Jump to content
Sign in to follow this  
Alpino

"L'Ombra che Uccide!" - discussione ufficiale AC-130

Recommended Posts

infatti... crea dei topic ricchissimi di informazioni.

 

leggendo, però, viene da chiedersi come gli americani si siano dovuti ritirare dal conflitto, nonostante l'enorme divario tecnologico e la profusione di mezzi impiegati. comunque, se non mi sbaglio, quello in foto è un B-57G Tropic Moon III, con speciali sensori per l'utilizzo di bombe a guida laser, inoltre, si sperimentò anche una versione con un M-61 che sparava dalla stiva in posizione semi-verticale... insomma un altra gunship!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
se non mi sbaglio, quello in foto è un B-57G Tropic Moon III, con speciali sensori per l'utilizzo di bombe a guida laser,

Certo è un Tropic Moon III ;)

inoltre, si sperimentò anche una versione con un M-61 che sparava dalla stiva in posizione semi-verticale... insomma un altra gunship!!!

Esatto Vorthex si trattò di un esemplare modificato per il programma "Pave gat" con una torretta Emerson TAT-161 con cannoncino M61 da 20mm in posizione ventrale! ;)

Edited by Blue Sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il VAH-21 della US Navy (Gruppo incursori delle portaerei) utilizzava bimotori Lockheed Neptune per missioni d’attacco sul Delta del Mekong. Con la designazione AP-2H, l’aereo aveva a bordo, fra l’altro, sensori all’in frarosso (FLIR), telecamere con. intensificazione di luce (LLLTV), radar a scansione laterale (SLAR) ed era armato con cannoncini da 20 mm, lanciagranate da 40 mm, mitragliere Minigun e svariati tipi di bombe.

 

145902_SL4_1969-07-26f_640.jpgvah21-256.jpg

AP-2H, 145902, SL-4 "Iron Butterfly", in service with the NATC after VAH-21

 

Dancing in the Moonlight (Doing the Mekong Mambo)

Flying a low-level attack mission at night is not a relaxing experience in any aircraft, but combat in the AP-2H brought new meaning to the old memories of rock and roll. To begin with, the 8 barrels of 40 mm. mounted in the bomb bay were synchronized, that is they all fired at the same time and at the same rate. When they got started they imparted a vertical rhythm to the entire airframe, somewhat like riding across a plowed field in a pickup truck..

 

40mm.JPG

40mm Honeywell Grenade Launchers. - CRB, Vietnam.

 

It was not unusual for the tail gunner to engage ground targets off to one side of the aircraft with the dual 20 mm cannons. When the deflection angle was high the recoil would push the tail around quite a bit, and the rhythmic 3-second bursts would start a wagging motion.

3s20s.jpg

Twin M24 20mm cannon tail turret

 

For particularly juicy targets the bombardiers used to program a Mk-82 fragmentary bomb and a high-drag Mk-77 naplam to land in the same place about the same time. If all worked well, the napalm would just start to roll out when the frag came in and spread it like a starburst. The two bombs were always carried on opposite wings and came off about half a second apart producing a noticeable wing-wag in the middle of everything else. Throw in the flashes from the explosions behind and the tracers flying by up front and it made for quite an exciting ride. - Story submitted by Capt. Ron Whittiker.

 

mk8182.JPG

Hard Shell Mk 81 & 82 - CRB, Vietnam.

 

mk77.JPG

Mk77 500lb. Napalm Bombs - CRB, Vietnam.

 

stbdmini.jpg

Starboard minigun, CRB, Vietnam

Edited by Blue Sky

Share this post


Link to post
Share on other sites

una cosa volevo sapere del c-119 (posto qui perché non so se è una bufala o cosa) domenica hanno fatto il film il volo della fenice e facevano vedere ke avviavano il c-119 con delle cariche di fucile raccolte in un tamburo è una bufala o è vero? anke altri aerei fanno così?

Share this post


Link to post
Share on other sites

forse tra un po' la cannoniera l'avremo pure noi..

 

L’USAF ha chiesto 43,5 milioni di dollari per un C-27J di Alenia Aeronautica trasformato in cannoniera volante da impiegare in operazioni speciali. È quanto emerge dall’aggiustamento di bilancio che l’USAF ha sottoposto al Congresso, formalizzando il programma "AC-XX Gunship Lite" anticipato dall’allora capo di stato maggiore Michael Moseley in un’audizione nel mese di marzo. La notizia apre per Alenia ulteriori possibilità di vendita negli Stati Uniti, dopo la vittoria nel programma Joint Cargo Aircraft nel giugno 2007.

La cifra prevista comprende 11,5 mln per gli studi di fattibilità e 32 per l’acquisto di un C-27J da trasformare, mentre la produzione di serie potrebbe essere inserita nel bilancio 2010. Nella richiesta, secondo il Defence Industry Daily, l’USAF ha detto che «Il prototipo sarà usato per mitigare il rischio di schierare una nuova piattaforma per operare da località austere, con maggiore flessibilità operativa e minori esigenze di supporto in termini di personale e logistica.»

L’AC-27 dovrebbe sostituire gli AC-130U, dai quali mutuerebbero i cannoni da 30 mm e le dotazioni avioniche. Queste comprenderanno sistemi di autodifesa, torrette elettro-ottiche e di puntamento, radar di puntamento e sistemi computerizzati di tiro. Secondo la stampa americana l’armamento dovrebbe essere modulare, in modo da consentirne la rapida riconversione al ruolo cargo dei normali C-27JCA. Gli elementi disponibili non consentono di precisare se si preveda di montarvi anche gli Hellfire.

In caso di adozione gli AC-27 saranno utilizzati dallo Special Operations Command dell’USAF, probabilmente nell’ambito del 27° Special Operations Wing della Cannon Air Force Base, in Nuovo Messico. Le voci sull’interesse per il C-27 armato circolavano da tempo e si erano fatte più insistenti con la nomina nel cda di Alenia North America dell’ex comandante del SOCOF Lt. Gen. Michael W. Wooley. Nessun annuncio è stato fatto sulla conclusione dell’accordo tra Alenia Aeronautica e Boeing per il montaggio dei JCA in Florida. In giugno le trattative si erano interrotte, ma è possibile che si attenda la consegna del primo C-27J agli Stati Uniti per annunciare la soluzione trovata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest caposkaw

per gabu.

sicuramente ti riferisci a questo:

avviatore Coffman

che è proprio quello che sembra.

una cartuccia a salve da 12 che dava un calcione all'albero motore! :rotfl: :rotfl: :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest caposkaw

A proposito di cannoniere russe...

 

Questo è quello che più si avvicina al concetto di aereo cannoniera sovietica.

1.jpg

Come si può vedere, si tratta essenzialmente di un payload consistente in una struttura in cui sono inseriti 88 ppsh 41 con il caricatore da 71 colpi da 7.62.

I mitra avevano una angolatura di 45° e una gittata reale di 200 m.

L’aereo era il Tupolev Tu-2Sh, versione specializzata nell’assalto al suolo.

tu-2r-sh2p175.jpg

il metodo è facilmente intuibile: l’aereo in pratica “arava” il campo di battaglia sorvolandolo a bassa quota. Fu provato sul campo nel 1944.

Disgraziatamente, i caricatori si esaurivano in meno di 5 secondi, e la pallottola da 7.62 garantiva risultati solo su bersagli non protetti.

Non fu trovato un modo agevole per ricaricare le armi e il concetto fu abbandonato. Il sistema si chiamava "Porcospino di fuoco"...

2.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non si può definire una "Vera" aerocannoniera, e visti i tentativi, non mi meraviglia il fatto che i Russi non hanno raggiunto risultati considerevoli in questa tipologia di Aerei

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder

Quoto. Sicuramente ingegnoso, ma quanto a efficienza e letalità meglio non parlarne. Sicuramente da questo punto di vista erano più efficienti gli A26 e i B25J americani.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest caposkaw

non so se può entrare nel concetto...

spostatela pure in una sezione più adatta...

comunque, un thread del mio amico crowhead sul chinook cannoniera:

chinook

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Rispolverando" il topic , volevo chiedere se a forza di sparare con il pezzo da 105 la cellula non subisca sollecitazioni.

In pratica a meno che non sbagli quando si spara qualcosa c'è sempre un rinculo, figuriamoci con un 105 mm, è sopportabile o a lungo termine provoca problemi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oddio il Tu-2Sh!!!!! :blink: Le creazioni assurde sovietiche non finiranno mai di stupirmi!!! E io che pensavo di averle viste tutte...Comunque è davvero un topic affascinante.

@ marco9023: non sono un esperto, però suppongo che abbiano rinforzato la struttura per evitare problemi almeno in breve termine.

Per quanto riguarda la AC-27J, facendo una rapida ricerca ho scoperto che dovrebbe avere un cannone da 30 o 40 mm e la capacità di usare le "Viper Strike" (bombe a guida laser con ausilio GPS), però il programma è stato bloccato vista la carenza di fondi nella finanziaria americana per il 2010. Infine dovrebbe essere usata specialmente dagli USA per rimpiazzare gli ormai vecchiotti AC-130.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma le ac27 non sono un po' piccoline per rimpiazzare gli ac130? ma come mai le cannoniere volanti le hanno sologli stati uniti? mi spiego meglio, in afghanistan non sarebbe più comodo e utile disporre delle cannoniere che i normali caccia-bombardierei?

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma le ac27 non sono un po' piccoline per rimpiazzare gli ac130? ma come mai le cannoniere volanti le hanno sologli stati uniti? mi spiego meglio, in afghanistan non sarebbe più comodo e utile disporre delle cannoniere che i normali caccia-bombardierei?

Le gunships sono assetti iper-specializzati e sono utilizzabili esclusivamente dove vi è un consolidato regime di superiorità aerea.Sono ottimi mezzi antiguerriglia ma niente di più;infatti non sono state impiegate esclusivamente dagli USA ma anche da alcuni paesi dell'america latina(nella fattispecie con i vecchi AC47)poiché si devono confrontare spesso con movimenti di guerriglia locale e pertanto le loro forze aeree sono ottimizzate per quel ruolo.Le aviazioni occidentali impegnate a contenere i costi e di conseguenza le linee di volo non sono propense all'introduzione in servizio di un velivolo così specializzato;fa eccezione l'USAF che nonostante possa contare su ben altre risorse,dispone solo di pochi AC130U e per l'appunto la scelta del C27J è da ricondurre all'esigenza di ridurre i costi,utilizzando una piattaforma più economica del C130.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vorrei cortesemente sapere se esiste un velivolo HERCULES C-130 denominato spectre Ac-130 che vola a 6000 metri di altezza con un bagalio tecnologico installato a bordo che permette di localizzare e inquadrare un avversario a terra senza alcun condizionamento di luce, buio, pioggia, vento neve o grandine perchè è fornito di un radar ad ampio spettro e un rilevatore termico a infrarossi che può individuare unqualunque figura al suolo che emetta calore, producendo un'immagine sfocata ma sufficientemente chiara da distinguere fra esseri a quattro e due zampe. Grazie a chiunque sappia rispondermi.-

Share this post


Link to post
Share on other sites

SI! esiste ma questo tipo di tecnologia è una realtà già esistente in altre macchine cmq, lo spectre fu un precursore una sorta di banco di prova che si rivelò efficacissimo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono roscoe e vorrei proseguire nella discussione circa l'aereo "Spectre " . Preciso che tutto è nato dal fatto che circa 10 giorni addietro un ragazzo di 24 anni si è perso in una tormenta di neve sull'appennino Reggiano in cima alla vetta più alta , il "Cusna". Attualmente è disperso e si spera che i soccorritori al disgelo ritrovino il corpo prima degli animali selvatici. Ora chiedo a chi mi può rispondere avendo avuto a dispozizione un aereo di quel tipo o altro analogo che come mi dite è stato migliorato, si poteva salvare ?. Il giovane in questione è uscito nel tardo pomeriggio ed è cominciato a nevicare dopo qualche ora .L'allarme del suo mancato rientro è stato dato verso le 18 ed immediatamente sono iniziate le ricerche da parte di personale qualificato durate tutta la notte sotto un'abbondante nevicata con esito negativo. Le domande che mi pongo sono: L'aereonautica Italiana è inpossesso di tale velivolo ?Se negativo sarebbe stato fattibile richiedere l'uso agli Americani?. Quanto impiegherebbe ad essere operativo una volta autorizzato l'uso ? Tali domande lo sto facendo alla luce di una previsione che il giovane disperso sia deceduto per assideramento . Ringrazio ancora chiunque mi vorà rispondere .-

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'ultima versione AC 130U dovrebbe essere dotata, se non sbaglio, di un cannone gatling da 25 mm, un obice da 105 mm e una mitragliera da 30 mm ci sono studi per dotarlo di missili Viper Strike, ultima versione delle vecchie submunizioni BAT.

Share this post


Link to post
Share on other sites

discussione spostata.

 

in ogni caso... il cannone da 30mm non è stato adottato per svariati problemi. l'armamento si è ormai stabilizzato sull'Equalizer da 25mm, il Bofors da 40mm e l'obice da 105mm.

a questi pare si siano aggiunte svariete armi di caduta, come hai già detto Spectre70

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

In realtà ci sono diversi progetti in ballo sia per quanto riguarda l'integrazione di munizionamento guidato (le già citate viper stryke, gli helllfire e gli Hydra guidati) e la sostituzione del vetusto obice M102 con una versione ad hoc (a caricamento posteriore) del mortaio M120 da 120mm, con la prospettiva di utilizzarlo come lanciatore multifuzione oltre che come arma.

Share this post


Link to post
Share on other sites

3 maggio 2010

 

La US Air Force sta comprando 16 mezzi di trasporto C-130J, 100 milioni di dollari ciascuno, per la conversione cannoniere volantida AC-130J.La nuove cannoniere costeranno quasi il doppio del prezzo, e la prima non arriverà per sette anni. Sostituiranno le AC-130H. L'USAF manterrà le 17 più recenti (1990) AC-130Us. L'AC-130 U ha un Autocannone ulteriori 25mm, e ha la capacità di monitorare più di un obiettivo alla volta.

La cannoniera volante AC-130H (soprannominato Spooky) pesa 69 ton, armate con due mitragliatrici 20 millimetri, un Autocannone 40mm e un obice 105mm. L'aereo può rimanere in aria per sei ore (o più, se si rifornisce di carburante in aria), ciò che fa davvero la differenza è come le armi ben operano. Volano basso (spesso meno di 10.000 piedi) e di notte, la cannoniera si basa su dispositivi per la visione notturna e cannonieri ben addestrati a sottoscrivere gli obiettivi che stanno dando alle truppe a terra con tempo difficile. Quattro decenni di continui miglioramenti li hanno resi sempre più letali.

 

Le 79 t del C-130J e una velocità massima di 644 chilometri, il 40 per cento in più rispetto al C130H, e può trasportare 25 per cento in più di carico. Il trasporto C-130J dimostrato di essere molto più di un altro modello del cinquantenne C-130. Principalmente perché è più economico e facile da usare. Come la maggior parte dei nuovi trasporti commerciali, il C-130 enfatizza il risparmio di denaro. I nuovi motori generano una spinta il 29 per cento in più mentre si utilizza il 15 per cento in meno di carburante. Aumento dell' equipaggio ridotto da quattro a tre. Il C-130J è più affidabile e più facile da mantenere.

 

L'AC-130J saranno dotate di sensori più potenti e armati di un Autocannon solo 30mm, e lanciatori multipli per Viper Strike e missili guidati Griffin (e forse la più grande e infernale). Viper Strike è un 90 centimetri (36 pollici) lungo aliante senza motore. I 130 millimetri di diametro (con le ali ripiegate) arma pesa 20 kg (44 libbre). Poiché il Viper Strike arriva direttamente giù, è più adatta per la guerra urbana. La sua testata pesa solo 1,8 kg (quattro sterline), e meno della metà di ciò che è esplosivo. Questo significa meno danni ai civili nelle vicinanze, ma ancora potente e preciso sufficiente a distruggere il suo obiettivo. Un designatore laser rende la Viper Strike abbastanza accurati per colpire un'automobile, o una buca.

 

I Griffin è 15,6 kg (34,5 libbre) con un missile guidato kg 5.9 (13 £), testata che è più grande dal più elevato (47 kg) di missili Hellfire. Per raggiungere questo obiettivo, Griffin ha una gamma più corta (4 km), che è adeguato per un cannoniera, che è stato progettato per andare dopo bersagli proprio sotto di esso, non lontano.

 

US SOCOM (Special Operations Command) ha inoltre adottato una US Marine Corps idea di fornire una "cannoniera istantanea" del sistema, che consente di armi e sensori per essere rapidamente in un C-130 e di trasporto collegati. Questa operazione richiede alcune ore, e trasforma il C-130 in una cannoniera volante armato di Autocannon 30mm e Viper Strike e missili Griffin.

 

A causa della loro vulnerabilità al fuoco terra, la AC-130 funziona solo di notte. L'ultima volta che un AC-130 è stato perso era a Khafji, Arabia Saudita, durante la Guerra del Golfo del 1991. Il velivolo stava lasciando la zona di combattimento all'alba, ed era visibile a cannonieri irachena nella zona.

 

scusate l'italiano tradotto da Google un'pò modificato da me l'articolo è di www.strategypage.com

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×