Jump to content

MIRAGE III con razzo SEPR


sidewinder89
 Share

Recommended Posts

Sulla scheda della home page è scritto che, nonostante fosse rimasta la predisposizione, il razzo non fu più installato per utilizzare lo spazio a favore di una maggiore quantità di carburante...ora mi interesserebbe sapere di quanto aumentava il consumo di carburante del velivolo con il razzo in aggiunta al postbruciatore, sempre che questo fosse collegato direttamente al serbatoio del velivolo...in caso contrario, se aveva un serbatoio autonomo, questo aveva autonomia sufficiente solo a fargli raggiungere velocemente la quota di tangenza o il punto di incontro con il bersaglio, o andava ancora anche dopo? E oltretutto, vista la non eccezionale potenza dello snecma, non aveva causato un repentino calo delle prestazioni di salita l'aver tolto il SEPR? :helpsmile:

 

 

P.S. (spero sia la sezione giusta...non mi sembrava perfettamente adatto nemmeno aerotecnica...)

Link to comment
Share on other sites

il razzo non andava con il carburante del mirage da quel che ricordo...

Razzi e reattori son due cose diverse e funzionano con combustibili diversi.

 

Lo scopo del razzo era quello di incrementare per un breve periodo le prestazioni del caccia.Tipicamente in una missione d'intercettazione serviva ad accellerare le prestazioni di salita. Non è quindi concepito per un uso prolungato e il suo uso risulta più utile proprio nella fase di arrampicata.(in altre situazioni (velocità di punta,discesa....) non risulta altrettanto valido,se non addirittura pericoloso).Era un concetto in uso in quel periodo da molti (anke per il mig 21 si studiò una soluzione analoga) per sopperire alle carenze di salita risolte poi tranquillamente con motori più potenti.Allo stato delle cose il razzo è risultato poco pratico.

 

 

Il motore del mirage non era per niente anemico confrontato con i reattori del periodo...certo le 6000 e rotte kg di spinta possono far sorridere,ma si tratta cmq di una spinta notevole paragonata con gli avon del p1 e il motore delle prime serie del mig 21. Discorso a parte meriterebbe il J79 non quanto per potenza (cmq superiore),ma per tecnologie introdotte,manutenzione richiesta ecc...

Link to comment
Share on other sites

Il razzo ausiliario del Mirage III C era il SEPR841, quello del Mirage IIIE era il SEPR844. Erano alimentati ad acido nitrico il primo, ad acido nitrico e kerosene il secondo, estremamente corrosivi. Potevano essere azionati e spenti per 6 volte di seguito o fino al termine del combustibile, per una durata complessiva di 80 secondi. Davano una bella spinta al motore, non proprio potentissimo, del Mirage (che aveva un rapporto spinta/peso non elevatissimo).

La spinta ad alta quota era di circa 1700 kg. Si dice che un Mirage col motore all'80% a secco ed il razzo in funzione, fosse equivalente ad un Mirage senza razzo e postbruciatore al massimo!

Link to comment
Share on other sites

un propulsore in piu in pratica...penso x gli intercettori..è stato usato solo da questo aereo? perché non viene piu utilizzato? grazie

Link to comment
Share on other sites

Domanda:

un propulsore in piu in pratica...penso x gli intercettori..è stato usato solo da questo aereo? perché non viene piu utilizzato? grazie

 

Risposta (leggete sempre una discussione dall'inizio ragazzi):

.Era un concetto in uso in quel periodo da molti (anke per il mig 21 si studiò una soluzione analoga) per sopperire alle carenze di salita risolte poi tranquillamente con motori più potenti.Allo stato delle cose il razzo è risultato poco pratico.

Precisiamo inoltre che l'installazione del razzo comportava un peso aggiunto e che a nessuno fa piacere andarsene in giro con un bel razzo pieno di acido citrico sotto la pancia...

 

raga ma questo mirage III viene usato ancora???

Bella li' zio...cioè.. ci so' ancora dei marcioni che usano sto' ferro...

 

http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_Dassa...e_III_operators

 

Spero tu sappia usare l'inglese tipo! ^_^ (ehhh quanta pazienza)

Edited by Takumi_Fujiwara
Link to comment
Share on other sites

Il Mirage IV era impiegato nell'attacco strategico con un singolo ordigno nucleare AN22 da 70 kt (in seguito sostituito con il missile ASMP da 150-300kt, secondo le fonti) . I Mirage III potevano montare una bomba nucleare AN52 da 15-25 kt, per missioni nucleari tattiche.

Link to comment
Share on other sites

acido citrico takumi quello che c'è nelle spremute d'arancia? :rotfl:

 

 

eheh si in effetti...

Ora capisco l'espressione acido CItrico rosso fumante eheheh..E' un Bravo arancia rossa scaldato...

 

Cmq,scusate per il qui-pro-quo ragazzi...Ma con questo caldo una bella spremuta è quella che ci vuole,quindi vado ad abbeverar...ehm a bere da un Mirage..

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

raga ho trovato qualche informazione in più sul Mirage III!!!

Esportato in grandi quantità ed utilizzato in numerosi conflitti, Dassault MIRAGE III è senza domanda uno degli ornamenti dell'industria aeronautica francese in materia di aerei di combattimento. Nel 1982, una nuova versione di quest'apparecchio, Mirage 3NG (nuova generazione), ha preso l'aria per la prima volta, che estende un po'più le capacità dell'aereo francese. Il successo del MIRAGE III proviene soprattutto dall'elasticità notevole d'utilizzo il cui aereo ha saputo dare prova. Concepito alla partenza come intercettore, quest'aereo si affermò rapidamente come una macchina polivalente capace di effettuare missioni d'attacco al suolo o di riconoscimento. Lo sviluppo del sistema d'arma fu intrapreso grazie alle dieci MIRAGE IIIA comandati dalle autorità governative e costruisce tra il 1958 ed il 1959. Uno solo di quest'apparecchi aveva volato quando, nell'agosto 1958, l'esercito dell'aria fece i suoi primi ordini di serie, che affermano la sua fede nelle qualità di questa macchina. Con la MIRAGE III, Dassault intendeva realizzare un aereo di una grande semplicità d'intervista e di una disponibilità operativa elevata. La migliore prova del successo del produttore francese in questi due settori è l'utilizzo intensivo che fecero gli Israeliani degli apparecchi di questo tipo in servizio nella loro forza aerea durante la guerra dei sei giorni. Durante i giorni duri del giugno 1967, le MIRAGE IIICJ del Heyl Ha'Avir non compierono meno di dodici uscite al giorno, il tempo di approvisionnemt in combustibile ed in munizioni tra due missioni essendo riportato di venti a sette minuti. Il ritmo adottato dalla forza aerea israeliana nel corso di questo conflitto fu così elevato che la Giordania, l'Egitto e la Siria furono convinti che lo Stato ebrei addressé negli Stati Uniti e nel Regno Unito per affittare apparecchi supplementari.

Di costruzione interamente metallica, la MIRAGE III possiede una fusoliera che risponde alla legge delle superfici e comporta sette sottoinsiemi diversi. Fornito di una sede eiettabile Martin-Baker, l'abitacolo di quest'apparecchio è compatto ma dispone di strumenti e di comandi sistemato in modo logico. Tutti quest'elementi sono miniaturizzati, ad eccezione di quelli che appaiono sul cruscotto e dello schermo del radar. Questa formula ora superato era allora rivoluzionaria, essendo l'aereo dotato di un sistema di navigazione automatica molto sofisticato. L'attrezzatura Doppler Marconi, situata in un carenaggio sotto fusoliera, permette di alimentare in informazioni diverse un elaboratore oggi disusato.Piuttosto che una sezione d'ala troppo fine, che avrebbe reso necessari metodi di costruzione nuovi, Dassault preferì adottare un profilo del 5% di spessore relativo, del quale poté usare tecniche correnti di realizzazione dei profili. Questa scorrevolezza moderata del profilo, unita ad una fune media di profilo abbastanza grande, offre un volume inferiore d'ala che permette di mettere ai matti gambe del treno principale ed una quantità considerevole di combustibile. Le ali del MIRAGE III comportano scatole di torsioni coperte di pannelli di rivestimento che lavorano che comprendono raidisseurs strutturali. Comandati da un sistema idraulico, gli elevoni sono dotati di un dispositivo di restituzione degli sforzi sull'impugnatura a spazzola. Il treno tricycle ritrattabile è fornito di freni a disco, il rallentamento dell'aereo al suolo che può essere garantito da un paracadute di frenata. La MIRAGE III potrebbe operare da terreni sommariamente sistemati in caso di necessità. Semplicità ed affidabilità sono i due termini che Snecma occupazione per spiegare le qualità del reattore Atar 09C di 6200 kgp con réchauffe che fornisce ultimi le MIRAGE III di serie. Derivato di un reattore tedesco della fine della seconda guerra mondiale, Atar non presenta tutti i miglioramenti dei propulseurs attuali. Le prestazioni ad alta altitudine possono essere aumentate grazie ad un motore-razzo SEPR.844 delle 1500 kgp, che può essere sostituito in meno di venti minuti da un serbatoio supplementare che porta la capacità massima in combustibile a 3320 l. per le missioni a lunga distanza, MIRAGE III può portare via sotto profili due serbatoi ausiliari di 600,.1300 o 1700 l.

Link to comment
Share on other sites

raga ho trovato qualche informazione in più sul Mirage III!!!

....

 

Ehm... :rolleyes: in realtà, per il Mirage III, basta guardare nell'homepage del sito e cliccare su http://www.aereimilitari.org/Aerei/MirageIII.htm

dove ci trovi tutto o quasi.

Qui il problema era di reperire informazioni sulla specifica questione del razzo SEPR.

Edited by lender
Link to comment
Share on other sites

Guest Andrea29

bastava potenziare il motore certo che sono ingenui questi francesi o già trovato io la soluzione e loro in 4-5 anni non ci hanno proprio pensato hanno soltanto tolto il razzo!!(scherzo ovviamente :rotfl: )

 

apparte gli scherzi qualcuno sa se sono mai successi incidenti a causa del razzo sepr es problemi con il combustibile molto infiammabile del razzo?e come mai alla fine hanno deciso di toglierlo?

Edited by Andrea29
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

×
×
  • Create New...