Jump to content

Elicottero Supporto al Combattimento dell'Esercito


Little_Bird
 Share

Recommended Posts

Non mi sembra ci sia un topic su quest'argomento, quindi ne apro uno per discutere un pò su questo "tipo" di macchina che l'Esercito in futuro dovrà acquistare.

 

La mia domanda, in breve, è: secondo voi (tenuto conto del budget e dei futuri scenari e/o utilizzi) quale macchina dovrebbe affiancare l'UH90 nell'AVES? Oppure, non sarebbe meglio mantenere la linea utility solo su UH90?

 

Motivazioni :D non mi sparate solo i numeri

 

Poi dirò la mia :P

Link to comment
Share on other sites

Guarda che se fosse così io sarei contento (ovviamente con qualche UH90 in più, diciamo almeno 25).

 

Ma secondo i piani dell'EI, i restanti AB 212 e 412 che non verranno sostituiti dai 60 UH90 ordinati, dovranno essere sostituidi da appunto un'altra macchina, sotto la denominazione di Elicottero Supporto al Combattimento (l'UH90 è Elicottero Trasporto Tattico), che secondo voci dovrebbe essere il nuovo di AW, cioè l'AW-149.

 

Ora chiedevo appunto a voi un parere su questa cosa, se prendere 40-50 AW-149 va bene, oppure è meglio puntare solo sull'UH90.

 

Per la cronaca, Francia e Germania punteranno solo sull'NH90, con 80 macchina a testa preventivate per ora, avviancate rispettivamente da Cougar (Francia) e CH-53 (Germania).

Link to comment
Share on other sites

Permettetemi di puntualizzare che i vostri pareri sono molto soggettivi.

Un elicottero militare non è un'automobile, dove il cliente entra in una concessionaria e si ordina il modello migliore al prezzo migliore. Forse questo vale per il mercato elicotteristico civile, ma non certo per quello militare!

 

Voi dite che le forze armate italiane dovrebbero puntare tutto sull'NH90, io invece dico il contrario.

Il consorzio NHI (che riunisce AW, EC ed FK) fu creato nel '92 per rispondere ai requisiti di 4 ministeri della difesa (ITA, FRA, GER, OLA): da qui nacque l'NH90. All'epoca le industrie aerospaziali stavano in crisi e la guerra fredda era finita: l'NH90 doveva accontentare tutti quanti.

Oggi lo scenario è completamente differente: NHI è un bisonte burocratico, l'NH90 è un prodotto tipicamente di EC (detiene due terzi del pacchetto, e molte decisioni strategiche sono sue) che deve rispettare mille requisiti di decine di clienti sparsi in tutto il mondo. In pratica l'EI e la MMI sono dei semplici clienti ed NHI non avrà mai un canale preferenziale con loro.

Se le forze armate si comprassero l'AW149 avrebbero due indiscussi vantaggi:

 

* avrebbero un solo interlocutore (l'AW) e pure italiano;

* AW li tratterebbe come clienti ultra-privilegiati, esaudendo ogni loro richiesta;

 

Il ministero della difesa italiano si sarebbe tirato indietro se non avesse investito ingenti somme di denaro nell'NH90, non ne comprerà uno di più di quelli già concordati. Ora che l'AW è una potenza a livello mondiale che riesce a farsi in casa un elicottero militare tutto suo e di indubbia qualità, punterà su un prodotto dell'industria aerospaziale italiana.

 

MAURICE

Edited by Maurice
Link to comment
Share on other sites

Voi dite che le forze armate italiane dovrebbero puntare tutto sull'NH90, io invece dico il contrario.

Il consorzio NHI (che riunisce AW, EC ed FK) fu creato nel '92 per rispondere ai requisiti di 4 ministeri della difesa (ITA, FRA, GER, OLA): da qui nacque l'NH90. All'epoca le industrie aerospaziali stavano in crisi e la guerra fredda era finita: l'NH90 doveva accontentare tutti quanti.

Oggi lo scenario è completamente differente: NHI è un bisonte burocratico, l'NH90 è un prodotto tipicamente di EC (detiene due terzi del pacchetto, e molte decisioni strategiche sono sue) che deve rispettare mille requisiti di decine di clienti sparsi in tutto il mondo. In pratica l'EI e la MMI sono dei semplici clienti ed NHI non avrà mai un canale preferenziale con loro.

Se le forze armate si comprassero l'AW149 avrebbero due indiscussi vantaggi:

 

* avrebbero un solo interlocutore (l'AW) e pure italiano;

* AW li tratterebbe come clienti ultra-privilegiati, esaudendo ogni loro richiesta;

 

Il ministero della difesa italiano si sarebbe tirato indietro se non avesse investito ingenti somme di denaro nell'NH90, non ne comprerà uno di più di quelli già concordati. Ora che l'AW è una potenza a livello mondiale che riesce a farsi in casa un elicottero militare tutto suo e di indubbia qualità, punterà su un prodotto dell'industria aerospaziale italiana.

 

Per quanto quello che dici è vero, sinceramente credo che le FF.AA. non esistano per soddisfare le desidare delle industrie nazionali (chiunque esse siano), ma per ben altri scopi.

Premesso questo, tu dici di dover puntare sull'AW-149 per far contenti quelli dell'AW, e sull'NH-90 perchè sennò si manderebbero 2/3 del costo di ogni elicottero nelle tasche di Eurocopter? Giusto?

 

Ricordo che per favorire l'industria nazionale, ci siamo dovuti sorbire mezzi mediocri (Ariete, Dardo, Puma) a costi esorbitanti, quando comprando all'estero si poteva avere di più a costo uguale.

Quindi a prescindere di cosa si tratti, non accetto questo modo di pensare.

Link to comment
Share on other sites

Premesso questo, tu dici di dover puntare sull'AW-149 per far contenti quelli dell'AW, e sull'NH-90 perchè sennò si manderebbero 2/3 del costo di ogni elicottero nelle tasche di Eurocopter? Giusto?

Non per far contenti quelli dell'AW, ma perché l'AW149 sarà un buon prodotto che punta al mercato globale... e in più per non dar soldi a EC, e scusa se è poco! ;)

Permettimi l'ironia, ma tra due buoni elicotteri, preferisco quello che è venduto da un solo costruttore piuttosto che da quello che ci devono mangiare in 10! :D

 

Ricordo che per favorire l'industria nazionale, ci siamo dovuti sorbire mezzi mediocri (Ariete, Dardo, Puma) a costi esorbitanti, quando comprando all'estero si poteva avere di più a costo uguale.

Quindi a prescindere di cosa si tratti, non accetto questo modo di pensare.

Qui ti quoto in pieno.

 

MAURICE

Link to comment
Share on other sites

A rigor di logica, dovremmo insistere nel comperare NH90.

 

Abbiamo la fortuna di avere, in tutte e tre le forze armate, du eelicotteri di base, NH90 e AW101, che sono prodotti di punta, che hanno fior di clenti (quindi gli upgrade arriveranno in abbondanza, e i costi si divideranno) e cosa più importante di tutte usano praticamente gli stessi motori.

 

Se si guarda ai singoli sistemi che compongono un aereo o un elicottero, anche da combattimento, il sinogoo sistem apiù costoso di tutti è il motore, sia a comnperarlo che a fargli la manutenzione.

 

Meno tipi di motori, meno costi di manutenzione, costi di aggiornamenti e così via.

 

IMHO, il peggior errore che facciamo in Italia è quello di risparmiare i centesimi quando prendiamo nuovi mezzi scegliendo motori deboli, poi ci accorgiamo che serve più potenza, ma i soldi per buttare i motori a meo della metà della vita e sostituirli con altri non li abbiamo.

 

Tre esempi semplici semplici :D

 

Ariete, Dardo e A129

 

tutti e tre hanno bisogno di motori nuovi, ma i dindi per buttare 200 motori degli Ariete, un centinaio di turbine degli A129 e altre centinania di motori dei Dardo non ci sono, e così i mezzi vanno a remengo, oppure alla fine ci spendiamo pozzi di soldi e blocchiamo per mesi i mezzi in fabbrica e nelle prove di accettazione.

 

Quindi mettere un nuovo elicottero con nuovi motori non mi sembra un grosso affare, e non parlo delle qualità dell'elicottero ma di risparmiare dove possibile standardizzando.

 

Però sembra che l'aeronautica si voglia prendere comunque gli AW149, quindi potrebbe anche essere che l'esercito vada a ruota, ma tanto faranno di sicuro due centri logistici separati e quindi niente risparmi! :P

Link to comment
Share on other sites

In pratica l'EI e la MMI sono dei semplici clienti ed NHI non avrà mai un canale preferenziale con loro.

Se le forze armate si comprassero l'AW149 avrebbero due indiscussi vantaggi:

 

* avrebbero un solo interlocutore (l'AW) e pure italiano;

* AW li tratterebbe come clienti ultra-privilegiati, esaudendo ogni loro richiesta;

Beh insomma l'NFH mi pare un buon mezzo ASW; un bel passo in avanti rispetto ai vetusti AB-212. Inoltre avrà anche (finalmente) credibili capacità ASuW quindi non vedo proprio perchè MMI si debba sobbarcarsi l'onere di sviluppare una versione ASW su una piattaforma (l'AW-149) comunque meno prestante in termini di pay-load e autonomia.

Ed eccetto i Marte (che comunque sono stati integrati) non abbiamo esigenze diverse rispetto a quelle delle marine di altri paesi in termini di cosa un eli ASW deve essere in grado di fare.

 

E guarda che lo stesso vale per l'EI: l'AW-149 resta comunque una macchina inferiore in termini di capacità di carico ed anche di stato dell'arte della tecnologia. E poi qua non si tratta di comprare straniero senza vedere nulla in cambio visto che comunque AW è coinvolta nel progetto (ne parlano anche nel sito della compania).

 

Si puo parlare di come coprire la fascia "bassa" dell'AVES, e qua si che il prodotto AW è molto buono; poi, lo vedrei benissimo una versione FS

Link to comment
Share on other sites

Però sembra che l'aeronautica si voglia prendere comunque gli AW149, quindi potrebbe anche essere che l'esercito vada a ruota, ma tanto faranno di sicuro due centri logistici separati e quindi niente risparmi! :P

Chiedo scusa per averlo postato anche nella sezione elicotteri, ma ho letto su Aerei che l'AMI riceverà un NH-90 in versione SAR come evaluation aircraft...

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...