Jump to content
Linux&Xunil

MIG-31 Foxhound - discussione ufficiale

Recommended Posts

se lo devi usare per impressonare la plebe, meglio che fai sfilare 50 mig 21. Perchè sono 50.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il concetto di aereo di prima linea non è affatto arbitrario se si conosce la storia recente russa da domenica 22 giugno 1941 a oggi (non che io sia uno storico e...), ma forse è da qui che nasce l'inghippo o equivoco.

 

Cioè che io intendevo per "aviazione di prima linea" nella "Voenno Vozdusnye Sily", o VVS, può essere forse meglio spiegato in questo stralcio di conversazione (chiedo scusa per miei possibili errori di inglese):

 

Vultur:

 

< "Thank you.

 

Even if you do not use the definition of "tactical fighter", did you not have the "Frontovaja Aviatsija"?

 

And is it correctly translate the term of "Frontovaja Aviatsija" as "Front-line air force", or Front line defense?

 

If so, could be ther Mig-31 considered a first-line fighter? Or is it part of the strategic air defense?

 

I knew that the Foxhound it was not a frontline fighter like the Mig-23".>

 

Su-27SM armament-engineer:

 

 

< . "Frontal Aviation" we have a short-range aircraft, such as - the MiG-29 and Su-25, they are needed for direct support of their troops and are placed close to a collision or contact of the troops!

 

Yes that's right, it is this and is engaged in "Frontal Aviation"

 

MiG-31 is not in any way the first-line fighter.

The first line is the MiG-29, the second line of Su-27 and the third MiG-31.

MiG-31 is required for the destruction of the enemy from long range and they are not profitable to go into the inferno, because as a member of the short-range air combat it is unprofitable

 

MiG-31 is a fighter-interceptor, intercepting his job! That is the goal and quickly catch up with her escort, if necessary, kill from a distance. This is a plane for ranged. He is unnecessary to enter into a zone of enemy air defenses, he should just protect their borders.

 

Russia is not in any case not the aggressor, we do not have a mobile army needed for the rapid onset of such an army is the U.S. carrier groups to the ships, Russia needs only to protect their borders, so we do not have aircraft that are required for the onset, we have an army of deterrence and response. More recently, the troops began to arrive fighter-bombers, Su-34, so they can be classified as "tactical fighter", he also needed it for an attack - his task is to break through enemy air defenses, apply a dot bomb attacks and possibly destroy aerial targets, although no fighter cover, they will not fly.

 

For example, here our regiment, we are the Su-27SM and MiG-31B. The Su-27SM is capable of working on the ground but this approach will not suffice. four anti-radar missiles for air defense is clearly not the fighter attack. Russia is here only to large-scale war, and only for defense. We have all the military doctrine contains only defensive in nature. Therefore, please be sure - Russia will never attack first.

In the entire history of my country, I know only one example of aggression - a Russian-Finnish war of 1939. But then we have captured the territory in Finow us in good stead in the second world war.

 

If you have any any questions - write, I am happy to answer!

Incidentally, our pilots on MiG-31 saw the F-22 =)) ">

 

Da cui credo che possa emergere anche la visione russa della strategia globale. In effetti i russi tranne la Finlandia ai tempi di Stalin e Hitler non hanno aggredito nessuno.

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tralasciando il pistolotto politico, poco interessante, e quello storico, restiamo sul pezzo. Ovvero, la definizione di VVS e di PVO, che sono, nella sostanza, due forze aeree con compiti differenti.

 

E sono la prima, rivolta al bombardamento aerotattico, la seconda alla difesa del territorio (ovvero, alla gestione degli intercettori).

 

Poi, che nel primo caso vengano schierati anche caccia, oltre che aerei da attacco, è un fatto: ma con compiti, e comandi, diversi.

 

questo, per dire, era una suddivisione tipo:

 

 

http://en.wikipedia.org/wiki/16th_Air_Army#16th_Air_Army

 

Ma anche in questo caso, la suddivisione era l'equivalente del TAC (Tactical Air Command) USA (VVS) e del ADC (aerospace defence command) USA (PVO per l'URSS).

 

Ovvero, diversi comandi con, spesso aerei di tipologie diverse, specie molti anni fa, e con compiti diversi. Per dire, F89, F101, F102, F106 erano aerei prevalentemente impiegati dallo ADC, mentre negli anni 80 e seguenti, dopo l'inattivazione dello ADC, e il trasferimento dei compiti al TAC, il lavoro è stato affidato a F15 ed F16 di TAC e ANG.

 

Si tratta quindi di una suddivisione operativa, per quello che riguarda le missioni, e conseguentemente la tipologia di aerei assegnati

Share this post


Link to post
Share on other sites

intercettazioni????????

molto possibile: gli F-22 in alaska volano con enormi serbatoi subalari x non dichiarare la loro effetiva stealthness

Share this post


Link to post
Share on other sites

< The F-22 served to intercept Tu-142, our on the MiG-31 carried out to intercept the F-22, they were in international waters, flying about 20 minutes, after which the F-22 went home. We are in the far east.

 

No radio communication, it is prohibited! Once eye contact is accompanied by an interceptor their target to 500-100 meters distance from it, just go together without making any aggressive maneuvers.

As they meet, I do not know, probably the ground air defense interceptors leads to the F-22.

 

MiG-25 is not equipped with the refueling were experemental MiG-25, but they are not commercially built.

MiG-31 is capable of is in the air for about 3 hours, topping up to 5 and so on desc.

Four MiG-31 can control the air space extending 1000km. >

Share this post


Link to post
Share on other sites

MiG-31 is capable of is in the air for about 3 hours, topping up to 5 and so on desc.

Four MiG-31 can control the air space extending 1000km. >

beh mica male!

motivo per cui devono ancor di più migliorare le sue doti di intercettore a lungo raggio!

radar potenti, armi e sopratutto un buon sistema di linkage che permetta agli aerei di essere in net tra di loro (esista già questa suite sul mig-31 tra l'altro)

Ma per favore lasciamolo essere quello che è sempre stato....senza modificarlo..

Edited by nik978

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domanda molto ipotetica: Nella prima guerra del golfo dei Mig-31 avrebbero potuto tornare in qualche modo utili all'Iraq? Avrebbero cambiato qualcosa nello scenario?

Share this post


Link to post
Share on other sites

sono aerei delicati e dedicati: necessitano di molta manutenzione e di essere utilizzati in specifici scenari. Inoltre da una parte c'erano 2000 velivoli supportati da assetti preggiati dall'altra non piu di 200 caccia di varie tipologie.

Forse una 50ina di Foxhounds avrebbe allungato le operazioni di 2 o 3 giorni, ma l'esito finale era scontato.

A suo favore c'è da dire che sia nella I GW che durante le operazioni successive il MiG-25 è stato l'unico aereo che ha dato dei grattacapi ai caccia della coalizione

Share this post


Link to post
Share on other sites

diciamo che il livello dei piloti iracheni era quello che era e quel poco che hanno fatto i Mig che sono riusciti a decollare è dipeso anche da questo aspetto....

Share this post


Link to post
Share on other sites

sono aerei delicati

 

No, da quel che so il Foxhound è un carroarmato (e non solo nel peso), progettato per operare in Siberia e in ogni condizione meteo. Su molte sue basi, anche in estate la temperatura sale raramente sopra lo zero. Come scritto sopra, la robustezza e la semplicità di manutenzione in clima russo sono sempre state una fissazione per i progettisti russi.

 

 

... e dedicati: necessitano di molta manutenzione e di essere utilizzati in specifici scenari. Inoltre da una parte c'erano 2000 velivoli supportati da assetti preggiati dall'altra non piu di 200 caccia di varie tipologie.

Forse una 50ina di Foxhounds avrebbe allungato le operazioni di 2 o 3 giorni, ma l'esito finale era scontato.

A suo favore c'è da dire che sia nella I GW che durante le operazioni successive il MiG-25 è stato l'unico aereo che ha dato dei grattacapi ai caccia della coalizione

 

Il Mig-31 è un distruttore di missili cruise e bombardieri. In Iraq vrebbe creato problemi sicuramente, MA come già scritto da qualcun altro la superiorità numerica nemica era tale che i piloti iracheni sarebbero stati comunque sopraffatti in poco tempo. Inoltre, l'Iraq era circondato. Gli aerei della coalizione partivano per esempio dall'Arabia Saudita. Questo non dava agli iracheni molto preavviso. erano troppo vicini.

 

Come l'F-14, il Mig-31 è fatto per decollare, rifornirsi e allontanarsi dalla propria base e dai patri confini anche di centinaia di miglia. Una volta raggiunto il punto prefissato i Mig-31 si limitano a orbitare in cerchio per pattugliare una certa area (CAP). Ritornano a rifornirsi in volo e poi ricominciano il pattugliamento. Resistenza fisica dei piloti a parte, lo scopo è quello di scoprire e colpire il nemico il più lontano possibile dalla madrepatria (o dalla portaerei) e prima che esso arrivi a portata di lancio dei suoi missili.

In Iraq questo non sarebbe stato possibile. Gli aerei iracheni non potevano superare i confini iracheni senza essere scoperti e intercettati, per cui avrebbero combattuto sulla porta di casa e con le spalle al muro: se un B-52 trasporta un missile cruise con una gittata di 500 miglia, io quel B-52 lo dovrei buttare giù come minimo a 500 miglia dal mio paese, altrimenti lui può lanciare i suoi missili. Inutile abbatterlo sulla porta di casa mia, perchè a quel punto ogni bersaglio possibile situato in casa mia rientrerebbe nel raggio dei suoi missili! In Iraq questo non sarebbe stato possibile.

 

Di sicuro però, la presenza di Mig-31 armati con Amos avrebbe causato problemi a tutti. Il fatto però è che certamente la coalizione li avrebbe trattati come bersagli primari. Essendo l'Iraq circondato, le basi e le piste dei Mig-31 iracheni si sarebbero comunque trovate alla portata dei cruise (e/o delle forze speciali).

 

Senza contare che il Mig-31 da come si può capire sopra rientra in un articolato sistema di difesa e da solo la sua efficacia può essere ridotta. Infatti, ci vorrebbero anche aerei come il Su-27 (il quale tra le altre cose ha pure un'autonomia veramente eccezionale. Non a caso quasi mai lo si vede con i drop tanks) che si associano ai Mig-31 per difenderli dai caccia nemici un po' come si fa con gli AWACS.

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intendevo Delicati per la complessità della loro avionica.......... non per le loro doti strutturali.... comunque hai spiegato perfettamente la tipologia di impiego del MiG-31

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo che come tanti altri aerei di fabbricazione sovietica il Mig 31 sia poco compreso e sottovalutato.

Ai tempi ci furono pesanti accuse perchè molti generali dell'aeronautica sovietica dissero che la produzione in massa di questo

veivolo sarebbe stata uno spreco. Il compito principale era quello di intercettare i ALCM e i Tomahawk e non fu mai impiegato in

eventi bellici. Nessun altro Paese al di fuori di Russia e di Kazakistan si è mai interessato di questo aereo. La Cina lo era, ma poi ha rinunciato ancora

prima di costruire il primo. Quando l'aereo fece il suo primo volo la maggior parte di componenti era ancora in progetto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intendevo Delicati per la complessità della loro avionica.......... non per le loro doti strutturali.... comunque hai spiegato perfettamente la tipologia di impiego del MiG-31

 

E ti pare che fanno la carcassa resistente alla natura siberiana, ma con le scatole nere delicatine? Che senso avrebbe? L'aereo mi vola, ma il radar si rifiuta perchè ha freddo? Questo sarebbe collaborazionismo con gli imperialisti! Il radar finirebbe fucilato.

No, tutto nel Mig-31 è robustissimo e affidabile, per il semplice motivo che su di esso poggia una larga fetta della sicurezza russa.

 

Il Mig-31 è stato molto ben compreso e capito ... Tuttavia, l'aura di segretezza che lo avvolge non è solo un'impressione nostra, ma la realtà: il Mig-31 è un aereo che partecipa di rado a manifestazioni e quando lo fa decolla, vola dritto e livellato e atterra, fine. Manovre diverse che possano colpire ecccessivamente l'attenzione o mostrare direttamente o indirettamente qualunque altra dote dell'aereo sono proibite.

Per questo in occidente ormai siamo assuefatti ai vari Mig-29 e Su-27, ma non al Mig-31: in Russia a quanto mi sembra di aver capito è il contrario: è il Mig-31 la "superstar", più dei Su-27; questo perchè il Mig-31 per le sue doti di grande autonomia, grande velocità, altissima quota e missili a lungo raggio, costituisce un'arma strategica per i russi. In pratica come tutti sanno non è che un super-Mig25.

Per motivi economici ora, tra la costernazione degli addetti ai lavori, il governo russo sta portando avanti un programma di ammodernamento non altrimenti specificato del Mig-31, ma che comporterebbe anche una riduzione del loro numero.

In Russia, i piloti e i navigatori sui Mig-31 sono l'elite delle forze aeree e rispetto agli altri sono dei privilegiati. Per esempio ho saputo che hanno posti riservati in posti come i teatri e quando viaggiano lo fanno solo e soltanto in prima classe. Questo mi pare la dica lunga sul compito del Mig-31.

Il radar del Mig-31 è: "... the most powerful radar in the Russian Army, it was created to deal with cruise missiles, so his radar is tuned to search for subtle purposes ...".

 

Non voglio assolutamente suscitare un vespaio anche perchè riferisco solo quello che mi hanno scritto, ma i russi dicono che l'F-22 non rappresenterebbe un problema insormontabile per la difesa aerea strategica russa.

 

E' confermato: gli americani si avvicinano allo spazio aereo russo, ma senza violarlo, con F-22 che trasportano serbatoi esterni subalari, ma anche senza di essi i russi riferiscono che la stealthness dell'F-22 è reale, but: "...our pilots say that his low profile - 0.00001 m2 is a publicity stunt ..." . Un tempo, i russi usavano mandare Tu-95 verso l'Alaska, in modo da attirare i nuovissimi F-22.

Sicuramente per gli USA sarà storia vecchia, ma se non lo è, modestamente consiglierei loro di evitare di mandare i Raptor troppo vicino a qualche Bear-MS con la stella rossa sulla coda ... tali aerei infatti sarebbero pieni di scatole nere speciali che hanno fotografato e misurato ogni centimetro quadrato dell'F-22, registrandone nel contempo ogni possibile emissione elettronica. I russi conoscerebbero ogni sfaccettatura dell'F-22 cm per cm.

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vultur, mi pare che stiamo facendo una apologia del Mig31 il cui scopo francamente mi sfugge.

 

Agli Air Show, non e' che il Mig-31 è un aereo che partecipa di rado a manifestazioni e quando lo fa decolla, vola dritto e livellato e atterra, fine. Manovre diverse che possano colpire ecccessivamente l'attenzione o mostrare direttamente o indirettamente qualunque altra dote dell'aereo sono proibite..

 

Non le puo' proprio fare: è un tipo di aereo che per sua stessa struttura vola come un ferro da stiro. Esattamente come il papà, il Mig 25.

 

Ma, come abbiamo detto, non deve fare cose strane: solo stare in volo per parecchio, e intercettare e colpire i bersagli per cui è progettato: bombardieri a lungo raggio, aerei da attacco, al limite missili da crociera. Stop, le figure acrobatiche non gli competono.

 

è il Mig-31 la "superstar", più dei Su-27; questo perchè il Mig-31 per le sue doti di grande autonomia, grande velocità, altissima quota e missili a lungo raggio, costituisce un'arma strategica per i russi. In pratica come tutti sanno non è che un super-Mig25.

 

Ma questo giudizio piuttosto sommario, da chi viene?

 

Per esempio ho saputo che hanno posti riservati in posti come i teatri e quando viaggiano lo fanno solo e soltanto in prima classe. Questo mi pare la dica lunga sul compito del Mig-31.

 

non prenderei per oro colato tutto quello che viene scritto sui blog, i russi poi hanno il difetto (piacevolissimo se c'e' di mezzo una bottiglia di qualcosa di superalcolico) di essere dei cacciapalle formidabili.

 

Il radar del Mig-31 è: "... the most powerful radar in the Russian Army, it was created to deal with cruise missiles, so his radar is tuned to search for subtle purposes ...".

 

Vabbè, magari 'in the russian army' abbiamo anche i radar degli S400, magari leggermente piu potenti.....

 

Sul discorso dello spionaggio sull'F22, i russi (cosi' come gli americani) fanno quello che fanno dal 1945. Cercano di capire di più dell'altro.

 

Che ci riescano, è tutt'altro discorso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, ma nessuna apologia. Mi limito a riferire quello che leggo.

 

Logico che il Mig-31 non fa spettacoli acrobatici. Primo, ai piloti è proibito. Secondo, le possibilità del Mig-31 io non le conosco (nè le conoscerò mai probabilmente) per cui non escludo nulla. Terzo: anche se fosse, le doti di un Mig-31, ammesso che vogliano mostrarle, non possono essere immediatamente evidenti al pubblico di una manifestazione aerea perchè l'alta velocità e l'alta quota di tangenza dell'aereo logicamente sono impossibili da dimostrare a una manifestazione, i missili Amos manco a parlarne, idem per il radar. I Su-27 e i Mig-29 invece arrivano con i fumi tutti colorati e si mettono a fare cose strabilianti. Per cui è chiaro che il Mig-31 non affascina le folle. E quindi non entra nell'immaginario della gente in occidente. Il contrario avviene in Russia, dove il Mig-31 è o dovrebbe essere visto come quell'importante sistema d'arma che in realtà è.

 

Non c'è bisogno di scomodare missili terra-aria per difesa aerea strategica: se è per questo i radar di scoperta basati a terra fissi sono ancora più potenti, a me mi pare chiaro che il tizio si riferisce ai radar per intercettori, probabilmente è l'inglese che, come il mio del resto, a volte forse difetta un po'. E' chiaro che un radar montato nel muso di un aereo non è il più potente radar di una forza armata di una potenza mondiale come la Russia.

 

Riguardo al trattamento dei piloti dei Mig-31 io invece tendo proprio a crederci. La Russia come l'America rispetta da sempre i "vincitori" e coloro che "vivono pericolosamente" al servizio della madrepatria. A questo va aggiunto il passato comunista. Pensateci bene: voi siete seduti ai comandi di un grosso intercettore, il vostro paese è un paese dove vige un regime totalitarista che lascia ben poca libertà e sapete che ci sono paesi dove ci può essere un futuro e una seconda vita per voi e il vostro caccia può fare Mach-3 e appena riforniti avete abbastanza carburante da fare il grande salto in Giappone o in Alaska ... Non siete un fante, con i piedi nel fango, non siete un marinaio a bordo di una nave con centinaia di altre persone che vi possono sparare se provate a girare il naso verso la parte sbagliata: siete da soli sopra il Polo, a quindicimila metri a bordo di un caccia trisonico (o con un navigatore che magari siete riusciti a convincere), magari siete celibi, liberi e capaci di fare quello che vorrete.

Quanti piloti di Mig-25/31 ci avranno pensato? Il Su-15 Flagon non aveva l'autonomia, ma il Mig-31 si. I sommergibilisti sono in troppi a bordo di un sottomarino per decidere tutti insieme di disertare, ma voi invece siete soli. Il sole splende, il cielo è nero, si vedono le stelle. Il pattugliamento a lungo raggio durerà ore ed ore a girare in cerchio in completo silenzio radio.... Basta un colpo di pedale e via, verso la liberà e una nuova vita.

Gli uomini a bordo di simili aerei dovevano essere i meglio indottrinati, i più fidati (o i più ricattabili poveracci) e i meglio trattati di tutto il paese, perchè erano i più esposti alla tentazione di certi pensierini sconci, inconfessabili, antisociali e antimarxisti ... La vita in qualche base siberiana inoltre può non essere sempre piacevole. Se li si trattava pure male o comunque non li si gratificava in qualche modo più di tutti gli altri, chissà dove potevano decidere di fare prua con il loro intercettore pesante da Mach-3?

Credo che questo retaggio sia un po' rimasto e da quel che ho letto mi pare di averne ricevuto conferma. A questo si aggiunge che gli equipaggi dei Mig-31 rappresentano l'elite, il meglio del meglio, i migliori in assoluto...

E aggiungo: sul Mig-31 e a differenza dell'F-14, anche l'uomo on the back ha la possibilità di pilotare l'aereo. Strano vero? Chissà? Un colpo di Tokarev nel casco del pilota disertore e si ritorna a casa da eroi dell'Unione Sovietica, oppure si fugge a Mach-3 verso la libertà (ma come assassini)...

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Behhhh a riuscirci i russi ci riescono e ci sono sempre riusciti. Penso che al di fuori della lochkeed nessuno conosce meglio l'F-22 come i russi: allo stesso modo conoscevano come era fatto l'F-117

il problema non è conoscere, ne apprendere, bensi replicare

Edited by Mustanghino

Share this post


Link to post
Share on other sites

i russi riescono a vedere gli f-22 perchè questi in tempo di pace oltre ai serbatoi montano delle lenti di Luneburg che convoglliano i segnali radar e li restituiscono amplificati in modo da mascherare la vera rcs e da aiutare i controllori del traffico aereo .

 

in tempo di guerra la musica cambierebbe

 

https://www.google.it/search?q=Luneburg+lens&ie=utf-8&oe=utf-8&aq=t&rls=org.mozilla:it:official&client=firefox-a

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vultur, davvero: mi pare tutto un discorso molto romantico, e molto poco vero.

 

UN Mig 25 se ne ando in occidente, per la precisione in Giappone. I casi di piloti (di ogni nazione) che disertino sono rarissimi, non si capisce perchè il pilota del Mig 31 deva essere un superuomo, e quello del Mig29 basato a pochi km dalla frontiera debba, invece, essere uno che non se ne va dall'altra parte (mettendici peraltro pochi minuti invece che ore, altro che 'colpo di manetta').

 

Mi pare insomma che dai blog russi tu stia prendendo tante notizie, che sono però delle illazioni (o delle invenzioni) e non cose realistiche.

 

Ricorda che su un blog tu puoi presentarti come un fisico nucleare, e salvo uno che ti faccia domande specifiche, sarei sempre 'il fisico'. Li, mi pare sia la stessa cosa. Scrivono tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Be grazie di avermelo ricordato non ci sarei mai arrivato.

Non c'è nessun blog, se così fosse, avrei indicato quale.

Ho scritto alle forze aere russe e uno mi ha risposto, l'USAF ancora invece no; mi manda un sacco di bellissime foto però, unite a un sacco di iniziative contro la violenza carnale (sulle donne stavolta) nelle forze armate: o mi conoscono, o mi sono abbonato a qualcosa senza accorgermi. Credo d'aver sbagliato indirizzo mo provo con l'ufficio storico. Di conseguenza, quello che ho fatto io, lo può fare chiunque: basta scrivere e chiedere. Devo dire purtroppo che dalla mia esperienza l'unico paese da cui ancora non mi hanno risposto manco per mandarmi a quel paese è proprio l'Italia.

Conosco nome, grado e base delle persona che mi ha risposto, ma non li pubblico.

Non ho scritto affatto che i piloti di Mig-31 (e pure i navigatori poveracci ci sono pure loro perchè no) sono "superuomini", ho scritto solo che in base alle loro qualità e ai risultati da essi dati nella selezione e al compito che essi svolgono per il loro paese, essi risultano essere gratificati di un trattamento (non direttamente economico purtroppo) superiore rispetto a quello degli altri.

 

Da ora in poi scriverò "da quel che so io".

 

Da quel che so io, tutti gli aerei russi sono concepiti per operare all'aperto in situazioni in cui a noi italiani cascherebbero naso, orecchie ed altre appendici varie e si congelerebbe pure la parte anatomica posteriore. In quelle condizioni gli aerei non si possono toccare senza guanti o ci si rimane attaccati e si vola via con loro, l'acciaio e l'alluminio che non siano progettati apposta si spezzano e rimangono in mano. Gli aerei sono fatti per operare in queste condizioni anche senza, ripeto, senza, hangars. I russi non amano comprare aerei che richiedano poi anche spese giudicate eccessive solo per ripararli dal freddo, per cui anche se i russi conoscono perfettamente hangars e shelters, i loro aerei (e quello che ci sta dentro) sono fatti per dialogare amabilmente con la selvaggia natura continentale russa: cioè la Siberia, che da sola fa 42 volte l'Italia.

Il peggio tocca ai tecnici a agli avieri, che devono approntare gli aerei in un clima impossibile.

Su-27SM, Mig-31B e Su-25 nella fattispecie possono operare, con peso al decollo ridotto, anche da erba e da piste semipreparate, a -40°C e con il 90% di umidità. Il classico parafango smontabile sui ruotini di prua serve per proteggere le prese d'aria dei motori dagli spruzzi (ma questo, credo, già si sapeva).

Qui sotto ci si può fare un'idea delle condizioni meteo. L'apparentemente "sottile" carrello del Su-27 è in realtà abbastanza resistente da permettergli di operare da una pista coperta di neve compressa con i rulli, o anche neve appena caduta:

 

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

da wikipedia italiana

 

MiG-31B "Foxhound-A" (Izdelye 02)

 

Introdotto nel 1990. Versione migliorata del MiG-31 con avionica di origine statunitense. Prodotto in serie.

 

 

mi stona un pò..... cosa c'è di vero?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Niente. Wiki italiana, salvo per la parte sulle navi dell MM (che so per certo essere in parte seguite da un ufficiale MM in SPE) è quanto di più inaffidabile esista.

Share this post


Link to post
Share on other sites

But, how is it possible? (A proposito, qualcuno sa qualcosa delle Frecce Tricolori a Mosca quest'estate per il centenario delle Forze Aeree Russe? Mi è stato chiesto e io ci ho fatto la mia solita figura...).

Edited by Vultur

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...