Jump to content
Maverick1990

Operazione desert storm

Recommended Posts

Qualcuno mi dice cosa è successo? purtroppo non ho mai capito di cosa si trattava questa operazione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saddam invase il kuwait (prime ore del 2 agosto 1990)con la scusa che gli stavano rubando il petrolio in non so quale modo (con un tubo enorme o una cosa così) e gli americani hanno deciso di intervenire per ristabilire l'ordine a quel tempo l'iraq offrì un minimo di resistenza ma si sa contro gli usa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posso dire la mia su una cosa? Probabilmente se Bush avesse portato l'affondo fino a Baghdad allora, non ci sarebbe la situazione che c'è adesso laggiù; secondo me la pacificazione dell'Iraq sarebbe stata più semplice nel '91.

Share this post


Link to post
Share on other sites

dimentichi che a quel tempo c'era ancora la russia che no era molto contenta di avere gli americani sottocasa e si opposero all'avanzata terrestre

Share this post


Link to post
Share on other sites
dimentichi che a quel tempo c'era ancora la russia che no era molto contenta di avere gli americani sottocasa e si opposero all'avanzata terrestre

Si l'avevo "rimosso". :P

 

In effetti...dimenticato proprio. Facile allora pensare a niente di meglio che all'embargo. Insomma la cura peggiore del male.

 

Allora alla fine è sempre colpa dei russi!!! :D:P

Share this post


Link to post
Share on other sites

xk dopo è stato dato l'embargo all'iraq?

 

sapete a 3 anni non è che capivo molto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccomi...

In effetti l'embargo fu posto dall'ONU dopo che l'Iraq invase il Kuwait, per cercare di riportare alla legalità l'invasore, ed è rimasto in vigore anche a guerra finita... qulacuno dice che dopo un pò l'Iraq si era rimesso in riga, qualcuno dice di no, sai com'è... fatto stà che l'embargo non fu tolto, ed anzi furono costituite anche le No Fly Zone a Nord e a Sud affinchè Saddam non opprimesse Kurdi e...quali erano gli altri? Sunniti o Sciiti?. N'somma alla fine il male peggio della cura...Saddam doveva crepare allora, così toglievano l'embargo, e non facevano le No Fly Zone ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
xk dopo è stato dato l'embargo all'iraq?

 

sapete a 3 anni non è che capivo molto

sei un mitico 88

Share this post


Link to post
Share on other sites
xk dopo è stato dato l'embargo all'iraq?

 

sapete a 3 anni non è che capivo molto

sei un mitico 88

certamente anke tu?

Share this post


Link to post
Share on other sites

22.12.1988

è anche scritto sulla scheda

grazie Signore per avermi fatto 88 :adorazione:

Share this post


Link to post
Share on other sites
22.12.1988

è anche scritto sulla scheda

grazie Signore per avermi fatto 88 :adorazione:

9 giorni e 89

Share this post


Link to post
Share on other sites
22.12.1988

è anche scritto sulla scheda

grazie Signore per avermi fatto 88 :adorazione:

9 giorni e 89

appunto ringrazio tu invece?

Share this post


Link to post
Share on other sites

nell'88

a parte la mia nascita

qual è stato un evento importante?

vediamo se lo sapete!

Share this post


Link to post
Share on other sites
a parte la mia nascita

 

:rotfl::rotfl::rotfl: ahhhhhhhahhhhhhh :P

 

qual è stato un evento importante?

 

....la caduta del muro di berlino??? (o era nel 1989?)

Share this post


Link to post
Share on other sites

era 1989

 

nell'88 ha vinto lo scudetto l'inter :lol::lol::lol::lol::lol: (dal mio amico interista)

 

io sono per la juve ma del calcio non me ne importa niente

Share this post


Link to post
Share on other sites

Devo ammettere che ho cercato in internet per trovare UNA sola fonte italiana che riportasse una cronologia decente della Guerra del Goldo del 1991, e invece... NIENTE.

 

Tutto quello che si trova sono articoli conditi di propaganda politica anti-americana.

Addirittura ho trovato un sito in cui si sostiene che gli USA invasero l'Irak nel 1991 per recuperare i resti di un'astronave aliena precipitata nel deserto irakeno....

 

Pazzesco.

 

 

Mi dispiace, volevo essere di aiuto.

 

Sull'Operazione Desert Storm ci sarebbe tantissimo da dire, sia per quanto riguarda la parte aerea che quella terrestre, per non parlare dei lanci di Scud irakeni e dell'impiego antimissile del Patriot, degli ALCM modificati per cortocircuitare le centrali elettriche irakene, delle colonne di carri armati fatte a pezzi grazie ai velivoli JSTARS, dei bombardamenti dei B-52, degli irakeni che si arrendevano agli RPV, dell'impiego dei SAS, della sfortunata prima missione dei Tornado italiani...

 

Se ne avrò tempo ne parleremo.

 

Intanto chi è interessato può dare un'occhiata a questo documento in italiano:

 

http://www.warnews.it/index2.php?option=co...do_pdf=1&id=510

 

E' un sito pacifista, ma riporta una breve storia del conflitto e delle vicende successive (embargo, no-fly-zones).

Share this post


Link to post
Share on other sites

resuscito questa discussione perchè l'altro giorno parlando con la mia prof di italiano su desert storm ha detto che gli americani non sono arrivati fino a baghdad per questioni economiche...qual'è stato il vero motivo?

vorrei avere anche ulteriori informazioni sull'utilizzo dei SAS durante la guerra e le missioni italiane...

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dì alla tua prof che andasse a farsi un corso di aggiornamento....e che al pari degli altri maestri e professori d'Italia se la smettesse di insegnare versioni revisionistiche della Storia.

 

qursta è la versione ufficiale (quindi per quel che mi riguarda l'unica):

 

Le Truppe Alleate (coordinate e comandate dalla Forze USA/UK) si fermarono alle porte di Baghdad perchè era quello il mandato ricevuto dall'ONU (che ricordo -ancora una volta- è l'unico organismo che può ricorrere all'uso della forza nei rapporti internazionali o ad autorizzare stati membri ad usarla).

 

Nella seconda risoluzione del Consiglio di Sicurezza relativa al conflitto Iraq-Kuwait, si autorizzavano tutti gli Stati che offrissero aiuto al Kuwait (stato sprovvisto di un vero e proprio esercito e dotato solo di una piccola forza di autodifesa) a ricorrere all'uso dellla forza contro le truppe Irachene che avevano invaso il piccolo stato.

In realtà la risoluzione dell'Onu non sarebbe servita perchè gli altri stati sarebbero potuti intervenire comunque in difesa del Kuwait (che aveva chiesto pubblicamente aiuto) in attuazione del principio di legittima difesa sancito proprio dalla Carta delle Nazioni Unite. Poco conta, la risoluzione del Consiglio ha comunque un valore storico enorme perchè è il primo documento, da quando nelll'immediato dopoguerra venne istituita la Comunità delle Nazioni Unite, con cui si autorizza l'uso della forza per risolvere una crisi fra stati della Comunità Internazionale.

La risoluzione indicava espressamente lo scopo (e quindi il limite) per cui l'uso della forza veniva autorizzato e cioè: respingere le forze d'occupazione Irachene nel loro territorio e azzerare le possibilità di un altro attacco ai danni del piccolo stato. Penetrare in territorio Iracheno era un atto legittimo per raggiungere lo scopo, sfondare la difesa di Baghdad e occupare la capitale Irachena sarebbe stato invece una violazione del diritto internazionale e un attacco alla sovranità (comunque da riconoscere) dell'Iraq. Ugualmente destituire un tiranno-satrapo come Saddam sarebbe stato un atto eccessivo non previsto dalla risoluzione, poichè Saddam era comunque legittimamente -fa ridere scriverlo- il capo del governo Iracheno, e le Nazioni Unite hanno divieto di interferire negli affari ingterni di uno stato (salvo si profili la minaccia di una strage umanitaria....e probabilmenti gli estremi di tale strage c'erano davvero, vedi il trattamento riservato in precedenza a Sciiti e Curdi):

 

Inoltre non bisogna sottovalutare due elementi rilevanti (confermati più volte sia dal Generale Norman Schwarzkopf -comandante delle forze armate del golfo- che dallo stesso Colin Powell -all'epoca Comandante delle forze USA-):

1)se penetrare per centinai di Km al'interno dell'Iraq fu quasi una passeggiata (i piloti di A-10 ancora gioiscono pensando alle autostrade percorse da centinai di mezzi blindati indefesi che battevano in ritirata verso Baghdad e tutti noi ricordiamo la facilità con cui le truppe irachene si arrendevano -perfino alle stampa straniera come avvenne in un caso clamoroso-), rompere la linea di difesa di Baghdad non sarebbe stato altrettanto semplice. Infatti la Guardia Repubblicana (quella del 1991, cioè uno dei 5 eserciti più potenti del mondo) aveva sì battuto ritirata ma si era schieata a difesa ultima della capitale. Conquistare Baghdad avrebbe significato prolungare per diverso tempo (forse mesi) il conflitto di terra con un alto sacrificio di vite umane (da una parte e dall'altra), perchè quando arrivi alle porte di una città gli F-15, gli A-10 e i Tornado servono a poco: occorrono la fanteria, l'artiglieria da campo, gli M1A1 Abrams, i Leopard, gli Humvee e tutto il resto....

2)Agli occhi degli stati arabi moderati e della Lega Araba l'occupazione del Kuwait era stato un atto ingiusto da condannare, per cui quasi tutti appoggiarono la coalizione e -legittimandola ulteriormente- molti (tipo Egitto e Arabia Saudita) ne presero parte. Occupare Baghdad e rovesciare il regime di Saddam magari sostituendolo con uno stato fantoccio avrebbe indignato il mondo arabo e probabilmente generato fortissime tensioni (se non crisi), tutto a danno degli ottimi rapporti che si stavono instaurando fra stati arabi moderati e stati occidentali.

 

Quanto alle ragioni economiche paventate dalla tua maestra.....beh non ce ne sono.....al massimo si può pensare che le ragioni economiche avrebbero potuto esserci per continuare l'avanzata: infatti rovesciare Saddam avrebbe significato per l'Occidente mettere mano sul suo petrolio e avere un intero stato dove dislocare basi (aeree, terresti e marine) in una posizione che definire strategica è poco.....

 

OT: il calcio è sport per donne?!?!....ma hai qualche difficoltà?!?! FORZA JUVE!

Edited by paperinik

Share this post


Link to post
Share on other sites
vorrei avere anche ulteriori informazioni sull'utilizzo dei SAS durante la guerra e le missioni italiane...

grazie

 

Non so se è il caso di parlare di Desert Storm nella sezione elicotteri, comunque...

 

Lo Special Air Service britannico venne massicciamente impiegato nel nord-ovest dell'Iraq (confine con la Siria) per distruggere le postazioni (fisse e mobili) di lancio degli SCUD. Infatti Saddam aveva iniziato a sparare tali ordigni su Israele e, se i lanci non fossero cessati, Israele avrebbe (e giustamente) attaccato l'Iraq per autodifesa, aderendo alla guerra. Ma siccome questo avrebbe portato all'immediato abbandono della coalizione da parte delle truppe arabe (Kuwait escluso, ovviamente) e a qualche ribaltamento di fronte, si decise di inviare laggiù Forze Speciali per distruggere i siti di lancio, le batterie mobili ed i centri di comando e controllo delle forze missilistiche irachene (o per marcarli per gli attacchi aerei). Tra tutti fu scelto il SAS e (a parte la missione BRAVO-2-0) il successo fu totale. In pochi giorni terminarono i lanci di SCUD, grazie ad Azioni Dirette condotte da pattuglie di 8 uomini appiedate (o montate sulle famosissime Pinkies, le Land Rover modificate dal SAS per gli assalti nel deserto). Spesso, nei contatti, i SAS riversavano talmente tanta potenza di fuoco (ed in maniera talmente precisa) che gli iracheni pensavano all'impiego di unità inglesi della consistenza di almeno 20 uomini!

Non fu semplice: faceva molto freddo, le informazioni sulle forze irachene erano frammentarie, mancavano mappe dettagliate della zona e... mimetiche WOODLAND!!! ebbene si, quando operavano in prossimità dell'Eufrate la vegetazione era talmente rigolgliosa da rendere necessarie mimetiche WOODLAND! (era inverno, aveva piovuto che Dio la mandava, era tutto un pantano ed il deserto è molto fertile, ci vuole poco ad ottenere vegetazione rigliosa con tutta quell'acqua). Dopo le prime missioni vennero distribuiti parka WOODLAND e guanti in neoprene (per mimetizzare gli uomini e per... riscaldarli).

Ci furono anche delle vittime. La missione BRAVO-2-0 ebbe 3 morti (Vince Phillips, Bob Consiglio e Legs Lane) e 4 catturati, mentre uno di loro fuggì a piedi, percorrendo più di 300 km in otto notti, riportando un'intossicazione da sostanze chimiche (aveva bevuto da un ruscello usato come scarico da un centro del programma NBC iracheno). La sua è considerata una delle imprese più notevoli nella storia del SAS, al pari della marcia attraverso il deserto nordafricano di Jack Stillitoe, nel 1942.

 

Per saperne di più: Andy McNab PATTUGLIA BRAVO TWO ZERO e Andy McNab AZIONE IMMEDIATA.

 

SAS: WHO DARES WINS

Edited by Marvin

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×