Jump to content

Nuovi pattugliatori stealth


easy
 Share

Recommended Posts

  • Replies 73
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Fra i 4 pattugliatori classe Comandanti, qui nelle foto, i due cugini Sirio e Orione, ed i 4 Costellazioni, la MMI si è dotata di una decina di pattugliatori da 1500 tonnellate particolarmente adatti alla navigazione nel Mediterraneo per la sorveglianza delle aree marittime di interesse.

 

Mi spiace, però, che queste unità siano davvero poco armate: l'armamento principale, infatti, è costituito da un cannone da 76 mm.

 

Si tratta, secondo me, di una grave lacuna, nè basta a colmarla l'assicurazione che in caso di necessità possono essere montati dei lanciatori di missili antinave Teseo.

 

Specialmente le unità impiegate a ridosso delle coste nord-africane sono infatti esposte ad attacchi da parte di nazioni che hanno dimostrato di calcolare con difficoltà l'estensione delle proprie acque territoriali (vedasi sequestri e attacchi ai pescherecci italiani).

 

La minaccia è costituita da velivoli, anche sofisticati come i SU-24 Fencer, e da numerose unità lanciamissili.

 

Del resto, se i Comandanti hanno un profilo stealth, vuol dire che la minaccia è ben conosciuta.

Allora, perchè non dotare queste unità di un armamento più decente?

Link to comment
Share on other sites

La Libia mi preoccupa relativamente.

 

Penso a Tunisia, Marocco, Algeria...

 

ogni tanto qualche peschereccio italiano viene sequestrato in acque internazionali, anni fa ci sono stati anche attacchi armati.

 

Per non parlare poi della zona Adriatica, con i paesi che si affacciano sull'altra sponda.

 

Del resto, l'esigenza di disporre di questi pattugliatori nacque proprio per consentire la cosiddetta "vigilanza pesca", e oggi si è estesa ad altre missioni, come il controllo delle rotte balcaniche e l'intercettazione delle imbarcazioni dei clandestini.

 

Secondo me almeno una postazione di tiro per missili antiaerei a corto raggio non avrebbe guastato.

Link to comment
Share on other sites

Secondo me almeno una postazione di tiro per missili antiaerei a corto raggio non avrebbe guastato.

E pensare che sulle Minerva vorebbero sbarcare il sistema Albatros....

Cmq credo che in caso ci fosse tensione imbarcherebbero qualche lanciatore Stinger,poi in caso di minaccia il 76mm super rapido non è per nulla malvagio!

Link to comment
Share on other sites

Secondo me quando li hanno concepiti si sono fatti questa domanda:

1) Perchè armarli molto,se la maggior minaccia da parte di tutti i Paesi potenzialmente ostili,è dovuta a un sacco di barconi a cui gli italiani stessi danno il nome di"battelli di disperati",e perciò già essi stessi un ottimo sistema di invasione?

 

Vigilare il traffico di clandestini? Oppure filmarli mentre sui gommoni(Vedi Albania[Ma ora gli albanesi sono finiti...]facevano ciao ciao con la manina?

 

:huh::huh::huh::huh::huh:

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Devo fare delle riflessioni! -_-

1) per quanto riguarda la paura ke avete dello scarso l'armamento, è completamente infondato, perché non sono delle fregate ma pattugliatori "stealth"!

si affidano soprattutto sulla lotro capacità stealth e la loso velocità, non sono navi per l'attacco, perciò sn state equipaggiate con armi per la difesa!

 

2) Non vedo da dove dovrebbe provenire il pericolo! E anke se ci fosse il pericolo

le nuove navi servono a pattugliare e quindi spiare o prevenire gli eventuali attakki, ke verrebbero affrontati dal resto della flotta della MARINA!

ke è ben Equipaggiata!!!!!!!!!!!!!!!!!11 :rotfl:

 

Spero di aver kiarito le idee! :adorazione:

Link to comment
Share on other sites

  • 7 months later...

Non esageriamo con le doti stealth di questi pattugliatori.

 

Sono stati adottati accorgimenti per ridurre la traccia radar (fiancate lisce e inclinate) ma non sono vere e proprie unità stealth.

 

In ogni caso, poichè in passato si sono verificati incidenti - proprio nel corso delle diatribe per la pesca con i paesi del nord africa - sia con unità leggere che con aerei da combattimento di quei paesi, io almeno un paio di contenitori -lanciatori per missili antinave e un sistema antiaereo a corto raggio l'avrei montato.

Link to comment
Share on other sites

In effetti hanno davvero un armamento scarso, quanto alle loro doti stealth anch'io ho molti dubbi.

ne ho parlato con un ufficiale del Cigala Fulgosi e mi confermava le ottime doti stealth della nave

 

In quanto all' armamento, io non mi preoccuperei, per il loro ruolo è adeguato, non sono navi da prima linea, io al massimo in più ci avrei montato un lanciatore RAM e basta

Edited by easy
Link to comment
Share on other sites

Lasciamo perdere quello che dicono gli ufficiali... e in ogni caso, avere ottime doti stealth non significa essere davvero stealth.

 

Anche l'SR-71 e il B-1B hanno ottime doti stealth... ma rispetto a uno stealth ce ne passa.

 

E non sono d'accordo sul fatto che siano unità di seconda linea.

 

La vigilanza pesca significa che ti ritrovi a pattugliare il tratto di mare compreso tra Sicilia - Calabria e il Nord Africa.

 

Incidenti con le unità libiche, tunisine e marocchine non sono mancati, nei decenni trascorsi.

 

A memoria ricordo che nel 1999 un peschereccio italiano di Mazara del Vallo fu sequestrato da una motovedetta lanciamissili libica, in acque internazionali.

Il pattugliatore Libra non potè far nulla per aiutare i marinai italiani.

 

In questi casi, come niente ti ritrovi di fronte una motovedetta con missili antinave, o una sezione di aerei d'attacco.

Se un comandante non ha la capacità di affrontare queste minacce, è chiaro che non può fare la voce grossa e deve limitarsi a qualche protesta verbale!

 

Le possibilità di chiedere un aiuto tempestivo sono praticamente nulle: ci vogliono molte ore prima che possa arrivare una fregata e l'iter per richiedere un intervento di cacciabombardieri come i Tornado è troppo farraginoso.

 

Se esaminiamo la situazione in un'ottica di guerra, i nuovi pattugliatori vanno benissimo: sono effettivamente navi di seconda linea, e all'occorrenza possono essere armati meglio.

 

Ma se esaminiamo la situazione in termini di polizia marittima, dove un incidente può succedere per colpa di un comandante libico o tunisino o marocchino troppo bellicoso (e magari che viola le disposizioni impartite dai rispettivi governi) e bisogna gestirlo da soli, il rischio di beccarsi un missile antinave o di essere costretti ad una fuga precipitosa di fronte a una motovedetta da 500 tonnellate è grosso.

 

Invece qualche artiglio in più ti dà forza e sicurezza, e uno ci pensa due o tre volte prima di sfidarti...

Link to comment
Share on other sites

Ho letto che dalle prove in mare fatte vengono rilevati come un peschereccio

ma se già i libici bloccavano i pescherecci italiani, cosa farebbe un lanciamissili della libia se anziche il peschereccio si trova il pattugliatore?

Link to comment
Share on other sites

Però l'elicottero che verrà montato sopra una minima capacità antinave la può dare, quella antiaerea no ... queste navi possono essere upgradate ??

Sì, è prevista la possibilità di montare missili antinave e un sistema antiaereo.

 

Per Dread: la Libra non poteva far altro che protestare via radio. Non aveva alcuna possibilità di ingaggiare una vedetta lanciamissili libica.

Peraltro, anche se l'avesse avuta, non l'avrebbe fatto lo stesso, perchè nessun comandante rischia un'azione di guerra senza le necessarie autorizzazioni.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share


×
×
  • Create New...