Jump to content
Sign in to follow this  
Lussi

Guerra nel Vietnam!

Recommended Posts

ho usato la funzione cerca ma non ho trovato niente!

 

potreste illuminarmi sui fatti di questa guerra???(cause,schieramenti,mezzi usati,ecc)

 

una cosa che sò è ke è stato un inutile massacro di giovani americani!!

 

e poi,un ultima cosa,vorrrei sentire le vostre opinioni su questa inutile guerra!!!

Edited by Lussi

Share this post


Link to post
Share on other sites
ho usato la funzione cerca ma non ho trovato niente!

 

potreste illuminarmi sui fatti di questa guerra???(cause,schieramenti,mezzi usati,ecc)

 

una cosa che sò è ke è stato un inutile massacro di giovani americani!!

 

e poi,un ultima cosa,vorrrei sentire le vostre opinioni su questa inutile guerra!!!

 

Preposto che non esistono guerre "utili" e che i giovani (ma non solo) di qualsivoglia nazione vengono in esse regolarmente massacrati :furioso: , l'intervento USA nel Vietnam (che, se vogliamo, aveva "preso" da dove la Francia aveva "lasciato") faceva parte della dottrina USA del dopoguerra (del II conflitto monadiale) di arginare l'espansione comunista nel mondo, in generale, e nel caso particolare in Asia (vedi la mia risposta al tuo post sulle cause della guerra di Corea).

 

Gli schieramenti ed i mezzi usati, richiederebbero diversi post nonchè il tempo (non certo breve) per potere andarli a trovare sul web o su pubblicazioni; per darti un idea, io ho "US Army Vietnam Order of Battle", un tomo di circa 40cmx20cm e di circa 5cm di spessore e questo riguarda solo l'esercito USA, magari se fossi più specifico/a... :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Preposto che non esistono guerre "utili" e che i giovani (ma non solo) di qualsivoglia nazione vengono in esse regolarmente massacrati :furioso: , l'intervento USA nel Vietnam (che, se vogliamo, aveva "preso" da dove la Francia aveva "lasciato") faceva parte della dottrina USA del dopoguerra (del II conflitto monadiale) di arginare l'espansione comunista nel mondo, in generale, e nel caso particolare in Asia (vedi la mia risposta al tuo post sulle cause della guerra di Corea).

 

Gli schieramenti ed i mezzi usati, richiederebbero diversi post nonchè il tempo (non certo breve) per potere andarli a trovare sul web o su pubblicazioni; per darti un idea, io ho "US Army Vietnam Order of Battle", un tomo di circa 40cmx20cm e di circa 5cm di spessore e questo riguarda solo l'esercito USA, magari se fossi più specifico/a... :)

 

dall'affermazione mi sembra di capire che al tempoin cui ci sono stati i francesi il Vietnam era l'Indocina????

Edited by Lussi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra che tante persone guardino solo alle perdite degli Usa... gli Usa persero 65000 uomini i nord vietnamiti ben

1300000.. anche loro ne hanno perso tanti :angry::angry:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dunque il Vietnam , strategicamente ed economicamente insignificante eppure gli Stati Uniti si dissanguarono per quel paese per motivi puramente "d'immagine" , non potevano lasciare l'alleato sudvietnamita in balia degli invasori comunisti , perchè ciò sarebbe stato un segnale di debolezza.

 

E' la teoria del "domino" , se cade una pedina dopo tutte le altre cadranno a cascata ...

 

E la pedina dopo sarebbe potuta essere Berlino Ovest , chissà ...

 

Cmq segnalo questo libro molto interessante sull'argomento

 

La guerra del Vietnam. La guerra aerea

Dougan Clark; Weiss Stephen

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mi sembra che tante persone guardino solo alle perdite degli Usa... gli Usa persero 65000 uomini i nord vietnamiti ben

1300000.. anche loro ne hanno perso tanti :angry::angry:

 

Straquoto e vorrei aggiungere che il Vietnam del Nord non è mai riuscito a vincere in uno solo dei maggiori confronti militari con le FFAA Americane che sono lì avvenuti, che la "vittoria" del Nord è avvenuta solo in seguito ad abbandono da parte degli USA e solo grazie ad esso, voluto da un congresso formato da elementi che tutt'oggi, insieme ai loro cloni, vorrebbero vedere gli USA umiliati nelle missioni militari all'estero, ed infine che il oggi, più che mai, il futuro del paese dipende pesantemente dagli aiuti USA (da $1M nel 1991 a $ 50M nel 2004 secondo http://www.au.af.mil/au/awc/awcgate/crs/rl32636.pdf) scusatemi ma questo, a mio avviso, ridimensione molto il trionfo della "stella lucente del socialismo reale"! :rotfl::rotfl::rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Straquoto e vorrei aggiungere che il Vietnam del Nord non è mai riuscito a vincere in uno solo dei maggiori confronti militari con le FFAA Americane che sono lì avvenuti, che la "vittoria" del Nord è avvenuta solo in seguito ad abbandono da parte degli USA e solo grazie ad esso, voluto da un congresso formato da elementi che tutt'oggi, insieme ai loro cloni, vorrebbero vedere gli USA umiliati nelle missioni militari all'estero, ed infine che il oggi, più che mai, il futuro del paese dipende pesantemente dagli aiuti USA (da $1M nel 1991 a $ 50M nel 2004 secondo http://www.au.af.mil/au/awc/awcgate/crs/rl32636.pdf) scusatemi ma questo, a mio avviso, ridimensione molto il trionfo della "stella lucente del socialismo reale"! :rotfl::rotfl::rotfl:

ASSOLUTAMENTE daccordo ! :adorazione::adorazione:

La massima operazione nord-viet , la celebrata offensiva del Tet , fu un massacro di americani e una sconfitta solo nell' immaginario giornalistico e politico.

In realta' fu una GRAVISSIMA sconfitta nord- viet che li porto' a un passo dal collasso.

Ma tant' è , quello che fa fede non è la Storia ma la NEOstoria...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ASSOLUTAMENTE daccordo ! :adorazione::adorazione:

La massima operazione nord-viet , la celebrata offensiva del Tet , fu un massacro di americani e una sconfitta solo nell' immaginario giornalistico e politico.

In realta' fu una GRAVISSIMA sconfitta nord- viet che li porto' a un passo dal collasso.

Ma tant' è , quello che fa fede non è la Storia ma la NEOstoria...

Parole sante!

Non importa quale sia la realtà dei fatti, l'importante è che sia idioticamente politically correct! :blink::thumbdown:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Straquoto e vorrei aggiungere che il Vietnam del Nord non è mai riuscito a vincere in uno solo dei maggiori confronti militari con le FFAA Americane che sono lì avvenuti, che la "vittoria" del Nord è avvenuta solo in seguito ad abbandono da parte degli USA e solo grazie ad esso, voluto da un congresso formato da elementi che tutt'oggi, insieme ai loro cloni, vorrebbero vedere gli USA umiliati nelle missioni militari all'estero, ed infine che il oggi, più che mai, il futuro del paese dipende pesantemente dagli aiuti USA (da $1M nel 1991 a $ 50M nel 2004 secondo http://www.au.af.mil/au/awc/awcgate/crs/rl32636.pdf) scusatemi ma questo, a mio avviso, ridimensione molto il trionfo della "stella lucente del socialismo reale"! :rotfl::rotfl::rotfl:

 

Sì... e i Cartaginesi hanno vinto le guerre puniche.

 

A casa mia quando invadi un paese e poi torni a casa con una mano davanti e una dietro diciamo che hai perso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sì... e i Cartaginesi hanno vinto le guerre puniche.

 

A casa mia quando invadi un paese e poi torni a casa con una mano davanti e una dietro diciamo che hai perso.

 

...Da me, invece, quando sei costretto a dipendere dall'aiuto di colui che avresti "sconfitto", la tua vittoria si definisce "di Pirro"

Groovy :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho letto il libro di Karnow . E' un libro che "bisogna" leggere ma è di digestione piuttosto difficile .

Publicato nel 1983 mi sembra ora un po' datato .

A suo merito va data l' abbondante documentazione degli antefatti che sono visti però in chiave " leggemente " elegiaca nei riguardi dello Zio Ho e della dirigenza Nord Viet . Risente dell' humus culturale di quegli anni ( e d' altra parte non poteva sapere come sarebbero andate le cose dopo ) . Come libro di storia militare mi sembra perfettibile .

Dare visioni esaustive di quella guerra in poche righe va al di la delle mie capacità ( e del buon senso ) , pero' alcune considerazioni :

1) Sappiamo come e' andata la storia CON la guerra del Viet Nam , non sappiamo come sarebbe andata SENZA

2) Il ritiro americano fu determinato da ragioni politiche non da una sconfitta sul terreno

3) E' un dato di fatto che l' economia vietnamita cerchi uno sbocco nell' inseguire le altre "tigri asiatiche" producendo , su commissione , beni per gli sconfitti

( a prezzi stracciati in logica vetero-capitalistica )

4) Il primo requisito per vincere è volerlo e , in quell' occasione , con regole assurde di comportamento bellico , mancò

 

PS. segnalo come interessante il libro di Michael Herr " Dispacci " ed.BUR , troverete dove hanno preso scene e battute per tanti film.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder
ho usato la funzione cerca ma non ho trovato niente!

 

potreste illuminarmi sui fatti di questa guerra???(cause,schieramenti,mezzi usati,ecc)

 

una cosa che sò è ke è stato un inutile massacro di giovani americani!!

 

e poi,un ultima cosa,vorrrei sentire le vostre opinioni su questa inutile guerra!!!

 

 

Amico, tu chiedi troppo in troppo poco... ogni tanto qualche articolo su quella o su altre guerre lo posto io, ma ci vorrebbe un'enciclopedia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque qui ci si stà scannando per una delle più vecchie controversie nella storia militare: la differenza tra vittoria tattica e vittoria strategica.

Bisognerebbe approfondire la questione prima di approcciarsi agli esiti del conflitto vietnamita. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Comunque qui ci si stà scannando per una delle più vecchie controversie nella storia militare: la differenza tra vittoria tattica e vittoria strategica.

Bisognerebbe approfondire la questione prima di approcciarsi agli esiti del conflitto vietnamita. ;)

 

La tesi che cerchiamo di sostenere e' quella apparentemente paradossale di una inversione di tattica e strategia.

Cerco di spiegare il mio pensiero :

Visione 1 : USA vincitori in battaglia = tatica , NordVIET vincitori in guerra = strategia

Visione 2 : NordViet vincitori di una guerra = tattica , USA contengono il "comunismo" , comunque , " implodono " USSR , usano i vincitori come produttori a basso costo = vittoria strategica .

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me sembra che una visione più realistica sia che le vittorie tattiche siano generalmente andate agli americani, salvo rari casi, come dimostrato dal numero di perdite da una parte e dall'altra, mentre la vittoria strategica, con il conseguimento dell'obbiettivo finale di una riunificazione del paese, con al potere il partito comunista.

Generalmente il concetto di tattica e strategia si esplica nel singolo conflitto, mi sembra che tu stia andando un pò troppo avanti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
A me sembra che una visione più realistica sia che le vittorie tattiche siano generalmente andate agli americani, salvo rari casi, come dimostrato dal numero di perdite da una parte e dall'altra, mentre la vittoria strategica, con il conseguimento dell'obbiettivo finale di una riunificazione del paese, con al potere il partito comunista.

Generalmente il concetto di tattica e strategia si esplica nel singolo conflitto, mi sembra che tu stia andando un pò troppo avanti.

 

La vittoria del Vietnam del Nord e l'unificazione del paese vanno viste in termini politici piuttosto che tattici e/o strategici, visto che, dal punto di vista militare, penso non ci siano dubbi riguardo il fatto che se gli USA avessero voluto veramente impegnare - senza "se" e senza "ma" - le proprie risorse, le cose sarebbero andate molto diversamente - a questo proposito, le due Linebakers diedero un "assaggio" di quello che sarebbe potuto avvenire, ridimensionando notevolmente, fra la dirigenza Nordvietnamita, l'idea "USA=Paper Tiger"! - ne' credo che la Cina e/o l'URSS sarebbero state disposte a correre il rischio di iniziare, mediante coinvolgimento diretto, un conflitto globale per salvare un alleato di "dubbia" fedeltà, che si avvicinava ora all'uno, ora all'altro gigante comunista (tra l'altro già in contrapposizione come dimostrato dagli scontri sull'Amur/Heilong Jiang ed Ussuri/Wusuli Jiang, nel 1969) per cinico (anche se, nel caso particolare, totalmente giustificato) opportunismo.

 

La domanda da porsi (e, vista l'evoluzione del paese, è piuttosto legittima) piuttosto è: dovesse il Vietnam arrivare ad un'economia di mercato ed abjurare de facto i principi di Ho Chi Min, abbracciando così quelli dell'ex-nemico USA, si potrebbe, alla lunga, definire la vittoria politica del Vietnam del Nord ancora tale?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest intruder

Sarò breve per ragioni di lavoro: la guerra del Vietnam focalizzò le energie sino-sovietiche da quelle parti e impedì, de facto, altre aggressioni comuniste mascherate da guerre rivoluzionarie altrove nella regione. Questo può esser considerato una vittoria strategica per gli USA (una Thailandia, una Malesia o un'Indonesia allineata a Mosca o Pechino avrebbe procurato non pochi grattacapi a Washington).

 

Probabilmente la guerra in sé ha avuto anche un effetto catartico nella crisi dell'impero sovietico (nessuno sa quante risorse abba bruciato Mosca, in quella guerra, ma costava più abbattere un aereo americano in termini di missili e munizoni sprecate che agli yankees perderlo: una delle ragioni dei mugugni dei sudditi sovietici era anche quella, l'ho raccolta io in anni posteriori ma sempre validi: qui non c'è un kazzo da mettere sotto i denti, da vestire o da divertirsi, perché dobbiamo sostenere una massa di lunatici sparsi per mezzo mondo in funzione antiamericana...). E anche questa è una vittoria strategica.

 

Hanoi è ormai fuori dall'orbita sovietica/putiniana, alleata degli Stati Uniti (hanno affittato prure delle basi militari agli americani, se non sbaglio) e convertita a un capitalismo alla cinese... credo sia una vittoria americana anche questa.

 

La guerra poteva e doveva essere combattuta in un altro modo, ma questo è un altro discorso.

Edited by intruder

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bhè adesso stiamo andando un pò oltre però... La guerra militare si è conclusa in un certo modo.

Che poi con una "guerra economica" successiva si sia riuscito ad ottenere un risultato sfuggito con la guerra militare è un altro paio di maniche...Se continuiamo ad andare a posteriori per giustificare certe risposte possiamo pure dire che la Germania alla fine ha vinto la prima guerra mondiale perché adesso economicamente è la locomotiva d'europa no?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bhè adesso stiamo andando un pò oltre però... La guerra militare si è conclusa in un certo modo.

Militarmente il Vietnam del Nord non è mai riuscito a vincere alcuno scontro importante: è un fatto ed è innegabile!

Se vogliamo considerare la guerra militare alla stregua di un evento sportivo headscratch.gif , beh allora sì gli USA sono stati sconfitti...per abbandono del campo! :rotfl:

Che poi con una "guerra economica" successiva si sia riuscito ad ottenere un risultato sfuggito con la guerra militare è un altro paio di maniche...Se continuiamo ad andare a posteriori per giustificare certe risposte possiamo pure dire che la Germania alla fine ha vinto la prima guerra mondiale perché adesso economicamente è la locomotiva d'europa no?

A parte le ambizioni di allargamento territoriale (fisico)...è innegabile che i Tedeschi abbiano raggiunto, in qualche modo, la posizione dominante che si erano ripromessi di raggiungere con i due conflitti mondiali: grazie a Dio, in un modo decisamente molto più incruento! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Militarmente il Vietnam del Nord non è mai riuscito a vincere alcuno scontro importante: è un fatto ed è innegabile!

Se vogliamo considerare la guerra militare alla stregua di un evento sportivo headscratch.gif , beh allora sì gli USA sono stati sconfitti...per abbandono del campo! :rotfl:

 

A parte le ambizioni di allargamento territoriale (fisico)...è innegabile che i Tedeschi abbiano raggiunto, in qualche modo, la posizione dominante che si erano ripromessi di raggiungere con i due conflitti mondiali: grazie a Dio, in un modo decisamente molto più incruento! ;)

 

 

Ho capito ,ma volevo osservare che parlando di una guerra ci si ferma alla sua conclusione non si include tutto quello che succede dopo nei 20 anni successivi.Ad oggi si dice che la Germania ha perso la 1° guerra mondiale non si dice che l'ha vinta perché dopo 50 ha raggiunto quello che si prefiggeva.

 

Lungi da me paragonare la guerra del Vietnam a un evento sportivo,ma se uno perde, perde..Pur con tutte le attenuanti (giuste) che sono state analizzate e presentate successivamente (cosa non ha funzionato e cose del genere).Tra l'altro ricordiamo che stiamo analizzando molte cose con il senno di poi e le possibilità date dalle conoscenze odierne.

Ma viste le scarse conoscenze dell'epoca del "nemico" e vista la situazione politica molto equilibrata non si può dire che all'epoca furono completamente ottusi e furono degli incapaci a non vincere la guerra.

Semplicemente furono troppo prudenti visto che non conoscevano bene il nemico.

A volte si sbaglia ad esserlo ,ma altre volte sono questi atteggiamenti ad evitare guai peggiori.

 

Che poi negli scontri militari tatticamente abbiano per un gran numero di volte trionfato gli Stati Uniti son d'accordo..

Edited by Takumi_Fujiwara

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ho capito ,ma volevo far capire che parlando di una guerra ci si ferma alla sua conclusione non si include tutto quello che succede dopo nei 20 anni successivi.Ad oggi si dice che la Germania ha perso la 1° guerra mondiale non si dice che l'ha vinta perché dopo 50 ha raggiunto quello che si prefiggeva.

 

Lungi da me paragonare la guerra del Vietnam a un evento sportivo,ma se uno perde, perde..Pur con tutte le attenuanti (giuste) che sono state analizzate e presentate successivamente (cosa non ha funzionato e cose del genere).Tra l'altro ricordiamo che stiamo analizzando molte cose con il senno di poi e le possibilità date dalle conoscenze odierne.

Ma viste le scarse conoscenze dell'epoca del "nemico" e vista la situazione politica molto equilibrata non si può dire che all'epoca furono completamente ottusi e furono degli incapaci a non vincere la guerra.

Semplicemente furono troppo prudenti visto che non conoscevano bene il nemico.

A volte si sbaglia ad esserlo ,ma altre volte sono questi atteggiamenti ad evitare guai peggiori.

 

Che poi negli scontri militari tatticamente abbiano per un gran numero di volte trionfato gli Stati Uniti son d'accordo..

 

Quoto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma viste le scarse conoscenze dell'epoca del "nemico" e vista la situazione politica molto equilibrata non si può dire che all'epoca furono completamente ottusi e furono degli incapaci a non vincere la guerra.

Semplicemente furono troppo prudenti visto che non conoscevano bene il nemico.

A volte si sbaglia ad esserlo ,ma altre volte sono questi atteggiamenti ad evitare guai peggiori.

 

Io tendo a dare la colpa, piuttosto, ai politici e precisamente alla maggioranza del congresso nel 1973, che per pura demagogia, negò quel minimo di finanziamenti che avrebbero permesso di mantenere la situazione quo ante come era stato fatto circa un ventennio prima in Corea.

Nixon voleva solo mantenere un "potere aereo" sufficiente a dissuadere il Nord da tentare un invasione del Sud (che puntualmente, mancando esso, si è invece verificata).

Forse ho letto troppi Ann Coulter, Michael Savage, Shawn Hannity, ecc. ma quegli stessi politici ed i loro cloni, nel partito del somaro, sono quelli che ancor'oggi, nascondendosi dietro la Sezione 2 del 14° Emendamento della Costituzione USA, farebbero di tutto - come fecero nel 1973 - per discreditare la reputazione del Paese, per la qual cosa dovrebbero invece essere giudicati secondo la Sezione 3! :furioso:

 

Scusate lo sfogo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×