Jump to content
Sign in to follow this  
Leviathan

sicko

Recommended Posts

Che pensate dell'ultimo documentario di Moore?

Drammatico inquetante, commovente molto spesso vero?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma questo è l'ennesimo documentario moore da smontare pezzo per pezzo, analizzare e ( passatemi il termine) "sputtanare"?

Share this post


Link to post
Share on other sites

non credo proprio...

Moore da fastidio ecco perchè questa aggressione...

 

Tu guardalo, lo accusate a priori, senza chiedervi perchè la prima potenza al mondo ha il 35°sistema sanitario al mondo.

 

Secondi noi :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
non credo proprio...

Moore da fastidio ecco perchè questa aggressione...

 

Tu guardalo, lo accusate a priori, senza chiedervi perchè la prima potenza al mondo ha il 35°sistema sanitario al mondo.

 

Secondi noi :D

 

Ma il loro funziona o fa schifo come il nostro?

Share this post


Link to post
Share on other sites
non credo proprio...

Moore da fastidio ecco perchè questa aggressione...

 

Tu guardalo, lo accusate a priori, senza chiedervi perchè la prima potenza al mondo ha il 35°sistema sanitario al mondo.

 

Secondi noi :D

 

speriamo non sia sulla stessa falsariga di Farhenait 9/11,comunque ne hanno parlato bene

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma il loro funziona o fa schifo come il nostro?

 

il nostro sistema sanitario è secondo al mondo

Share this post


Link to post
Share on other sites
non credo proprio...

Moore da fastidio ecco perchè questa aggressione...

 

Tu guardalo, lo accusate a priori, senza chiedervi perchè la prima potenza al mondo ha il 35°sistema sanitario al mondo.

 

Secondi noi :D

Noi siamo nel G8 eppure per tante cose siamo messi male.

 

il nostro sistema sanitario è secondo al mondo

Secondo quali basi?

Qui ad esempio si vede che siamo 11esimi in europa, non nel mondo! http://www.corriere.it/sportello-cancro/ar...ta_europa.shtml

 

____________________________________________________________

 

Comunque non l'ho visto il film quindi per ora non posso giudicare. C'è da dire però che il fatto che funzioni in maniera differente dal nostro, non vuol dire che sia un metodo sbagliato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
il nostro sistema sanitario è secondo al mondo

 

Ah quindi sono fortunato se per una visita specialistica devo aspettare da 3 mesi in su? (in alcuni casi si arriva ad un anno), Se hai un urgenza devi andare a pagamento, tanto vale allora pagare tutto che pagare due volte, almeno risparmio

Edited by CHAFFEE79

Share this post


Link to post
Share on other sites

si, ma se una fresatrice ti strappa il dito medio non ti chiedono 60000 dollari.

 

 

Tra l'altro se hai davvero un urgenza le visite le fanno molto prima

 

EDIT

Dipende dalla fonte, quella che ho citato io mette l'Italia al secondo posto e la Francia al primo posto.

Guarda la classifica che vuoi, gli States non li ritrovi certo tra i primi.

Edited by Leviathan

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è che un sistema sanitario si può misurare tanto al chilo e certo quello italiano ha dei pregi ma li ha anche quello americano.

Ovviamente moore nei suoi film parte da un assunto che deve dimostrare, quindi prende le classifiche che più gli piacciono e fa vedere solo le cose che vuole per supportare le sue conclusioni, qui sta la faziosità di fondo di questo regista che per questo motivo non credo debba essere preso sul serio.

 

Cmq sinceramente non mi sentirei di mettere il nostro al secondo posto il nostro sistema sanitario, e neanche al decimo, basta conoscerlo un poco...

Share this post


Link to post
Share on other sites
si, ma se una fresatrice ti strappa il dito medio non ti chiedono 60000 dollari.

 

Mi sa che hai un po esagerato con gli ZERI Leviathan... quello è il costo di un trapianto di cuore!!! :okok:

 

Comunque il nostro 2° posto è più teorico, basato su come dovrebbe funzionare idealmente la sanità italiana. Per molte realtà siamo davvero al secondo posto, ma per molte, moltissime, siamo ben oltre il 35°. Fai un salto in certi ospedali del sud (ma anche del nord) e vedi un po' tu. Inoltre il nostro sistema è molto più soggetto a sprechi di quello americano (che è comunque identico al nostro, cambia solo il modo di pagare - assicurazione privata anzichè pubblica).

 

A questo punto io preferisco il modello di sanità pubblico svedese, che garantisce prestazioni ancora migliori di quello italiano (è un servizio pubblico gratuito appaltato però ad ospedali privati e finanziato, come da noi, tramite tassazione).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mi sa che hai un po esagerato con gli ZERI Leviathan... quello è il costo di un trapianto di cuore!!! :okok:

 

Comunque il nostro 2° posto è più teorico, basato su come dovrebbe funzionare idealmente la sanità italiana. Per molte realtà siamo davvero al secondo posto, ma per molte, moltissime, siamo ben oltre il 35°. Fai un salto in certi ospedali del sud (ma anche del nord) e vedi un po' tu. Inoltre il nostro sistema è molto più soggetto a sprechi di quello americano (che è comunque identico al nostro, cambia solo il modo di pagare - assicurazione privata anzichè pubblica).

 

A questo punto io preferisco il modello di sanità pubblico svedese, che garantisce prestazioni ancora migliori di quello italiano (è un servizio pubblico gratuito appaltato però ad ospedali privati e finanziato, come da noi, tramite tassazione).

 

Marvin ieri eroin fila a prenotare due visite specilistiche, alla persona di fianco a me hanno rispoto " Per quest'anno abbiamo finito i posti", siamo al cinema, arrivi tardi e non torvi posto, se consideriamo ceh l'anno ha ancora 3 mesi capiamo com ela sanita funziona, almeno funziona nel lazio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Marvin ieri eroin fila a prenotare due visite specilistiche, alla persona di fianco a me hanno rispoto " Per quest'anno abbiamo finito i posti", siamo al cinema, arrivi tardi e non torvi posto, se consideriamo ceh l'anno ha ancora 3 mesi capiamo com ela sanita funziona, almeno funziona nel lazio

 

Ma infatti io ammetto che anche il sistema sanitario italiano ha moltissime pecche (ma anche moltissimi meriti). Anche qui in Toscana (che pare abbiamo la migliore sanità in Italia) ci sono delle belle schifezze (sembra che qui a Firenze siano riusciti a rubare una macchina per risonanza magnetica :helpsmile: , ma non ho avuto conferma di ciò).

 

Il fatto è, come detto da Dominus, che non si può dire che la Sanità USA fa schifo punto e basta e che quella italiana è migliore punto e basta.

 

Il principio italiano dell'accesso alle cure mediche gratuitamente (SSN) è ottimo, ma ci sono problemi (a cominciare dalla tassazione, eccessiva e spesso iniqua). I fondi non vengono gestiti in maniera accurata e la qualità del servizio spesso lascia a desiderare: gente che muore in sala operatoria per una banalissima appendicectomia perchè... manca la corrente (!), liste d'attesa infinite, pessima gestione dei fondi (pubblici), sprechi a non finire, scarsa propensione dei medici a dimettere il paziente quando va dimesso ("aspettiamo ancora un giorno, non si sa mai" - poi se è sabato o domenica... allora niente dimissioni!!!). Per non parlare della mafia del baronato... e di certi luminari del servizio pubblico che hanno le loro belle cliniche private ed usano gli ospedali pubblici come fonte di forniture mediche gratuite o come luogo per fare "pubblicità". Forse è meglio che Moore si faccia un giretto in Italia prima di mettersi dietro la macchina da presa.

 

ESEMPIO Io 3 anni fa sono stato 5 giorni in ospedale, 4 dei quali inutilmente perchè... non mi hanno fatto nulla, nè un prelievo, nè un analisi, niente... ero a posto, rimesso in pieno dopo una colica biliare che mi aveva fatto alzare le Transaminasi (risolta in 24 ore con 4 flebo di salina e un po' di buscopan!) era solo per "aspettare e vedere come va"! Sai quanti soldi ha sprecato lo Stato perchè 4 ca****ni non avevano voglia di fare il loro dovere e si erano dimenticati di chiedere a radiologia quando mi avevano fissato la TAC? Era agosto, me l'avevano fissata per metà settembre e nessuno aveva avvertito la corsia (ne dalla corsia avevano richiamato, ovviamente!). Cosa pretendevano, che aspettassi zitto e bono 30 giorni per fare sta cavolo di TAC (risultata poi inutile, un costoso eccesso di scrupolo! - mancanza di palle e scarsa qualità dei medici insomma...). Alla fine ho rotto i c****o e mi sono fatto dimettere! "O mi dimettete voi, o mi fate firmare il modulo del consenso e me ne vado... o ME NE VADO PUNTO E BASTA, ora inizio a vestirmi, avete 5 minuti per decidere..." così gli ho detto. Stranamente, mi hanno dimesso!

 

COMUNQUE, questi sono casi limite, ma accadono (e a volte troppo frequentemente). Di problemi ce ne sono, chi non ne ha? Ma la stragrande maggioranza potrebbe essere risolta con un po' di buon senso, è questo che fa rabbia.

 

Essenzialmente il SSN italiano non è malaccio, ma non è neanche perfettissimamente ottimo. Se stiamo al secondo posto allora vuol dire O CHE SIAMO COGLIONI PESSIMISTI ED INCONTENTABILI oppure CHE IL MONDO STA MESSO VERAMENTE MALE... oppure che CERTE STATISTICHE (COME TUTTE LE STATISTICHE) VANNO 1 PRESE CON LE MOLLE 2 SAPUTE INTERPRETARE. Per non parlare di certi filmatini...

Share this post


Link to post
Share on other sites

in ogni caso rimarro per sempre contrario alla sanità gestita da privati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
sembra che qui a Firenze siano riusciti a rubare una macchina per risonanza magnetica

 

:blink: :blink:

 

Com'è possibile?? Cioè, non è come rubare una bicicletta...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sanità, veto di Bush su estensione assicurazione bimbi

 

Roma, 3 ott. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Il presidente degli Stati Uniti, George W. Bush, ha posto il veto sul testo di legge che prevede l'estensione dell'assicurazione sulla salute a diversi milioni di bambini, attualmente privi di copertura sanitaria. La norma, che era passata a larga maggioranza al Senato, prevedeva un fondo extra di 35 miliardi di dollari che si sarebbero dovuti aggiungere allo State Children's Health Insurance Programme, di cui oggi usufruiscono oltre sei milioni e mezzo di bimbi, ma che non viene reputato sufficiente per assicurare il benessere di tutta la popolazione pediatrica degli States.

 

Secondo i sostenitori del provvedimento, in questo modo sarebbe salito a circa 10 milioni il numero di bimbi con copertura sanitaria garantita.

 

Bush, che utilizza per la quarta volta il suo potere di 'bloccare' leggi in discussione, ha spiegato di aver preso la sua decisione per motivi economici: espandere la copertura sanitaria significherebbe incoraggiare le persone che oggi sono assicurate privatamente a passare alla sanità pubblica. Cosa che comporterebbe costi altissimi. La normativa prevedeva comunque il reperimento di risorse attraverso tassazioni sul tabacco.

 

Il presidente Usa ha proposto comunque di aumentare di cinque miliardi di dollari i fondi destinati al Programma di assicurazione sanitaria pubblica dedicato ai bambini. Questo argomento è comunque destinato a diventare 'terreno di battaglia' fra i candidati alle elezioni presidenziali 2008.

 

Una battaglia che in questi giorni i Democratici stanno portando avanti contro il presidente attraverso il volto di Graeme Frost, un ragazzino di 12 anni che lo accusa di volere la sua morte e la morte di tutti i bambini e le bambine come lui.

 

Graeme a 8 anni rimase gravemente ferito in un incidente d'auto. In quattro anni di interventi chirurgici e lenta riabilitazione è tornato in piedi grazie a Ship, l'acronimo del programma di assicurazione pubblica statale per minorenni delle famiglie di reddito basso, che ora però ha terminato i soldi. E' stato Ship a pagare il conto medico, fisioterapico e ospedaliero attualmente di 400 mila dollari. Un conto che il padre di Graeme, con il suo reddito di 36 mila dollari all'anno, non si sarebbe mai potuto permettere.

Ottimo sistema sanitario, non c'è che dire ... meglio aver speso oltre due trilioni di dollari in Iraq

Edited by typhoon

Share this post


Link to post
Share on other sites

che schifo...

nel documentario è spiegato anche che i democratici (hillary in testa) che volevano la sanità per tutti improvisamente ci hanno ripensato.

 

Giochiamo sulla salute della gente

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto ne so io la sanità Statunitense pesa sul Pil per il 14%, mentre quella italiana per il 7% (e una percentuale analoga la troviamo praticamente in tutti i paesi europei); il sistema sanitario italiano copre il 100% della popolazione, mentre quello USA no, ci sono circa 40 milioni di persone che non hanno copertura sanitaria.

E' chiaro che, a fronte di costi cosi elevati la singola prestazione deve essere migliore di quella fornita da ospedali italiani, altrimenti saremmo di fronte a un sistema totalmente inefficiente.

 

Dato che i programmi di assistenza pubblica (Medicare e Medicaid) sono estremamente limitati, è assolutamente necessario stipulare un contratto di copertura sanitaria privato. Se si è dipendenti di grosse aziende è un benefit che normalmente viene accordato ai dipendenti (sia pure con diverse limitazioni sulle prestazioni a seconda dell'accordo firmato dal datore di lavoro), ma il problema grosso è per chi ha perso il lavoro o è impiegato in piccole imprese, che non danno alcun benefit contrattuale di copertura sanitaria.

Allora si deve stipulare una polizza privata, e a questo punto iniziano i guai, perchè se è vero che vengono comperte la quasi totalità delle patologie, è anche vero che:

1) esiste un massimale alle prestazioni erogate

2) la compagnia assicuratrice può recedere in qualsiasi momento dal contratto, se diventa troppo oneroso

3) il premio si può alzare se muta lo stato di salute dell'assicurato

 

In pratica: non sempre puoi avvalerti delle cure migliori perchè l'assicurazione non copre tutti i costi, se per sfortuna diventi un ammalato cronico la compagnia assicuratrice recede dal contratto, se hai avuto, che so, un infarto, il tuo premio assicurativo si alza in maniera esponenziale e c'è la possibilità che il cliente non sia in grado di fare fronte alle maggiori spese.

 

Non so voi, ma io sono più contento di avere un SSN come quello italiano...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tra l'altro le assicurazioni private americane (come spiegate in sisko) fanno di tutto per non pagare

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non liquiderei così superficialmente il sistema sanitario americano.

 

Teniamo a mente che, Bush o non Bush, se il popolo americano vuole una cosa la si fa e basta, così come - bene o male - funziona in tutti i paesi democratici.

 

Evidentemente alla maggior parte del popolo americano quel tipo di sistema sanitario va bene.

 

Le cose sono complesse, in realtà, perchè non bisogna vedere solo il sistema sanitario in sè, ma anche il contesto in cui si inserisce.

Tanto per fare un esempio banale, in USA se un medico sbaglia il paziente ottiene risarcimenti miliardari.

Inoltre gli equipaggiamenti e i farmaci sono all'avanguardia, i più costosi e sofisticati sul mercato.

 

Ciò comporta costi altissimi del sistema sanitario, e l'impossibilità di assicurarlo gratuitamente.

Chi non lavora può quindi contare solo sull'assistenza del volontariato e sui minimi garantiti dal sistema pubblico... ma sono proprio minimi.

D'altro canto in USA è davvero difficile non lavorare, se si ha voglia di farlo.

 

In Italia abbiamo un sistema sanitario che copre tutto per tutti, ma estremamente inefficiente. E non è un mistero che spessissimo si è costretti, per salvarsi la pelle, a ricorrere al privato o ad affrontare costosi viaggi all'estero.

 

Siamo probabilmente di fronte a due eccessi opposti, ciascuno con i suoi limiti e i suoi vantaggi. L'ideale sarebbe trovare una soluzione intermedia, di modo che chi è (davvero) povero abbia diritto all'assistenza gratuita, e chi è (davvero) ricco provveda a pagarsela da sè, ma è tutt'altro che facile trovare un compromesso soddisfacente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

OGGI 08/10/2007 HO PRENOTATO UN RX CRANIO E SENI PARANASALI E UN RX COLONNA CERVICALE IN DUE PROIEZIONI PER IL 19 FEBBRAIO AL MISERO PRESTO DI 36.15 EURO, DOMANI VADO PAGAMENTO.

Share this post


Link to post
Share on other sites

tutti devono potersi curare.

C'è poco da fare sisko esagera (spero) ma al situazione è seria.

 

Se una donna di 22 anni viene lasciati morire perchè l'assicurazione che ha fatto ritiene che non possa avere il cancro perchè troppo giovane va buttato via tutto.

 

A me basta una radiologia con un macchinario di vent'anni fa, ma gratis anzichè l'ultimo grido che costa una miseria di assicurazione, in italia l'SSn non è malaccio, ha ritardi eccetera ma nessuno per salvarsi senza scppare all'estero eccetto rari casi.

 

poi per certi interventi spesso è colpa della legge italiana che costringe la gente a espatriare (fecondazione assistita)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è questione che la genta scappi perchè in italia non ha possibilità di salvarsi, perchè se un poveraccio deve salvare la pellaccia si salva anche da noi, poi però ci sono quelle persone ricche, che preferiscono avere una certa tranquillità e una maggiore attenzione, che decidono di pagare di più recandosi all' estero, magari pure in cliniche private...ma in Italia non ti fanno morire se hai 22 anni e sei malata di cancro!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...