Jump to content

Più armi ai militari Italiani in Afghanistan.


Recommended Posts

Bella quell'intervista al Generale Satta.

 

E' a quella zona calda meridionale che mi riferivo.

 

La al confine col Packistan, c'è l'etnia Pasthun, tra cui molte bande di talebani e affiliati di Al-Quaeda.

 

I talebani sono stati forgiati dal SISMI pachistano in passato (l'Isi). Tra tutti questi c'è un equilibrio di convenienza, e non sono rari gli scontri e i cambi di alleanze.

 

Di recente i talebani affiliati all'Isi, stanno pressando gli altri due gruppi, e gli stessi uomini dell'Isi sono stati fatto segno di fuoco dalle bande talebane.

 

Forse le pressioni degli USA su Musharraf stanno funzionando forse no. Sta di fatto che se anche non ufficialmente, il Packistan avesse preso in considerazione di darsi da fare in quella zona, anche non ufficialmente, il talebani e al-quaeda sarebbero costretti a spostarsi in Afghanistan a combattere contro la NATO, o a rifugiarsi preso le tribù amiche, ancora più sulle montagne. Io immagino Tora-Bora, ma è una mia considerazione personale.

 

E allora l'offensiva Achille funzionerebbe, coi taliban presi fra due fuochi, o che almeno non possano avere fiato rifugiandosi in Packistan quando siano alle strette.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 350
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Come ha anche detto il Generale Satta, è inutile rifiutare l'invio di altri uomini, ma secondo me è necessario l'invio di altri mezzi. Io non dico di spedire gli Ariete in Afghanistan, ma bensì quei mezzi necessari alla protezione completa dei nostri soldati. L'invio di elicotteri d'attacco e di velivoli UAV, oltre che i Dardo, sono un gran passo avanti. ;)

Link to post
Share on other sites
Io il problema continuo a non vederlo.

Il governo Prodi rischia a mandare ulteriori armamenti in Afghanistan, altrimenti gli ultrsinistri del suo governo si inc****no e mettono in minoranza il governo.

Link to post
Share on other sites
Sai quante sono state le perdite di aeromobili sovietici in Afghanistan?

333 elicotteri e 22 aerei.

 

Non ti preoccupare che il coraggio di tirare ai nostri Mangusta l'avranno...

si ma all' epoca avevano Stinger e Redeye!

Link to post
Share on other sites

Comunque fin'ora non hanno usato ancora nessun MANPADS (missili spalleggiabili AA) ma solo artiglieria antiaerea leggera, peraltro poco efficace.

Negli anni '80 avevano il pieno appoggio di CIA e Pakistan che gli fornivano missili ultimo modello e ottimo addestramento

Link to post
Share on other sites
Bella quell'intervista al Generale Satta.

 

E' a quella zona calda meridionale che mi riferivo.

 

La al confine col Packistan, c'è l'etnia Pasthun, tra cui molte bande di talebani e affiliati di Al-Quaeda.

 

I talebani sono stati forgiati dal SISMI pachistano in passato (l'Isi). Tra tutti questi c'è un equilibrio di convenienza, e non sono rari gli scontri e i cambi di alleanze.

 

Di recente i talebani affiliati all'Isi, stanno pressando gli altri due gruppi, e gli stessi uomini dell'Isi sono stati fatto segno di fuoco dalle bande talebane.

 

Forse le pressioni degli USA su Musharraf stanno funzionando forse no. Sta di fatto che se anche non ufficialmente, il Packistan avesse preso in considerazione di darsi da fare in quella zona, anche non ufficialmente, il talebani e al-quaeda sarebbero costretti a spostarsi in Afghanistan a combattere contro la NATO, o a rifugiarsi preso le tribù amiche, ancora più sulle montagne. Io immagino Tora-Bora, ma è una mia considerazione personale.

 

E allora l'offensiva Achille funzionerebbe, coi taliban presi fra due fuochi, o che almeno non possano avere fiato rifugiandosi in Packistan quando siano alle strette.

Integro con questa news, vecchia di tre giorni, ma che ho trovato solo oggi.

 

 

Pakistan: tribù mobilitate contro talebani

WANA - Circa 5 mila membri delle tribù pachistane che abitano lungo la frontiera con l'Afghanistan si sono mobilitati da oggi per combattere le presenza di presunti militanti armati islamici legati ad al Qaida. Lo hanno reso noto responsabili locali. Una jirga (assemblea tradizionale) è stata convocata a Wana, principale località del distretto tribale di Sud Waziristan, da un ex comandante talebano che oggi collabora con le autorità pachistane per espellere i militanti stranieri.

 

Finalità dell'assemblea, anche quella di inquadrare i membri delle tribù in un lashkar (esercito tribale). "Noi dobbiamo combattere gli stranieri come una nazione unita, hanno creato troppi problemi per noi", ha affermato nel corso di questa jirga il mollah Nazir, su incitamento del quale si sono svolti i combattimenti tra stranieri e milizie locali che a metà marzo hanno fatto circa 200 morti. Secondo i responsabili pachistani, i miliziani stranieri - soprattutto originari dell'Asia centrale o dei paesi arabi - sono in Pakistan circa 500 mila, in maggioranza arrivati nel paese dopo il rovesciamento del regime talebano in Afghanistan alla fine del 2001.

 

fonte:http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/daassociare/visualizza_new.html_2136093470.html

Link to post
Share on other sites
QUOTE (FedeKW11 @ Giovedì, 05-Apr-2007, 14:15)

Tenendo nascosti i Talebani, i Pakistani si fanno male da soli. 

 

 

Non ho capito scusa?

 

Te lo spiego subito. Se un giorno si scoprirà che Bin Laden si è rifugiato per tutto questo tempo nelle montagne pakistane con i suoi ribelli, e si scoprirà che lo stesso pakistan lo ha protetto, te lo immagini il casino che succede?

 

Naturalmente la mia è solo un'ipotesi.

Link to post
Share on other sites
QUOTE (FedeKW11 @ Giovedì, 05-Apr-2007, 14:15)

Tenendo nascosti i Talebani, i Pakistani si fanno male da soli. 

 

 

Non ho capito scusa?

 

Te lo spiego subito. Se un giorno si scoprirà che Bin Laden si è rifugiato per tutto questo tempo nelle montagne pakistane con i suoi ribelli, e si scoprirà che lo stesso pakistan lo ha protetto, te lo immagini il casino che succede?

 

Naturalmente la mia è solo un'ipotesi.

Ipotesi molto realistica e vicinissima alla realtà...

Link to post
Share on other sites

Sembra che osama, bazzichi sul confine col Pakistan, e ogni tanto ci faccia un salto. inoltre i talebani vengono armati e addestrati dai pakistani.

Link to post
Share on other sites

Che i nostri governanti di estrema sinistra si suicidano???

 

Seriamente: Gli Americani lo vorrebbero in esclusiva per processarlo(+o- :sm: ), ma secondo me sarebbe + giusto un processo all'AIA per crimini contro l'umanità. :

Edited by Venon84
Link to post
Share on other sites
Sembra che osama, bazzichi sul confine col Pakistan, e ogni tanto ci faccia un salto. inoltre i talebani vengono armati e addestrati dai pakistani.

Attenzione perchè quando diciamo fare un salto di qua e di la, paarliamo di un confine lungo 2.000 miglia, e dove il Governo Karzai non arriva.

 

Non siamo come in Italia dove c'è un carabiniere che può arrivare in un quarto d'ora nel paesello più sperduto, li ci sono le montagne e villaggi, ma l'esercito packistano se ne stà rintanato nelle caserme.

 

Per quanto riguarda i Talebani, sono d'accordo.

 

E' una sciagura legittimare i signori della guerra.

Link to post
Share on other sites
ma secondo me sarebbe + giusto un processo all'AIA per crimini contro l'umanità.

Si sono d'accordo anch'io. Comunque credo che se verrà catturato da una pattuglia italiana, Bin laden verrebbe consegnato subito alle autorità USA presenti a Kabul.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...