Jump to content
Sign in to follow this  
cruise

Fucili d'assalto

Qual'è il vostro fucile d'assalto preferito???  

136 members have voted

  1. 1. Eccoli elencati alcuni

    • M-16
      33
    • M-4
      35
    • XM-177
      3
    • Galil AR
      5
    • AK-47
      19
    • VZ-58
      1
    • Stg-44(anche se è un po' vecchio)
      7
    • Me ne piacciono altri(scrivete quale vi piace nelle risposte)
      34


Recommended Posts

Guest maxtaxi

Grazie Einhejar ho corretto l’errore.

Le cartucce usate in questo momento sono le M193, M855, M196, M856/SS-109 e XM 193. almeno queste sono quelle che conosco.

Ad esse o con nuovi codici sono stati immessi nei reparti le suddette:

FMJ Full Metal Jacket palla standard del comune membro delle forze armate.

JSP Jacketed Soft Point palla in piombo e corona in ottone generalmente usata per i tiri da esercitazione.

JHP Jacketed Hollow Point generalmente in dotazione ai reparti SF; è una palla tronco conica, alla sua sommità è presente una piccola incisione per favorire l’apertura a fungo a contatto balistico avvenuto (all’impatto), per sopprimere con il maggiore joule possibile senza che la palla attraversi il corpo.

BT Boat Tail è studiata particolarmente per i tiri a lungo raggio. Il peso della palla è maggiore e sagomata in modo da opporre minor superficie ai venti laterali.

 

M193: palla da 55gr FMJBT.

M196: 55gr Tracciante. Questo tipo di munizione ha causato i maggiori inconvenienti. Generalmente nei modelli M16/M4 con selettore di tiro a raffica controllata di 3 colpi.

M855: 62gr FMJBT.

SS-109 NATO adottata dal 1980 si differenzia dal modello precedente USA per la lunghezza della corona del bossolo. È infinitesimale ma è importante al fine che alla bocca di uscita la palla europea è più veloce. Questo si traduce che lo stesso obj alla stessa distanza, il bersaglio verrà colpito più in alto rispetto alla palla americana avendo percorso una traiettoria più tesa. Cosa significa in pratica? Se io taro il cannocchiale a 600 metri, la palla americana colpirà l’obj a 570 metri… MANCANDOLO!!!

M856: 61gr Tracciante.

M856: IMI con palla pesante da 61.7 grani. Usata dalle FS in possesso dell’M4.

M995: 62gr FMJBT AP con penetratore nell’anima allo tungsteno. Proiettile speciale adottato solo dalle forze di polizia.

M996: Tracciante.

 

NOTA: il SA80 spara meglio con la pallottola americana che non con quella europea cui il progetto era stato studiato appositamente.

 

M16A1 è in dotazione alla Guardia Nazionale e alle forze di completamento detta anche Riserva (sono 2 cose differenti) alla Air Force. A loro sono distribuiti ancora le M193 cui gli arsenali sono pieni.

M16A2-4 ed M4 sparano quasi esclusivamente con l’M855, diversamente si vede le problematiche cui hanno sofferto. Le canne e il passo delle righe sono studiate apposta per la nuova munizione mentre il modello A1 è indicato per la vecchia cartuccia.

 

Molte unità delle Special Forces, impegnati in Afghanistan e in Iraq, usano le Mk262 e Mk262 Mod1. Queste sono caratterizzate da palle pesanti da 77 grani in JHP. Sono stati distribuite munizioni ad uso sperimentale da 69 grani fabbricate da una nota casa produttrice italiana. Queste palle si differenziano per peso e forma. A detta della casa sono state studiate per avere il massimo dell’efficienza fino a 250 metri. La 77 grani è quella più amata dai nostri del NONO e del Comsubin.

Share this post


Link to post
Share on other sites

parlando del sondaggio:

hai messo un botto di fucili ma il migliore l'hai lasciato fuori.. dov'è il G36? :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie Cruise, diciamo che in inglese non sono un drago comunque quel sito l'ho già visitato più volte dato che anche se da poco mi sono appassionato alle armi da fuoco, specialmente ai fucili di precisione .

So di essere un pò OT (ma non voglio aprire un nuovo topic per 2 domande) e vorrei sapere tipo se è usato da qualche forza militare o se è/è stato un concorrente del H&k 416 o cose del genere che non sono spiegate nel sito.....

Grazie ancora

 

Si, il barret rec7 è coe un concorrente del g36 della H&K.

Può essere un' alternativa all' M4, e quindi è probabile che possa aver trovato utilizzo, ma non ho abbastanza fonti. é molto versatile, può utilizzare sia catucce 5.56 che 6.8mm Remington SPC, nelle varianti con il caricatore da 5, 10, 20, 28 o 30 colpi. é l'ideale per sparare sulle distanze tra i 600 e gli 800 metri, e il suo rateo di fuoco è sui 700 colpi al minuto, mentre in media, se si spara automaticamente, se ne contano 90, mentre 45 se si spara semiautomaticamente.

Come l'M4, questo fucile è adatto a fare fuoco di soppressione.

 

Mi dispiace, ma non so dirti altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

M-4 con lancia granate da 40mm sotto (il M203)

 

anche se il 5.56 è un calibro molto leggero...forse anche troppo!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sapevo che potesse sparare anche cartucce 5.56 :blink:

Comunque Cruise grazie ancora per le informazioni :rotfl::rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'M468, che ora viene anche chiamato rec7 non è un fucile nuovo ma semplicemente un kit di modifica per i fucili della serie colt del quale mantiene il lower receiver.

Oltre al calibro (il fucile camera solo il 6,8 remington e non il 5,56) modifica il classico sistema stoner di presa diretta del gas con un sistema con pistone a corsa corta di derivazione AR-18 che equipaggia tutti i fucili d'assalto di ultima generazione.

In conclusione è solo l'ennesimo kit di modifica della serie colt che tanto vanno di moda in america, niente di nuovo o di particolare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per motivi affettivi M 16 A1 . In Israele si usava anche silenziato con una patata sulla bocca. Provate a sparare da una camera , intonacherete i muri, ma funziona! Attualmente Tavor, ottimo tranquillante per persone (troppo) moleste.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest maxtaxi

Infatti il 5,56 è troppo leggero, per questo molte unità si stanno equipaggiando con il proiettile tipo mk262.

Se devo scegliere un fucile in base al calibro, all'ora resto al nostro vecchio e tanto amato FAL BM59 7,62. Avete mai sparato senza il tromboncino? Vi assorda a 10 metri e il baccano è tale che sembra che state sparando con una EMME cal 12,7.

Come munizione intermedia associato al fucile, l'AK47 resta un classico per tutti i teatri.

La nuova munizione da 6,8 è stata considerata l'optimum per i fucile moderni ma il costo di cambiare tutto sembra eccessivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema è anche che attualmente si combatte solo contro peronale non protetto, il 5,56 è stato pensato invece per la guerra classica.

Poi gli americani son sempre esagerati riguardo allo stopping power, se potessero fare una versione portatile del cannone da 5'' sarebbero forse contenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'M468, che ora viene anche chiamato rec7 non è un fucile nuovo ma semplicemente un kit di modifica per i fucili della serie colt del quale mantiene il lower receiver.

Oltre al calibro (il fucile camera solo il 6,8 remington e non il 5,56) modifica il classico sistema stoner di presa diretta del gas con un sistema con pistone a corsa corta di derivazione AR-18 che equipaggia tutti i fucili d'assalto di ultima generazione.

In conclusione è solo l'ennesimo kit di modifica della serie colt che tanto vanno di moda in america, niente di nuovo o di particolare.

 

Grazie, peccato io pensavo proprio fosse un nuovo modello e invece è solo una modifica per l'M4 che fregatura..... :(:(

Share this post


Link to post
Share on other sites
Grazie, peccato io pensavo proprio fosse un nuovo modello e invece è solo una modifica per l'M4 che fregatura..... :(:(

 

Non è solo una modifica, ma come ti è stato detto è un kit di modifica che mantiene il lover receiver dell'M-16....lascia che ti illustri brevemente la flessibilita del lover receiver dell'M-16...

m16-flex.jpg

Come vedi nella foto ci sono 3 upper receiver e un lover receiver . Il lover receiver è sempre lo stesso ma montando sopra i vari upper disponibili si ottengono armi diverse..ad esempio:

posso montare una parte superiore camerata per il calibro 5,56 M-16 oppure calibro 6,8 remington oppure 6,5 grendel ,458 socom , 50 Beowulf , i vari whisperer silenziati.... ottenento cosi una miriadi di fucili diversi mantenedo sempre la stessa parte inferiore, il che risulta utile sia per i militari ma soprattuto nel mercato civile consentendo cosi di avere un solo lover receiver ma molti fucili quanti sono gli upper receiver risparmiando parecchio; Gli upper receiver non si diversificano tra loro solo per il calibro possono avere anche meccaniche e configurazioni diverse. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si vede proprio la mia ingnoranza in questo campo :wip41::( ........

Grazie per la precisazione chiara e molto utile Einherjar :okok:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il mio preferito è lo sfortunato :pianto: H&K G11 che purtroppo non è stato adottato....

 

g11_scope.jpg

Altrimenti sempre dalla H&K , l'H&K416 e 417

 

hk416-1.jpg

 

hk417_12-2.jpg

 

 

e il primo poi vorrei anke avere altre informazioni sugli altri due

 

 

 

 

 

kiedo scusa x i doppi post :pianto::pianto:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io Io , te le do io le informazioni :lol: ,che come sai sono un grande fan di quelle armi.

 

Il G-11 è stato sicuramente il piu innovativo e ambizioso progetto di arma da fuoco dai tempi di John Moses Browning..e potenzialmente sarebbe stato il miglior fucile d'assalto di tutti i tempi, affossato pero come tutti i grandi progetti non da difficolta tecniche ma da ragioni squisitamente politiche/economiche

 

Il progetto del G-11 nasce negli anni 60 a seguito della necessita dell'esercito tedesco di rimpiazzare i G-3, l'arma da realizzare doveva essere leggera e in grado di sviluppare un'elevato volume di fuoco per incrementare le possibilita di messa a segno dei colpi visto che dalle esperienze maturate nella seconda guerra mondiale si era capito che gli scontri moderni avvenivano prevalentemente a distanze ravvicinate e che a decretare il vincitore dello scontro a fuoco non erano i risultati dei colpi mirati ma ben si il volume di fuoco..

su questa nuova dottrina i piu svelti furono i sovietici , mettendo in campo l'ak-47 , gli occidentali invece adoperavano tutti i battle rifle (G-3 FAL M-14) dottrinalmente sorpassati.

 

Tutto questo preambolo per rendere bene l'idea della generazione cui il G-11 appartiene e rendersi bene conto della rivoluzionarieta del sistema ; infatti come generazione il G-11 appartiene a quella dei fucili d'assalto 5,56 ma è molto piu innovativo avento gia dagli studi iniziali le seguenti caratteristiche:

 

1 Utilizzo di munizionamento caseless (munizioni senza bossolo)

2 rapidissima celerita di tiro (consentita tra le altre cose dal fatto di utilizzare le munizioni caseless)

3 caricatori di elevata capacita (sempre grazie alle caseless)

 

Il fucile è opera della Heckler & Koch mentre del munizionamento se ne occupava la Dynamite Nobel

 

La meccanica dell'arma:

 

g11_feed.jpg

 

L'arma è dotata di un cilindro/camera rotante il caricatore è sistemato sopra la canna con le munizioni che puntano verso il basso, la munizione entra nella camera che ruota di 90 gradi in modo che possa essere sparata (se la munizione è difettosa e non esplode quella successiva spinge via quella diffettosa verso il basso che viene espulsa) dopo lo sparro la camera ruota di 90 gradi per camerare un'altra cartuccia...

 

Un sistema del genere che non necessita dell'espulsione dei bossoli vuoti (non essendoci trattandosi di munizioni caseless) permette un ciclo estremamente veloce oltre 2000 colpi al minuto; questo unito ad un'altra peculiarita del G-11 permette di sparare 3 colpi in rapidissima successione con l'effetto che il rinculo del primo colpo sparato si manifesta solo dopo che il 3 ha abbandonato la canna e che quindi sara stato sparato senza che il rinculo si manifesti negativamente sulla precisione di tiro.

 

Tutto questo non sarebbe possibile solo grazie alla rapidissima celerita di tiro maa anche al fatto che : canna ,cilindro/camera sistema di alimentazione, e caricatore sono liberi di muoversi avanti e dietro nell'allogiamento receiver; cosi facendo se si spara a colpo singolo o a raffica continua alla normale cadenza di 460 colpi al minuto, a ogni colpo tutto il sistema per via del rinculo va indietro e a fine corsa manifesta il rinculo (smorzato) sul tiratore e poi ritorna in posizione, ma se si spara la velocissima raffica di 3 colpi a 2000RPM ils istema spara i 3 colpi prima di rinculare fino a fine corsa e quindi tutti i proiettili avranno lasciato la canna prima che il tiratore senta gli effetti del rinculo.

 

Il G-11 montava gia una semplice ottica integrata (come l'AUG) 1X e reticolo di mira circolare, I primi modelli usavano caricatori in polimero da 50 colpi, mentre nelle ultime versioni , come quelle di pre serie G-11K2 montavano caricatori da 45 colpi che potevano essere sistemati fino in tre affianacati per consentire un ricarico rapido dell'arma (come si fa oggi con i caricatori clippati fra loro)

 

g11_ammo.jpg

 

Le munizioni caseless consistono sostanzailmente in un blocco di propellente unito con colla infiammabile e "incollato" a innesco e proiettile, le prime versioni erano soggette a cook-off ovvero mancando di bossolo si riscaldavano facilmente e appena venivano inserite in una camera rovente avendo sparato a ritmo sostenuto si autoaccendevano e cosi facendo facevano ciclare l'arma e venivano sparate tutte le munizioni contenute nel caricatore senza che nessuno premesse il grilletto, in seguito anche questo inconveniente venne risolto.

 

Vennero presi in considerazione varie configurazione calibro palla ,comprensivi di munizionamento duplex ecc,e il calibro variò dall'iniziale 4,3mm del primo prototipo fino ai 4,9mm, i dati che si trovano in giro generalmente fanno riferimento al calibro 4,73 ovvero palla di circa 50 grani (3,24 grammi) e velocita alla bocca di 930/ 960 ms , dal pnto di vista della energia cinetica e solo di poco inferiore al 5.56x45 ma considerando il ridotto calibro delle munizioni da 4,73 si ottine una densita sezionale di parecchio superiore che credo le avrebbe assicurato caratteristiche balistiche piu pregevoli rispetto alla munizione standard NATO.

 

Le munizioni sono di forma quadrata per ottimizzare meglio il volume e perche la formula consente anche di salvaguardare meglio le munizioni da compressione nel caricatore (che ne potrebbe causare lo sbriciolamento),ovviamente i caricatori devono pero essere monofilari, anche se la Hecler 6 koch riusci a sviluppare anche un derivato del G-11. LMG-11 (light machinegun) che grazie ad un'ingegnosissimo sistema di alimentazione aveva a disposizione un caricatore da ben 300 colpi

g11lmg1.jpgLMG-11

 

g11lmgfeed.jpgSistema di alimentazione del LMG-11

 

 

Un'altro figlio del progetto del G-11 era una PDW caseless con munizioni piu piccole e meno potenti, che in seguito venne semplificato per adottare munizioni convenzionali e diede origine al MP-7

 

L'esercito tedesco sul finire degli anni 80 valuto il G-11 per l'adozione, ne risulto fuori una versione migliorata : G-11K2 con i gia citati caricatori ausiliari + ottiche rimovibili, attacco per baionetta e bipede.

Fu testato il G-11K2 nell'89 e i risultati furono entusiasmanti superando per quel che riguarda la precisione in combattimento il G-3 di almeno il 50%.

L'esercito ricevette il primo lotto di 1000 fucili nel 1990, ma subito dopo i problemi economici risultati dalla riunificazione con la germania dell'est , il nuovo corso politico post URSS , l'ingentedisponibilita di materiale ereditato dalla ex DDR , e la politica di standardizzazione dei calibri NATO, posero fine al programma.

 

Il G-11 sempre nel 90 fu testato dagli Americani per il programma ACR advanced combar rifle insieme all'ACR della Steyr a scopi valutativi ......

 

Per gli altri fucili un'altra volta Ok? se hai domande chiedi pure ;)

Edited by Einherjar

Share this post


Link to post
Share on other sites
e il primo poi vorrei anke avere altre informazioni sugli altri due

 

L'HK 416 è nato come upper receiver per la famiglia dell'M-16, come pure il Barrett Rec 7 (vedi messaggi precedenti in questa stessa discussione)

 

L'Heckler & Koch forte delle fruttuose esperienze maturate durante il programma di miglioramento dell'L-85 britannico, decisi di dedicarsi al miglioramento dell'M-16, infatti il HK416 nasce come upper receiver per l'M-16 , ma in seguito è diventato disèpnibile anche come arma completa con sia l'upper che il lover receiver costruiti dalla H&K .

 

Il sistema che aziona il HK416 è presa di gas con pistone a corta corsa (come il rec 7 che pero lo prende dal'AR-18) preso dal G-36

è un sistema piu affidabile rispetto alla presa di gas diretta perche non si hanno problemi con i residui di polvere. In'oltre la presa di gas è autoregolante e quindi si adatta bene ad ogni lunghezza di canna( mentr l'M-4 non disponendo di questo sistema dava un sacco di problemi per via dell'eccessiva pressione dei gas che aumentavano eccessivamente la velocita di ciclo stressanto e danneggiando l'arma)

 

Altre interessanti caratteristiche riguardano il buffer assembly, l'otturatore perfezionato, l'introduzione di una canna ottenuta per martellatura a freddo, e paramano con rotaie per accessori.

Le canne sono disponibili nelle lunghezze compresa tra i 10,5 e i 20 pollici

 

L'HK417 invece è semplicemente il fratello maggiore del 416 e ne ha tutte le caratteristiche gia elencate, solo che è camerato per il 7,62x51 è dispone di canne della lunghezza di 12 16 e 20 pollici. :)

 

 

 

EINHERJAR

BRAVO, BRAVO!!!

 

Grazie, Grazie :okok::)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se posso fare una piccola aggiunta ai completissimi topic di EINHERJAR posso far presente che il nuovo gioiellino HK si sta configurando come il best-seller della nuova generazione di fucili d'assalto su base stoner modificata, andando ad aggiudicarsi i corposi ordini per la sostituzione dei G-3 in Norvegia e, soprattutto, per il completo approviggionamento dell'esercito Turco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Voto M-16 per le caratteristiche generali, ma per l'estetica sicuramente l'M-14...anche quello ha fatto in tempo a sforacchiare qualche vietcong

Share this post


Link to post
Share on other sites
Molte unità delle Special Forces, impegnati in Afghanistan e in Iraq, usano le Mk262 e Mk262 Mod1. Queste sono caratterizzate da palle pesanti da 77 grani in JHP.

 

In Afghanistan 2 operatori delle forze speciali armati di SPR (Special Purpose Rifle) caricati con munizioni Mk262 Mod 0 in un solo scontro a fuoco hanno fatto fuori 75!!! talebani dico 75!! sparando solo 77 colpi. Purtroppo dell'evento non ho altre informazioni , ma mi piacerebbe avere maggiori dettagli in tal senso :)

Edited by Einherjar

Share this post


Link to post
Share on other sites
In Afghanistan 2 operatori delle forze speciali armati di SPR (Special Purpose Rifle) caricati con munizioni Mk262 Mod 0 in un solo scontro a fuoco hanno fatto fuori 75!!! talebani dico 75!! sparando solo 77 colpi. Purtroppo dell'evento non ho altre informazioni , ma mi piacerebbe avere maggiori dettagli in tal senso :)

 

Wow 75!!!!! Di quale paese erano gli uomini delle forze speciali?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×