Jump to content

Convenzione tra Stato Maggiore Difesa e Dipartimento della Protezione Civile


picpus
 Share

Recommended Posts

Speravo che un compito del genere potesse venire assolto da una sorta di Civil Air Patrol, sul modello di quella americana.

 

Di necessità virtù.

 

Si i pacifinti saranno contenti, spero non se ne vengano fuori con l'idea di convenrtire le FF.AA. interamente al nuovo ruolo.

Link to comment
Share on other sites

Beh beh beh....io tutta questa causticità nel commentare la notizia non l'avrei.

 

Guardate che mettere le proprie terga su un CL-415 e volare a 800piedi sopra a fiamme alte 40 metri non è come un giretto sul Cessna con la propria bella che ti fa i complimenti.

 

Capisco che i nostri piloti dovrebbero essere addestrati ad altro, ma come si suol dire "di necessità virtù". Viste le ristrettezze economiche costa molto meno addestrare alcuni piloti già altamente qualificati al volo anticendio (emergenza sentita veramente solo nel periodo estivo) che non mantenere piloti ad hoc stipendiati per tutto l'anno.

 

Fra l'altro la strgrande maggioranza dei piloti di Canadair sono ex-AMI (vedi il cap. Canetto, pilota del display del CL-415).

Edited by paperinik
Link to comment
Share on other sites

Beh beh beh....io tutta questa causticità nel commentare la notizia non l'avrei.

 

Guardate che mettere le proprie terga su un CL-415 e volare a 800piedi sopra a fiamme alte 40 metri non è come un giretto sul Cessna con la propria bella che ti fa i complimenti.

 

Capisco che i nostri piloti dovrebbero essere addestrati ad altro, ma come si suol dire "di necessità virtù". Viste le ristrettezze economiche costa molto meno addestrare alcuni piloti già altamente qualificati al volo anticendio (emergenza sentita veramente solo nel periodo estivo) che non mantenere piloti ad hoc stipendiati per tutto l'anno.

 

Fra l'altro la strgrande maggioranza dei piloti di Canadair sono ex-AMI (vedi il cap. Canetto, pilota del display del CL-415).

Quoto, in particolare, per la capacità di riflettere su cio' di cui si discute, prima di ... sparare ad alzo zero!!!

 

P.S.

Inizio OT

Dimenticavo: Forza Inter!!!

Fine OT

Link to comment
Share on other sites

A me invece questa convenzione non è che vada tanto giù...

 

Qui in azienda tutti conoscevano Andrea Golfera, e seppur civile tutti sanno che meglio di lui non ce n'era nell'anti incendio, tanto che l'estate prima che precipitasse con il suo CL-215 gli fecero testare il Beriev Be-200...

 

Poi ovvio, quelli sono militari che di esperienza di volo ne hanno (o per lo meno dovrebbero) averne abbastanza, per non parlare delle doti che solo da un militare ci si possono aspettare, quindi ad affidargli un water bomber si va sul sicuro.

 

Io personalmente vedo questa attività ideale per la privatizzazione piuttosto che una Civil Air Patrol finanziata con fondi pubblici, SOREM opera i CL-212 con successo e per Aeroservices sono redditizi, credo che avere un'altra azienda in Italia (dove risiede la più numerosa flotta degli anfibi Bombardier del mondo), o la stessa SOREM (gallina dalle uova d'oro del mio boss) potrebbe essere molto meno dispendioso per lo Stato.

 

Credo che questo servizio, come è stato fatto per SOREM ed Eriksson Sky Crane, possa essere privatizzato, con guadagni dall'una e dall'altra parte. E' un'attività redditizia, torno a ripetere, che potrebbe creare introiti ad un privato, ed allo Stato costerebbe di meno poichè l'azienda, aggiudicandosi l'appalto, garantisce un servizio, e tutte le eventuali deficienze sono a carico del privato stesso.

 

Chissà quanto tempo dovrà passare prima che si mettano in vendita i CL-415 dell Protezione Civile... Farebbero la fila per comprarli ed operarli, dato che la produzione in serie di questo modello è molto lenta.

 

Questa manovra mi sembra più che altro un contentino per piloti con le ore di volo ridotte al minimo per mantenere il brevetto...

Link to comment
Share on other sites

Beh beh beh....io tutta questa causticità nel commentare la notizia non l'avrei.

 

Guardate che mettere le proprie terga su un CL-415 e volare a 800piedi sopra a fiamme alte 40 metri non è come un giretto sul Cessna con la propria bella che ti fa i complimenti.

 

Capisco che i nostri piloti dovrebbero essere addestrati ad altro, ma come si suol dire "di necessità virtù". Viste le ristrettezze economiche costa molto meno addestrare alcuni piloti già altamente qualificati al volo anticendio (emergenza sentita veramente solo nel periodo estivo) che non mantenere piloti ad hoc stipendiati per tutto l'anno.

 

No, guarda che le competenze per spegnere un incendio poco c'azzeccano con quelle per guidare un jet militare. E non stiamo parlando dei piloti di aerei da trasporto penso, visto che sono gli unici stra-impiegati in teatro.

E' tutta scena, punto.

Link to comment
Share on other sites

No, guarda che le competenze per spegnere un incendio poco c'azzeccano con quelle per guidare un jet militare. E non stiamo parlando dei piloti di aerei da trasporto penso, visto che sono gli unici stra-impiegati in teatro.

E' tutta scena, punto.

 

No, non è così....confondi il concetto di competenza con quelli di qualità. E' vero che le competenze di un pilota militare sono differenti da quelle di un pilota della protezione civile ma è ancora più vero che servono le stesse identiche qualità: due attributi grandi così!!! Forse non hai idea di quanta capacità e sangue freddo siano necessari per effettuare un passaggio radente su fiamme alte decine di metri attraversando alla cieca (letteralmente) cortine di fumo denso.

 

Inoltre sono stra-sicuro che i piloti dell'AM prestati saranno proprio quelli della 46ma BA abilitati sui C-130 e C-27, per la semplice ragione che: 1)hanno maggiore confidenza con i comandi di velivoli turboelica e 2)la stessa 46ma BA ha svolto in passato compiti anticendio con appositi kit montati sui C-130H.

 

Non dimentichiamo infine che questa è una soluzione decisa per abbattere i costi....ed in tempi di crisi internazionale non starei a sottilizzare troppo se qualche pilota di C-130 viene prestato a fare il pilota antiincendio.

Edited by paperinik
Link to comment
Share on other sites

Mi sbaglierò, ma credo che negli USA vengano usate anche ditte private con grossi vettori per spegnere gli incendi.

 

assolutamente sì....una società utilizza perfino un DC-10/30 convertito appositamente con un serbatorio ventrale enorme.

Link to comment
Share on other sites

Mi sbaglierò, ma credo che negli USA vengano usate anche ditte private con grossi vettori per spegnere gli incendi.

http://www.youtube.com/watch?v=QfCwChAg6lE...feature=related

INCREDIBILE!

 

La Evergreen è una di queste società (fra l'altro svolge anche voli charter per le truppe USA).

Link to comment
Share on other sites

si se ricordo bene nel dopoguerra vedevi di tutto fare gli antincendio, a questo link una breve storia degli aerei utilizzati

 

Dopoguerra?

Ma gli americani usavano residuati della IIa GM per la lotta antincendio fino all'altro ieri!!!

 

Tra i più diffusi vi erano i Consolidated Privateer modificati,oltre ad aerei più "recenti",come S2F Tracker e C-130A Hercules.

Poi molti di questi aerei hanno cominciato ad avere cedimenti strutturali improvvisi(famoso il filmato del C-130A che perde le ali e precipita),con diverse vittime,e li hanno dovuti mettere tutti a terra introducendo un regolamento più stringente riguardo all'uso degli aerei antincendio.

 

Io credo che,vi sembrerà strano forse,ma l'Italia e gli altri paesi europei sono molto più preparati nella lotta antincendio usando aerei ed elicotteri.

La flotta della Protezione Civile(SOREM) di CL-415 è moderna ed efficace,così come lo è la flotta di S-64F del Corpo Forestale e di Erickson Air Crane,oltre a tutto l'apporto portato dai mezzi delle varie FF.AA.

 

In USA invece hanno una manciata di velivoli(e forse è per questo che creano "mostri" come DC-10 e 747 antincendio) per un territorio immenso,che la maggior parte delle volte non è accessibile dalle squadre di terra e con le fiamme che regolarmente si mangiano qualche paesino...(famoso il caso di Malibù l'anno scorso)

E poi non hanno quasi nessun tipo di supporto da parte delle loro forze armate,a parte qualche C-130 dell'USAF che può essere utilizzato nel ruolo antincendio.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...