Jump to content

Italia in Libano. Mezzi Adeguati?


Recommended Posts

  • Replies 77
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • 5 months later...

Non saprei dove altro postare questa notizia quindi lo faccio qui...

 

19 Mar, 2008

 

 

Una corvetta israeliana classe Saar 5 è entrata nelle acque territoriali libanesi prima di essere intercettata dal pattugliatore italiano Comandante Bettica, in violazione della risoluzione ONU 1701 che ha messo fine al conflitto fra Israele ed Hezbollah nel 2006.

La nave israeliana ha sconfinato di tre miglia (circa cinque chilometri) prima di ritornare nelle acque di competenza, in base alle dichiarazioni rilasciate dall'esercito libanese.

La IDF (Israel Defense Forces) smentisce l'accaduto ma secondo Yasmina Bouziane, portavoce dell'UNIFIL (UN Interim Force in Lebanon), la nave proveniente da Israele ha violato le acque libanesi senza rispettare le procedure previste. Benchè caccia israeliani entrino spesso nello spazio aereo meridionale libanese, lo sconfinamento è raro per navi della Marina (Israeli Sea Corps).

Il gruppo navale internazionale in Libano, composto da due navi italiane, la fregata Espero e il pattugliatore d’altura Comandante Bettica, una nave francese, la fregata Courbet, e una spagnola, il pattugliatore Vencedora, è al comando del Contrammiraglio Ruggiero Di Biase, ed insieme alle unità navali tedesche, greche e turche forma la Forza Marittima dell'UNIFIL.

Le operazioni aeronavali dell'UNIFIL sono cominciate il 1 marzo e termineranno il 31 agosto 2008 sempre sotto il comando del Contrammiraglio Ruggiero di Biase, che ha assunto per l'occasione anche il ruolo di comandante della Task Force 448.

La Marina Militare dopo l'operazione Leonte ritorna ad assumere il comando di un dispositivo aeronavale per garantire la sicurezza della navigazione, in particolare del traffico mercantile, nelle acque mediorientali.

Per la Forza Marittima Europea (EUROMARFOR) la missione è la prima operazione di Peace Keeping sotto egida dell’ONU.

 

Fonte: AFP, Marina Militare

 

 

Ci hanno mandato la più prestante ad intercettare la nave israeliana...

Edited by Paladin
Link to post
Share on other sites
Guest maxtaxi

Missione inutile!!!

 

Gli stessi soldi spesi per le vacinazioni in Angola o Mozambico o tenendoceli in Italia, per costruire termovalorizzatori o mettere in sicurezza le scuole non a norma!!!

 

Scaldapoltrone! Andate a lavorare!

Link to post
Share on other sites
fanno così schifo i classe comandanti?

 

Non direi proprio. Apparte il fatto che se è necessario intercettare una nave, la squadra navale (in questo caso la Forza Marittima dell'UNIFIL, al comando del Contrammiraglio Di Biase) invia la propria unità disponibile, la quale in questo caso, era la NUMC Bettica. La scelta non viene fatta a caso, anche perchè le altre navi potrebbero essere impegnate in altre attività di pattugliamento o di controllo del traffico mercantile. Inoltre, ci tengo ad aggiungere che la Cl. Comandanti si compone di ottime navi, che tutti noi conosciamo e che sono perfettamente in grado di intercettare corvette come le israeliane Cl. Saar-5. Queste ultime, anche se presentano un'armamento forse eccessivo per la propria dimensione, prensentano un dislocamento inferiore alle unità italiane in questione.

 

 

Cl. Comandanti

 

02.jpg

Link to post
Share on other sites

Quando ho parlato di prestanza mi riferivo alla velocità...Un Cl. Comandanti fa 25 nodi di velocità massima, le Saar 5 ne fanno 33.

Diciamo che, visto che si trattava di un intercettazione, si poteva usare una nave più veloce.

A parte questo comunque, secondo me, è stata scelta la Comandanti per mantenere un profilo più basso evitando così di creare inutile tensione.

Link to post
Share on other sites
Quando ho parlato di prestanza mi riferivo alla velocità...Un Cl. Comandanti fa 25 nodi di velocità massima, le Saar 5 ne fanno 33.

Diciamo che, visto che si trattava di un intercettazione, si poteva usare una nave più veloce.

A parte questo comunque, secondo me, è stata scelta la Comandanti per mantenere un profilo più basso evitando così di creare inutile tensione.

 

ah, scusa Paladin, l'avevo inteso come un giudizio a tutto tondo. Ora è più chiaro, grazie.

Link to post
Share on other sites
Missione inutile!!!

 

Gli stessi soldi spesi per le vacinazioni in Angola o Mozambico o tenendoceli in Italia, per costruire termovalorizzatori o mettere in sicurezza le scuole non a norma!!!

 

Scaldapoltrone! Andate a lavorare!

Concordo in pieno!

 

A proposito delle quasi disarmate corvette italiane classe "Comandanti" ( vedere i seguenti link: http://www.naval-technology.com/projects/commandante/ e http://www.naval-technology.com/projects/c...ante/specs.html ) e delle superarmate corvette israeliane classe Sa'ar 5 ( vedere i seguenti link: http://www.naval-technology.com/projects/saar5/ e http://www.naval-technology.com/projects/saar5/specs.html ), penso che nessuno osi solo azzardare un raffronto, sulle rispettive capacità belliche delle unità in argomento!!!

Link to post
Share on other sites

"Una corvetta israeliana classe Saar 5 è entrata nelle acque territoriali libanesi prima di essere intercettata dal pattugliatore italiano Comandante Bettica, in violazione della risoluzione ONU 1701 che ha messo fine al conflitto fra Israele ed Hezbollah nel 2006."

 

 

come al solito, noi italiani ci mettiamo sempre dalla parte sbagliata

Edited by blackout85
Link to post
Share on other sites
"Una corvetta israeliana classe Saar 5 è entrata nelle acque territoriali libanesi prima di essere intercettata dal pattugliatore italiano Comandante Bettica, in violazione della risoluzione ONU 1701 che ha messo fine al conflitto fra Israele ed Hezbollah nel 2006."

come al solito, noi italiani ci mettiamo sempre dalla parte sbagliata

Cosa pretendi, gli ordini vengono dall'alto!

 

Dai uno sguardo al seguente link e capirai a cosa mi riferisco:

 

http://www.aereimilitari.org/forum/index.p...st&p=125798

Link to post
Share on other sites

Dai uno sguardo al seguente link e capirai a cosa mi riferisco:

 

http://www.aereimilitari.org/forum/index.p...st&p=125798

 

 

eeh!!! pure io mi riferisco a quello purtroppo. ed è per questo che dico che stiamo sempre dalla parte sbagliata.

 

 

trattandosi di una missione ONU parlare di parte giusta e parte sbagliata non mi sembra molto corretto, a prescindere dalle idee che si possono avere sulla questione

 

 

il problema è proprio questo: la missione onu in libano non la condivido affatto!!!e naturalmente non approvo il fatto di parteciparvi.

Link to post
Share on other sites

bah a mio parere si poteva mandare anche una maestrale, però se i costi erano troppo elevati e la politica si sa, può essere biricchina..penso che le comandanti siano stati la scelta migliore.

 

P.S.

Qui i Nibbio potevano essere utili? 50 nodi, con un cannone da 76mm e 2 rampe Teseo sono il max per il pronto intervento :drool:

Link to post
Share on other sites
Paladin scusa se si mandava una nave piu armata e veloce che poteva capitare?

 

Negli ultimi tempi c'è stata parecchia tensione tra il governo Prodi e quello Israeliano...guarda caso questo sconfinamento è avvenuto proprio in questo periodo...e proprio quando l'Italia ha assunto il comando delle operazioni navali di pattugliamento delle acque territoriali Libanesi...questo sconfinamento potrebbe anche essere visto nell'ottica di una provocazione visto che in quasi 2 anni di missione non era mai capitato fino ad ora.

 

Se fosse stata inviata la Espero per l'intercettamento non sarebbe successo assolutamente nulla di diverso però, visto il bassissimo profilo tenuto in generale nella missione in Libano, magari si è scelto di non esagerare, di non mostrare troppo i muscoli inviando una Maestrale di dislocamento più che doppio, più lunga di 40 metri e anche più armata...in certi casi queste cose contano e, secondo me, vengono prese in considerazione.

 

Ciò non toglie che in termini puramente strategici la scelta non ha senso. Io per intercettare una nave che fa potenzialmente 33 nodi devo quantomeno eguagliare la sua velocità, non andare più lento...8 nodi di differenza in mare sono tanti.

Link to post
Share on other sites

La mia è solo una supposizione ovviamente, non la verità...E comunque pure se fosse, visto che non siamo in guerra, una certa pacatezza non guasta mai...

Link to post
Share on other sites
Se fosse stata inviata la Espero per l'intercettamento non sarebbe successo assolutamente nulla di diverso però, visto il bassissimo profilo tenuto in generale nella missione in Libano, magari si è scelto di non esagerare, di non mostrare troppo i muscoli inviando una Maestrale di dislocamento più che doppio, più lunga di 40 metri e anche più armata...in certi casi queste cose contano e, secondo me, vengono prese in considerazione.

 

Capisco il tuo ragionamento ma in un contesto di Forza marittima (in questo caso quella UNIFIL) la situazione è diversa, in quanto una forza navale viene creata esattamente allo scopo di coinvolgere il maggior numero di nazioni e da questo ogni Marina riceve in cambio significativi vantaggi in termini di coordinazione/esperienza. Forse la scelta di inviare una Cl. Comandanti è stata valutata come dici tu, ma solitamente non si agisce così, in quanto la prima nave disponibile all'interno della formazione è quella che si occupa dello sconfinamento. Questa coordinazione è alla base di una forza marittima composta da più nazioni, perchè appunto non si tratta di un Gruppo Navale Nazionale.

 

Ciò non toglie che in termini puramente strategici la scelta non ha senso. Io per intercettare una nave che fa potenzialmente 33 nodi devo quantomeno eguagliare la sua velocità, non andare più lento...8 nodi di differenza in mare sono tanti.

 

Qui sono d'accordo. Ma come dicevo, dipende dai numerosi fattori che caratterizzano la situazione come ad esempio, la distanza del gruppo navale dal luogo dello sconfinamento o la disponibilità delle navi all'interno del Gruppo Navale.

Link to post
Share on other sites

Nella MTF, oltre alle Navi del Gruppo Navale della EUROMARFOR, (la fregata Espero e il pattugliatore d'altura Comandante Bettica, la fregata francese Courbet, e il pattugliatore spagnolo Vencedora), sono al momento integrate 3 Unità della Marina Tedesca, 2 Unità della Marina Greca ed 1 Unità della Marina Turca.

 

Tra tutte queste navi il Cl. Comandanti è il meno armato. Infatti, oltre alla Espero che conosciamo bene, la Courbet è una "La Fayette" ed il pattugliatore Vencedora è un pattugliatore d'altura che dispone di Sea Sparrow e Aspide, 76 Otomelara, e Harpoon.

 

Non dispongo di notizie sulle navi tedesche, greche e turche presenti.

 

Mi rifiuto di credere che l'unica disponibile in quel momento fosse la meno armata. E se fosse veramente così c'è qualcosa nell'organizzazione che andrebbe rivista...

 

Se mi bocciate l'ipotesi del basso profilo ho l'opzione di scorta:

L'intercettamento lo fa l'Italia perchè ha 2 navi in operazioni e perchè ha il comando della squadra. Quindi si escludono la Courbet, la Vencedora, le navi tedesche, greche e turche e rimangono l'Espero e il Bettica. L'Espero in quel momento è indisponibile per qualsivoglia motivo. Rimane solo il Bettica e procede lui.

Edited by Paladin
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...