Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
dread

Il sogno americano

Messaggi consigliati

è possibile, oggi, che un cittadino italiano, decida di mollare tutto, prendere i bagagli, un biglietto aereo e ricominciare una nuova vita in america?

detta un pò romanzata

 

seriamente, se ci si vuole trasferire in america per cercare un lavoro laggiù, cosa si deve fare?

ho provato a cercare un pò nel sito dell'ambasciata, ma sinceramente non ci ho capito niente (qui precisamente)

 

mi potreste spiegare passo cosa si deve fare?

 

rivolto a Gianni: dopo essere arrivato ed essere in regola, è molto difficile trovare un lavoro?(ovviamente ci si adatta)

è difficile poi riuscire a ottenere una vita normale, visto che i primi anni saranno una faticaccia assurda?

 

ci sono agenzie che fanno queste cose? prechè non mi fiderei più di tanto..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Di sicuro se hai voglia di fare e le giuste competenze, oltre che una buona conoscenza linguistica, il lavoro lo trovi prima e meglio che in Italia, mentre se non hai competenze credo che sia più difficile entrare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Forse la lotteria per la Green Card è già un buon passo. Per il trovare lavoro invece non saprei....non ho idea se gli italiani vengono visti come mangia spaghetti o come persone normali...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vengono visti bene, ovviamente se sono persone serie.

Sai quanti neolaureati se ne vanno negli USA con un lavoro già pronto e stipendi e finanziamenti che in Italia non vedrebbero neanche in 50 anni?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il lavoro non è un problema, si trova in USA abbastanza facilmente, ed ovviamente è rigorosamente "precario".

 

Il meccanismo è grossomodo quello presente in Italia: il datore di lavoro deve richiedere un permesso all'assunzione dello straniero, ottenuto il permesso questo sarà condizione per il rilascio del visto, che avrà durata temporanea.

 

Diciamo che la soluzione pratica è quella di recarsi in USA per vacanza o studio, trovare una persona disposta ad assumerti e avviare la pratica.

 

Io però ti sconsiglio questa strada: è difficile riuscire a trovare una collocazione lavorativa adeguata. Adattarsi significa fare il cameriere o il commesso o l'operaio in un'impresa.

 

Molto meglio laurearsi in Italia (dove peraltro costa immensamente meno) e poi verificare le possibilità di una sistemazione adeguata, in USA.

Nel frattempo qualche viaggio di ambientamento ti consentirà di capire se realmente il tipo, il ritmo e lo stile di vita americano è quello che desideri veramente.

 

In tutti i casi, una conoscenza fluida dell'inglese è fondamentale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

l'inglese non è un problema molto grave

 

che sarebbe meglio laurearsi e trovare un lavoro per il quale si è studiato lo sapevo :)

 

io mi riferivo alla strada peggiore:

Adattarsi significa fare il cameriere o il commesso o l'operaio in un'impresa.

e volevo sapere se questa è molto difficoltosa anche perchè forse sarò abituato allo stile italiano dove praticamente non si lavora mai su ciò che si è studiato

 

ma, per esempio, un informatico a serie possibilità di trovarsi un lavoro in america o ce ne sono fin troppi?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Devi sfruttare i punti di forza.

 

Un informatico, che conosca bene sia la lingua inglese che quella italiana, ed è disponibile a spostarsi in USA, può tornare molto utile alle numerose aziende americane che operano nel settore informatico e che promuovono i loro prodotti in Italia (dalla IBM in giù, per intenderci) .

 

Mettiamoci nei panni di un'azienda americana che vende prodotti in Italia.

Avere a disposizione una persona qualificata che parla italiano, la quale può tenere i contatti con i clienti in Italia e coordinare l'attività degli agenti di zona italiani, può tornare utile.

 

Vale anche il discorso contrario: a un'azienda italiana che voglia operare in USA può fare molto comodo avere a disposizione una persona qualificata che parli bene entrambe le lingue e sia disponibile a trasferirsi in USA.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma quindi, sfruttando la propria laurea e la doppia lingua, o comunque solo la doppia lingua e spirito di adattamento (pulire cessi alla mcdonald per esempio) è possibile trasferirsi laggiù?

 

scusate l'inisistenza ma la mia età e la mia generazione richiedono sicurezze che non riusciamo più ad avere :lol:

 

dal punto di vista burocratico invece

o si va come turista e poi si cerca lavoro adattandosi e l'azienda richiede il visto (strada peggiore), oppure si va direttamente a lavorare avendo cercato prima il lavoro, ma in che modo si può fare? la soluzione migliore mi pare comunque quella di andare personalmente laggiù prima (senza contare vacanze studio e cose del genere)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io ne approfitto per fare una domanda: ma andare in inghilterra o negli states per due tre settimane è veramente così utile come si sente dire in giro per imparare l'inglese, oppure questa è solo una leggenda?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se vai nei college perdi solo tempo, al massimo ci vai per rimorchiare perchè per andare a scuola lì tanto vale che fai i corsi qua che risparmi.

La cosa davvero utile è andare per i cavoli propri e stare in giro, in mezzo alla gente, uscire la sera, andare nei locali ecc, ti affina la pronuncia e impari molto più facilmente se hai spirito d'adattamento

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dominus

Se vai nei college perdi solo tempo, al massimo ci vai per rimorchiare perchè per andare a scuola lì tanto vale che fai i corsi qua che risparmi.

Non so per i college, ma io ho frequentato la squola italiana per qualche anno... Devo dire che ho cominciato a parlare dopo un mese o due (all inizio spevo una ventina di parole). Ovviamente ci sono tutti gli altri fattori: la TV, i giornali, i libri ecc.

Ma penso che 2-3 settimane non possano dare un effetto significativo. Ci vorranno almeno 2-3 mesi...

 

Dopo 1 anno di vita in Italia conoschevo l'italiano meglio di quanto conosca ora l'Inglese (e lo studio da chissa quanto, piu' di 10 anni).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

quindi tu mi consigli di trascorrere almeno 2-3 mesi in inghilterra o negli states per imparare bene l'inglese...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Maverick1990

quindi tu mi consigli di trascorrere almeno 2-3 mesi in inghilterra o negli states per imparare bene l'inglese..

Si, ma secondo me dovresti lavorare o studiare con americani (inglesi) ed immergerti quanto piu' puoi nella lingua. Se no l'effetto sara molto scarso.

Un altro modo molto piu' economico e' quello di leggere libri e giornali in inglese e sopratutto guardre film e trasmissioni TV nella lingua originale (magari con i sottotitoli per iniziare).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Anche se a leggere c'è sempre il problema della pronuncia: io per esempio a furia di leggere e scrivere in Inglese so quasi perfettamente la lingua scritta ma a pronunciarla ancora ho molti problemi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il problema è che io conosco la gramamtica ma non conosco abbastanza vocaboli da poter comprenderecosa c'è scritto...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per i vocaboli è sufficente leggere molto con un vocabolario, magari in CD che è di più facile consultazione, davanti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×