Jump to content
Sign in to follow this  
typhoon

AMX in Afghanistan

Recommended Posts

AMX in Afghanistan

 

ROMA, - "Prossimamente" verranno schierati in Afghanistan, nell'ambito della missione Isaf, 6 aerei AMX ( nella foto) dell'Aeronautica militare italiana con capacità di intelligence, che potranno essere impiegati anche per scoprire le piantagioni di papavero da oppio. Lo ha detto, durante un convegno organizzato dall'Udc sugli "aspetti umanitari delle missioni militari all'estero", il generale Fabrizio Castagnetti, capo del Coi, il Comando operativo interforze. Il responsabile del Coi (la struttura della Difesa che gestisce tutte le operazioni italiane 'fuori area') ha parlato dell'impegno in Afghanistan dei militari italiani, schierati sia a Kabul che a Herat, soffermandosi in particolare sulle attività di carattere umanitario.

 

Su questo fronte, nell'area della capitale afgana, ha detto, sono stati spesi nel 2005 circa 200 mila euro di fondi italiani in vari settori (dall'educazione alla salute), mentre nel primo semestre 2006 saranno stanziati ulteriori 300 mila euro. Più ingenti gli investimenti nell'area di Herat dove, per l'acquisto di beni e servizi in favore della popolazione locale, sono stati spesi nel 2005 circa 2 milioni e 800 mila euro, per vari interventi con fondi nazionali, mentre la spesa prevista per il primo semestre 2006 e di 2,5 milioni. Importanti novità, però, riguardano l'immediato futuro perché l'Italia, ha detto Castagnetti, svilupperà attività di supporto ai militari afgani, alle forze di polizia e alla polizia di frontiera locali, con l'invio di addestratori dell'Arma dei carabinieri e della Guardia di finanza.

 

Si tratterebbe del primo dispiegamento "reale" all' estero di velivoli da combattimento italiani dopo la guerra del golfo nel 1991

Share this post


Link to post
Share on other sites

Extra suppongo

 

Cmq dopo gli AMX che cercano l'oppio a quando i Typhoon che fanno antincendio con bombe termobariche e i Tornado che fanno servizio di posta aerea ? :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di sicuro con un paio di Orpher qualche piantina la disboschi :lol: anche se credo sia più conveniente usare un decespugliatore....

A parte gli scherzi credo che le missioni saranno ben altre, andranno a sostituire i Mirage che i Francesi hanno ritirato, cioè attacco al suolo contro posizioni talebane ecc, solo che si dice che faranno antidroga per evitare le solite proteste di chi interpreta l'articolo 11 come "mettete nei fiori nei vostri cannoni" (nel caso papaveri)

Share this post


Link to post
Share on other sites

all' inizio c'erano gli Harrier inglesi, poi i mirage francesi, dopo ancora F16 danesi, olandesi e belgi, ora toccherà a noi

Share this post


Link to post
Share on other sites

non vorrei dire una cavolata ma non si potrebbe usare qualche arma incendiaria tipo napalm per distruggere le piantagioni di oppio? tanto di civili non ce ne sono li in mezzo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
non vorrei dire una cavolata ma non si potrebbe usare qualche arma incendiaria tipo napalm per distruggere le piantagioni di oppio? tanto di civili non ce ne sono li in mezzo...

Scherzi?

 

Solo il termine "napalm" scandalizzerebbe un mondo di pacifisti e via dicendo... e subito spunterebbero fuori foto di cadaveri carbonizzati di bambini, donne e vecchietti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque pare che la squadra narcotici di Milano stia per comprare un paio di A-10 ex-USAF ricondizionati per l'utilizzo per il contrasto dello spaccio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Comunque pare che la squadra narcotici di Milano stia per comprare un paio di A-10 ex-USAF ricondizionati per l'utilizzo per il contrasto dello spaccio.

ma stai scherzando? cosa ci facciamo con 2 a-10?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Inutile farsi certe domande.

 

Quella mimetizzazione può richiamare la combinazione di colori di un cielo plumbeo invernale, o quella di una zona montagnosa in cui si alternano neve, roccia e alberi...

 

La verità è che le mimetizzazioni degli aerei sono un po' come la moda: spesso si segue più il gusto estetico che altro.

 

In via teorica tutti gli aerei da caccia dovrebbero avere colorazioni che si confondono con il cielo, quindi sfumatore di grigio-azzurro, mentre gli aerei da attacco dovrebbero avere la parte inferiore (che si vede dal basso) di colore chiaro (bianco-grigio-celeste) per confondersi con la luminosità del cielo e la parte superiore (che si vede dall'alto) dei colori predominanti del territorio su cui operano maggiormente (e quindi color sabbia, o verdoni e marroni, ecc...) mentre gli aerei con prevalente funzione notturna dovrebbero essere verniciati di tinte scurissime, blu notte o nero.

 

Queste sono le regole vere e basiche.

Poi però ognuno fa come crede e come gli piace...

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' vero, c'è la moda anche in questi campi, cmq penso che alla fine la mimetizzazione scelta sia per il fatto che le zone montuose dell'Afghanistan siano belle innevate.

Ric

Share this post


Link to post
Share on other sites

bella livrea!

cmq quando sono andato a ghedi un ufficiale dell'aeronautica mi ha detto ke i caccia occidentali stanno adottando quasi tutti una livrea grigia (di diverse tonalità a seconda del paesaggio e dalle decisioni dei vari Stati) perché viene vista meno sia dal basso all'alto ke viceversa anke nei paesaggi desertici e in + non si vedono gli aerei quando decollano dalle piste

 

PS= però sul alcuni aerei non sta bene la livrea grigia..es il tornado è più bello con la livrea verde-grigia degli anni 80 o quella desertica o no?(questo è il mio parere)

Share this post


Link to post
Share on other sites

La livrea del tornado rende benissimo con la vecchia livrea..quella che ora come ora ha l'RS-01 di Pratica di Mare.

Ric

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prime 500 ore volate dall'AMX in Afghanistan

 

09/03/2010 - I quattro caccia AM-X dell'Aeronautica Militare hanno varcato la soglia delle 500 ore di volo in oltre 250 missioni effettuate da quando, il 7 Novembre 2009, sono stati rischierati a Herat (Afghanistan) nell'ambito della missione ISAF (International Security Assistance Force).

 

I velivoli, provenienti dal 51° Stormo di Istrana (Treviso) ed attualmente inquadrati nel Task Group 'Black Cats' della JATF (Joint Air Task Force) agli ordini del Colonnello Maurizio Colonna, sono impiegati con compiti di ricognizione aerea per supportare le esigenze d'intelligence, sorveglianza e ricognizione a favore del Regional Command West, il comando regionale su base Brigata 'Sassari' responsabile dell'operazione ISAF nell'area occidentale del Paese che, dal 21 Ottobre 2009, è guidato dal Generale di Brigata Alessandro Veltri.

 

Per gli uomini dei 'Black Cats', comandati dal Maggiore Davide Testa, il traguardo odierno rappresenta un passaggio importante e significativo che è stato possibile raggiungere anche grazie alla professionalità del personale tecnico preposto alla manutenzione degli aeromobili.

 

"Questi velivoli hanno permesso di garantire – ha affermato il Generale Veltri – un ulteriore salto di qualità nella già efficace operatività del contingente multinazionale a guida italiana e sono, di fatto, un fiore all'occhiello per le nostre Forze Armate impegnate in Aghanistan".

 

FOTO%20PRINCIPALE.JPG3.jpg

 

Fonte: aeronautica.difesa.it

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sul numero di Rivista Aeronautica 1/2010 c'è un bell'articolo sul Task Group "Black Cats" con diverse riprese fatte in volo dal Reccelite.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...