Jump to content
Guest intruder

McDonnell Douglas/Boeing F-15 Eagle/Strike Eagle/Silent Eagle - discussione ufficiale

Recommended Posts

F-15EX ... Boeing afferma di essere in grado di iniziare la cosegna dei primi esemplari entro il 2020 ...

Quote

Boeing is ready to deliver at least two engineering, manufacturing and development (EMD) F-15EX fighters to the US Air Force (USAF) as soon as 2020.
The company says the aircraft’s similarities to its Advanced F-15 – a fighter it is producing for Qatar and Saudi Arabia – means it can quickly be turned out from its active production line. 
The proclamation comes as the House Appropriations Defense Subcommittee included $986 million in a draft FY2020 budget for eight F-15EX aircraft to replace aging F-15C/Ds.

... flightglobal.com ... F-15EX could be delivered as early as 2020: Boeing ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

F-15EX vs. F-35A ... un'analisi ...

Quote

When the Air Force chief of staff and secretary confirmed that the service’s budget request for Fiscal Year 2020 would include money for F-15EX aircraft, they kicked off a massive debate among airpower strategists and defense planners. 
Many arguments against the F-15EX focus on the need to invest in fifth-generation aircraft, specifically highlighting the F-35A, and the advantages of stealth and advanced sensors to counter Russian and Chinese threats. 
On the other hand, Air Force and Department of Defense leaders have focused on the need to maintain fighter capacity and keep costs down.
While interesting, the conversation isn’t addressing the deeper problem: the deterioration of the Air Force’s F-15C fleet and potential gaps in fulfilling key air superiority missions. 
This should not be a discussion specifically about whether the F-15EX or the F-35A is a better weapon system. 
Rather, discussion should focus on how to best meet airpower demands given finite resources and an F-15C fleet well past its service life and in need of considerable investment to continue flying. 
The Air Force, Department of Defense, and Congress should not miss the opportunity to utilize the FY20 budget to invest in a solution.
This article outlines the need for dedicated air superiority fighter aircraft and explores four options to sustain this critical capability over the next 20 years. 
Ultimately, new aircraft will return on investment by divesting the F-15C. 
The proper mix of fourth- and fifth-generation aircraft will provide the most lethal and cost-effective force using the distinct advantages of each while guarding against inherent design weaknesses of either.

... warontherocks.com ... F-15EX AND F-35A: THE FUTURE OF AMERICAN AIR SUPERIORITY ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Estremamente interessante.

Analizza pro e contro dei vari scenari considerando un lunghissimo arco temporale.

Fa capire come le scelte dei pianificatori richiedano una programmazione di lungo periodo in cui i costi di esercizio hanno un peso enorme: dopo aver speso la considerevole cifra per acquistarlo, si tende spesso a dimenticare quanto un velivolo costi in gestione e per quanti anni possa operare.

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una lista di domande ...

Quote

The U.S. Air Force may be unable to buy the eight F-15EX planes it plans to purchase in fiscal 2020 unless it submits a series of program details to Congress, according to provisions in proposed legislation.
A draft version of the House Armed Services Committee’s defense authorization bill would permit the Air Force to procure two F-15EX prototypes in FY20. 
HASC staffers who spoke with reporters Monday would not confirm whether the committee had authorized the purchase of all eight fighter jets requested by the service.
However, the bill proposal states that the remaining FY20 funding for the program will only be obligated after the Air Force submits details such as:

* ... The program acquisition strategy.
* ... A cost and schedule baseline for the program.
* ... A test and evaluation master plan.
* ... A life cycle sustainment plan.
* ... A post-production fielding strategy.

Fonte: defensenews.com ... https://www.defensenews.com/space/2019/06/03/house-authorizers-pose-limitations-for-f-15ex-buy-in-2020/ ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

F-15EX ... partono le procedure che porteranno, entro il prossimo Maggio, alla stesura del contratto d'acquisto ...

Quote

The Air Force has launched the process of buying new F-15EX fighters with dual pre-solicitation notices from the Life Cycle Management Center at Wright-Patterson AFB, Ohio.
The notices, dated Jan. 28, announce USAF’s intention to purchase F-15EX jets from Boeing and F110-129 engines from General Electric Aviation, with both companies as sole source suppliers.
The indefinite delivery/indefinite quantity contracts are labeled as a “refresh to the F-15C/D fleet” as well as to “augment” the F-15C/D fleet with new airplanes. 
A contract is anticipated in May.

... airforcemag.com ... Air Force Starts F-15EX Buying Process ...

🇺🇸

Edited by TT-1 Pinto
***

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarebbe interessante a questo punto un'analisi tecnica e tattica, oltre che politica ed economica, di questo "nuovo" velivolo. Opererà come caccia da difesa aerea in sostituzione dei più vecchi Charlie, vero? Avrà la cellula biposto ma sarà portato in volo preferibilmente da un solo aviatore. E le missioni in configurazione biposto quali si presume che siano? Caratteristiche tecniche? Derivato dall'ultima versione dell'E da export, ma con quali varianti? Il numero massimo di missili trasportabili sarà di quanti? 16? 20? Comandi fly-by-wire e cellula rinforzata, quindi come saranno le prestazioni rispetto al C? Insomma sarebbe bello disquisire un po' degli argomenti che più ci stanno a cuore da appassionati di tecnica.

Fermo restando che, da fan dell'Eagle che è da sempre il mio caccia preferito, trovo l'acquisizione di questa nuova versione un errore e avrei optato per più F-35... se vogliamo in una ipotetica versione "ADF" ottimizzata per l'intercettazione e la superiorità aerea. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

L’F-15EX è accreditato di 12 punti d'attacco adatti all’impiego di armamento aria-aria e di 15 per quello aria suolo.

Per quanto riguarda i primi dovrebbe trattarsi di 4 sotto ciascun serbatoio conforme (soluzione attualmente in distribuzione anche agli attuali F-15C) e 2 sotto ciascuna semiala.

Quelli aria-suolo dovrebbero essere invece 5+5 sotto i serbatoi conformi, 2+2 sotto le ali più il pilone centrale. Sia chiaro che sotto ciascun serbatoio dell'F-15E mi risulta ci siano 6 punti di attacco aria-suolo e non 5, ma (fermo restando che i serbatoi conformi non sono tutti uguali), è il costuttore a scrivere che il totale fa 15...

Quante siano le armi trasportabili è un’altra storia, perché i piloni non è detto trasportino solo un’arma.

Parlando di missili aria-aria in linea del tutto teorica si potrebbero trasportare 4 missili applicati ai piloni subalari interni (si rimpiazza il serbatoio sganciabile con un rack doppio) e due ai piloni subalari esterni aggiunti già negli F-15SA sauditi. A questi si aggiungono i 4 applicati a ciascun fast pack.

Totale? 20!

Prestazioni e utilità con tutta sta roba sotto? Discutibili.

Qui sotto si vede la configurazione a 16 missili (il doppio di quella standard).

F-15EX-840x480.png

Mancano due coppie di missili sotto i serbatoi conformi che dovrebbero essere applicati ai punti d’attacco che si vedono vuoti nell’immagine sotto che ritrae un F-15C del 159th Fighter Wing "Bayou Militia". Dovrebbero perchè non mi risultano foto coi missili lì...

F-15C.jpg

Non mancano invece immagini di altre mostruosità come questa relativa a test su un F-15E con prototipi di Amber rack doppi ai piloni sotto i serbatoi.

Benitez-6-3-19-figure-9.png

Non so se questa possa essere la configurazione dell’F-15EX, visto che il costruttore parla di 12 piloni compatibili con missili aria-aria e non di 8. Fatto sta che varie fonti parlano di questi Amber rack e di… 22 missili: 6+6 sotto i serbatoi, 3+3 ai piloni interni e 2+2 a quelli esterni?. Eh vabbè,  si vede che 24 erano troppi…ma non si sa mai, c’è ancora il pilone centrale libero…e se continua così costeranno più i missili dell’aereo che li trasporta…

Il velivolo si propone quindi come una sorta di incrociatore lanciamissili, che volendo potrebbe stare nelle retrovie e bersagliare i malcapitati da distanza, magari con qualche stealth a fungere da sensore avanzato.

Megaschermo al centro del cruscotto come va di moda oggi, radar AESA AN/APG-82(V)1 (evoluzione del AN/APG63(V)3 usato dagli SA sauditi ma con processore dell’APG-79 dell’F-18E) e sensor fusion condita di sensori IRST che dovrebbero essere le sporgenze ai lati dell’abitacolo di questo F-15SA saudita.

F-15SA.jpg

Comandi fly by wire, motori potenziati  (dovrebbero essere gli F110-GE-132 da oltre 14 tonnellate di spinta) e una stabilità rilassata dovrebbero dare maggiore manovrabilità, maneggevolezza e accelerazione, fermo restando che, se gli mettiamo i serbatoi conformi e una ventina di missili sotto la pancia, anche Superman sarebbe un’anatra seduta…mentre ovviamente per mettersi a piroettare nel cielo a breve distanza bisogna arrivarci vivi e possibilmente senza la treccia radar di un vagone ferroviario...

Il volivolo avrebbe quindi bisogno di un solo pilota, ma sarebbero due per sostituire la quota parte di F-15D che verrebbero dismessi assieme ai C e tutte le volte in cui un aiuto a bordo farebbe comodo. Si lo so, i condizionali si sprecano...

Si suppone che tanti missili siano richiesti da tanti bersagli e tanti bersagli implicano un carico di lavoro che è bene suddividere, senza contare che il velivolo si propone anche come piattaforma per il lancio delle nuove armi ipersoniche attualmente in fase di sviluppo.

Poi effettivamente non so quanto la necessità di rimpiazzare gli F-15 da caccia e la presenza di numerosi F-15E in organico lasci spazio alle indubbie doti aria-suolo del velivolo, che saranno sicuramente il non plus ultra della categoria (stealthness a parte). Magari il secondo posto nell'abitacolo tornerà più utile quando gli F-15E (prodotti dopo i C) saranno vecchi e da sostituire, mentre gli F-15EX saranno ancora relativamente giovani, ma saranno disponibili i nuovi velivoli di sesta generazione per fare quello che all'F-22 non è riuscito fare: mandare in pensione gli Eagle da caccia.

https://www.boeing.com/defense/f-15ex/

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie ancora Flaggy per l'esaustiva disamina. Certo che se quelli al lato dell'abitacolo sono degli IRST, non vedo come possano tornare di grande utilità perché sembrano davvero microscopici se li paragoniamo a quelli in uso sulla famiglia Flanker o al Pirate dell'Eurofighter. I Fast Packs saranno, come sull'F-15E, in configurazionee fissa e inamovibile, a differenza degli F-15C/D che invece volano preferibilmente senza... giusto? Comunque, se prescindiamo dall'anzianità concettuale di fondo  e dalla scarsa utilità nel distrarre fondi a velivoli più moderni, sembra ancora un bel "ferro"... 

...Due domande. Primo: quanto è fattibile, secondo te, l'utilizzo futuro dell'F-35 come caccia da difesa e superiorità aerea da affiancare all'F-22, magari in una versione ottimizzata? Te lo chiedo qui perché è, di fatto, l'unica soluzione alternativa a ulteriori Eagle. Ne avevamo già parlato, ma magari nel frattempo ci sono state novità e rumors...

Secondo: quando parli della traccia radar dell'Eagle non posso fare a meno di pensare al programma Have Glass che, sull'F-16, consentì di abbattere la RCS tramite espedienti come vernici RAM e trattamento del canopy con materiali conduttivi. Mi chiedevo se non si fosse mai ipotizzato qualcosa del genere anche sull'F-15, in quanto caccia di punta dell'USAF, o se si fosse scartato a priori vista la configurazione del velivolo completamente incompatibile con qualsiasi tentativo di riduzione della traccia radar (l'F-16, oltre a essere assai più piccolo, è molto più arrotondato e raccordato nelle sue forme).

Ti ringrazio come sempre in anticipo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, i sensori presenti ai lati dell’abitacolo in effetti non sono definibili IRST: dovrebbero essere parte del sistema di guerra elettronica ALQ-239, che contempla dei sensori elettro ottici atti a rilevare il lancio dei missili da parte del nemico.

https://www.airrecognition.com/index.php/news/defense-aviation-news/2019-news/august/5353-bae-systems-to-supply-electronic-warfare-services-for-saudi-arabia.html

In questo senso dovrebbero essere più assimilabili al più sofisticato sistema di telecamere fisse DAS dell’F-35, che non a un sensore infrarosso su testa mobile come il Pirate dell’Eurofigher o l’EOTS sotto il muso dell’F-35 stesso.

L’IRST (uno solo) di cui si parla quando ci si riferisce all’F-15SA (e credo anche all’F-15EX) dovrebbe invece essere il Tiger Eye integrato nel pilone sotto la presa d’aria sinistra, cui si può agganciare il pod di illuminazione dei bersagli.

Tiger-eye.jpg

 

I fast pack sono comunque e sempre amovibili, anche sull’F-15E, solo che se li togli l’aereo perde senso, almeno per gli americani: lo usano in sostanza solo come bombardiere tattico e mettono praticamente tutto il carico di caduta attaccato ai quei piloni.

Altri, come gli israeliani, li usano anche sui caccia e ora lo cominciano a fare anche gli americani con i loro vecchi C, forse con l’idea che l’autonomia non basti mai e che un velivolo non stealth debba puntare al massimo su carico ed autonomia per fungere al meglio da incrociatore lanciamissili ad elevata persistenza.

 

Dell’F-35 con più spinte capacità aria-aria effettivamente se n’è parlato nella omonima discussione.

Di programmato al momento c’è solo l’idea alla base del  block 4, che implementerà altri armamenti, finendo con l’includere il Meteor (per chi lo adotta) e la capacità di trasportare 6 AIM-120 in stiva, che andranno sostituiti (non si sa come e non si sa quando) dal collezionista di acronimi ora denominato AIM-260 Joint Air Tactical Missile. Poi potrebbero esserci missiletti tascabili con cui riempire le stive a pacchi.

7jFg33D.png

In più, al momento, disponibile col block 4.2, dal 2026 ci sarà l'immancabile upgrade del motore (Growth Option 2.0) che incrementerà la spinta tra il 10 e il 12% e che però (a differenza della Growth Option 1.0 ormai scartata) implementerà anche una maggiore potenza elettrica per gli apparati di bordo.

Per far ancora meglio in termini di accelerazione, ratei di virata continui e anche autonomia, ci sono i futuri sviluppi con motore a 3 flussi e ciclo variabile, ma andiamo ancor più in là con gli anni in un futuro un po’fumoso…

Non credo comunque ci saranno versioni specifiche da caccia, ma solo un velivolo con migliori prestazioni generali, sempre polivalente.

 

Quanto alla traccia radar, un po’tutti i velivoli tendenzialmente oggi adottano vernici e accorgimenti per ridurre l’RCS e fanno certamente meglio di quando sono entrati in servizio. L’F-15EX va in quella direzione, anche se sicuramente non raggiunge i livelli dell’ormai abbandonato SE. In particolare non ha le derive inclinate (qualcosa avrebbero fatto…),  non ha i fast pack trasformati in stive e credo non preveda schermi davanti alle ventole dei motori, anche se sicuramente fa meglio dell’F-15 standard con una mano di vernice radarassorbente.

Il problema è che in configurazione operativa -e quindi armata- la riduzione della traccia radar tornerebbe anche di una qualche utilità, ma se riempi il velivolo di missili o se comunque trasporti un carico esterno quanto meno credibile, la RCS resta ordini di grandezza superiore a quella di un velivolo stealth con armamento interno, rendendo quindi facilmente individuabile il velivolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

"The most advanced version" ...

Quote

Boeing has conducted a 90min first flight with Qatar’s lead F-15QA fighter, describing the model as “the most advanced version” of the twin-engined type ever manufactured.
The Qatar Emiri Air Force will receive 36 F-15QAs from next year under a $6.2 billion contract awarded in 2017. 
Boeing also is to provide training for aircrew and maintenance personnel under a separate deal signed last year (*).

... flightglobal.com ... First F-15QA fighter flown for Qatar ...

(*) ... Boeing’s F-15 Qatar Advanced Jet Completes Successful First Flight ...

🇺🇸 🇶🇦

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'ex pilota di F-15C Col. Andrea Themely ci porta a bordo e descrive la strumentazione dell'Eagle.

https://theaviationist.com/2020/07/02/retired-usaf-pilot-breaks-down-nearly-all-the-buttons-in-the-f-15-eagles-cockpit-in-this-awesome-video/

Tra le tante cose che dice, interessante al minuto 2 l'interruttore VMAX che aumenta i giri dei motori del 2% e la temperatura di 22 gradi con conseguente plus di spinta. Visto che i motori poi finiscono in revisione è il classico "in caso di emergenza..."

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

F-15EX ... parte l'acquisto di un primo lotto ...

... airforcemag.com ... Air Force Awards $1.2 Billion Contract for First Lot of F-15EXs ...

... ainonline.com ... USAF Places First Order for Boeing F-15EX Eagle Fighter ...

... boeing.mediaroom.com ... Boeing and U.S. Air Force Ink Historic Deal for F-15EX Fighter Jet ...

🇺🇸

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quote

Boeing has said the aircraft would have a flyaway unit cost of around $80 million a copy. If the Air Force means to procure 144 aircraft at $23 billion, the cost per jet including development, facilities, test, and upgrades would be more than $159 million per airplane, not including engines.

Quote

Critics of the buy say even a souped-up F-15 is not a stealthy, fifth-generation aircraft, and the Air Force is buying a combat airplane that will not be able to survive in highly contested airspace within 10 years, although it will have a life expectancy into the 2050s. “It is perhaps the most un-cost-effective expenditure ever made by DOD,” said retired Lt. Gen. David A. Deptula, head of AFA’s Mitchell Institute for Aerospace Studies.

Passaggi che dovrebbero tenere ben a mente gli immancabili estimatori del vintage quando propongono di acquistare velivoli di quarta generazione ogni volta che quelli di quinta hanno problemi di costi o di affidabilità.

Qui manco parliamo di Silent Eagle e comunque a tenere aggiornati certi dinosauri e tutto il loro immancabile carrozzone di sistemi e velivoli di supporto, si spende comunque un botto di soldi, ma si ottengono risultati discutibili, tanto che il destinatario (l'USAF) manco li aveva chiesti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://www.flightglobal.com/farnborough-2020/why-boeing-thinks-f-15ex-will-help-it-win-the-digital-century-series-fighter-programme/139315.article

Boeing batte il chiodo finchè è caldo sul costo più basso per ora di volo degli F-15EX rispetto all'F-35. Ecco, poi magari al conto non ci aggiungono il costo per ora di volo degli E/A-18G che li devono scortare perché i radar li vedono a chilometri distanza, ma fa niente…

Quote

Much of Boeing’s winning argument was focused on the lower cost per flight hour of the F-15EX. The fourth-generation aircraft has a $29,000/h cost, while the F-35 costs as much as $44,000/h, the USAF has said. Because the F-15EX is going to replace ageing F-15C/Ds, the service believes commonality between the two jets will also allow for easier transition of pilots and maintenance personnel within squadrons. Moreover, the aircraft’s ability to carry a hypersonic missile weighing up to 3,180kg (7,000lb) and measuring up to 6.7m (22ft) in length under its centreline was an added bonus.

Poi la si butta sulla digitalizzazione dei componenti di un velivolo nato quando Catia non si sapeva manco cosa fosse e che ora consente precisione e apre la strada a nuove opzioni produttive e manutentive. Poco male se queste cose sono il minimo sindacale per un velivolo di questo secolo...

Quote

 

In particular, Boeing is transposing the F-15EX’s structural design into meticulous, fully digital 3D models, including the aircraft’s nose barrel, wings and soon its forward fuselage. That has allowed some precision work to be outsourced, for example, the drilling of holes for fasteners.

“The reason it’s possible is because digital engineering has fully 3D model parts which can be manufactured in a supply base in a very precise manner,” says Prat Kumar, Boeing vice-president and F-15 programme manager. “When you bring [the parts] into the factory, it all comes together magically and all the hundreds of thousands of holes lined up in the assembly area.”

The company says the process eliminates cost, is faster and creates supply chain options.

“What it does is eliminate the handling of the holes in the factory [and] eliminates shimming. The tolerances are very good,” says Kumar. “When we did the nose barrel, after the initial learning curve, it really led to almost a 70% reduction and touch labour in the workshop.”

Having multiple suppliers might also create competition, which could be advantageous, he adds.

“It certainly provides flexibility in the supply chain as long as our supply base is equally enabled with 3D modeling capabilities and advanced CNC manufacturing,” says Kumar.

The fully digital models of the jet might also allow Boeing to integrate new components faster by doing virtual testing. And, replacement parts could be CNC-machined or 3D-printed on demand, allowing for faster and less-expensive maintenance of the aircraft.

 

Tutto bello, poi però, non si capisce come mai alla Boeing si siano dimenticati da qualche decennio come si faccia un F-15 monoposto...

Quote

Controlling a loyal wingman UAV could be done from the back seat of the F-15EX. However, at least in the short term, the USAF does not plan to place a pilot in the back seat of the combat aircraft. The aircraft upon which the F-15EX is based, the two-seat Advanced F-15 – being produced for Qatar and Saudi Arabia – is a two-seat configuration. The USAF needed a replacement jet so urgently it did not want to wait for Boeing to design a single-seat version of the F-15EX. Instead, the aircraft will be flown solo from the front seat.

A quanto pare servirebbe troppo tempo e non c'è digitalizzazione che tenga...Non sia mai che glielo si chieda di togliere un seggiolino e di rimettere il vecchio canopy di cinquant'anni fa: ultimamente le modifiche apparentemente semplici sembrano creare problemi apocalittici (KC-46 docet).

Si fanno aerei monoposto senza manco una variante da addestramento e si parla sempre più spesso di velivoli senza pilota o optionally manned, ma qui è una figata se si fa volare un biposto con un solo pilota...in attesa ci si metta il secondo se e quando gli si farà controllare dei loyal wingman.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tra l'altro nell'F-15 il canopy monoposto e biposto hanno esattamente gli stessi ingombri se non erro... cambia solo il fatto che il biposto è più "bombato". Sarebbe davvero così complicato uno switch?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il tettuccio dell’F-15 monoposto è effettivamente molto lungo e dietro il pilota da l’accesso a un vano avionico che contiene in particolare l’hardware del sistema di guerra elettronica AN/ALQ-135, che nello Strike Eagle, causa presenza del sedile aggiuntivo occupato dal WSO, trova posto un po’ più indietro (praticamente sotto l’aerofreno dorsale) a scapito delle dimensioni del tamburo portamunizioni del Vulcan da 20mm (che contiene 500 colpi invece di 940) e di qualche litro di carburante (ampiamente compensato da quello contenuto nei fast pack).

Nonostante questo i due tettucci non sono intercambiabili, perché quello più bombato del biposto è seguito da una diversa conformazione della fusoliera proprio nella zona in cui ci sono le cerniere del tettuccio stesso. Poiché le cerniere sono leggermente più in alto, anche l’ordinata di fusoliera cui sono fissate sarà diversa.

La differenza dietro al tettuccio è evidente nelle due immagini sotto, riprese da angolazione molto simile.

F-15E_gbu-28_release.jpg

USAF_F-15C_fires_AIM-7_Sparrow_2.jpg

La mancata intercambiabilità degli elementi strutturali e dei pannelli limitrofi non è che renda comunque impossibile la soluzione monoposto. Semplicemente tutti questi componenti, comunque già progettati 50 anni fa, non sono più in produzione, come non è in produzione il vecchio tamburo portamunizioni o tutti i cablaggi e la componentistica abbinata alla vecchia posizione del vano avionico.

Non parliamo poi del nuovo fly by wire inaugurato sugli F-15 per i paesi arabi e che è pensato per una certa aerodinamica e distribuzione di pesi. Non sia mai che qualcuno debba giochicchiare col software per aggiustare il tutto...

Ribadisco: nulla di impossibile. Semplicemente però tutta 'sta roba non è in produzione e non si vuole spendere un centesimo per implementarla (di nuovo...), visto che finora tutti cercavano un cacciabombardiere biposto e l’F-15EX (pur come caccia usato con un solo pilota), è un economico (si fa per dire...) tappabuchi che deve arrivare il prima possibile, con seggiolino per il fantasma della nonna del pilota e scatole nere che riducono munizioni e carburante piazzate esattamente dove sono ora.

Fosse poi la prima volta che si usano costosissime "zavorre": vogliamo parlare di quando la RAF aveva pensato di togliere il cannone dai Typhoon per risparmiare qualche euro, salvo poi accorgersi che per non spendere soldi a riprogrammare il fly by wire o a riposizionare qualche cosa per compensare lo squilibrio che si sarebbe creato, avrebbero dovuto metterci al suo posto delle zavorre? Alla fine la soluzione più veloce che hanno trovato è stata di lasciare il cannone al suo posto...di zavorra.

Mettiamola così: sicuramente all'USAF sono ottimisti e pragmatici. Quando finalmente arriverà il caccia di sesta generazione e/o tanti bei droni da controllare, questi (sempre più indistruttibili) nuovi F-15 avranno ancora molte ore di volo disponibili e saranno comunque piattaforme utilizzabili per qualcosa, grazie all'intrinseca flessibilità.

 

Edited by Flaggy

Share this post


Link to post
Share on other sites

F-15J ... Accordo fra Boeing e Mitsubishi Heavy Industries per trasformare il velivolo in un "Super Interceptor" ...

Quote

Boeing and Mitsubishi Heavy Industries (MHI) recently signed a Direct Commercial Sale agreement to support upgrades to Japan’s F-15J fleet.
The contract is part of a larger $4.5 billion modernization program, announced by the U.S. Government in October 2019 (*)
The upgrades will introduce state-of-the-art electronic warfare and weapons.  
An all-new advanced cockpit system, running on the world’s most advanced mission computer, will deliver pilots enhanced situational awareness.
Under the agreement, Boeing will provide MHI with retrofit drawings, ground support equipment and technical publications for the upgrade of the first two F-15J aircraft to the Japan Super Interceptor configuration.

... boeing.mediaroom.com ... Boeing, Mitsubishi Heavy Industries Partner on State of the Art Upgrades to Japan’s F-15J fleet ...

Anche qui ... alert5.com ... Boeing’s rendering of F-15JSI shows it carrying the JASSM ...

(*) ... defensenews.com ... Japan gets US nod for $4.5 billion F-15 upgrade package ...

🇺🇸 🇯🇵

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quote

The rendering also suggests that it is a C model being depicted. This means that Japan is turning the single-seat air-superiority fighter into a strike aircraft, something that has never been done by any other air force except the Israelis.

Se ci basiamo solo sul rendering, siamo all'assurdo che i nuovi F-15EX saranno usati come monoposto pur avendo due posti, mentre i vecchi F-15J saranno usati come cacciabombardieri pur essendo monoposto... Se il pacchetto di upgrade comprendesse anche i fast pack con relativa moltitudine di punti d'attacco sarebbe da riderci su...

Share this post


Link to post
Share on other sites


@Flaggy

Ti ringrazio per la spiegazione; in effetti ho preso il problema un po' superficialmente. 

A livello estetico comunque ho sempre preferito l'F-15 monoposto. 

Una domanda off-topic: esiste un modo per distinguere esteticamente gli F-15A dagli F-15C, se non per i fast packs eventualmente installati su questi ultimi?

Edited by vorthex

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...