Jump to content

Gabriele

Membri
  • Content Count

    364
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    4

Everything posted by Gabriele

  1. Perché sono educati. No a parte gli scherzi, c'è gente adulta, ex militari, giornalisti specialistici, e poi è una scelta editoriale dell'amministratore. Comunque concordo con la tua analisi Dick, molto lucida, la flotta lì è per delimitare il territorio in un certo senso, più nei confronti delle altre marine che si stanno avvicinando che verso la libia o tanto meno i barconi. Ma d'altronde, c'è chi auspica un intervento europeo, chi addirittura "del mondo", quindi cosa ci lamentiamo se questi vengono a mettere il naso in affari che non dovrebbero riguardarli, o comunque li riguardano
  2. Qui la gente si scandalizza delle numerose vittime... Per prima cosa io non credo che la gran parte delle vittime siano innocenti famigliole strappate dalle loro case una per una, ma vuoi o non vuoi giovani facinorosi, che sono andati a fare quello che volevano, giusto o sbagliato che lo si possa considerare, assumendosi, in quella situazione, anche il rischio di beccarsi una pallottola. In seconda istanza a me preoccupa molto di più l'istituzione di un emirato in Cirenaica, ma per l'opinione pubblica italiana quelli sono martiri della libertà e della democrazia, quindi avanti si vada, tanto..
  3. Ho scritto un'altra cosa, e lo sai bene, ma la fai facile ad irridere il tuo "avversario" che ha opinioni differenti dalle tue. Però a nik gli fai pure l'occhiolino per tranquillizzarlo... io sarà forse onanistico nelle mie idee di politica estera, ma atteggiarsi così forse è segnale di altro orientamento. Ho parlato: 1) occupare i porti, non addentrarci e ricostuire la colonia, e nel caso andarsene appena c'è un governo "amico" che non ci prenda per il culo come ha fatto gheddafi fino ad oggi; 2) La Libia ci ha già lanciato un missile, probabilmente buttato giù un aereo, nell'87 organizz
  4. Caro vortex, sei così sicuro che il divario tecnologico militare, nonché economico per sostenere le forze in campo, sia così meno abissale di quello che ha consentito le colonizzazioni? non parlo solo di Italia, ma di paesi europei in generale. O non è forse, in parte per la presenza di varie grandi potenze extraeuropee che non vedono di buon occhio certi movimenti, e in parte per il rifiuto ideologico delle popolazioni europee stesse? Come disse il presidente della FPU in Rotta verso l'ignoto <<avere i mezzi per fare qualcosa non significa necessariamente doverlo fare>>, verissimo
  5. Te lo ripeto blabbo, il gas lo abbiamo pagato (caro) quindi se una cosa la paghi è tua, non è più loro. Ancora, io 300 mila giovani islamici maschi incazzati in Italia non li voglio, non so tu. Non ho parlato di un'invasione, ma di un controllo almeno dei porti principali, non si tratterebbe di una riedizione della famosa pacificazione degli anni '20. Nik, Berlusconi non cade sta tranquillo, tu che pensi come qualcuno che un governo senza berlusconi (magari cattolico e di sinistra tanto per cambiare gli ultimi 60 anni da dopoguerra perché no?!), sia la panacea di ogni male d'Italia. Forse sem
  6. Dici cose sensate, come il rammentare agli smemorati che il cristianesimo della controriforma è tutt'altro che liberale e soprattutto "libero", semplicemente esso è a cuccia da forze molto più grandi, laiche, in negli stati islamici latitano. Sono rapporti di forza, tutto qui, e come sempre, se il cristianesimo riottenesse tra le masse e le elité quella forza di convizione che aveva, ci ritroveremo in un nuovo medioevo. Tuttavia irridi la mia proposta di creare una testa di ponte in Libia per garantirci che il gas (che abbiamo pagato) passi, e che vengano fermati gli immigrati (circa 3 milioni
  7. Il risolino mi sembra fuori luogo, perché no? La Libia stava (e in parte sta) sulla palle a tutti (almeno quelli che contano), se nell'86, dopo un bombardamento del nostro territorio nazionale avessimo inviato una flotta da sbarco NESSUNO ci avrebbe potuto dire e osato dire niente. La Francia avrebbe invaso per molto meno. Ma noi no, anzi gli diamo pure le informazioni segrete sui bombardamenti dei nostri alleati, questo sì che fa ridere. non è guerra santa è politica di interesse nazionale, se il nostro interesse esige che queste nazioni debbano essere umiliate e controllate, per
  8. Meglio non osare di più?? OH ma ragazzi, come parlate???? Possibile che si deve andar di diarrea in mano appena si profila una qualche possibilità, anche minima, poiché di più non è, di usare le costose forze militari per qualcosa d'altro che fare i poliziotti a Kabul? Io non capisco certi ragionamento, ma capisco come da essi poi discenda che una donna, come denunciava antonello, possa venir stuprata tranquillamente e il colpevole godersela come niente fosse, e lei magari rimanere incinta di quell'arabo. 1898, non 2000 anni fa quando i legionari italici sbaragliavano qualsiasi esercito si opp
  9. Dominus, te lo ripeto, se prenderanno saranno sì cavoli amari, loro... A me sembra che la strategia non offra molte alternative. Una soluzione alla turca è improponibile, la Turchia si è installata in un territorio che per secoli è stato legato all'occidente, l'elemento turco originario era sicuramente minoritaria ed ha turchizzato la popolazione preesistente. Una popolazione preesitente, anche se forzatamente convertita (sia religione, che di lingua), non perde tutto il suo retaggio, e lo vediamo. Senza contare che la Turchia ha avuto per secoli rapporti diretti con le potenze europee, ha oc
  10. Scusa dominus, ma cosa dovrebbero fare in concreto? Andarsi ad impantanare il quel merdaio? Io semmai direi, in segreto, agli stati maggiori di tenersi pronti, preparati piani per qualsiasi evenienza, non si sa mai.
  11. questo. figuriamoci se posso ritenere che alle plebi maghrebine possano avere, o semplicemente interessi loro, la democrazia..
  12. Noto che nessuno ha capito il mio sarcasmo verso il commento che pure ho quotato.
  13. hanno diritto a libertà e democrazia... non mi aspettavo di dover leggere frasi da osteria, luoghi comuni buoni per un comizio, anche qui su un forum che ho sempre reputato come frequentato da gente piuttosto sveglia e competente.
  14. sì la cellula dell'abitacolo... quella che ho visto io sicuramente non è originale, credo che per motivi di sicurezza tolgano e rottamino comunque tutto ciò che non può essere usato in qualche maniera come ricambio.
  15. Ieri a Loreto ho visto un modello originale delle freccie tricolore MB 339 in esposizione permanente vicino al piazzale, è molto piccolo da vicino. Il punto è che la cellula era completamente eliminata, c'era una struttura plastica pitturata di grigio a simulare, credo il cockpit. Il motore ovviamente assente, e così la parte terminale del reattore, c'è solo l'involucro di vetroresina o alluminio in pratica. Non credo sia possibile acquistare i pezzi per renderlo "operativo", e in ogni caso, sempre se fosse possibile, bisognerebbe modificare tutta la strumentazione con una civile...
  16. I gradi degli ufficiali sono sostanzialmente identici, cambiano molto per i sottufficiali, in particolare hanno tutt'altra categoria che sostituisce quella dei nostri discussi marescialli a binari.
  17. Mi ripeto.. l'AMX poteva essere un buon apparecchio per le esigenze che si volevano soddisfare, e, certo, le grandi industrie americane non sarebbero mai state interessate! Era logico rivolgersi ai paesi del terzo mondo, e poi se si può far rientrare un po' di capitali che gli diamo per le materie prime, senza dovergli vendere macchine che metterebbero a rischio la geopolitica internazionale, tanto meglio. Insisto però che l'AMX lo potevamo sviluppare da soli, forse meglio di come è venuto fuori con l'aiuto brasilero, e poi vendergli l'apparecchio. Non vedo perché in un settore così strategico
  18. Be' prepariamoci al referendum, vedo le giovani generazioni sempre più lontane dalle sirene della sinistre ideologicamente contrarie al nucleare, probabilmente non per vera avversione al nucleare in se come fonte energetica, quanto all'idea che col nucleare, l'Italia sarebbe una GP (grande potenza) come gli altri grandi stati europei comparabili a noi per popolazione e Pil, e si sa che la sinistra una nazione grande, che possa avere velleità di qualche genere, e peggio, possa suscitare ammirazione e devozione da parte dei propri cittadini (che invece è bene la disprezzino e la critichino, in n
  19. Non dico di associarsi alla Boeing, o alla lockheed martin, che non ne hanno bisogno, ma a qualche azienda di calibro europeo si poteva. Conta poco che sfornino i Tucano, se poi non sanno come costruire una cellula per un jet decente. Dovremmo unirci alle aziende di punta del settore, non siamo certo all'ultimo posto in fatto di tecnologie, però credo che da una collaborazione europea, americana, o anche russa, avremmo molto più che da guadagnarci, in quel caso è l'Embraer che è andata a rimorchio nostro, prendendo il nostro know how come si dice. Noi ci abbiamo guadagnato un aereo economico p
  20. E' di qualche giorno fa la notizia, leggendo i contenuti del giornale, negli interventi pubblici, molti si sono dichiarati "entusiasti". Vorrei capire, Verona, città tradizionalmente di destra, città tradizionalmente fieramente italiana, già fortezza romana, che cos'ha a che spartire con leghisti, secessionisti, austricanti, papalini vari? So che il sindaco è un certo Tosi, leghista, ma so anche che Tosi è stato scelto per altri motivi, che poi sono i soliti che muovono tanti a votare Lega, non certo sic et simpliciter come qualche articolasta scrive, per odio all'Italia e Roma, ma perché la
  21. Concordo con queste parole. Ma ricorda che lì "popolo", non è affatto il popolo laico e di tendenze, più o meno, democratiche dalle nostre parti. Lì il "popolo", ha convinzioni proprie, che hanno poco a che fare con concetti di democrazia, divisione dei poteri, liberalismo, che sono propri di sparute minoranze intellettuali. Senza contare che chi cavalca queste proteste molto spesso sono agenti di partiti religiosi o comunque di ispirazione massimalista, quando non terroristica. Quindi ci andrei cauto con queste pesanti e non velate, accuse alla politica americana, che fa del suo per mantener
  22. Purtroppo hai ragione, l'AMX è nato sfortunato, hai usato una bella terminologia per descriverlo, eppure sarebbe potuto essere un buon aereo da esportazione per i paesi del terzo mondo interessati ad un aereo poco costoso di cui avrebbero avuto disponibilità di tutta la tecnologia. Credo che uno degli errori fu associarsi alla Embraer brasiliana, che, e qui non ti seguo, anche oggi rimane pur sempre un'azienda molto arretrata dal punto di vista tecnologico. Sarebbe stato meglio costruire tutto in Italia, tranne le cose, come i motori, che qui non siamo in grado di costruire, o comunque non c'
  23. Hai ragione Antonello. Ci dicono i moderatori di non petulare su un ipotetico scontro con l'Egitto.. Va bene, non ne parliamo, ma sappiamo tutti benissimo che un Egitto islamista, perfino peggiore di questo Egitto nazionalista laico, sarebbe la punta di lancia di un movimento che coinvolgerebbe come minimo tutta la regione nord africana e buona parte del Medioriente fino alla Siria. Hanno sbagliato gli americani ad armare l'Egitto, così come sbagliano ad armare tiranni e tirannelli nella speranza che questi seguano l'ordine geopolitico. Hanno avuto l'esperienza dell'Iran, ora dell'Egitto, capi
  24. Al tempo... quella guerra fu Iraq vs Resto del mondo, anche i paesi arabi lo temevano, si volevano levare di torno Saddam, tant'è che parteciparono direttamente, e in massa... Un caso come quello che ho prefigurato vedrebbe invece un loro massiccio intervento A favore degli attaccanti, e a difesa di quanto guadagnato territorialmente...
  25. Mah, non sono sicuro che in Europa si riuscirebbe a convincere l'opinione pubblica di mandare soldati per una guerra vera, che non sarebbe una semplice missione di "polizia" internazionale con un migliaio di uomini purtroppo... Comunque non voglio esagerare, secondo me l'egitto rimarrà saldo proprio perché non è la tunisia, sto immaginando scenari se succedesse.
×
×
  • Create New...