Jump to content
Sign in to follow this  
sorciverdi58

DISASTRO AEREO NELL'ISOLA COLOMBIANA (ma rivendicata dal Nicaragua) DI SAN ANDRES, porto franco.

Recommended Posts

Un Boeing 737 della compagnia aerea colombiana Aires si e' spezzato in tre parti all'atterraggio nell'aeroporto dell'isola San Andres, dopo essere stato colpito da un fulmine, nelle ultime fasi di volo: una passaggera e' morta e altre 34 persone sono rimaste ferite.

 

Al momento dell'incidente l'aereo aveva a bordo 121 passeggeri e dieci membri dell'equipaggio.

 

Fonte: ANSA.

 

Tanto per precisare, la suddetta compagnia ha una flotta composta da: 10 Boeing 737-700 NG; 11 Dash8-200; 2 Dash 8-Q400 di nuova generazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si lo ho sentito oggi in macchina ma se non sbaglio gli aerei non dovrebbero essere fatti con materiale che non attira i fulmini?Scusate infinitamente se sbaglio.

P.S :Tanto per farvi vedere la dinamica dell'incidente

 

aereocolombia4.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si lo ho sentito oggi in macchina ma se non sbaglio gli aerei non dovrebbero essere fatti con materiale che non attira i fulmini?Scusate infinitamente se sbaglio.

P.S :Tanto per farvi vedere la dinamica dell'incidente

 

aereocolombia4.jpg

Non è questione di materiale che non attira i fulmini, bene o male ad un aereo capita di attraversare una tempesta o un temporale, e la possibilità di incontrare fulmini è relativamente alta...

A riguardo:

 

Come si intuisce i fulmini sono pericolosi ma allora che succede ad un aereo quando attraversa una tempesta? Molto probabilmente verrebbe colpito da un fulmine (le medie dicono che ogni aereo viene colpito almeno una volta all'anno) ma perché non succede nulla? Be in realtà non è che non succede nulla ma semplicemente la corrente scivola lungo la fusoliera dell'aereo, che è conduttiva, e poi prosegue nella sua corsa. E' il principio della Gabbia di Faraday, ed è in questo modo che si possono studiare questi eventi nella massima sicurezza. Gli aerei che non possiedono una fusoliera molto conduttiva rischiano di più perché la corrente non scivola liberamente lungo la fusoliera perché il materiale non ne permette il facile flusso e tende di conseguenza a riscaldarsi come se fosse una resistenza.

 

fulmini8.jpg

 

Fonte: http://www.geologia.com/area_raga/fulmini/fulmini3.html

Share this post


Link to post
Share on other sites

CREDO che come sempre i giornalisti scrivano una marea di vaccate

un po per ignoranza patologica un po per il pessimo costume di inventarsi le notizie .....il piu' clamorose possibile.

.

credo che semplicemente l'atterraggio sia andato male per errore del pilota e/o problema tecnico .......IL FULMINE NON CENTRA DI SICURO UN PIFFERO

Share this post


Link to post
Share on other sites

CREDO che come sempre i giornalisti scrivano una marea di vaccate

un po per ignoranza patologica un po per il pessimo costume di inventarsi le notizie .....il piu' clamorose possibile.

.

credo che semplicemente l'atterraggio sia andato male per errore del pilota e/o problema tecnico .......IL FULMINE NON CENTRA DI SICURO UN PIFFERO

 

Giusto, gli aerei in generale non hanno problemi se colpiti da un fulmine. Anche se forse c'è da considerare l'aspetto umano. insomma, un fulmine fa RUMORE, beccarne uno proprio durante una fase delicata come l'atterraggio non è la cosa migliore per dei piloti che devono restare concentrati no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giusto, gli aerei in generale non hanno problemi se colpiti da un fulmine. Anche se forse c'è da considerare l'aspetto umano. insomma, un fulmine fa RUMORE, beccarne uno proprio durante una fase delicata come l'atterraggio non è la cosa migliore per dei piloti che devono restare concentrati no?

Penso che te ne accorgeresti di un fulmine, soprattutto perché avvicinandoti al terreno inevitabilmente oltre che sentirne il rumore, vedi la sua luce riflettersi in ogni dove attorno... Addirittura portare il velivolo al disastro per uno spavento del, DEI piloti (mi correggo) mi sembra strano...

 

EDIT:

 

Secondo fonti dell’aeronautica militare colombiana l’apparecchio della linea aerea Aires sarebbe stato colpito da un fulmine, spezzandosi in tre tronconi subito dopo aver toccato terra. Il bilancio del grave incidente è per fortuna meno grave di quanto avrebbe potuto essere viste le circostanze.

 

Fonte: Corriere.it

 

Se è vero che i velivoli sono fatti per trasmettere il flusso del fulmine da una parte all'altra del velivolo per poter far continuare il percorso della scarica, allora come diavolo è possibile che il fulmine sia capace di creare un danno simile? Mi è tornato in mente però un piccolo dettaglio... Nel link della spiegazione dei fulmini c'era anche un'altra frase che diceva:

 

E' il principio della Gabbia di Faraday, ed è in questo modo che si possono studiare questi eventi nella massima sicurezza. Gli aerei che non possiedono una fusoliera molto conduttiva rischiano di più perché la corrente non scivola liberamente lungo la fusoliera perché il materiale non ne permette il facile flusso e tende di conseguenza a riscaldarsi come se fosse una resistenza.

 

Fonte: http://www.geologia....i/fulmini3.html

 

Che sia questo il caso???

Edited by Gabriele Francsco

Share this post


Link to post
Share on other sites

non voglio fare il polemico, ma come avrete notato, non cè nessun principio d'incendio, come se l'aereo non avesse più carburante a bordo, che l'atterraggio sia andato male per quello? :ph34r:

scherzo (spero), comunque il fulmine è un particolare giornalisticamente luminoso, per descrivere una situazione non facile, vedi atterraggio notturno con forte temporale!

dev'essere stato un gran bel botto per ridurre l'aereo così! fortunatamente il 737 ha una pellaccia dura, altrimenti la tragedia sarebbe stata enorme! :adorazione:

Share this post


Link to post
Share on other sites

non voglio fare il polemico, ma come avrete notato, non cè nessun principio d'incendio, come se l'aereo non avesse più carburante a bordo, che l'atterraggio sia andato male per quello? :ph34r:

scherzo (spero), comunque il fulmine è un particolare giornalisticamente luminoso, per descrivere una situazione non facile, vedi atterraggio notturno con forte temporale!

dev'essere stato un gran bel botto per ridurre l'aereo così! fortunatamente il 737 ha una pellaccia dura, altrimenti la tragedia sarebbe stata enorme! :adorazione:

Sostanzialmente, caro "Spillone", concordo con te, in punto cause del disastro.

E, così pure, sottoscrivo la definizione, da te fornita (PELLACCIA DURA), relativamente al "porcellino": il 737 è - senza ombra di dubbio - un aereo assai TOSTO !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boh, puo' darsi che il fulmine abbia danneggiato qualche strumento e conseguentemente a ciò sia sia prroceduto a......

uno schifo di atterraggio B-)

 

Comunque gli è andata bene viste le foto

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' difficile che un fulmine danneggi l'avionica di un velivolo.

Ma durante l'atterraggio si utilizza una particolare apparecchiatura chiamata ILS (instrumental landing system). Questo apparato, ricevendo dei segnali da una specie di radiofaro di terra, crea un sentiero di discesa ottimale. E' possibile, secondo me, che il fulmine abbia interferito con l'antenna, generando così una falsa lettura della quota e facendo atterare il 737 con un'accessiva velocità causandone la distruzione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...