Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
Sparviero

Precipita C-130

Messaggi consigliati

Ai vari TG (attendibilità da verificare) si parlava di un touch and go andato male.

Sono perplesso sulla dinamica :blink:

Le più sentite condoglianze alle famiglie dei caduti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io sono di Pisa, alle lle 14,10 circa ero di ritorno da lavoro vicino l'aereoporto.

Ho visto alsarsi la colonna di fumo nero e ho capito, visto che in quella

direzione c'e' solo l'aereoporto, che poteva essere caduto un aereo.

Col motorino sono arrivato li che c'erano solo poche persone delle case

dintorni alla pista.

 

I vigili del fuoco erano all'interno del recinto dell'aereoporto che si

stavano precipitando presso l'uscita piu' vicina.

Infatti l'aereo e' caduto fuori dal perimetro dell'aeroporto, e in una zona

da cui si arriva solo attraverso stradine strette e sterrate dei campi.

Il recinto dell'aereoporto e' esteso e i cancelli non sono molti, di sicuro

in cima e in fondo alla pista, poi non me ne vengono in mente altri, ma l'aereo era a meta',

quindi i mezzi dei vigili del fuoco non sono potuti arrivare subito, hanno dovuto fare tutto il giro.

 

L'aereo e' caduto sulla ferrovia, l'ha presa in pieno ed ha sdraiato i pali

dei cavi elettrici per una 50 di metri.

 

Si e' spezzato in piu' parti, incendiandosi subito (a detta di alcune

persone che erano fuori casa quando e' caduto).

 

La coda era abbastanza intatta, le ali distrutte, e poi c'era un pezzo

centrale della carlinga, dopo il muso, che bruciava con fiamme altissime.

 

C'erano vari incendi, quello piu' grosso era appunto quello della carlinga,

una 20 di metri piu' indietro c'era il pezzo della coda che bruciava.

 

Insieme ad un signore del posto, attraversando a piedi un intero campo

coltrato, siamo arrivati li vicino, ad una 25 di metri dal primo incendio,

quello della coda.

 

Eravamo proprio accanto alla ferrovia, dove e' avvenuto l'impatto, infatti

li i pali erano gia sdraiati a con i cavi elettrici tranciati a terra.

 

Le fiamme erano alte e si sentivano delli scoppi.

C'erano gia dei detriti di poco meno di un metro, ai nostri piedi.

Pezzi dell'aereo, probabilmente dovuti al primo impatto col suolo.

 

Nel frattempo iniziavano ad arrivare i primi carabinieri con la moto, e i

camion dei vigili del fuoco erano arrivati nella zona, ma dovevano

attraversare il campo.

 

Erano circa le 14,30 (non ricordo bene, i quei momenti concitati)

 

E' stata una scena a dir poco drammatica, nei pochi minuti che sono passati

prima che iniziasse ad arrivare il mondo (ambulanze, vigili, polizia

carabinieri, camionette militari, inzomma, tutto), eravamo una ventina di

persone, li a guardare senza poter far nulla, increduli di vedere scene da

film nella realta'.

 

Una zona disabitata, in mezzo ad un campo, con solo la ferrovia, fumo nero densissimo e fiamme alte, con il rumore dei "grovigli di ferro"

che bruciavano e tutto intorno il silenzio, soltanto in lontananza si udiva un "coro" di sirene spiegate che si avvicinava.

 

I primi 2 carabinieri arrivati anche loro attraverso il campo, dove eravamo

noi, erano abbastanza agitati, ci hanno chiesto se sapevamo se era della 46 esima brigata,

e comunicavano costantemente con gli altri, forse la centrale.

Cercavano di capire se le ferrovie erano informate, e se la linea elettrica era staccata.

 

Noi abbiamo risposto che non avevamo visto l'impatto ma solo il fumo, comuqnue si

vedeva che era un c130.

A Pisa, chi sta vicino all'aeroporto anche se non vuole, quelli aerei li conosce a memoria.

Ci hanno fatto allontanare, mentre erano arrivate altre auto dei carabinieri, polizia e ambulanze.

 

Personale militare della 46 esima, facce pallide sudate e sconvolte, scendevano dalle camionette

e i primi getti d'idrante iniziavano a domare le fiamme.

Si e' alzato in volo un elicottero dei carabinieri che sorvolava a bassa quota la zona e poco dopo e' arrivato un elicottero del 118.

Le 2 stradine che portano alla zona si erano riempite di mezzi, e la zona stava iniziando ad essere messa in sicurezza.

Io sono andato via.

Sono rimasso scosso per tutta la giornata e anche la sera dopocena.

Qua ho messo delle immagini girate col telefonino, di durata 8 secondi ciascuna e bassa qualita'.

 

http://www.sendspace.com/file/9ezr2v

 

Condoglianze a tutte le famiglie.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

fili dell'alta tensione li vicino, forse quelli della ferrovia, ma li avrà tranciati nello schianto non penso ci siano cavi elettrici vicino ad un aereoporto

condoglianze alle famiglie :(

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sarà stata già avviata una commissione d'inchiesta mentre noi parliamo...

purtroppo non possiamo fare altro che esprimere le nostre condoglianze.

 

"Vola solo chi osa farlo" una frase che riporta il coraggio di tutti i nostri piloti grazie ragazzi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
sarà stata già avviata una commissione d'inchiesta mentre noi parliamo...

purtroppo non possiamo fare altro che esprimere le nostre condoglianze.

 

"Vola solo chi osa farlo" una frase che riporta il coraggio di tutti i nostri piloti grazie ragazzi

" chi vola vale chi non vola non vale e chi non vale è un vile" lo ripeteva spesso mio padre, era alle dipendenze di un comandante pilota, un trasvolatore che amava il volo e l'italia...

onore a voi ragazzi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ragazzi si sa piu nulla di cosa possa essere successo??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×