Jump to content
Sign in to follow this  
MarcoC

Aeroporto Ghedi

Recommended Posts

2^ Potrebbero dirmi qualcosa le guardie se mi metto in un campo sul sentiero di discesa o se mi metto in una stradina (pubblica) laterale a fare qualche foto? Ho visto su internet parecchi video e foto...ma non so mai se fidarmi o no

:helpsmile: :helpsmile: :helpsmile:

io personalmente abito in un aeroporto militare ed è severamente proibito scattare foto e video....a meno che ovviemente non sia una manifestazione.....quindi diciamo che è molto molto molto sconsigliato :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites
io personalmente abito in un aeroporto militare ed è severamente proibito scattare foto e video....a meno che ovviemente non sia una manifestazione.....quindi diciamo che è molto molto molto sconsigliato :rolleyes:

 

Capisco, ma tanto non ho necessità di fotografare l'aeroporto perchè lo conosco già a memoria, io volevo solo fotografare gli aerei con sullo sfondo il cielo :helpsmile:

 

 

P.S. Ieri sono riuscito a ripercorrere la vecchia taxiway che collega Ghedi a Montichiari! a breve qualche foto :drool:

Edited by MarcoC

Share this post


Link to post
Share on other sites

Evvai domani giornata al Montichiari Airshow!

Ho visto che fra i veivoli della mostra statica c'è anche il Rafaele e l'Alpha Jet tutti e due dell'Armeè de l'Air.

E poi ci sono CH 47 e i vari AB.

Tranne che per le Freccie Tricolori,assente illustre è l'Ami visto la vicinanza con Ghedi(Montichiari e Ghedi fino pochi anni fà erano lo stesso aereoporto) poteva,almeno per la mostra statica,portare 1 o 2 Tornado.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh si di militare non c'è tantissimo...certo che per l'occasione potevano aprire anche Ghedi, visto che come dici tu una volta "erano" uno solo (in realtà sono ancora collegati) :furioso:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sabato sono andato al Montichiari Air show,oltre all'assente già detta l'AMI è mancato anche l'EI,inizialmente doveva esserci un CH 47 e un A 129 invece niente!

 

Molto bello invece il displey di un Alpha jet francese,e la presenza statica del Rafale.

 

Domenica invece lo seguito in tele ed è accaduto l'incredibile:

L'ho proprio visto in diretta,c'era un giornalista che stava intervistando i presenti e dietro si svolgeva il fatto:un CAP 10 ha virato per atterare e probailmente è stallato ed è caduto,facendo perdere la vita al copilota.

Ecco alcuni link:

 

http://www.informazione.it/z/5EE2C05C-AF8B...morto-il-pilota

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/?id=3.0.3740502076

 

Questo link lo metto per ultimo visto solo il titolo;ma un aereo visto che ha le eliche è per forza d'epoca?Questi giornalisti.

http://www.notizie.net/airshow-di-montichi...depoca-un-morto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono andato sabato e domenica...delusione totale per la mancanza di aerei militari tranne il Rafale in statica (tra l'altro era distante almeno 30 metri dalle transenne, a sto punto potevano fare a meno di portarlo)...pare che l'AM sia a corto di soldi :thumbdown:

 

Anche il passaggio del Canadair non c'è stato, visto che è stato dirottato sulla Liguria per un intervento, le uniche cosa interessanti che ho visto sono state l' MD-11, un Extra e le Frecce Tricolore il sabato.

Io in segno di rispetto verso il pilota morto avrei comunue fatto un sorvolo in formazione senza fumo, e alla fine uno che si staccava per indicare la vita persa (ovvio che avranno avuto i loro buoni motivi a non farlo).

 

Non parlo dell'incidente, visto che me lo sono visto davanti agli occhi... :(

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io sono andato sabato e domenica...delusione totale per la mancanza di aerei militari tranne il Rafale in statica (tra l'altro era distante almeno 30 metri dalle transenne, a sto punto potevano fare a meno di portarlo)...pare che l'AM sia a corto di soldi :thumbdown:

Non è solo una questione di soldi..spostare in statica un Tornado da Ghedi a Montichiari non sarebbe stata tutta sta spesa..di fatto si tratta di una iniziativa privata,per il quale il pubblico paga BEN 15€.L'AM quindi,come tutti gli altri corpi dello stato,avrebbe dovuto impiegare mezzi e risorse a vantaggio di un privato;in tal senso la partecipazione della PAN,doverosa se si considera che si festeggiava i 100 anni del volo,è pure troppo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è una iniziativa che può essere considerata privata,è stata organizzata da un privato ma è la festa dei 100 anni del volo a Montichiari,festa che è stata data in gestione al ClubAereo Brescia.

In quanto al biglietto erano 10€, per i residenti 5.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non è solo una questione di soldi..spostare in statica un Tornado da Ghedi a Montichiari non sarebbe stata tutta sta spesa..di fatto si tratta di una iniziativa privata,per il quale il pubblico paga BEN 15€.L'AM quindi,come tutti gli altri corpi dello stato,avrebbe dovuto impiegare mezzi e risorse a vantaggio di un privato;in tal senso la partecipazione della PAN,doverosa se si considera che si festeggiava i 100 anni del volo,è pure troppo!

 

Super non sono (stavolta) d'accordo!

 

E' proprio in questi eventi che L'AMI perde l'occasione per cambiare mentalità.

 

Tu -ente associativo privato- vuoi organizzare un evento aeronautico?!

Perfetto! Io AMI, per la buona riuscita dell'evento, ti metto a disposizione qualche velivolo: qualcosa in mostra statica e qualcosa in volo, inoltre uso i miei canali per cercare di farti avere la partecipazione di qualche aeronautica straniera.

In compenso tu privato ti occupi dell'organizzazione dell'evento e anzichè far pagare 10 eur, ne fai pagari 15 o 20. Quel sovraprezzo verrà versato interamente nelle casse dell'AMI, che così non vedrà alcun costo a suo carico per la manifestazione e potrà trarne ottima pubblicità.

 

Americani, inglesi, europei in generale lo fanno da anni....e la formula funziona alla grande! Grande affluenza di pubblico (non sono certo poche decine di euro a spaentare gli appassionati ed i curiosi), grande qualità dell'evento offerto, vanaggio economico per organizzatori e AMI...

 

Giusto per fare due calcoli della serva: l'ultima Giornata Azzurra ha richiamato (solo la domenica, giorno di apertura libera al pubblico) oltre 200.000 persone (dati ufficiali Aeronautica Militare)....sai quale sarebbe stato l'incaso facendo pagare anche solo 15 euro? 3 MILIONI DI EURO!!!

Non sono briciole...ragioniamoci su.

E se lo spettacolo è all'altezza si possono chiedere tranquillamente 20-25 euro...e la gente verrà, numerosa come non mai! (basti vedere cosa accade ogni anno al RIAT in Inghilterra). E allora le cifre crescono: 4/5milioni.....hai voglia a pagare ore di volo!!!!

Questo storia che i grandi eventi aeronautici debbono essere gratuiti perchè pagati dallo Stato è solo una grande stupidaggine...

Edited by paperinik

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono assolutamente d'accordo con Paperinik, soprattutto dopo aver dato un'occhiata alla quantità di esibizioni che ci sono in UK o dove partecipano p.e le Red Arrows! Si potrebbero organizzare più giornate azzurre in un anno, dislocandole in più aeroporti nell'intero paese, dando la possibilità a tutti di partecipare (i soldi del biglietto sarebbero compensati dai minor costi della trasferta, p.e.) e avvicinando di più la gente all'A.M.. Chiedono venia per la prosecuzione dell'OT, dato che abbiamo già parlato, mi pare a proposito della G.A. 2008, ma è un argomento davvero dolente!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Davvero negli altri paesi si pagano le areonautiche per fare gli air show?

Incredibile solo noi a fare le figure dei cioccolatini!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non vorrei essere frainteso..sono d'accordo con voi.Ho semplicemente dato la mia spiegazione al "perché" dell'assenza dell'AM.Fosse per me sarei pure disposto a pagare il biglietto per avere uno spettacolo con i controcaxxi alla GA e non che venga addirittura sospesa per motivi di bilancio...Tuttavia credo che ci siano anche problemi di natura giuridica(e non solo di mentalità..) sul fatto che corpi dello stato possano "incassare" denaro,altrimenti questa soluzione sarebbe già stata adottata da anni.Se non sbaglio possono incassare soldi solo per beneficenza;qualche anno fa ad una GA l'AM dovette proprio chiarire con la GdF,che la vendita di materiale promozionale,tipo le patch dei gruppi di volo, fosse finalizzata alla beneficenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non vorrei essere frainteso..sono d'accordo con voi.Ho semplicemente dato la mia spiegazione al "perché" dell'assenza dell'AM.Fosse per me sarei pure disposto a pagare il biglietto per avere uno spettacolo con i controcaxxi alla GA e non che venga addirittura sospesa per motivi di bilancio...Tuttavia credo che ci siano anche problemi di natura giuridica(e non solo di mentalità..) sul fatto che corpi dello stato possano "incassare" denaro,altrimenti questa soluzione sarebbe già stata adottata da anni.Se non sbaglio possono incassare soldi solo per beneficenza;qualche anno fa ad una GA l'AM dovette proprio chiarire con la GdF,che la vendita di materiale promozionale,tipo le patch dei gruppi di volo, fosse finalizzata alla beneficenza.

 

E allora torniamo a essere in sintonia...

 

Sulla legge che limita l'origine dei proventi di enti statali sicuramente occorre intervenire (la ratio della legge è evitare che certe elargizioni possano nascondere condotte corruttive), ma è solo una questione di volere...fare una modifica in tal senso sarebbe cosa da poco.

 

Il problema è però più di mentalità che giuridico. In Italia l'idea che uno spettacolo o un evento organizzato da un ente statale debba essere pagato è per alcuni (molti) inimmaginabile: "paghiamo già le tasse", dicono! Vai a spiegare loro che le tasse (per quanto gravose e numeroso) non hanno la precipua finalità di finanziare spettacoli ed eventi vari!!!

 

La folla (ignorante) insorgerebbe: "quegli aerei li paghiamo noi, perchè dovremmo pagarli per vederli!?"...e allora per l'ignorantone di turno, meglio che non si organizzi affatto piuttosto che si organizzi a pagamento.

 

Ecco quanto accade in Italia...

Intendiamoci, non che nel resto del mondo tutti gli air-show siano a pagamenti, tutt'altro....molti (certamente tutti qualli che si svolgono in località balneari, dagli USA all'Inghilterra, passando per la Francia) sono gratuiti e comunque bellissimi, ma quelli che offrono un alto livello qualitativo (ergo numerosi partecipanti) sono per lo più a pagamento (e a seconda del posto e del trattamento che si desidera si arrivano a pagare diverse centinaia di euro, come al RIAT: dove dall'accesso più economico a quello più privilegiato -inclusivo di ristorazione, aree riservate, acceso esclusivo ai velivoli, etc- si passa da poche decine di euro a diverse centinaia).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uscendo un attimo dall' argomento manifestazione...cercando con attenzione su Google Earth ho trovato circa 15 possibili ruderi militari risalenti fino alla 1^ guerra mondiale...appena riesco provo a fare delle foto :ph34r:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buonasera a tutti.

 

Riapro questo vecchio post per parlare dell'aeroporto di Ghedi.

 

Ieri, mercoledì 29.09, passando da quelle parti, ho notato che vi era in pista un aereo cargo di grosse dimensioni, e si notava del movimento intorno all'aereo (probabilmente stavano effettuando le operazioni di carico).

 

Ho deciso di accostarmi per vedere se l'aereo decollava, ma ho atteso fino alle 11,30 senza vedere niente.

 

Mentre aspettavo, si è fermato un signore, anche lui abbastanza appassionato, e mi ha riferito che quello era un C5 galaxy (possibile???) che, negli ultimi mercoledì, atterra la mattina presto e riparte la sera attorno alle 22, e fa la sposa tra italia e iraq o afghanistan...

 

Boh??!! Qualcuno ha qualche notizia in più?

 

Grazie mille,

Buona serata!

 

Scramble!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo non so risponderti, ma è molto probabile, anzi me lo auguro, che abbiamo cominciato a pagare gli americani invece che i russi per i trasporti strategici. Ghedi è uno dei pochi aeroporti militari italiani attrezzati per ricevere al meglio il C-5 (che comunque, essendo un aereo espressamente proggettato, non richiede troppe infrastrutture), ed è normale che si mandino rifornimenti per la nostra JATF.

 

Tienici aggiornati!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bhè, è una notizia nota già da tempo.

Per i trasporti " eccezzionali" utilizziamo da tempo i C 5 e c 17 americani, per trasportare nella maggior parte dei casi mezzi terrestri e volanti in Afghanistan e non solo.

Ogni tanto utilizziamo anche i Ruslan russi.........

Le basi di questi trasporti sono principalmente ( oltre a Ghedi ), Aviano e Trapani, oltre ad altri casi di C 5 a Decimomannu e Gioia.

Questi mezzi vengono utilizzati per trasportare mezzi pesanti come i Fraccia, cliniche mobili, i Centauro, camion vari etc. o tutto quello che ovviamente non entra nella stiva dei nostri C 130j.

Ogni tanto questi velivoli si vedeono da noi anche solamente per delle missioni di addestramento congiunto con le forze Isaf.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bhè, è una notizia nota già da tempo.

Per i trasporti " eccezzionali" utilizziamo da tempo i C 5 e c 17 americani, per trasportare nella maggior parte dei casi mezzi terrestri e volanti in Afghanistan e non solo.

Ogni tanto utilizziamo anche i Ruslan russi.........

Le basi di questi trasporti sono principalmente ( oltre a Ghedi ), Aviano e Trapani, oltre ad altri casi di C 5 a Decimomannu e Gioia.

Questi mezzi vengono utilizzati per trasportare mezzi pesanti come i Fraccia, cliniche mobili, i Centauro, camion vari etc. o tutto quello che ovviamente non entra nella stiva dei nostri C 130j.

Ogni tanto questi velivoli si vedeono da noi anche solamente per delle missioni di addestramento congiunto con le forze Isaf.

domanda: il vicino aeroporto di Montichiari è ancora utilizzato dall'ami?

so che vi era anche un raccordo che collegava i due aeroporti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io i cargo russi li ho visti anche in altre occasioni: un Il-76 si è caricato (in due tranches) un'intera fabbrica di scarpe marchigiana al completo di tutto (meno gli operai) e se l'è portata via...

Edited by Hobo

Share this post


Link to post
Share on other sites

domanda: il vicino aeroporto di Montichiari è ancora utilizzato dall'ami?

so che vi era anche un raccordo che collegava i due aeroporti

 

L' aeroporto di Montichiari, non può ospitare ( logisticamente parlando ) dei bestioni come i Ruslan.

Per quel che ricordo io, è ancora militare ( almeno in parte ) , e viene utilizzato dall' ami come base per missioni addestrative di tipo logistico e per piccoli velivoli.

Diciamo che il grosso del lavoro è effettuato a Ghedi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A Montichiari è rimasto molto poco di militare e, soprattutto ora che il Catullo ed il D'Annunzio sono gestiti dalla stessa società, si ha l'intenzione di farlo diventare uno degli snodi europei del cargo, lasciando a Verona i passeggeri civili. Peopeio per questo, se non è già stato fatto, si sta facendo di tutto per ricevere i cargo delle più svariate dimensioni e si sta combattendo contro il nemico naturale degli aeroporti padani, la nebbia, con ILS delle categorie più alte ed LVP (Low Visibility Procedures) che prevedano l'illuminazione progressiva delle luci di mezzeria delle taxiway per indicare agli aeromobili la strada da seguire e ridurre al minimo il rischio di collisioni al suolo ed incursioni di pista.

 

I militari mantengono a Verona hangar e attrezzature ma non utilizzano assiduamente l'aeroporto, infatti si sta pensando ad una riqualificazione dell'area.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando ho fatto il VAM le foto erano proibite, parlo del 2001.

I caramba

con la panda

rompevano le bal

se ti vedevano fotografar

 

Ghedi è moolto più operativo di dove ero io e non ultimo so che c'era la ronda ammmerigana.

Inoltre si monta di guardia col giubbotto antiproiettile ed il caricatore nel posto giusto, non mi sembra l'atmosfera giusta per farsi una foto tutti assieme.

 

La doppia pista Ghedi-Montichiari è un fattore di ridondanza tipoco della guerra fredda.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao ragazzi!

io all'aeroporto di San damiano, base del 50 stormo, ho sempre visto tutto quello che volevo. senza nessun problema. magari verso le 5 sento partire i tornado ecr, prendo la macchina, mi faccio 10 minuti, scelgo il lato della base in cui appostarmi (ad un'estremità c'è uno spiazzo gigantesco che sembra fatto apposta per i curiosi e, quando decollano, ti passano 10 metri sopra la testa!!!!), parcheggio l'auto e aspetto. quandos ento il rombo delle turbine swcendo dall'auto e mi preparo,,, dopo pochi minuti passa la pattuglia, fa la ronda e se ne va. mai fatto storie, mai mandato via nessuno, mai venuti i carramba. Eppure i curiosi sono ad una distanza non superiore ai 5-6 metri dalla recinzione e 80-100 metri dalla pista... quindi quando decollano è uno spettacolo. certe volte mi è capitato anche di vederli in notturna. Inoltre una volta all'anno il pybblico può entrare nella base a visitare le varie zone: un bus dell'ami carica i visitatori, percorre la pista, e ferma nella zona degli hangars. una volta mi sono anche potuto sedere sul tornado al posto del pilota. ho visto al sala del controllo del traffico aereo e quant'altro. questo per dire che qua le regole non mi sembrano così restrittive....

 

 

quote name='ROBY1' date='24 ottobre 2010 - 19:19' timestamp='1287944351' post='264544']

Quando ho fatto il VAM le foto erano proibite, parlo del 2001.

I caramba

con la panda

rompevano le bal

se ti vedevano fotografar

 

Ghedi è moolto più operativo di dove ero io e non ultimo so che c'era la ronda ammmerigana.

Inoltre si monta di guardia col giubbotto antiproiettile ed il caricatore nel posto giusto, non mi sembra l'atmosfera giusta per farsi una foto tutti assieme.

 

La doppia pista Ghedi-Montichiari è un fattore di ridondanza tipoco della guerra fredda.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da quello che ho sentito PARE che Montichiari sia ormai definitivamente passato da militare a civile. ;)

Rimangono forse alcune piccole zone come quella per il 65° Gruppo I.T. Montichiari che non so nemmeno se sia attivo o no.

Nonostante ciò la taxiway di raccordo esiste ancora (l'ho fatta in bicicletta quest'estate) anche se sembra che ci siano dei progetti di riqualificazione in corso.

 

Per quanto riguarda la ronde: lasciano sostare sia a testata pista sia a fondo pista senza nessun problema (almeno di giorno) ma chiedono espressamente di non fare foto (non che ci sia molto da fotografare... :furioso: )

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...