Jump to content

Scomparso aereo Air France


gobbomaledetto
 Share

Recommended Posts

Da Corriere.it

 

Lo rende noto il portavoce dell'aeronautica brasiliana, il colonnello Jorge Amaral

Disastro aereo, recuperati corpi

Apparterrebbero ad alcuni dei 228 passeggeri dell'Airbus dell'Air France precipitato nell'Oceano Atlantico

 

RECIFE - Sono stati recuperati i corpi di alcuni dei 228 passeggeri dell'Airbus dell'Air France precipitato nell'Oceano Atlantico il primo giugno: lo rende noto il portavoce dell'aeronautica brasiliana, il colonnello Jorge Amaral.

 

Edit: nuove notizie in merito al ritrovamento di alcuni corpi:

 

Lo rende noto il portavoce dell'aeronautica brasiliana, il colonnello Jorge Amaral

Disastro dell'Airbus 330

«Recuperati due corpi»

Apparterrebbero a due dei 228 passeggeri dell'Airbus dell'Air France scomparso sull'Atlantico

 

RECIFE - «Questa mattina, alle 8.14 (le 13.14 in Italia, ndr), abbiamo avuto la conferma del recupero nell’acqua di rottami e corpi che appartenevano al volo dell’Air France». Il portavoce dell'aeronautica brasiliana, il colonnello Jorge Amaral, ha comunicato così il ritrovamento in mare di due corpi: apparterrebbero a due dei 228 passeggeri dell'Airbus dell'Air France scomparso sull'Oceano Atlantico nella notte tra domenica e lunedì. Amaral, durante una conferenza stampa a Recife, ha dato notizia anche del ritrovamento di alcuni rottami.

 

TROVATO ANCHE UN SEDILE AZZURRO - I due corpi e i resti recuperati sono stati trovati a circa 900 chilometri dall'arcipelago Fernando de Noronha, ha precisato il colonnello dell'aviazione, rivelando che sul posto è stato trovato anche un sedile azzurro, con il numero di serie 237011038331-0. Gli esperti, ha aggiunto, stanno verificando se si tratti in effetti di un sedile dell'Airbus precipitato. Amaral ha inoltre precisato che i ritrovamenti sono stati resi possibili anche «grazie al buon tempo» nella zona dove ormai da sei giorni sono in corso le ricerche. «Soprattutto nella prima fase delle nostre operazioni, volevamo trovare sopravvissuti: sfortunatamente, ciò non è stato possibile», ha concluso.

 

«DUE UOMINI» - I cadaveri recuperati in mare sono quelli di due uomini, secondo quanto riferito a Globo News Marco Tulio Moreno, familiare di uno dei passeggeri dell'Airbus dell'Air France, precisando che durante le ricerche nell'Atlantico sono stati trovati anche una valigia di cuoio e uno zaino.

Edited by gobbomaledetto
Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

ansa di pochi minuti fa: PARIGI - Se l'Atlantico comincia a restituire i primi corpi dei passeggeri ed i resti dell'Airbus A330 scomparso lunedì scorso con 228 persone a bordo, non restituisce invece la verità. In attesa di nuovi elementi, a Parigi l'indagine arranca ancora e tutte le ipotesi restano aperte.

Oggi è certo che sono stati 24 i segnali automatici di avaria inviati in meno di cinque minuti dall'aereo, ma questo non basta a svelare il mistero sulla tragedia, avvenuta - diversamente da quanto annunciato in precedenza - in condizioni meteo sostanzialmente normali nel mese di giugno. Sospetti invece nascono su un'anomalia tecnica delle sonde di misurazione della velocità, propria di tutti gli A330, anche se é ancora da stabilire il legame tra questo problema e le numerose avarie registrate sul volo Air France.

 

L'anomalia tecnica è nota al costruttore europeo, che ha annunciato una campagna di sostituzione degli strumenti difettosi sui suoi velivoli. Nessuna ipotesi dunque può essere ancora scartata a quasi una settimana dal dramma, secondo il Bea, l'ufficio inchieste e analisi sugli incidenti aerei in Francia: neanche può essere esclusa "al 100%" quella di una bomba esplosa in volo, per quanto "incoerente" con i dati raccolti finora. Il dato più incredibile rivelato oggi è una serie di anomalie inspiegabili verificatesi durante il volo. Si sa che, pochi minuti prima della scomparsa dell'aereo dai radar, il pilota automatico non era in funzione, forse disinserito dai piloti o forse andato in avaria. Lo diceva uno dei 24 messaggi ACARS, in gergo aeronautico i messaggi di guasti, blocchi di sistema, inviati fra le 2.10 e le 2.14 dall'aereo. L'ultimo messaggio contenente la posizione di volo è stato inviato alle 2.10. Si sa anche che si sono verificati guasti negli strumenti di misurazione delle velocità del velivolo, già constatati altre volte sugli A330. Oggi, durante la conferenza stampa che si è tenuta a Le Bourget, vicino Parigi, è stato anche precisato che queste anomalie non hanno mai comportato perdite di quota e che i piloti sono addestrati per affrontarle. Tra le prime ipotesi dell'incidente era stata avanzata quella della particolare turbolenza della rotta, dei temporali, anche di un fulmine.

 

Ma oggi "nulla più indica", ha confermato Meteo France, che il volo AF 447 abbia incontrato sulla sua rotta "una massa temporalesca di eccezionale intensità". Meteo France ha notato la presenza di un "cumulonembe potente" (una nube a sviluppo verticale, ndr), che era addirittura "già in fase decrescente" prima che l'aereo raggiungesse la zona prevista per il suo passaggio. Aumenta infine di ora in ora il pessimismo sul ritrovamento delle scatole nere: non c'é infatti alcuna garanzia che il trasmettitore delle scatole nere dell'apparecchio sia sempre attaccato ai registratori di parametri del volo AF447. "Può essersi staccato", ha spiegato Paul-Louis Arslanian, direttore del Bea. Per tentare di ritrovarle gli Stati Uniti hanno messo a disposizione dei mezzi acustici speciali, già in rotta verso l'Atlantico.

Link to comment
Share on other sites

Riguardo l'ipotesi della bomba che, come scritto qui e come riportato da diverse fonti sui giornali, non è scartabile a priori, mi stavo chiedendo se sia davvero realistica, alla luce del fatto che nessuno avrebbe rivendicato un ipotetico attentato. Sappiamo tutti che gli attentati al giorno d'oggi hanno anche un forte scopo mediatico. Per cui a me sembra strano che qualcuno si prenda la briga di far saltare in aria un aereo (che non è cosa facile per altro) e poi non dica nulla.

 

Non voglio assolutamente scadere nel complottismo, ma è un dato di fatto che questa ipotesi è considerata possibile anche se improbabile al momento. A me non sembra molto realistico, ma magari c'è qualche fattore che sto tralasciando.

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

Non sempre gli attentati vengono rivendicati. E, comunque, è assolutamente prematuro fare di queste ipotesi. Di certo c'è soltanto che l'aereo è caduto e nessuno è sopravvissuto.

Edited by intruder
Link to comment
Share on other sites

Riguardo l'ipotesi della bomba che, come scritto qui e come riportato da diverse fonti sui giornali, non è scartabile a priori, mi stavo chiedendo se sia davvero realistica, alla luce del fatto che nessuno avrebbe rivendicato un ipotetico attentato. Sappiamo tutti che gli attentati al giorno d'oggi hanno anche un forte scopo mediatico. Per cui a me sembra strano che qualcuno si prenda la briga di far saltare in aria un aereo (che non è cosa facile per altro) e poi non dica nulla.

 

Non voglio assolutamente scadere nel complottismo, ma è un dato di fatto che questa ipotesi è considerata possibile anche se improbabile al momento. A me non sembra molto realistico, ma magari c'è qualche fattore che sto tralasciando.

A quanto dicevo nel post al link che segue:

 

http://www.aereimilitari.org/forum/index.p...st&p=226213 (messaggio n° 44)

 

aggiungo, nel caso che si voglia prendere in considerazione l'ipotesi dell'attentato, che non sempre si deve dare per scontato che, per un movimento terroristico, sia utile la rivendicazione: l'importante che lo Stato destinatario del "messaggio" (cioé quello colpito dall'attentato, nella fattispecie, potrebbe essere la Francia) sappia, anche riservatamente, le motivazioni e gli scopi dell'azione criminosa posta in essere; la mancata rivendicazione darebbe la possibilità di adempiere i "desiderata" dei terroristi, senza "perdere la faccia", evitando quindi quella figura di m***a che fece la Spagna di Zapatero, quando scappò dall'Iraq, in seguito agli attentati a Madrid!

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder

Concordo con te pic, ma qui bisogna anche chiedersi chi e per quale motivo avrebbe fatto questo attentato. Mandare un segnale alla Francia? Al Brasile? E chi lo starebbe mandando? Chavez? Bin Ladin? O c'era qualcuno o qualcosa a bordo di quell'aereo che giustificava di farlo saltare con tutti sopra?

 

Purtroppo, rischiamo di dare la stura a una bella valanga di dietrologia che rischia di trascinarci completamente OT.

Link to comment
Share on other sites

Dal sito ufficiale dell'Aeronautica Militare Italiana, il link ad un articolo: http://www.aeronautica.difesa.it/SitoAM/De...amp;idente=1398 con due interviste al Generale di Brigata aerea Luca Valeriani, Ispettore Sicurezza Volo dell'AMI.

 

 

Servizio con intervista del "Tg1" di mercoledì 3 giugno:

 

http://stampa.aeronautica.difesa.it/downlo...iani_030609.wmv

 

 

Servizio con intervista di "Uno Mattina Estate" di venerdì 5 giugno:

 

http://stampa.aeronautica.difesa.it/downlo...iani_050609.wmv

Link to comment
Share on other sites

Continuano i ritrovamenti (sempre da Corriere.it):

 

La marina brasiliana: «Avvistate altre vittime». Trovate anche parte di un'ala

L'Airbus sparito, trovati altri 3 corpi

Ripescati altri tre corpi delle vittime dell’Airbus scomparso sull’Atlantico

 

RIO DE JANEIRO - La marina brasiliana ha recuperato in mare altri tre cadaveri dei passeggeri dell'Airbus dell'Air France scomparso lunedì scorso sull'Atlantico, mentre era in volo da Rio de Janeiro a Parigi. Lo ha reso noto l'edizione online del Globo, precisando che sono stati avvistati altri corpi. Il ritrovamento di tre cadaveri si aggiunge a quello di due corpi annunciato sabato dal portavoce dell'aeronautica brasiliana, il colonnello Jorge Amaral.

 

TROVATE ANCHE PARTI DI ALA - La marina brasiliana ha anche ritrovato parti di una delle due ali dell' Airbus. «In questa fase del lavoro, la priorità delle operazioni sarà il recupero dei corpi», ha precisato la marina, ricordando che «finora le ricerche si sono svolte su una superficie pari a 200 mila chilometri quadrati». Circa i due cadaveri trovati sabato «a 849 chilometri dall' isola Fernando de Noronha, distante 69,5 chilometri a nordest dal punto dove l'aereo ha segnalato guai al sistema elettrico», la marina ha ricordato che subito dopo il trasporto a Noronha, i due corpi verranno portati nella città di Recife «per la loro identificazione».

Link to comment
Share on other sites

Continuano i ritrovamenti (sempre da Corriere.it):

 

La marina brasiliana: «Avvistate altre vittime». Trovate anche parte di un'ala

 

[...]

 

 

TROVATE ANCHE PARTI DI ALA - La marina brasiliana ha anche ritrovato parti di una delle due ali dell' Airbus

 

 

solo da questa frase ci si può rendere conto di come le cose riportate dai giornali siano inesatte.

 

L'aereo è composto da una sola ala che si divide in due semiali... il titolo dato dal corriere è già una imprecisione di suo.

 

Figuratevi gli errori che commettono quando iniziano ad entrare nel dettaglio e a parlare di cose più complesse.

Edited by ice-man
Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
L'aereo è composto da una sola ala che si divide in due semiali... il titolo dato dal corriere è già una imprecisione di suo.

 

Nulla impedisce, credo, che l'ala o semiala che dir si voglia, si frantumi in più pezzi o nell'esplosione o nell'impatto con la superficie dell'oceano.

Link to comment
Share on other sites

si quello è ovvio intruder.. intendevo dire che il corriere della sera commette un errore solo dicendo che un aereo ha due ali (è un errore insignificante). Però questo può far capire come è facile che si sbagliano su cose più tecniche e quindi bisogna prendere tutto con le pinze

Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
si quello è ovvio intruder.. intendevo dire che il corriere della sera commette un errore solo dicendo che un aereo ha due ali (è un errore insignificante). Però questo può far capire come è facile che si sbagliano su cose più tecniche e quindi bisogna prendere tutto con le pinze

 

Be', in un articolo fondamentalmente di cronaca, mi pare proprio voler cercare il pelo dell'uovo. Considera che alla maggior parte delle persone che lo leggono non gliene può fregar de meno dell'ala o della semiala. Personalmente mi dà molto più fastidio la sintassi sgangherata o l'uso di termini alla moda come tamarro o taroccato o truzzo o info (è osceno perfino in inglese).

Link to comment
Share on other sites

si concordo che è voler cercare il pelo nell'uovo. Ma siccome sparano tante cavolate ultimamente su questa vicenda che ho voluto evidenziare questo banale esempio per far notare come i giornalisti scrivano tanto per sprecare inchiostro.

Edited by ice-man
Link to comment
Share on other sites

Guest intruder
ma il sottomarino inviato dalla Francia ha fruttato qualcosa oppure no???

 

Sì, le nettarine. Questa intanto è l'ultimo aggiornamento: (ANSA) - RECIFE, 7 GIU - Finora sono stati trovati 17 cadaveri delle 228 persone che erano a bordo dell'aereo dell'Air France precipitato al largo del Brasile. Lo hanno riferito la marina e l'aviazione del Brasile. Nove corpi sono stati avvistati e recuperati dalla marina brasiliana, mentre altri otto dalla nave militare francese Ventose.

Edited by intruder
Link to comment
Share on other sites

solo da questa frase ci si può rendere conto di come le cose riportate dai giornali siano inesatte.

 

L'aereo è composto da una sola ala che si divide in due semiali... il titolo dato dal corriere è già una imprecisione di suo.

 

Figuratevi gli errori che commettono quando iniziano ad entrare nel dettaglio e a parlare di cose più complesse.

 

Beh insomma non direi che è un errore...anzi. Anche i tecnici spesso si riferiscono genericamente al concetto di ala dx o sx.

E' semplicemente una semplificazione dettata dal linguaggio comune.

Si sta parlando di un quotidiano nazionale, non di una rivista d'ingegneria aeronautica.

 

Ti potrei dire invece che in diversi quotidiani (sia stampati che online) o in diversi servizi al TG compare continuamente l'immagine di un A320 con la solita didascalia: "un A330 della Air France, come quello precipitato".

 

Le investigazioni si stanno concentrando sul possibile mal funzionamento del tubo di pitot a causa di fenomeni di icing...

Qualche post fa avevo indicato il parere di un autorevole esperto che già alla luce delle incongruenze circa l'airspeed aveva avanzato questa ipotesi.

 

EDIT: a quanto pare l'Air France aveva ordinato la sostituzione dei pitot 5 settimane prima dell'incidente

Air France ordered pitot refit on A330 fleet five weeks before crash

 

Air France has disclosed that it initiated a programme to change pitot probes on its Airbus A330/340 fleet five weeks before the loss of flight AF447, after concluding that a new version could offer improved performance in high-altitude icing conditions.

 

It also states that it has "accelerated" this replacement, although the carrier emphasises that this does not imply any direct connection to the loss of its A330 over the South Atlantic on 1 June.

 

Air France says that, from May last year, it recorded a number of incidents of information loss during cruise on A330 and A340 aircraft. Analysis indicated that this was linked with pitot probe icing.

 

The carrier had already opted to switch probes on its Airbus A320 fleet, but not its long-haul aircraft, in the wake of a manufacturer recommendation in September 2007.

 

Air France points out that it was not obliged to follow the recommendation, and states that it had experienced pitot water ingestion only on the A320s at low altitudes.

 

"It was not implemented on the A330/340s as no such incidents had been noted," says the airline.

 

But after last year's emergence of A330/340 incidents, the carrier says it held a series of technical discussions to seek a way of "reducing or eliminating" the problem - adding that the updated probe adopted for its A320s was "not designed" to prevent occurrences at higher cruise altitudes.

 

Laboratory tests in the first quarter of this year indicated that a new pitot probe "could give a significant improvement" to the problems associated with icing, and Air France ordered a switch to the new component on 27 April. The carrier says it implemented the change ahead of in-flight trials by Airbus.

 

Presence of ice crystals or water exceeding pitot probe specifications has previously been linked by the French civil aviation administration to airspeed fluctuations on A330s during flights through extreme meteorological conditions.

 

Evidence of inconsistencies in airspeed has already been identified in data transmissions from AF447 but investigators have yet to confirm its significance.

 

Air France states that, throughout, it has been reiterating instructions to crews on procedures to deal with loss of airspeed information.

Edited by paperinik
Link to comment
Share on other sites

ma il sottomarino inviato dalla Francia ha fruttato qualcosa oppure no???

Magari prima fallo arrivare in zona d'operazioni: sai, un sottomarino non ha la velocità di un aereo!!!

 

Ecco il link ad un altro articolo, sull'invio dell'"Emeraude" sul luogo dell'incidente:

 

http://www.meretmarine.com/article.cfm?id=110448

Link to comment
Share on other sites

L'ATLANTICO RESTITUISCE DRAMMATICHE IMMAGINI.

 

Dopo aver rinvenuto parti minori dell'A330...

yourfile.jpg

yourfile2.jpg

 

 

 

...la Marina Brasiliana ha rinvenuto l'intero verticale di coda: sono immagini che gelano il sangue.

yourfile3.jpg

yourfile4.jpg

 

 

 

I cospirazionisti saranno contenti: nessun aereo è sparito nel triangolo delle Bermuda, nessun dirottamento da parte di narcotrafficanti, nessun sequestro da parte di alieni.

Edited by paperinik
Link to comment
Share on other sites

Immagini già viste su Repubblica, è impressionante vedere quanta forza abbia generato l'esplosione.

 

I cospirazionisti saranno contenti: nessun aereo è sparito nel triangolo delle Bermuda, nessun dirottamento da parte di narcotrafficanti, nessun sequestro da parte di alieni.

 

-_- O magari era tutta una finta: sarà un'altra proiezione?

Link to comment
Share on other sites

Immagini già viste su Repubblica, è impressionante vedere quanta forza abbia generato l'esplosione.

 

Mustang...attento però, è (allo stato attuale) totalmente incorretto parlare di esplosione, in quanto essa non è stata minimamente accertata (nè smentita).

Link to comment
Share on other sites

Il fatto che non ci siano state rivendicazioni di un attentato non esclude l'atto terroristico. Fu una bomba, che nel giugno 1985 fece esplodere sull'Atlntico il 747 Air India in volo da Montreal a Bombay con più di 300 passeggeri a bordo eppure nessuno lanciò comunicati di rivendicazione. Si trattava di affari tra indiani.

 

Del resto pare che la distruzione dell'aereo AF sia avvenuta in modo subitaneo dato che l'equipaggio non ha mandato alcun segnale di distress, però è anche vero che i sistemi automatici hanno segnalato avarie ai sistemi elettrici ben prima dell'incidente.

 

Insomma eventi in contraddizione che certamente non aiutatano a stabilire un percorso investigativo sensato.

 

Si parla del tubo di Pitot ghiacciato che inviava segnali errati all'anemometro. Il congelamento del tubo di pitot è previsto come avaria possibile in condizioni meteo particolari tant'è vero che lo stesso è provvisto di resistenza di riscaldamento. Questo vorrebbe dire, che l'aereo è entrato in una turbolenza senza che fosse possibile ridurre la velocità a Va (design maneuvering speed) e quindi favorire un cedimento strutturale oppure che l'aereo s'è messo ad andare per conto suo senza che l'equipaggio intervenisse o potesse intervenire ?

 

Spesso incrocio un conoscente che è pilota di A320 e conosce anche il 330, vedrò di farmi spiegare da lui il significato di queste illazioni.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...