Jump to content
Sign in to follow this  
Leviathan

incidente ad un sottomarino russo

Recommended Posts

MOSCA - Oltre venti persone fra marinai e meccanici sono morti a bordo di un sottomarino a propulsione nucleare della flotta del Pacifico in seguito a un incidente che, durante un'esercitazione, ha messo fuori uso il sistema antincendio. A bordo c'erano in tutto 208 persone. In soccorso è intervenuta la nave Admiral Tributs, sulla quale sono stati imbarcati anche alcuni feriti.

 

Lo ha riferito una fonte dell'ammiragliato di Mosca citata dall'agenzia Itar-Tass. Un incidente che fa tornare la memoria alla tragedia avvenuta nell'agosto del 2000 nel Mare di Barents, ovvero l'affondamento del sommergibile Kursk, in cui persero la vita più di cento uomini della Marina russa.

 

Le preoccupazioni vanno subito al reattore nucleare ma a questo proposito le autorità russe rassicurano: "Il sottomarino non è danneggiato, il reattore funziona normalmente e il livello delle radiazioni è normale" ha riferito il comandante Igor Dygalo specificando che l'incidente, probabilmente un incendio, si è verificato "durante le prove a mare di un sottomarino a propulsione nucleare della Flotta del Pacifico. Il sistema antincendio è andato fuori uso senza far scattare alcun allarme uccidendo oltre 20 persone, compresi i marinai e i meccanici a bordo".

 

All'unità, di nuova costruzione, è stato ordinato di tornare in porto. Il ministro della Difesa Anatoly Serdyukov ha riferito dell'incidente al presidente Dmitry Medvedev che ha ordinato un'inchiesta "completa e meticolosa" e di fornire "tutto il possibile sostegno alle famiglie delle vittime".

 

(8 novembre 2008)

 

http://www.repubblica.it/2008/11/sezioni/e...ino-russia.html

Share this post


Link to post
Share on other sites
Le preoccupazioni vanno subito al reattore nucleare ma a questo proposito le autorità russe rassicurano: "Il sottomarino non è danneggiato, il reattore funziona normalmente e il livello delle radiazioni è normale" ha riferito il comandante Igor Dygalo

Speriamo sia vero

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccovi il link ad un articolo, in francese, con notizie aggiornate:

 

http://www.corlobe.tk/article11326.html

 

 

ed il link ad un altro articolo (testo + video):

 

http://www.euronews.net/it/article/09/11/2...leaves-20-dead/

 

 

Ritengo che il presente topic, visto l'argomento che tratta, dovrebbe essere spostato nella sezione "Marina".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pare che ci sia stata una fuga di freon, un gas che, da quanto sentito oggi al tg, tende ad assorbire l'ossigeno spegnendo di conseguenza gli incendi.

La sua pericolosità sta nel fatto che tale gas, se utilizzato in presenza di persone, può causare la morte per asfissia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo sia lo stesso sistema anticendio usato in molte sale server (anche se io pensavo funzionasse ad anidride carbonica)...Ed è per questo se suona l'anticendio e c'è un sistema del genere è meglio esser lesti e andare verso la porta e premere il "funghetto" di sicurezza per sbloccare la porta e uscire.

Edited by Takumi_Fujiwara

Share this post


Link to post
Share on other sites

si,confermo è l'unico metodo per spegnere incendi dove ci sono macchinari che non possono essere colpiti da acqua o schiume antincendio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quel sottomarino doveva essere venduto all'India vero? In questo caso possiamo stare sicuri che ci sarà grande riservatezza circa le cause dell'incidente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quel sottomarino doveva essere venduto all'India vero? ...

Si, dovrebbe essere proprio cosi'.

 

Eccovi il link ad un articolo:

 

http://www.meretmarine.com/article.cfm?id=108724

 

 

Ed ancora, i link ad altri due articoli (testo + video):

 

http://www.euronews.net/it/article/09/11/2...y-sub-accident/

 

http://www.euronews.net/it/article/09/11/2...edy-remembered/

Edited by picpus

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non potevano fare altro che sigillare il compartimento e spegnere le fiamme prima che queste facessero saltare per aria un siluro. La cosa andava fatta immediatamente e quei marinai non hanno fatto a tempo ad uscire.

La vita di pochi per la salvezza di tutti.

 

A meno che quell'impianto antincendio non sia scattato per i fatti suoi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...