Jump to content

Impugantura Bullpup


cruise
 Share

Recommended Posts

Semplicemente il complesso otturatore-scatto e, conseguentemente il caricatore, sono posti posteriormente rispetto all'impugnatura consentendo a parità di lunghezza una canna molto più lunga.

Per farti un esempio un fucile come l'AUG a parità di canna con l'M-16 (20 pollici standard) è lungo 790 mm contro un metro.

 

P.S. Per bullpup non si intende l'impugnatura ma la configurazione del fucile.

Edited by Dominus
Link to comment
Share on other sites

io ho l'abitudine, quando guardo un'arma, di chiedermi prima di tutto, se è pratica in battaglia.

ho letto molto sugli effetti psico-fisici di essere bersagliato da proiettili di ogni tipo pronti a ucciderti, e in queste situazioni è difficile per tutti, rimanere calmi e impassibili.

ora veniamo alla domanda per voi esperti: ma il caricatore dietro l'impugnatura, non è scomoda? io ho provato a impugnare un vero steyerAUG,e mi è parso oltermodo scomodo, al contrario un G36 (sempre vero) era 20 volte più comodo e maneggevole per tutte le azioni possibili.

possibile che fosse un problema solo mio o è effettiamente più scomodo poi in battaglia?

Link to comment
Share on other sites

Veramente nei bullpup il caricatore è dietro l'impugnatura a pistola e non coassiale ad essa( il 556 non ci sta in mano!!!), il bello è che ottieni un fucile più corto, il brutto è che hai linee di mira corte e la camera di scoppio appoggiata alla guancia :blink: Dal punto di vista ergonomico non cambia nulla le mani sono posizionate allo stesso modo di un fucile convenzionale, hai però meno peso in volata e il baricentro indietro.

P.S. : non ho mai capito perche li chiamino bullpup= torello o cucciolo di toro??

Link to comment
Share on other sites

Dovrebbe essere in opposizione al termine bulldog, che intende un arma di grosse dimensioni per enfatizzare la compattezza, almeno così mi sembra di aver sentito.

Riguardo all'ergonomia è una questione personale, in ogni caso spesso il bullpup è considerato ideale per le truppe di linea e sinceramente mi sento di appoggiare questa visione.

Link to comment
Share on other sites

Innanzitutto complimenti per il link, molto interessante.

 

Dico la mia da softgunner, limitatamente quindi all'impugnatura ed al cambio mag.

Io uso un G36C, non è bullpup come sapete e presenta i classici problemi e vantaggi di un fucile tradizionale. Il mio non è particolarmente carico ma ho provato a prendere in mano un M4 con M203 ed il peso sulla parte anteriore si sente davvero quando bisogna andare in mira.

I bullpup soffrono meno questo sbilanciamento, ma la comodità dell'impugnatura risulta molto personale. A me non hanno entusiasmato (ho gradito solo il P90). Non ho provato ma ho qualche dubbio sulla comodità se si veste un recon vest o un ciras belli carichi anche sui fianchi.

Link to comment
Share on other sites

A mio parere l'unico problema (riguardo al softair) è nel brandeggio, specie se devi coprire la tua destra, per il resto sono ottimi.

 

vero, ma anche caricare a volte è un po' ostico, proprio per la posizione. va da sè che dipende dalla situazione (ad esempio se si è bloccati da un cecchino in qualche angolo angusto) sia anche dall'impressione personale che da l'eseguire questa operazione (a me non era parsa troppo agevole perchè abituato ad altro, se uno ricarica sempre in questo modo la penserà diversamente) :)

Link to comment
Share on other sites

Beh con un ciras in effetti potrebbe essere un pò ostica, ma con il ciras è ostico un pò tutto (è un tattico che ho preso e rivenduto in un paio di giorni).

Personalmente uso un Rhodesian tascato HSGI bello carico e mi trovo bene con l'aug, probabilmente è solo questione di abitudine.

In ogni caso nello stretto rimane sempre ostico nel brandeggio, lì un colt ha una marcia in più.

Link to comment
Share on other sites

( il 556 non ci sta in mano!!!)

 

Si ma qualcuno era convinto del contrario........ :rotfl:

interdynamics_mks.jpg

Interdynamics MKS: si tratta del primo tentativo della Interdynamics di entrare nel mercato dei fucili d'assalto...come si vede dalla foto il fucile non ha proprio impugnatura, e si impugna il caricatore per maneggiare il fucile :blink::lol:

Link to comment
Share on other sites

Ma ....ma...è ...osceno :o per giunta oltre ad essere enorme e spigolosa l'impugnatura va contro le più basilari norme dell'ergonomia ..è inclinata nel verso opposto rispetto alla normale flessione del polso!! Chi l'ha disegnata si è forse ispirato ai disegni del figlio di 3 anni?!

Link to comment
Share on other sites

:thumbdown: sinceramente... non insultiamo i bambini di tre anni, alcuni, forse molti, sono dei geni rispetto al progettista di questo aborto :blink:

 

non può esistere un'arma del genere, è semplicemente impossibile renderla funzionale in battaglia, e per l'amor del cielo non postate le informazioni dettagliate di questa arma, sarebbe un'insulto al post sui fucili d'assalto migliori

Link to comment
Share on other sites

Ma ....ma...è ...osceno :o per giunta oltre ad essere enorme e spigolosa l'impugnatura va contro le più basilari norme dell'ergonomia ..è inclinata nel verso opposto rispetto alla normale flessione del polso!! Chi l'ha disegnata si è forse ispirato ai disegni del figlio di 3 anni?!

 

 

:thumbdown: sinceramente... non insultiamo i bambini di tre anni, alcuni, forse molti, sono dei geni rispetto al progettista di questo aborto :blink:

 

non può esistere un'arma del genere, è semplicemente impossibile renderla funzionale in battaglia, e per l'amor del cielo non postate le informazioni dettagliate di questa arma, sarebbe un'insulto al post sui fucili d'assalto migliori

 

Si certo è un'obbrobrio di arma ma alla Interdynamics cercavanono di innovare almeno...

un'altro progetto interessante della Interdynamics è stato MKR:

interdynamics_mkr.jpg

Progettato nel periodo della corsa ai piccolissimi calibri(negli anni 80 veniva sviluppatto in germania il g-11 con le sue munizioni calibro 4,6 , In inghilterra quello che poi sarebbe diventato l'85 veniva progettato anchesso con un calibro inferiore ai 5mm poi abbandonato i seguito alla standardizzazione al 5,56x45) l'MKR era un fucile bulp-Pup con un sistema di immagazzinamento insolito ,con una canna estremamente lunga per un fucile d'assalto (ben 600mm) e sparava munizioni appositamente progettate cal 4,5x26 a percussione anulare (come il 22LR) immagazzinate in caricatori da ben 50 colpi

interdynamics_mkr_ammo.jpg

Balisticamnte il piccolo proiettile da 25 grani (1,62grammi) sparato a 1000ms avrebbe avuto una traiettoria estremamente tesa che unita al rinculo davvero ridotto avrebbe consentito di mettere a segno piu facilmente i colpi, anche se dal punto di vista balistico terminale le capacita lesive di un proiettile cosi leggero non erano molto incoraggianti.........

Link to comment
Share on other sites

Ho impugnato solo repliche con ingombro e peso reale da softair di P90, FAMAS ed SA80 (solo quest'ultimo provato sul campo). Devo dire che quanto ad ergonomia sono migliori di un fucile tradizionale, vanno bene in punteria e hanno il vantaggio della compattezza abbinata alla canna standard. Il grossissimo problema (secondo me) è che rispetto ad un M4 o ad uno SCAR o ad un qualsiasi fucile tradizionale, il cambio di caricatore è più lento e macchinoso. Il caricatore in avanti aiuta parecchio, costringendoti a meno contorsionismi. Sono i pro ed i contro delle due configurazioni. Quanto al gibernaggio... boh... io uso un chest-ring e non mi sono trovato male ne con l'SA80 ne con M4 o SCAR nell'imbracciata e nell'intralcio col vest. Poi comunque sono giudizi soggettivi.

 

Però, se dovessi scegliere un fucile per delle mie ipotetiche forze armate sarei MOLTO in dubbio tra F2000 (bullpup) ed ARX160 (tradizionale). Forse sceglierei il secondo, visto quel che offre e, soprattutto, dato che è più in linea con il trend attuale di FFAA e SOF. Infatti le mode contano molto più dell'effettiva funzionalità dell'arma: se è il fucile di SAS e Delta... allora lo voglio anch'io... poco importa se il sistema STONER fa acqua da tutte le parti per un'arma da guerra...

Link to comment
Share on other sites

Brandeggiando un'arma ciò che conta, almeno per esperienza personale, è il peso e la lunghezza.

La configurazione bullpup offre il vantaggio della canna più lunga mantenendo una ridotta lunghezza complessiva, però può dare fastidio avere l'espulsione del bossolo vicino al viso, sopratutto per i mancini, se l'arma non è progettata bene.

 

Il problema sta nel cambio serbatoio, ma questa è una cosa personale. Dipende dai movimenti che uno si trova a meglio a fare, se preferisce tenere il fucile per l'impugnatura o nel manicotto, dove tiene i serbatoi vuoti e quelli pieni, e ognuno queste cose se le personalizza.

 

Da quello che ho potuto provare l'FN2000 (con lanciagranate) pesa abbastanza ed è parecchio ingombrante, specie con quell'ottica enorme che si ritrova. Lo Steyr Aug è un buon fucile, corto, ma comunque pesucchia anche lui. L'M-4 invece mi ha dato un'ottima impressione, leggerissimo, mi consentiva di andare in puntamento con grandissima velocità, cosa che secondo me è molto più importante del fatto di restare in puntamento, per un tempo lungo, visto che dopo max 2 colpi si va in ginocchio..se ti sparano addosso non resti in piedi.

Le prove le ho fatte però a serbatoio vuoto, non so se con i 600 gr di colpi le cose cambiano..bisognerebbe provare.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...