Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
typhoon

DU

Messaggi consigliati

Vi consiglio di aprire questo link solo se siete coraggiosi, dallo stomaco di ferro e poco impressionabili

 

http://www.rense.com/general70/deathmde.htm

 

Non postate certe foto direttamente sul topic, anche fossero fotomontaggi, grazie :)

 

Edit:

 

leggo l'URL del sito che ospita quelle foto... cerco con Google, e trovo che si occupa di avvistamenti di UFO... cerco su Wikipedia, e scopro che fa capo alla radio privata di un teorico della cospirazione... e proprio non riesco a non avere dubbi sulla faccenda...

 

Scusate, come non detto, chiudete pure

Modificato da typhoon

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

oddio!!!!

 

ma io spero sia tutto un fotomontaggio!!! :o

 

 

e terribile!!! :S

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

leggo l'URL del sito che ospita quelle foto... cerco con Google, e trovo che si occupa di avvistamenti di UFO... cerco su Wikipedia, e scopro che fa capo alla radio privata di un teorico della cospirazione... e proprio non riesco a non avere dubbi sulla faccenda...

 

Scusate, come non detto, chiudete pure

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sembrerebbero fotomontaggi o comunuque bambolotti,anche se ammetto che in casa ho un'enciclopedia medica del 1930 dove ci sono immagini pressochè identiche..ai quei tempi nascevano bambini mostruosamente malformati.. e quelli di certo non sono fotomontaggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

No non credo che siano fotomontaggi.

 

La nascita di bambini gravemente malformati (quasi sempre nascono morti) è una cosa che avviene in tutto il mondo, oggi come mille anni fa.

 

Nei paesi occidentali ed in quelli dove le strutture sanitarie sono moderne, questi casi sono sempre più rari perchè le malformazioni vengono quasi sempre diagnosticate precocemente con ecografia ed esami del liquido amniotico, per cui se qualcosa non va si procede all'interruzione della gravidanza.

 

Nei paesi poveri dove queste tecnologie sanitarie non vengono applicate, è chiaro che la percentuale di queste nascite è molto maggiore.

 

L'Uranio Impoverito non c'entra proprio nulla, anche perchè in Afghanistan ne è stato usato poco quanto niente: in Afghanistan sono piovute bombe a catinelle, non proiettili DU, di certo non c'erano forze corazzate da sgominare e non sono stati impiegati MBT.

 

Peraltro le foto possono essere di qualsiasi provenienza e di qualsiasi epoca.

 

Semmai, la considerazione da fare è che tra qualche anno, quando saranno completate la ricostruzione di Afghanistan ed Irak, con una struttura sanitaria come si deve, queste cose non accadranno più.

Motivo di più per pensare che, anche se a costo di notevoli sacrifici, alla fine questa gente vivrà molto meglio di oggi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungo che è più facile che li abbiano provocati i Russi che in Afghanistan c'hanno usato le armi chimiche e chissà cos'altro

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

comunque di ragazzi malformati se ne sente parlare pure a Torino, anzi direi che ogni buon Torinese conosce le storie sul cotolengo....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
comunque di ragazzi malformati se ne sente parlare pure a Torino, anzi direi che ogni buon Torinese conosce le storie sul cotolengo....

Cottolengo si.. anche se non sono torinese ne ho sentito parlare.. ci sono dei veri e propri mostri :(

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il cottolengo è un ospedale gestito dalle suore, gliunici che possono entrarci dentro sono i familiari dei ricoveratio, i medici che hanno in cura questi pazienti, e appunto le suore.

 

Nel cottolengo si dice che siano ricoverate persone proveniente da tutta italia che presentino forti mostruistà ben visibili, queste persone non potendo stare in pubblico per ovvie ragioni, vengono ricoverate e vengono tenute in vita tramite macchinari, la professoressa di biologia mi ha assicurato che queli che superano l'adolescenza sono veramente pochi, spesso muoiono prima

 

Questi ragazzi ricoverati al cottolengo, presentano come ho già detto forti mostruosità, l'esempio più eclatante che si racconta in girò è di ragazzi con teste di cavallo( non nel senso stretto, si intende visi molto allungati) o con malformazioni cutanee o con problemi psico.fisici molto gravi.

 

Questo è quello che si dice in giro, sia chiaro, potrebbe anche essere solo una legenda metropolitana torinese legata al fatto che torino è una delle città della magia nera e bianca che accentua appunto queste specie di misteriosità.

 

Io sinceramente penso che il cottolengo sia un ospedale, una casa di riposo, per persone che hanno gravi problemi psico-fisici, una specia di manicomio per persone quasi irrecuperabili, questa dovrebbe essere la realtà, poi l'autorizzazione ad entrare dentro concessa solo a suore, preti, familiari e medici, insieme al divieto e alle poche informazioni che neescono fanno si che nasca la leggenda

 

 

Comunque se ti interessa qualche particolare in più puoi visitare il sito ufficiale che sicuramente non ti dirà che tengono teste di cavallo nei loro reparti specializzati, però ti può fare un racconto a 360°....detto tra noi, apparte la leggenda, non c'è nulla di interessante nel cottolengo....

 

http://www.cottolengo.org/web/index.asp

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Guarda,forse la storia sarà pure ingrandita un po'.. ma una persona che conosco molto bene va al cottolengo per andare a trovare un parente.. con le orecchie simili a quelle di un maiale!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non è argomento sul quale sono ferrato.

 

Però posso portare una testimonianza significativa.

 

Una coppia di conoscenti (all'epoca vicini di casa) ha avuto un bambino fortemente malformato, per un problema della donna (ha dovuto prendere dei farmaci vitali che però hanno causato la malformazione, in uno stadio della gravidanza nel quale non era più possibile operare l'aborto, almeno con le leggi di quel periodo).

 

Dopo la nascita del bambino malformato, questa coppia non permise a nessuno di vedere il bambino, nemmeno ai parenti più stretti, e lo portarono a Torino (se fosse al Cottolengo onestamente non lo ricordo) dove - spiegarono - c'era un centro che si sarebbe preso cura del bambino.

 

Ricordo bene quel fatto perchè onestamente provai un profondo sgomento interiore.

Io non riuscirei mai ad abbandonare mio figlio da qualche parte, nemmeno se fosse un mostro (come aspetto, intendo...).

Loro non vollero sapere più nulla di quel bambino, non vollero più vederlo, non vollero più nemmeno parlarne con chicchessia.

 

Soltanto molti anni dopo, nel corso di una conversazione con altri due figli di questa coppia, nel frattempo cresciuti, appresi che il bambino era sopravvissuto fino all'adolescenza (14-15 anni, se non ricordo male) e poi era morto.

Anche se non vi nego che non sono mai stato convinto di questo e ho sempre avuto il dubbio che avessero detto così per liquidare definitivamente la storia.

 

Quindi credo che - se non è il Cottolengo - un centro del genere a Torino esista realmente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E' il cottolengo, te lo assicuro io Gianni.

Una volta c'era pure Collegno per i pazzi, lo conosco bene da Rivolese quale sono, ma grazie a dio quello è stato chiuso

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io non mi sono voluto sbilanciare troppo sulle opinioni personali perchè no ho abbastanza conoscenze da poter dire con sicurezza che tipo di persona siano presenti all' interno dell' edificio con le loro mostruosità

 

-----

 

Gianni la decisione dei tuoi ex vicini di casa per quanto possa essere squallida la capisco, crescere un ragazzo con evidenti problemi di quel tipo, dover spiegare tutto ai parenti, conoscenti, non poterlo rivelare in pubblico, crescerlo nell' ombra è già un esperienza dura.

 

Poi conisdera che un individuo del genere deve essere soggetto a frequenti controlli in cliniche specializzate e l'unica clinica adatta per svolgere questo compito credo proprio che in Italia sia il Cottolengo

 

I tuoi vicini si saranno trovati davanti a questo bivio, o lo crescevano loro con tutti i problemi annessi e connessi, consapevoli che comunque il loro filgio era un mezzo vegetale, oppure mandarlo in una clinica specializzata e andarlo a trovare di volta in volta standogli vicino il più possibile

 

Evidentemene quei genitori hanno preferito la seconda e credo che cihinque si fosse trovato in una situazione del genere, volente o nolente abbia deciso di portare il proprio ragazzo al cottolengo.

 

Non vorrei mai trovarmi a dover fare questa scelta...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si ma questi non l'hanno portato lì e lo sono andati a trovare ma lo hanno abbandonato, cose del genere, sia pur nel dolore di un figlio malformato, proprio non riesco a capirle.

Meglio l'aborto in questo caso, meglio l'eutanasia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per Maverick1990.

 

Immagino che quel 1990 sia la tua data di nascita.

Hai 16 anni. Sei ancora un figlio.

 

Io ne ho 41. Sono un padre.

Non riuscirei mai ad abbandonare un figlio, a far finta che non esista, a non vederlo più. Nemmeno in una situazione come quella.

Se esigenze mediche dovessero rendere necessario il suo ricovero in una lontana clinica specializzata, farei di tutto per stargli accanto il più possibile.

L'ho messo al mondo io. Non posso scaricarlo solo perchè è "venuto male".

Questo è il mio sentimento di padre.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Gianni la decisione dei tuoi ex vicini di casa per quanto possa essere squallida la capisco, crescere un ragazzo con evidenti problemi di quel tipo, dover spiegare tutto ai parenti, conoscenti, non poterlo rivelare in pubblico, crescerlo nell' ombra è già un esperienza dura.

 

Infatti scaricarlo è una scelta puramente egoista! Per cui giustamente detestabile.... come l'aborto d'altronde. Non agisci per il bene del bambino, ma secondo egoismo.

Modificato da phoenix

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si certo è comprensibile non lo metto in dubbio, soprattutto se a causa delle malformazioni patirebbe dolori e sofferenze atroci, a questo punto capire cosa è "bene" fare sarebbe complicato. Ma personalmente ritengo che non sià ne competenza del genitore ne di nessun'altro togliere la vita al bambino, qualunque sia la motivazione. Per cui non lo trovo giusto.

Modificato da phoenix

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Nel caso descritto da Gianni a mio vedere l'aborto sarebbe stato un atto caritatevole.

Non potevano più abortire quando è stato scoperto.

 

EDIT

A dire il vero, non sono nemmeno sicuro che all'epoca l'ecografia fosse molto diffusa come esame prenatale.

Modificato da Gianni065

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Rispondo a Phoenix: dovresti prima avere un figlio, poi potrai valutare meglio se si parla di egoismo dei genitori o semplicemente di amore verso il figlio... Comunque quoto John, tanto per cambiare, non potrei mai abbandonare mio figlio! Sono lontano da casa mia da otto mesi e non ce la faccio più a vivere senza mio figlio! E tenete presente che lui è insieme a mia moglie e ai miei genitori...

Non è possibile valutare il sentimento che si prova per un figlio senza averne uno! Vedrete come cambia il modo in cui si valutano le cose! Vi garantisco comunque che avere un figlio è la più bella cosa che mi sia sucessa!

 

Comunque, tornando alle foto, non sono certo della provenienza... Chi ci dice che siano veramente bambini afgani? E se anche così fosse, non provano niente! Tantomeno venendo da un sito come quello... gente stile "Luogocomune"...

Modificato da Unholy

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo  

×