprio benissimo, per quanto riguarda il valore umano, sono stato il primo a confermare che i piloti Aves sono tra i migliori al mondo, non si può certo negare che con l'introduzione dell'NH 90 si sono fatti dei passi avanti notevoli, andando a creare una forza elicotteristica notevole anche nei confronti dei suddetti (Usa Uk Francia).

 

Sono d'accordo e difatti ho sempre sostenuto che la componente elicotteristica italiana è tra le migliori al mondo e questo vale per MM, EI e AMI. L'NH-90 sia nella versione TTH che NFH sarà un'ulteriore incremento della qualità della nostra componente elicotteristica, considerando che importanti passi sono stati già fatti con l'EH-101 e in un futuro molto vicino si pensa già quasi sicuramente ad un AW-139 come naturale sostituto dell'AB-212. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con la grave crisi finanziari EI potrebbe rinunciare a sostituire i CH-47C con i costosi F magari a vantaggio degli AW-101 TTH/CSAR con le nuove BERP. Si perderebbe in capacità di carico ma non più di tanto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
I meccanici, però, hanno già le mani tra i capelli, ve lo assicuro, passare da una macchina semplice come il battipanni a questo gioiellino non è così facile... Gli unici dubbi che hanno riguardano l'affidabilità: non che il 90 non sia affidabile, ma son convinti che non riuscirà ad eguagliare in robustezza il mitico Huey.

 

Tutto il contrario, chiunque abbia già messo mani a questo elicottero, il giudizio è stato: "è veramente facile da smontare e montare."

Certo, ora soffre di problemi di gioventù, ma la sua concezione modulare permette notevoli semplificazioni in manutenzione.

 

Nei decenni si sono costruiti migliaia di Huey, impiegati nei più differenti scenari operativi (basta pensare al Vietnam). Mettere a paragone la sua affidabilità con un elicottero appena uscito dalla fabbrica, come l'NH90, non ha molto senso.

Il punto vincente dell'NH90 non è tanto la sua affidabilità in termini assoluti, ma le ridotte ore che saranno necessarie per eseguire la manutenzione (si parla di 2.5 ore di manutenzione per ogni ora di volo B-) ).

 

MAURICE

Share this post


Link to post
Share on other sites
Con la grave crisi finanziari EI potrebbe rinunciare a sostituire i CH-47C con i costosi F magari a vantaggio degli AW-101 TTH/CSAR con le nuove BERP. Si perderebbe in capacità di carico ma non più di tanto.

In effetti su PdD si è parlato molto di questo; ci si chiede perchè al posto di comprare 16 macchine nuove allo standard F (fusoliera, motori, avionica e sistemi di difesa migliorati) non si migliorano parte della trentina (non ricordo il numero esatto) di CH-47C+ (miglioramento dell'Agusta dello standard C meno costoso però di un refit alla versione D) a questo standard; i nostri eli, pur tenuti malissimo e alcuni addirittura cannibalizzati non hanno sulla cellula le ore di volo e l'intenso impiego operativo delle macchine americane. Voi che ne pensate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Acquistare i CH47F direttamente dalla Boeing in USA, così risparmiavamo un bel pò, invece che farli costruire qui da noi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tutto il contrario, chiunque abbia già messo mani a questo elicottero, il giudizio è stato: "è veramente facile da smontare e montare."

Ok, in effetti fu strano sentirselo dire proprio da un meccanico, anch'io me l'aspettavo più entusiasta della nuova macchina... Evidentemente si era fatto dei pregiudizi senza prima averci messo le mani su!

 

Per quanto riguarda i CH credo che quella dell'aggiornamento sia la soluzione migliore: si avrebbero più macchine disponibili ad uno standard comunque elevato, e più che sufficiente per operare in sicurezza ed efficacia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ormai gli Huey sono stati spremuti fino all'osso, come l'-F-16, ed è ora che vengano sostituiti da nuovi elicotteri di concezione moderna, l'NH-90 potrebbe sostituirlo più che degnamente. Dategli un 3-4 anni, i difettucci spariranno (si spera :asd:) e i meccanici impareranno a smontarlo ad occhi chiusi, a quel punto lo Huey sarà solo un bel ricordo di gioventù.

 

Per i CH-47 si potrebbero refittare le 10-20 cellule messe meglio (magari con la sonda per il rifornimento) senza sorbirsi il costo di nuovi F e linea di montaggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...