Jump to content

Decreto anti crisi: il concorrente colpisce sky


Leviathan
 Share

Recommended Posts

Per smentire le mistificazioni!!!

 

Dal link http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=310626 riporto:

 

PARABOLA ROSSA ALLA RISCOSSA

di Mario Giordano

 

Dalle tute blu alla pay tv, da Pelizza da Volpedo a Gol Parade, da Rosa Luxembourg a CartonNetwork: la sinistra in rotta ha trovato la sua nuova linea del Piave. E ha lanciato una guerra senza quartiere per difendere i beni primari delle classi umili davanti alla crisi: giù le mani dall’abbonamento Sky. Senza pane si può vivere, senza Ilaria D’Amico proprio no.

 

I fatti li conoscete. In Italia l’Iva è al 20%, ma per alcuni beni esistono agevolazioni. Nel ’95 si era deciso di estendere le agevolazioni anche alla Tv satellitare: da allora chi compra un abbonamento Sky paga l’Iva al 10%. Con il pacchetto anti-crisi dell’altro giorno l’Iva per le tv satellitari è stata riportata al 20%. E la prima osservazione che verrebbe è: era ora. Non si capisce infatti per quale motivo, in un momento in cui si tira la cinghia, le poche agevolazioni possibili si disperdano su beni non di prima necessità. Eppure è scoppiata la polemica. Sky ha protestato. E la sinistra ne ha approfittato per ritirare fuori la polemica sul conflitto d’interesse, dimenticando, fra l’altro che anche Mediaset viene punita da questa norma per quel che riguarda la tv a pagamento, il business su cui ha più investito negli ultimi anni. Ma, soprattutto, dimenticando che opporsi all’innalzamento dell’Iva sulle pay tv significa di fatto difendere gli interessi dei ricchi contro quelli dei deboli.

 

Strano destino per un partito che era nato con la falce e il martello e si appresta evidentemente a morire con ostriche e champagne. Sul caviale del tramonto, verrebbe da dire. Almeno, però, si mettano d’accordo con se stessi. Quest’estate, quando fu abrogata l’Ici per tutti gli italiani, la sinistra insorse dicendo che bisognava ridurla solo ai poveri, per non favorire i ricchi che non avevano bisogno di quell’aiuto. E adesso cosa è successo? Perché quei ricchi, che non avevano bisogno dell’aiuto sulla casa, che è un bene di prima necessità, ora ce l’hanno, invece, per l’abbonamento Sky, che al contrario è un bene tipicamente voluttuario? Sia chiaro: sono abbonato a Sky, guardo film e calcio, i miei figli sono fan di Disneychannel. Faccio parte dunque di quei 4 milioni di italiani che subiranno l’aggravio: 50 euro l’anno, poco più di 4 euro al mese. Ma penso che se una persona può spendere 500 euro l’anno per guardarsi film sdraiato in poltrona e diretta gol, può anche sopportare, vista la situazione, di sborsare un euro in più a settimana. Meno che pagare un caffè a due colleghi (e forse fa meno male).

 

Stupisce, piuttosto, che la sinistra si batta per me e per gli altri benestanti abbonati Sky, difendendo un regalo inutile, dopo aver snobbato bonus e social card a favore dei poveri: questo la dice lunga sul disfacimento culturale di chi ha perso contatto col suo mondo. Pensano davvero che nelle fabbriche e nelle periferie oggi il grande problema sia la pay tv? Al massimo lo è in qualche salotto chic, dove già preparano la battaglia: parabola rossa alla riscossa. Chi l’avrebbe detto che il postcomunismo si sarebbe risolto nel posticipo della serie A.

 

----------

 

Al link seguente, http://www.affaritaliani.it/mediatech/decr...risi011208.html , un sondaggio sul provvedimento, che mostra come sia approvato dal 73 % degli italiani, che peraltro, promuovono, nel suo complesso, la manovra anti-crisi del Governo con il 66% dei consensi.

Link to comment
Share on other sites

Non riesco a capire se davvero l'iva sarà maggiorata solo a Sky o a tutto il comparto privato, non ho ancora letto nulla di specifico, in ogni caso, non ci fosse il conflitto d'interessi, vedrei senz'altro bene la tassazione di un azienda rivolta, bene o male, ad una fascia di popolazione alta che se la può permettere.

E' risibile Murdoch, o chi per lui, quando parla di mazzata alle famiglie Italiane, perchè chi ha sky certo non campa con 1000 euro al mese!

Link to comment
Share on other sites

:asd: ...

 

Berlu-Sky: la vera storia

di Peter Gomez e Marco Lillo

L’Iva agevolata sulla pay-tv? Un favore fatto a Berlusconi nel 1991 dal ministro socialista Rino Formica e dal governo Andreotti. E dietro lo sconto, secondo la Procura di Milano, c’era anche un tentativo di corruzione

 

«Ma quale conflitto di interessi. La sinistra ha concesso a Sky per i rapporti che aveva con quella televisione il privilegio del 10 per cento dell'Iva. Abbiamo tolto quei privilegi e abbiamo fatto ritornare l'Iva a Sky uguale a quella di tutti gli altri».

 

E' proprio questa la vera storia del trattamento fiscale agevolato per la pay tv? "L'espresso" ha fatto una piccola inchiesta per ricostruire la vicenda dello sconto dell'Iva a Telepiù, il primo nome della tv a pagamento che fu fondata dal gruppo Fininvest per essere ceduta prima a una cordata di imprenditori amici, poi ai francesi di Canal Plus e infine nel 2002 a Murdoch che la denominerà con il nome del suo gruppo: Sky.

 

 

Si scopre così che l'Iva agevolata sugli abbonamenti della pay-tv italiana è stata un trattamento di favore risalente al 1991 fatto dal ministero retto dal socialista Rino Formica e dal governo Andreotti a Silvio Berlusconi in persona. Non solo: dietro questo favore, secondo la Procura di Milano, c'era persino stato un tentativo di corruzione.

 

Nel 1997 Il pubblico ministero Margherita Taddei chiese il rinvio a giudizio per Berlusconi. Lo chiese anche sulla base di un fax che fu trovato durante una perquisizione. La missiva era opera di Salvatore Sciascia, allora manager Fininvest e oggi parlamentare del Pdl nonostante una condanna definitiva in un altro procedimento per le mazzette pagate dal gruppo alle Fiamme Gialle. Nel fax, diretto a Silvio Berlusconi, Sciascia chiedeva di spingere per far nominare alla Corte dei Conti il dirigente del ministero delle Finanze Ludovico Verzellesi, meritevole perché in precedenza si era speso per fare ottenere l'agevolazione dell'Iva al 4 per cento per Telepiù. In pratica, secondo la ricostruzione dei magistrati, la raccomandazione era il ringraziamento di Fininvest per il trattamento ricevuto.

 

 

Il fascicolo processuale però fu trasferito nella Capitale per competenza nel 1997. Nel 2000 il Gip Mulliri, su richiesta del procuratore di Roma Salvatore Vecchione e del pm Adelchi D'ippolito (oggi capo dell'ufficio legislativo del ministero dell'economia con Giulio Tremonti) archiviò tutto.Nessuna rilevanza penale, quindi. Ma restano i dati oggettivi sulla trattativa tra la Fininvest e il ministero per l'abbassamento dell'Iva sulla pay tv: dal 1991 al 1995 quando era controllata o partecipata dal gruppo Berlusconi, Telepiù ha goduto di un'aliquota pari al 4 per cento. Un'agevolazione che allora Berlusconi non considerava scandalosa. Mentre oggi definisce "un privilegio" l'aliquota più che doppia del 10 per cento.

 

L'innalzamento dal 4 all'attuale 10 per cento fu introdotto alla fine del 1995 nella legge finanziaria del Governo Dini. All'epoca i manager di Telepiù, scelti dal Cavaliere, salutarono così il provvedimento: «È l'ultimo atto di una campagna tesa a mettere in difficoltà la pay tv».

 

Il 25 ottobre del 1995, Mario Zanone Poma, (amministratore di Telepiù sin dalla sua fondazione) dichiarava alle agenzie di stampa: «L'innalzamento dell'aliquota Iva:

1) contraddice la sesta direttiva della Comunità Europea;

2) contraddice l'atteggiamento degli altri paesi europei verso aziende innovative quali le pay tv;

3) crea una grave discriminazione tra la pay-tv e il servizio televisivo pubblico».

In pratica il manager scelto da Berlusconi diceva le cose che oggi dicono gli uomini di Murdoch.

 

Effettivamente un ruolo dei comunisti ci fu. Ma a favore del Cavaliere.

 

Il Governo Dini voleva aumentare l'Iva fino al 19 per cento (come oggi vorrebbe fare Berlusconi) ma poi fu votato un emendamento di mediazione che fissò l'imposta al 10 per cento attuale. L'emendamento passò con il voto decisivo di Rifondazione Comunista: il suo leader dell'epoca, Fausto Bertinotti, in un ribaltamento dei ruoli che oggi appare surreale, fu duramente criticato dall'allora responsabile informazione del Pds (e attuale senatore del PD) Vincenzo Vita: «È squallido che Bertinotti abbia permesso un simile regalo a questo nuovo trust della comunicazione, figlio della Fininvest».

 

http://espresso.repubblica.it

Link to comment
Share on other sites

Posso pure concordare, max, su questa inchiesta, non sarebbe nulla di nuovo, ma ad oggi non credo sia sbagliato pensare ad avere un' IVA in linea con gli altri settori anche in questo comparto.

E non credo che la sinistra dovrebbe farsi portatrice di ideali non suoi solo in chiave antiberlusconiana.

Link to comment
Share on other sites

...

E' risibile Murdoch, o chi per lui, quando parla di mazzata alle famiglie Italiane, perchè chi ha sky certo non campa con 1000 euro al mese!

 

Purtroppo ti devo smentire, se la lettera che hanno letto stamattina a radio 24 è vera: un operaio di 36 anni, che si lamentava di essere "bamboccione" a causa dello stipendio da 900 euro, era inviperito per il fatto che l'aumento di IVA previsto gli sarebbe costato circa 110-120 Euro in più all'anno di Sky, dal momento che possedeva il pacchetto completo... Mi ha lasciato di stucco.

 

Ora, io non entro nel merito della questione del conflitto di interesse perchè non ne ho la competenza; ma mi sento francamente preso in giro (e le molte famiglie con un reddito inferiore al mio penso ancor di più) dal fatto che si presenti Sky come un bene essenziale di prima necessità, quasi fosse il pane o l'energia elettrica. Ma stiamo scherzando o cosa? Ci vuole un po' di rispetto per quelle famiglie che faticano davvero ad arrivare alla fine del mese (e che per inciso non credo trarranno grosso giovamento dalla tessera proposta da Tremonti, tanto per sottolineare che sono elettore di Forza Italia ma non ho addosso la canotta con la foto di Berlusconi...).

Link to comment
Share on other sites

diciamo che oggi sky è diventata il nuovo status simbol, come avere 5 cellulari e il televisore e 85 polici lcd e cosi via. Pochi giorni viene una cliente da mia madre, si lamenta che con 2000 euri scarsi al mese non riescono ad andare avanti, si lamenta perche il figlio non va bene a scuola allora deve pagare le ripetizone, alla fine esce fuori che ogni mese deve pagare 100 uero per sky. Il pane costa ancora troppo poco secondo me. (anche se è molto caro per quanto viene pagato ora il grano).

Edited by CHAFFEE79
Link to comment
Share on other sites

Ennesimo topic inutile aperto col solo intento di dare addosso al governo.

Tanto più che l'aumento dell'IVA vale per tutte le pay Tv presenti e future. Ci si strappa i capelli per nulla.

 

Chiedo ai moderatori di modificare il topic e discutere in generale del pacchetto anti-crisi magari con una comparazione con quello che stanno facendo gli altri stati europei.

Link to comment
Share on other sites

E non credo che la sinistra dovrebbe farsi portatrice di ideali non suoi solo in chiave antiberlusconiana.

Era solo per far notare che quando si parla di qualche intrallazzo all'Italiana LUI o uno dei suoi tirapiedi in mezzo c'è sempre :asd: ...

 

Venon84 da quand'è che decidi tu con quale intendo è stato aperto un thread e di chiederne la modifica? da quando è contro il regolamento essere molto critici contro l'opera di Governo? tanto più che questa cosa ha avuto ampio risalto sui media. Non mi sembra molto corretto sentenziare arbitrariamente che "il fatto non sussiste".

Link to comment
Share on other sites

L'unico concorrente di mediaset è anche l'unico penalizzato da questa norma, magari così sky va completamente fuori mercato rispetto a mediaset premium.

Sky dovrà al governo 500 milioni in più all'anno.

Inutili i pianti preventivi di mediaset (iniziati prima ancora che ci sapesse qualcosa.... che caso)

In quanto la norma colpisce al 90% Sky

 

l'articolo del giornale è ridicolo (è ilGiornale ) anche perchè sky non l'hanno i ricchi, tanti che economicamente non sono nemmeno messi bene spendono almeno 20 euro al mese (pacchetto base) per poter accendere almeno la TV ogni tanto senza guardare spazzatura.

Io ho Sky (base + calcio) e ne sarà penalizzato.

 

sky lo hanno le famiglie giordano, magari per evitare i TG dei tuoi colleghi ed i loro "approfondimenti"

Edited by Leviathan
Link to comment
Share on other sites

Io non ho sky e vivo benissimo.....se voglio vedermi una partita la compro di volta in volta su mediaset premium (6€).

 

Poi questi sono proprio ragionamenti terra terra...se non puoi mangiare perchè non ti bastano i soldi vai a pagare 20-30-40 € ecc a sky per non vedere "tv spazzatura?" Tanto il 99.99% delle persone che hanno sky lo mettono per vedere le partite....quindi tutto questo evitare di "tv spazzatura" non lo proprio vedo.

Poi se proprio non riescono a vivere senza vedere la partita basta accendere il pc che ormai in streaming fanno vedere di tutto, tutta la serie A e la champions comprese........

 

Poi parlando francamente.....il signor Silvio Berlusconi ha tanti di quei soldi che non credo che ancora gli serva fare tutte queste "sistemazioni".

Link to comment
Share on other sites

Io non ho sky e vivo benissimo.....se voglio vedermi una partita la compro di volta in volta su mediaset premium (6€).

 

Con questa penso che scatenerai reazioni perfettamente opposte al tuo intento :asd:

Poi parlando francamente.....il signor Silvio Berlusconi ha tanti di quei soldi che non credo che ancora gli serva fare tutte queste "sistemazioni".

 

Non credere che nessuno si accontenti, che si chiami Berlusconi, Murdoch, Zio Paperone o Lex Luthor, e se si ha il potere lo si usa per i propri interessi.

L'unica differenza tra berlusconi e gli altri è la dimensione e l'evidenza di questi interessi.

Link to comment
Share on other sites

Ennesimo topic inutile aperto col solo intento di dare addosso al governo.

Tanto più che l'aumento dell'IVA vale per tutte le pay Tv presenti e future. Ci si strappa i capelli per nulla.

 

Chiedo ai moderatori di modificare il topic e discutere in generale del pacchetto anti-crisi magari con una comparazione con quello che stanno facendo gli altri stati europei.

 

Direi che il titolo vada bene così, in quanto dal pubblico è stata percepepita o rinominata come "Aumento dell'Iva su Sky", quindi sostanzialmente corretto.

 

Possiamo stare rivedere discussioni su MW1 o JP233, ma di argomenti a carattere generico dai...un pò di elasticità.

Link to comment
Share on other sites

non è il punto iva al 20% o 10%

 

il punto è che si colpisce l'unico concorrente con una norma apposita, che ricada nelle famiglie

 

Il Governo, quando si occupa di televisioni, non fa l'interesse generale, ma quello particolare del Presidente del Consiglio, e non potrebbe essere altrimenti visto che il premier è anche il proprietario di Mediaset.

 

Se questo modo di agire è di per se molto grave, diventa gravissimo ed estremamente scorretto se il governo utilizza anche il decreto anti-crisi, che dovrebbe aiutare le famiglie, per danneggiare i concorrenti di Mediaset come Sky. Infatti mentre molte famiglie finiscono i soldi alla seconda settimana del mese il governo si inventa una norma che aumenterà gli affari dell'azienda del premier.

 

Che la pay per view non sia un genere di prima necessità e che in un momento di crisi si possano aumentare le tasse su questo servizio per finanziare misure di sostegno in altri campi è un principio che può essere condivisibile, è però inaccettabile che si aumenti l'Iva per la pay per view fornita da Sky ma non per quella fornita da Mediaset sul digitale terrestre.

 

Sia Sky che Mediaset trasmettono il calcio a pagamento, i film a pagamento, ma alla prima viene raddoppiata l'iva e alla seconda no, e il motivo è solo uno il conflitto di interessi mai risolto del Presidente del Consiglio.

silvana mura

Edited by Leviathan
Link to comment
Share on other sites

Con questa penso che scatenerai reazioni perfettamente opposte al tuo intento :asd:

Non credere che nessuno si accontenti, che si chiami Berlusconi, Murdoch, Zio Paperone o Lex Luthor, e se si ha il potere lo si usa per i propri interessi.

L'unica differenza tra berlusconi e gli altri è la dimensione e l'evidenza di questi interessi.

 

 

, le reazione che crea crea...... il messaggio è comunque quello di dire "Ma mettessero pure il 40% di iva su sky tanto a me non fa ne caldo ne freddo............" come non fa ne caldo ne freddo a chi guadagna 3000 € al mese e ha il pacchetto completo di sky......

 

E' solo un modo per attaccare Berlusconi.

Link to comment
Share on other sites

Mah dire "non me ne frega niente" è sbagliato perchè lo stato non si può arrogare il diritto di modificare i rapporti di forza nel mercato, più che altro io ho sempre trovato scandalosi gli aiuti al digitale terrestre, infatti, in tempo di vacche magre, si è andata a creare una legge, la Gasparri, probabilmente con altri intenti di fondo, che ha destinato milioni di euro ad una tecnologia superflua e sviluppata solo da noi.

E questo non lo dico io, ma l'europa.

Link to comment
Share on other sites

a me fa veramente ridere la pretesa che Sky fornisca "libertà di informazione" o "scelta di alto livello". Sky, come tutte le televisoni o quasi, ha una programmazione in liena con il resto del mondo: 90% di pattume, anche molto peggiore della tv terrestre ed un 10% di cose interessanti, ma soprattutto a livello cinematografico, non certo di scottanti verità che non si dicono.

 

io Sky lo ho, ma di certo non trovo questa proposta come lesiva della mia libertà di informazione. ogni tanto bisognerebbe uscire dall'ottica di partito e vedere le cose in maniere oggettiva.

Link to comment
Share on other sites

Beh lev ma tu non eri quello che si batteva contro il finanziamento alle scuole private passato con la scusa della libera scelta?

Qui si tratta della stessa identica cosa.

Comunque anche io ho sky e preferisco pagare un pò di tasse lì che in altro modo, almeno lo trovo più giusto.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...